La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE Cerchiamo di fare una giusta e adeguata alimentazione considerando che: Bisogna controllare il peso e mantenerlo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE Cerchiamo di fare una giusta e adeguata alimentazione considerando che: Bisogna controllare il peso e mantenerlo."— Transcript della presentazione:

1 LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE Cerchiamo di fare una giusta e adeguata alimentazione considerando che: Bisogna controllare il peso e mantenerlo attivo; Bisogna consumare un tasso più alto di cereali, legumi, ortaggi e frutta; Il sale non deve eccedere; Bisogna sapere come e quanti zuccheri dobbiamo consumare; Bisogna sapere il consumo di quanti e quali grassi;

2 NUTRIRSI BENE QUANTO? COME? QUANDO?DOVE? PERCHE'?

3 QUANTO Metabolismo basale; Percentuali nutrienti; Fabbisogno calorico; COME Conoscenza gruppi alimentari; Ripartizione degli alimenti; Porzionatura; QUANDO Ripartizione dei pasti nella giornata; DOVE Geografia della nutrizione; Nuovi tipi di ristorazione; PERCHE' Cibo:elemento di coesione sociale; Motivazioni piscologiche di un alimentazione errata;

4 Una sana alimentazione deve fornire tutti i nutrienti nelle percentuali che si identificano con la cosidetta DIETA PRUDENTE Ossia una dieta equilibrata e bilanciata in grado sia di assicurare un apporto di nutrienti adeguato ai fabbisogni che di preservare lo stato di salute nel tempo. Qualitativamente l'alimentazione giornaliera deve fornire: Il 55-60% delle calorie da Carboidrati; Non più del 30% delle calorie dei Lipidi; Il 10-15% delle calorie da Proteine;

5 FAST FOOD= CIBO VELOCE VELOCITA NELLA MATERIA PRIMA VELOCITA NELLA PREPARAZIONE VELOCITA NEL CONSUMO

6 VARIARE il più possibile le scelte alimentari: Assicura un apporto equilibrato di nutrienti essenziali(vit,aa,ac,grassi,ecc.); Combatte la monotonia dei sapori; Riduce il rischio di ingestione continua di sostanze estranee eventualmente presenti e di fattori antinutrizionali che possono risultare dannosa nel tempo; Svolge una funzione protettiva nei confronti dell'organismo. PER REAIZZARE UNA DIETA COMPLETA E ADEGUATA TRADUCENDO IN TERMINI PRATICI LE INDICAZIONI DELL' INN. IL METODO PIU' SEMPLICE E IMMEDIATO E' QUELLO DI RAGGRUPPARE I DIVERSI ALIMENTI A SECONDA DELLE LORO CARATTERISTICHE NUTRITIVE PRINCIPALI E RAPPRESENTARE OGNI GIORNO TUTTI I GRUPPI VARIANDO LE SCELTE ANCHE ALL'INTERNO DI OGNI SINGOLO GRUPPO. QUI PIRAMIDE ALIMENTARE La PORZIONE STANDARD riferita ad ogni singolo gruppo di alimenti è presa come UNITA' PRATICA DI MISURA DELLE QUANTITA' DI ALIMENTO CONSUMATA e corrisponde: Gruppo 1 (cereali e tuberi) a PANE 50g/Pasta 80g/PATATE 200g Gruppo 2 (frutta e ortaggi) a INSALATA 50g/ORTAGGI 250 g/frutta 150 g Gruppo 3 (latte ederivati) a LATTE o YOGURT 125 g/FORMAGGI 50g Gruppo 4 (carne, pesce, uova, legumi) a CARNE 100g/PESCE 150g/UOVA n°1(2-3 v. a sett)/LEGUMI SECCHI 30g Gruppo 5 (grassi da condimento) OLIO 10g (2-3 porzioni/die)

7 Gruppo 1 CARNI, PESCI, UOVA Carni e frattaglie fresche, prosciutto e salumi, insaccati vari, prodotti della pesca, uova, ecc. Principali apporti nutritivi Proteine di elevato valore biologico, ferro, alcune vitamine del gruppo B Gruppo 2 LATTE E DERIVATI Latte intero e scremato, yogurt, latticini, formaggi freschi e stagionati, ecc. Principali apporti nutritivi Proteine di elevato valore biologico, calcio, alcune vitamine del gruppo B Gruppo 4 LEGUMI SECCHI Fagioli, lenticchie, ceci, piselli, ecc. Principali apporti nutritivi Proteine di medio valore biologico, ferro, alcune vitamine del gruppo B FUNZIONE ENERGETICA Gruppo 3 CEREALI E DERIVATI Pane, pasta, farine, riso, patate, fecola, ecc. Principali apporti nutritivi Carboidrati, proteine di medio valore biologico, alcune vitamine del gruppo B Gruppo 5 GRASSI DA CONDIMENTO olio di oliva, olio di semi, burro, margarina, lardo, strutto, ecc. Principali apporti nutritivi Grassi, acidi grassi essenziali(acido linolenico)vitamine liposolubili(A,E) FUNZIONE REGOLATRICE Gruppo 6 ORTAGGI E FRUTTA Carote, albicocche, cachi, melone giallo, zucca gialla, peperoni gialli e verdi, spinaci, bietole, broccoletti, cicoria, broccoli siciliani, indivia, lattuga radicchio verde, ecc Principali apporti nutritivi Vitamina A, minerali e fibra Gruppo 7 ORTAGGI E FRUTTA Broccoletti di rapa, broccoli, cavolfiore, cavolo(bruxelles, cappuccio), patate novelle, peperoni, radicchio, spinaci, arance, limoni, mandarini, pompelmi, fragole, lamponi, more, ananas, kiwi, ecc. Principali apporti nutritivi Vitamina C, minerali, fibra

8 OLIO D OLIVA Il consiglio Oleicolo internazionale ha fissato i seguenti per la composizione acidica dei trigliceridi dellolio doliva. 0,0-1,5%Acido linoleico 0,3-3,5%Acido palmitoleico 0,5-5%Acido stearico 3,5-21%Acido linoleico 7,5-20%Acido palmitico 55,0-83%Acido oleico Come si può vedere lacido oleico(monoinsaturo) è in netta prevalenza;gli acidi grassi saturi sono presenti in quantità moderata, i polinsaturi in quantità limitata ma sufficiente ad assicurare un adeguato apporto di AGE e un buon equilibrio lo hanno lacido linoleico e linolenico.

9 1 cucchiainoCaffè + zucchero 100gr(1/2 bicchiere)Vino rosso 25gr.(5 cucchiaini)Olio extra vergine doliva 200gr.Mela A volontàInsalata verde 150gr.Carne di vitello arrosto 100gr.Pasta al pomodoro e basilico 50gr.Bruschetta al pomodoro MENU ISOCALORICO ALTERNATIVO

10 MATERIA PRIMA PROVENIENZA TERRITORIALE DEGLI ALIMENTI; TIPICIZZAZIONE DEGLI ALIMENTI; MAGGIORANZA PRODOTTI FRESCHI; CATENE DI DISTRIBUZIONE MEDIO PICCOLE; PROVENIENZA MULTIDIREZIONALE DEGLI ALIMENTI; STANDARDIZZAZIONE DEGLI ALIMENTI; MAGGIORANZA PRODOTTI SURGELATI; GRANDI CATENE DI DISTRIBUZIONE;

11 VARIETA' E FANTASIOSITA' DEI MENU'; VARIETA' NELLE TECNICHE DI COTTURA; MAGGIORI POSSIBILITA' DI CONTAMINAZIONI DA PARTE DEI GERMI. STANDARDIZZAZION E DEI MENU'; POCHE TECNICHE DI COTTURA(FRITTURA); MAGGIORI GARANZIE IGIENICHE. PREPARAZIONE DEI PIATTI

12 CONSUMO POSSIBILITA' DI UTILIZZO + EQUILIBRATO DEI NUTRIENTI; POSSIBILE UTILIZZO DI TUTTI I GRUPPI ALIMENTARI; POSSIBILE CONTENIMENTO DELLA QUOTA CALORICA; RAGGIUGIMENTO ADEGUATO DEL SENSO DI SAZIETA'; ECONOMICAMNETE SVANTAGGIOSO; FAVORIRE SPIRITO DI AGGREGAZIONE. UTILIZZO SBILANCIATO DEI NUTRIENTI(MAGGIO RI GRASSI); POCHI GRUPPI ALIMENTARI(no legumi-uova, poco verdura, frutta e cereali); QUOTA CALORICA ALTA; RAGGIUNGIMENTO TARDIVO DEL SENSO DI SAZIETA', SPESA CONTENUTA; FAVORISCE SPIRITO DI AGGREAZIONE NEI GIOVANI.

13 MENU' BASE 58%32%9.8%1226Kcal totali Sundae cioccolata Coca-cola grande Maionese Ketchup Patatine grandi Chees- burger GLUCIDILIPIDIPROTEINEKCAL


Scaricare ppt "LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE Cerchiamo di fare una giusta e adeguata alimentazione considerando che: Bisogna controllare il peso e mantenerlo."

Presentazioni simili


Annunci Google