La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 SICUREZZA DOMESTICA: comportamenti e atteggiamenti delle donne italiane.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 SICUREZZA DOMESTICA: comportamenti e atteggiamenti delle donne italiane."— Transcript della presentazione:

1 1 SICUREZZA DOMESTICA: comportamenti e atteggiamenti delle donne italiane

2 2 OBIETTIVI DELLINDAGINE Lindagine ha lo scopo di capire: quali sono gli incidenti domestici più frequenti chi subisce gli incidenti cosa pensano le donne italiane degli incidenti in casa quali cautele e dispositivi di sicurezza vengono adottati in famiglia

3 3 METODO DI RICERCA I dati presentati sono stati ricavati da due fonti: indagine Istat Aspetti della vita quotidiana (1999) campione di individui, rappresentativo della popolazione italiana indagine Eurisko Sicurezza domestica (2001) rilevazione mediante interviste telefoniche campione di 500 donne, rappresentativo delle donne italiane tra i 18 e i 74 anni di età

4 4 QUANTE PERSONE SUBISCONO INCIDENTI DOMESTICI in un anno oltre 3 milioni di persone subiscono incidenti domestici (Fonte: Istat) Fonti:indagine Istat Aspetti della vita quotidiana-1999 HANNO SUBITO INCIDENTI DOMESTICI NELLULTIMO ANNO non hanno subito incidenti domestici nellultimo anno popolazione italiana circa incidenti domestici ogni anno (Fonte: Istat) 1,2 incidenti per persona

5 5 QUANTE FAMIGLIE HANNO SUBITO INCIDENTI DOMESTICI negli ultimi 10 anni circa 3,5 milioni di famiglie hanno subito incidenti domestici (Fonte: Eurisko) Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 HANNO SUBITO INCIDENTI DOMESTICI NEGLI ULTIMI 10 ANNI non hanno subito incidenti domestici negli ultimi 10 anni famiglie in Italia

6 6 QUALI SONO GLI INCIDENTI DOMESTICI PIÙ FREQUENTI Ogni 100 incidenti, sono dovuti a: (Fonte: Eurisko – RISPOSTE GUIDATE) 34% ATTIVITÀ DI CUCINA ISTAT % ATTIVITÀ DI CUCINA Fonti:indagine Istat Aspetti della vita quotidiana-1999 indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 * senza danni alle persone *

7 7 DOVE AVVENGONO GLI INCIDENTI DOMESTICI Ogni 100 incidenti, avvengono in: (Fonte: Istat) Fonti:indagine Istat Aspetti della vita quotidiana-1999

8 8 QUALE LOCALE È CONSIDERATO PIÙ PERICOLOSO (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Secondo Lei, qual è il locale della casa più pericoloso per quanto riguarda gli incidenti domestici? (RISPOSTE SPONTANEE) Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 Il locale considerato più pericoloso è:

9 9 QUALI INCIDENTI SONO RITENUTI TIPICI DELLA CUCINA (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Quanto ritiene questi incidenti tipici del locale cucina? (RISPOSTE GUIDATE) MOLTO MOLTO+ABBASTANZA Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001

10 10 CHI SUBISCE GLI INCIDENTI DOMESTICI Ogni 100 incidenti, sono stati subiti da: (Fonte: Istat) Fonti: indagine Istat Aspetti della vita quotidiana-1999

11 11 LETÀ DI CHI SUBISCE INCIDENTI DOMESTICI Ogni 100 incidenti, sono stati subiti da: (Fonte: Eurisko) Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001

12 12 HANNO ADOTTATO MISURE PREVENTIVE IN FAMIGLIA (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Nella sua famiglia sono state adottate cautele particolari o vi siete dotati di sistemi per prevenire questi incidenti in cucina? Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 HANNO ADOTTATO MISURE NON HANNO ADOTTATO MISURE PARTICOLARI

13 13 I GRUPPI TIPOLOGICI Lindagine condotta da Eurisko, attraverso unanalisi statistica multivariata, ha individuato 3 tipologie di donne che hanno diversi profili socio-demografici, e anche diverse modalità di approccio alla questione della sicurezza domestica. Abbiamo così definito queste 3 tipologie: Le giovani equilibrateLe giovani equilibrate Le massaie ansioseLe massaie ansiose Le anziane disattenteLe anziane disattente

14 14 LE GIOVANI EQUILIBRATE (49% del campione) Sono donne giovani o giovanissime (18-44 anni) Vivono in famiglie con almeno 2 figli piccoli o, le più giovani, vivono ancora con i genitori Molte lavorano fuori casa come impiegate o commesse Hanno un livello distruzione medio-alto Sono presenti in tutte le regioni In genere nelle loro famiglie si è verificato qualche incidente in più rispetto alla media, ciononostante il loro grado di coinvolgimento sul tema della sicurezza domestica è moderato. Ritengono di avere adottato giuste misure per prevenire eventuali incidenti, ma le dotazioni che possiedono sono pari a quelle possedute mediamente da tutte le famiglie italiane. Ciò si traduce in un atteggiamento equilibrato, quasi rilassato e non particolarmente attivo sul tema della sicurezza in casa; sono cioè consapevoli dei rischi presenti in casa, ma tendono a proiettare possibili interventi piuttosto che attuarli (per loro tutti i piani cottura dovrebbero avere la valvola di sicurezza e tutti i forni dovrebbero avere il sistema a porta fredda).

15 15 LE MASSAIE ANSIOSE (21% del campione) Sono donne mature (45-54 anni) Vivono con il marito e uno o, al massimo, due figli grandi Sono casalinghe e i mariti sono impiegati o in pensione Hanno un livello distruzione medio-basso Sono presenti in tutte le regioni, con una lieve prevalenza al Nord e nelle città di media grandezza Dimostrano forte coinvolgimento sul tema della sicurezza domestica benché abbiano subito incidenti in misura inferiore alla media. La loro attenzione è rivolta soprattutto ai pericoli dovuti alle fughe di gas e, infatti, sono il gruppo che ha adottato più degli altri la valvola di sicurezza sui piani di cottura. Sul tema della sicurezza in casa dimostrano un atteggiamento vigile e attento che talvolta, però, si colora di un eccesso di allarmismo e di ansia che le porta ad affermare che tutti i tipi di incidenti sono in aumento rispetto al passato (fughe di gas, ustioni, allagamenti).

16 16 LE ANZIANE DISATTENTE (30% del campione) Sono donne non più giovani o anziane (55-74 anni) Vivono sole oppure con il marito ma senza figli in casa Sono casalinghe o pensionate e i mariti sono perlopiù in pensione Hanno un livello distruzione basso La loro presenza è equamente distribuita su tutto il territorio, con una lieve accentuazione nelle città medio-grandi È il gruppo più anziano e meno investito dal problema della sicurezza in casa. Subiscono più spesso incidenti come le cadute e il loro livello di dotazione di sistemi preventivi è piuttosto scarso (ad eccezione del rilevatore acustico di gas). Anche il loro grado di conoscenza dei sistemi stessi è inferiore alla media delle donne italiane. Appaiono, perciò, distratte e noncuranti, meno portate a riconoscere lesistenza del problema e, dunque, apparentemente meno disposte ad aderire ad istanze di prevenzione.

17 17 MAPPA DI POSIZIONAMENTO DEI GRUPPI TIPOLOGICI LIVELLO DI COINVOLGIMENTO NEL PROBLEMA DELLA SICUREZZA DOMESTICA GIOVANI EQUILIBRATE ANZIANE DISATTENTE MASSAIE ANSIOSE CICLO DI VITA

18 18 HANNO ADOTTATO MISURE PREVENTIVE IN FAMIGLIA (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Nella sua famiglia sono state adottate cautele particolari o vi siete dotati di sistemi per prevenire questi incidenti in cucina? (RISPOSTE SPONTANEE) Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001

19 19 APPROFONDIMENTI SU ALCUNE TIPOLOGIE DI INCIDENTI: Le fughe di gas in cucina Le scottature causate dallo sportello del forno Gli allagamenti provocati da elettrodomestici (lavastoviglie, lavatrice)

20 20 SITUAZIONI CONSIDERATE MOTIVI DI RISCHIO (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Secondo Lei quali sono le situazioni che rendo più elevato il rischio di …? (RISPOSTE SPONTANEE) FUGHE DI GAS Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 SCOTTATURE DA SPORTELLO DEL FORNO ALLAGAMENTI DA ELETTRODOMESTICI DISATTENZIONE APPARECCHI / TUBI VECCHI CATTIVO USO DEGLI APPARECCHI CATTIVA MANUTENZIONE GUASTI / DIFETTI DEGLI APPARECCHI COLLOCAZIONE DEGLI APPARECCHI PRESENZA DI BAMBINI

21 21 PRESENZA E NOTORIETÀ DELLA VALVOLA DI SICUREZZA (BASE: POSSIEDONO PIANO COTTURA A GAS – n = 475) Il vostro piano di cottura è dotato dellapposita valvola che interrompe lerogazione del gas in caso di spegnimento accidentale della fiamma? (RISPOSTE GUIDATE) Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 HANNO LA VALVOLA DI SICUREZZA NON HANNO LA VALVOLA DI SICUREZZA MA LA CONOSCONO TOTALEGIOVANI EQUILIBRATE MASSAIE ANSIOSE ANZIANE DISATTENTE NON HANNO LA VALVOLA DI SICUREZZA E NON LA CONOSCONO TOTALE 53%

22 22 OPINIONI SULLE FUGHE DI GAS (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Per ogni frase che leggerò mi dovrebbe dire quanto è personalmente daccordo (RISPOSTE GUIDATE) MEDIA SONO DACCORDO: Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001*punteggio medio da 1 (per niente daccordo) a 4 (molto daccordo) *

23 23 OPINIONI SULLE FUGHE DI GAS (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Per ogni frase che leggerò mi dovrebbe dire quanto è personalmente daccordo TOTALEGRUPPI TIPOLOGICI n=500 GIOVANI EQUILIBRATE n=243 MASSAIE ANSIOSE n=106 ANZIANE DISATTENTE n=151 tutti i piani cottura dovrebbero avere il dispositivo … il gas può essere pericoloso per le persone di tutte le età gli incidenti provocati dal gas sono dovuti alla disattenzione gli incidenti provocati dal gas sono in aumento SONO MOLTO DACCORDO Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001

24 24 PRESENZA E NOTORIETÀ DELLA PORTA FREDDA (BASE: POSSIEDONO IL FORNO – n = 494) Il vostro forno è del tipo a porta fredda, è dotato, cioè, di un sistema di sicurezza che riduce il calore emanato dallo sportello quando il forno è in funzione? (RISPOSTE GUIDATE) Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 TOTALEGIOVANI EQUILIBRATE MASSAIE ANSIOSE ANZIANE DISATTENTE HANNO LA PORTA FREDDA NON HANNO LA PORTA FREDDA MA LA CONOSCONO NON HANNO LA PORTA FREDDA E NON LA CONOSCONO TOTALE 46%

25 25 OPINIONI SULLE BRUCIATURE DA FORNO (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Per ogni frase che leggerò mi dovrebbe dire quanto è personalmente daccordo (RISPOSTE GUIDATE) MEDIA SONO DACCORDO: Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001*punteggio medio da 1 (per niente daccordo) a 4 (molto daccordo) *

26 26 OPINIONI SULLE BRUCIATURE DA FORNO (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Per ogni frase che leggerò mi dovrebbe dire quanto è personalmente daccordo TOTALEGRUPPI TIPOLOGICI n=500 GIOVANI EQUILIBRATE n=243 MASSAIE ANSIOSE n=106 ANZIANE DISATTENTE n=151 tutti i forni dovrebbero avere il sistema a porta fredda le scottature provocate dallo sportello del forno sono dovute alla disattenzione lo sportello del forno può essere pericoloso per le persone di tutte le età le scottature provocate dallo sportello del forno sono in aumento SONO MOLTO DACCORDO Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001

27 27 PRESENZA E NOTORIETÀ DEL DISPOSITIVO ANTIALLAGAMENTO (BASE: POSSIEDONO LA LAVASTOVIGLIE E/O LAVATRICE – n = 491) La vostra lavastoviglie/lavatrice è dotata dellapposito dispositivo antiallagamento che interrompe il flusso dacqua in caso di improvvise perdite? (RISPOSTE GUIDATE) Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001 TOTALEGIOVANI EQUILIBRATE MASSAIE ANSIOSE ANZIANE DISATTENTE HANNO IL DISPOSITIVO ANTIALLAGAMENTO NON HANNO IL DISPOSITIVO ANTIALLAGAMENTO MA LO CONOSCONO NON HANNO IL DISPOSITIVO ANTIALLAGAMENTO E NON LO CONOSCONO TOTALE 67%

28 28 OPINIONI SUGLI ALLAGAMENTI (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Per ogni frase che leggerò mi dovrebbe dire quanto è personalmente daccordo (RISPOSTE GUIDATE) MEDIA SONO DACCORDO: Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001*punteggio medio da 1 (per niente daccordo) a 4 (molto daccordo) *

29 29 OPINIONI SUGLI ALLAGAMENTI (BASE: CAMPIONE TOTALE – n = 500) Per ogni frase che leggerò mi dovrebbe dire quanto è personalmente daccordo TOTALEGRUPPI TIPOLOGICI n=500 GIOVANI EQUILIBRATE n=243 MASSAIE ANSIOSE n=106 ANZIANE DISATTENTE n=151 tutte le lavatrici/lavastoviglie dovrebbero avere il dispositivo antiallagamento gli allagamenti provocati da elettrodomestici possono provocare danni sia alla mia casa che ai vicini gli allagamenti provocati da elettrodomestici sono dovuti alla disattenzione gli allagamenti provocati da elettrodomestici sono in aumento SONO MOLTO DACCORDO Fonti:indagine Eurisko Sicurezza domestica-2001

30 30 SINTESI DEI RISULTATI PRINCIPALI

31 31 SINTESI DEI RISULTATI PRINCIPALI in un anno, si verificano circa 4 milioni di incidenti che coinvolgono più di tre milioni di italiani gli individui più colpiti sono le donne e le fasce detà mature le cause degli incidenti che vedono coinvolte le persone, oltre alle cadute, sono legate ad attività di cura della propria casa e, in particolare, ad attività che si svolgono in cucina ciò è confermato dal fatto che la cucina è effettivamente il locale dove avvengono più incidenti e, inoltre, è lambiente che le donne italiane vivono come il più pericoloso in assoluto

32 32 i pericoli che si associano alla cucina sono legati alla presenza del piano cottura e del forno: si temono bruciature e fughe di gas (benché lincidenza reale di questo tipo di incidente sia piuttosto bassa) quattro famiglie su dieci dichiarano di avere adottato sistemi di prevenzione contro gli incidenti in cucina, ma in molti casi ciò si limita allavere introdotto il salvavita, che peraltro è obbligatorio per legge, mentre solo una minoranza delle famiglie italiane ha adottato sistemi diversi e, comunque, non obbligatori

33 33 le fughe di gas in cucina sono il rischio più temuto: questo tipo di incidenti è considerato pericoloso per le persone di ogni età e molte donne ritengono che si tratti di un fenomeno in aumento ciononostante, il livello di prevenzione e di informazione a questo riguardo non è alto: le donne italiane ritengono che si tratti di incidenti dovuti principalmente alla disattenzione e solo metà di loro ha un piano cottura dotato dellapposita valvola di sicurezza; inoltre, gran parte di chi non possiede questo dispositivo non ne conosce neppure lesistenza

34 34 il forno non sembra percepito come una fonte di pericolo primaria e le bruciature che lo sportello caldo può provocare non vengono imputate al forno stesso, quanto piuttosto, alla distrazione di chi lo usa in questo caso, benché circa la metà delle famiglie dimostri un atteggiamento preventivo nellavere acquistato un forno dotato di porta fredda, tuttavia tra chi non possiede questo dispositivo il livello di informazione è molto scarso e, di nuovo, si attribuisce la causa degli incidenti alla disattenzione, e non al mancato uso di strumenti preventivi

35 35 tra gli incidenti che non provocano danni alle persone, gli allagamenti dovuti alla lavastoviglie/lavatrice sono i più frequenti; le donne italiane ritengono che le cause siano perlopiù strutturali (apparecchi/tubi) e solo in parte dovute a disattenzione si tratta di incidenti potenzialmente dannosi sia per la propria casa sia per gli appartamenti circostanti, ma solo un terzo delle famiglie adotta adeguate misure preventive come, per esempio, lacquisto di lavatrici e lavastoviglie dotate di del dispositivo antiallagamento anche in questo caso, il grado di informazione è molto basso e la gran parte delle donne italiane non conosce nemmeno lesistenza di questo dispositivo.


Scaricare ppt "1 SICUREZZA DOMESTICA: comportamenti e atteggiamenti delle donne italiane."

Presentazioni simili


Annunci Google