La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università di Pavia LUTILIZZO DELLE ISTITUZIONI UE NEL FISCAL COMPACT TRATTATI DI SCHENGEN E DI PRÜM I POTERI DI COMMISSIONE E CONSIGLIO NEGLI ARTT. 3.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università di Pavia LUTILIZZO DELLE ISTITUZIONI UE NEL FISCAL COMPACT TRATTATI DI SCHENGEN E DI PRÜM I POTERI DI COMMISSIONE E CONSIGLIO NEGLI ARTT. 3."— Transcript della presentazione:

1 Università di Pavia LUTILIZZO DELLE ISTITUZIONI UE NEL FISCAL COMPACT TRATTATI DI SCHENGEN E DI PRÜM I POTERI DI COMMISSIONE E CONSIGLIO NEGLI ARTT. 3 PAR. 2, 5 E 6 DEL FISCAL COMPACT I POTERI DELLA COMMISSIONE NELLART. 7 DEL FISCAL COMPACT I POTERI DELLA CORTE DI GIUSTIZIA NELLART. 8 DEL FISCAL COMPACT OPINIONI DIVERGENTI SULLA LEGITTIMITÀ DELLUTILIZZO DELLE ISTITUZIONI DELLUNIONE.

2 Università di Pavia ARTT. 3, PAR. 2, 5 E 6 DEL FISCAL COMPACT ART. 3, PAR. 2: AFFIDATO ALLA COMMISSIONE IL COMPITO DI ELABORARE PRINCIPI COMUNI PER I MECCANISMI NAZIONALI AUTOMATICI DI CORREZIONE DI BILANCIO. (~ 121 TFUE) ART. 5: ATTRIBUITO A CONSIGLIO E COMMISSIONE IL COMPITO DI APPROVARE E MONITORARE I PROGRAMMI DI PARTENARIATO ECONOMICO E DI BILANCIO CHE GLI STATI SOGGETTI A PROCEDURA PER I DISAVANZI ECCESSIVI DEVONO PREDISPORRE. (~ 121 TFUE) ART. 6: OBBLIGA LE PARTI CONTRAENTI A COMUNICARE EX ANTE I RISPETTIVI PIANI DI EMISSIONE DEL DEBITO A CONSIGLIO E COMMISSIONE. (~ 121 PAR TFUE) ART. 7: MAGGIORANZA QUALIFICATA INVERSA. DISPOSIZIONI COMPATIBILI CON LART. 13 TUE

3 Università di Pavia ART. 8 FISCAL COMPACT RICHIAMA ESPRESSAMENTE LART. 273 TFUE (LA CORTE DI GIUSTIZIA È COMPETENTE A CONOSCERE DI QUALSIASI CONTROVERSIA TRA STATI MEMBRI IN CONNESSIONE CON LOGGETTO DEI TRATTATI, QUANDO TALE CONTROVERSIA LE VENGA SOTTOPOSTA IN VIRTÙ DI UN COMPROMESSO) PROBLEMA RELATIVO A QUELLA PARTE DELLART. 8 NELLA QUALE SI AFFERMA CHE, SU IMPULSO DELLA COMMISSIONE, GLI STATI MEMBRI ADIRANNO LA CORTE DI GIUSTIZIA. IN REALTÀ NON ATTRIBUISCE ALLA COMMISSIONE UN NUOVO POTERE DI INTRODURRE UN RICORSO.

4 Università di Pavia LA SENTENZA PRINGLE (c-370/12) PRIMA QUESTIONE: LA REVISIONE DELLART. 136 TRAMITE LA DECISIONE 2011/99 RIGUARDA SOLO LE DISPOSIZIONI DELLA PARTE TERZA DEL TRATTATO? ED È VERO CHE NON ATTRIBUISCE NUOVE COMPETENZE ALLUNIONE? - GLI OBIETTIVI DEL MES NON TOCCANO LA POLITICA MONETARIA (CHE È ENUNCIATA TRA LE COMPETENZE ESCLUSIVE DELLUNIONE ALLART. 3, PAR. 1, LETT. C) TFUE, DISPOSIZIONE CONTENUTA NELLA PARTE I DEL TRATTATO). - LA MODIFICA DELLART. 136 NON ATTRIBUISCE NUOVE COMPETENZE ALLUNIONE, DAL MOMENTO CHE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ È COSTITUITO DAGLI STATI MEMBRI

5 Università di Pavia LA SENTENZA PRINGLE (2) IL MES È COMPATIBILE CON LE NORME DI DIRITTO DELLUNIONE EUROPEA? - IL MES NON INCIDE SULLA POLITICA MONETARIA: NON HA LOBIETTIVO DI MANTENERE LA STABILITÀ DEI PREZZI, MA DI SODDISFARE ESIGENZE DI FINANZIAMENTO DEGLI STATI. LEVENTUALE EFFETTO SULLA STABILITÀ DEI PREZZI È SOLO EVENTUALE. - IL MES NON INCIDE SULLA COMPETENZA DELLUNIONE AD ACCORDARE, SULLA BASE DELLART , UNASSSITENZA FINANZIARIA A UNO STATO IN CRISI. - LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI DA PARTE DEL MES È SUBORDINATA A UNA STRETTA CONDIZIONALITÀ, ED È DUNQUE COMPATIBILE CON LA NO BAIL-OUT CLAUSE (ART. 125 TFUE)

6 Università di Pavia LA SENTENZA PRINGLE (3) È LEGITTIMO LUTILIZZO DELLE ISTITUZIONI DELLUNIONE DA PARTE DEL MES? (LA QUESTIONE RIGUARDA ANCHE IL FISCAL COMPACT) - NEI SETTORI CHE NON RIENTRANO NELLA COMPETENZA ESCLUSIVA DELLUNIONE GLI STATI MMEBRI HANNO IL DIRITTO DI AFFIDARE ALLE ISTITUZIONI DELLUNIONE, AL DI FUORI DELLAMBITO DELLUNIONE, COMPITI CHE NON SNATURINO LE LORO ATTRIBUZIONI - LE FUNZIONI AFFIDATE ALLA COMMISSIONE E ALLA BCE DAL MES NON SNATURANO I COMPITI DI TALI ISTITUZIONI


Scaricare ppt "Università di Pavia LUTILIZZO DELLE ISTITUZIONI UE NEL FISCAL COMPACT TRATTATI DI SCHENGEN E DI PRÜM I POTERI DI COMMISSIONE E CONSIGLIO NEGLI ARTT. 3."

Presentazioni simili


Annunci Google