La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La nuova normativa sui prodotti fitosanitari Padova 31 maggio 2006 Strategia tematica per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Paola Nobili Sezione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La nuova normativa sui prodotti fitosanitari Padova 31 maggio 2006 Strategia tematica per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Paola Nobili Sezione."— Transcript della presentazione:

1 La nuova normativa sui prodotti fitosanitari Padova 31 maggio 2006 Strategia tematica per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Paola Nobili Sezione Sicurezza Alimentare, Sanitaria e Ambientale ENEA Centro Ricerche Casaccia Roma

2 il contesto Il Sesto Programma di azione comunitario in materia di ambiente ( ), adottato con Decisione n.1600/2002/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, definisce quattro aree prioritarie di intervento: 1.Cambiamento climatico 2.Natura e biodiversità 3.Ambiente e salute 4.Uso sostenibile delle risorse naturali e rifiuti

3 Sesto Programma di azione in materia di ambiente Per ciascuna area prioritaria vengono definiti i problemi, gli obiettivi e le azioni da intraprendere. 7 le strategie tematiche: Inquinamento dellaria Riciclo dei rifiuti Gestione delle risorse Protezione del suolo Ambiente urbano Uso sostenibile dei pesticidi Ambiente marino

4 Ciclo di vita di un prodotto fitosanitario: 1) messa a punto della molecola 2) studio dellefficacia e dei pericoli 3) valutazione del rischio e autorizzazione 4) impiego in agricoltura: - metodi di difesa - formazione delloperatore - controllo delle attrezzature per la distribuzione 5) definizione dei residui massimi 6) controllo dei residui nelle derrate e nellambiente

5 Al centro dellattenzione della nuova strategia individuata dalla Commissione per ridurre ulteriormente i rischi derivanti dalluso dei pesticidi: l utilizzatore del pesticida, le modalità di applicazione dei prodotti, incluse le attrezzature utilizzate per la loro distribuzione, le tecniche di difesa fitosanitaria (da quelle biologiche a quelle integrate), le misure precauzionali da adottare a livello territoriale fino alle misure di carattere finanziario e assicurativo Comunicazione della Commissione europea COM (2002) 349 Verso una strategia tematica per luso sostenibile dei pesticidi

6 Strategia sulluso sostenibile dei pesticidi I° obiettivo minimizzare i pericoli e i rischi per la salute umana e per lambiente: Piani nazionali per ridurre luso e i rischi dei pesticidi Misure specifiche per zone ecologicamente sensibili Aumento delle conoscenze sui rischi (ricerca) Sviluppo dei metodi di difesa innovativi (IPM, ICM, lotta biologica, ecc.) Adozione di sistemi di assicurazione

7 Strategia sulluso sostenibile dei pesticidi II° obiettivo migliorare i controlli sullimpiego e la distribuzione dei pesticidi: Rafforzamento dei controlli e delle rilevazioni sulle quantità utilizzate Ispezioni periodiche delle attrezzature di distribuzione: controllo delle macchine irroratrici in uso e delle macchine nuove Istituzione di un sistema obbligatorio di formazione/certificazione degli utilizzatori Creazione di sistemi di raccolta degli imballaggi usati

8 Strategia sulluso sostenibile dei pesticidi III° obiettivo ridurre i livelli di rischio dei pesticidi sostituendo le sostanze più pericolose con alternative più sicure: applicazione del principio di sostituzione

9 Strategia sulluso sostenibile dei pesticidi IV° obiettivo promuovere luso di coltivazioni a basso o nullo apporto di pesticidi: rafforzamento di alcune misure agro-ambientali (IPM, BPA, metodo biologico) revoca delle sovvenzioni previste dai regimi di sostegno della PAC, in caso di mancato rispetto delle condizioni ambientali (cross-compliance) armonizzazione dellimposta sul valore aggiunto

10 Strategia sulluso sostenibile dei pesticidi V° obiettivo Adozione di un sistema di monitoraggio dei progressi compiuti nel raggiungimento degli obiettivi della strategia: Relazioni periodiche sui risultati dei programmi nazionali di riduzione dei rischi Elaborazione di opportuni indicatori per il controllo del raggiungimento degli obiettivi

11

12 Incontri tecnici 1.Compliance – 10/03/2003 (manipolazione e utilizzo dei pesticidi secondo le prescrizioni e le precauzioni indicate sulle etichette dei prodotti, secondo gli obblighi di legge e/o protocolli duso volontari) 2.Irrorazioni aeree – 31/03/ Attrezzature – 27/04/2004 First European workshop on standardized procedure for the inspection of sprayers in Europe (SPISE) 4.Indicatori – 24/05/2004 Progetto HAIR (HArmonised environmental Indicators for pesticide Risk).HAIR 4.Incontro OECD sulla raccolta degli imballaggi vuoti - 22/06/2004

13 Studio Commissione Europea (Ottobre 2004) Assessing economic impacts of the specific measures to be part of the Thematic Strategy on the Sustainable Use of Pesticides (Rif: ENV.C.4/ETU/2003/0094R) Metodologia: definizione di opzioni alternative per lattuazione delle 8 misure determinazione e documentazione stato attuale nei Paesi Membri riguardo alle misure e alle opzioni identificazione delle flessibilità, causalità, impatto delle diverse opzioni stima degli impatti (economici, sociali, ambientali, salute) raccomandazione delle opzioni più appropriate

14 8 le misure per le quali la Commissione ha individuato la necessità di ulteriori valutazioni per stabilire limpatto economico nel contesto della Strategia Tematica: 1.Irrorazione aerea 2.Zone a ridotto o nullo uso di PPP 3.Raccolta sistematica di dati sullutilizzo di PPP 4.Formazione e certificazione degli utilizzatori 5.Controlli tecnici sulle attrezzature 6.Standards comuni per IPM 7.Protezione delle acque 8.Riduzione quantitativa degli utilizzi

15 Conclusioni 1.Il bilancio dellattuazione della direttiva 91/414/CEE può essere valutato positivamente, in relazione ai progressi compiuti nella direzione di un minor rischio dei prodotti fitosanitari 2.Lattenzione che la nuova Strategia riserva al momento intermedio del ciclo di vita dei prodotti fitosanitari indica la necessità di nuove azioni (coordinate) per lo sviluppo e la diffusione di metodi innovativi di difesa integrata (lotta biologica, IPM, buone pratiche) 3.La definizione delle priorità del futuro Piano nazionale per luso sostenibile dei prodotti fitosanitari richiede una azione coordinata da parte degli attori istituzionali, oltre che un pieno coinvolgimento degli stakeholders

16 Conclusioni E necessario procedere allindividuazione e alla selezione dei temi da approfondire (attività di ricerca, rilevazioni statistiche, controllo delle attrezzature per la distribuzione, sviluppo di sistemi di difesa integrata, strumenti economici, ecc.) Occorre tenere conto delle specificità regionali e locali (applicazione del principio di sussidiarietà) Listituzione di un tavolo tecnico di coordinamento tra amministrazioni centrali, regioni, organi tecnici e categorie interessate potrà permettere la definizione di uno schema di Piano nazionale, oltre ad un esame approfondito delle prossime proposte legislative della Commissione europea

17 Luso sostenibile dei pesticidi richiede un salto di qualità in termini di formazione: miglioramento delle capacità tecniche degli operatori nella scelta dei prodotti e delle modalità di applicazione degli stessi (Integrated Pest Management e Integrated Crop Management), efficacia e integrazione dei servizi di assistenza tecnica pubblici e privati, applicazione di sistemi di irrorazione innovativi e controllati periodicamente conoscenza a livello territoriale e in continuo delle condizioni meteo-climatiche e fitosanitarie.

18 Lo sviluppo del comparto produttivo agricolo troverà, sotto la spinta della competizione globale, nuovi e qualificati spazi di mercato: certificazione di origine dei propri prodotti, certificazione dei processi produttivi adottati, garanzia di un elevato grado di sicurezza alimentare, elevata compatibilità ambientale


Scaricare ppt "La nuova normativa sui prodotti fitosanitari Padova 31 maggio 2006 Strategia tematica per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Paola Nobili Sezione."

Presentazioni simili


Annunci Google