La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL METODO DEI CASI Economia aziendale Valentina Colarieti Tosti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL METODO DEI CASI Economia aziendale Valentina Colarieti Tosti."— Transcript della presentazione:

1 IL METODO DEI CASI Economia aziendale Valentina Colarieti Tosti

2 UN CASO E UNA DESCRIZIONE SCRITTA DI UNA SITUAZIONE IN UN CONTESTO DI BUSINESS (W. Waller Carson JR.) LA RELAZIONE TRAGLI ATTORI NELLE METODOLOGIE DIDATTICHE ATTIVE DOCENTE d d d d d d d d d d d d d d d d d d=discente

3 IL METODO DEI CASI PREVEDE TRE FASI DISTINTE LA FASE DI PREPARAZIONE DEL CASO LA FASE DI DISCUSSIONE LA FASE DI RIFLESSIONE CONCETTUALE/ CONCETTUALIZZAZIONE SUCCESSIVA ALLA DISCUSSIONE

4 PREPARAZIONE DEL CASO LA PERCEZIONE DEL PROBLEMA LINQUADRAENTO DELLIMPRESA ESAMINATA MEDIANTE LANALISI DELLE COORDINATE STORICHE, DI SETTORE, GESTIONALI, ORGANIZATIVE, DI ASSETTO PROPRIETARIO, DI PERFORMANCE ECONOMICO-FINANZIARIE E COMPETITIVE LANALISI/DIAGNOSI DELLA SITUAZIONE LA FORMULAZIONE E LA VALUTAZIONE DI ALTERNATIVE DI AZIONE

5 INQUADRAMENTO DELLIMPRESA LA STORIA DELLIMPRESA E DEI PRINCIPALI PERSONAGGI PRESENTATI NEL CASO IL SISTEMA DI PRODOTTO OFFERTO DALLIMPRESA LA SITUAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA, INTERPRETATA IN CHIAVE STORICA LA SITUAZIONE ORGANIZZATIVA, EVENTUALMENTE DESCRTTA MEDIANTE ORGANIGRAMMI E BREVI PROFILI DEGLI ATTORI CHIAVE LA SITUAZIONE DEL SETTORE E DEI PRINCIPALI CONCORRENTI

6 ANALISI/DIAGNOSI QUALI SONO I FATTI RILEVANTI ? ESSTEUN PROBLEMA REALE ? QUELE PRECISAMENTE ? QUALI SONO LE CAUSE E QUALI I SINTOMI ? FORMULAZIONE DI ALTERNATIVE DI SOLUZIONE QUALI ALTERNATIVE DI AZIONE SUSSISTONO ? IN CHE MISURA SONO FATTIBILI ? COME E QUANDO PRODURRANNO LA LORO EFFICACIA ? QUALI EFFETTI DISFUNZIONALI POSSONO MANFESTARSI ?

7 DISCUSSIONE DEL CASO UNA VALIDA DISCUSSIONE DEL CASO NON CONSISTE IN UNA SERIE DI DOMANDE DEL DOCENTE E DI RISPOSTE DEGLI STUDENTI QUANDO GLI STUDENTI INTERVENGONO COSI DA COLLEGARSI LUN LALTRO SENZA INTERFERENZE DA PARTE DEL DOCENTE, IL RUOLO DI QUESTI SI LIMTA A SEGUIRE –E A FAR SEGUIRE ALLA CLASSE- I CONTENUTI E LA DIREZIONE DEL DIBATTITO. IN UNA DELLE MIGLIOI SESSIONI A CUI HO ASSISTITO, DOPO LINIZIALE DOMANDA DEL DOCENTE: VUOLE COMINCIARE LEI SIGNOR X ?, EGLI NON DOVETTE FORMULARNE ALCUN ALTRA PER TUTTA LA DURATA DELLA DISCUSSIONE (KENNETH ANDREWS)

8 RIFLESSIONE SUL CASO DOMANDE GUIDA: CHE COSA SI IMPARA DA QUESTO CASO ? QUALE IL PROBLEMA ? QUALI SONO LE PRINCIPALI CONCLUSIONI CUI SIAMO PERVENUTI MEDIANTE LA DISCUSSIONE ? A QUALI CONCLUSIONI SAREMMO GIUNTI SE AVESSIMO APPLICATO ALTRI STRUMENTI O MODELLI DI ANALISI ? VI SONO ASPETTI CHE APPAIONO ANCORA NON CHIARI ?


Scaricare ppt "IL METODO DEI CASI Economia aziendale Valentina Colarieti Tosti."

Presentazioni simili


Annunci Google