La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Classi VA e VB presentano Poesie, parole di carta parole di luce.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Classi VA e VB presentano Poesie, parole di carta parole di luce."— Transcript della presentazione:

1 Le Classi VA e VB presentano Poesie, parole di carta parole di luce

2 Le immagini utilizzate per le presentazioni sono tratte dal libro Poesie, parole di carta, parole di luce. Il libro è stato realizzato dai bambini che, utilizzando varie tecniche, hanno tradotto in immagini le parole dei poeti.

3 Finchè ci saranno poeti che fermandosi in questo luogo lasceranno una scia luminosa con le loro parole, la poesia continuerà ad esistere in eterno. Il poeta, come lalbatro, domina col suo volo gli ampi spazi e gli orizzonti infiniti, le sue grandi ali lo rendono regale nel cielo. CHARLES BAUDELAIRE

4 P OESIA E POETA Amico, cosè la poesia e chi è il poeta ? È una musica, un suono, un accordo dolce e suadente, polemico e violento….. È una luce che spunta tra il grigiore del proprio pensare e i lampi del sentimento…. Poeta è chi sente,chi ama, chi dà la sua sete d infinito all umanità. La poesia ci aiuta ad essere liberi. La poesia non è mai soltanto del tutto seria, è anche un gioco, ma anche piacere, bellezza, felicità.

5 Conchiglia M'hanno portato una conchiglia. Dentro le canta un mar di mappa. Il cuore mi si riempie d' acqua con pesciolini d'ombra e d'argento. M'hanno portato una conchiglia. F. G. LORCA I pesciolini I pesciolini se la godono nel mare. Briose scheggioline di vita, le loro piccole vite sono festa per loro nel mare. D. H. LAWRENCE

6

7 LA BARCA A VELA Solca il mare la barca a vela, come il vomere la terra, e la variopinta tela gonfia di vento si piega ad ogni soffio pi ù violento quasi volesse fuggire, volare lontano come un solitario gabbiano. G. COLLI

8 Il Il risveglio del vento Nel colmo della notte, a volte accade, che si risvegli come un bimbo, il vento. Solo, pian piano, vien per il sentiero, penetra nel villaggio addormentato. Striscia, guardingo, sino alla fontana, poi, si sofferma, tacito, in ascolto. Pallide stan tutte le case, intorno; tutte le querce, mute. R. M. RILKE

9 La nebbia La nebbia arriva su zampine di gatto. S'accuccia e guarda la città e il porto sulle silenziose anche e poi se ne va. C. SANDBURG

10 Tamburo dargento Nel giardino lacqua suona il suo tamburo dargento. Gli alberi chiamano il vento e le rose lo tingono di profumo. Una ragnatela immensa fa della luna una stella. F. G. LORCA

11 GATTO DAUTUNNO Il gatto rincorre le foglie secche sul marciapiede. Le contende, vive le crede, alla scopa che le raccoglie. Quelle che dai rami alti scendono rosse e gialle sono cento farfalle che sfidano i suoi salti. La lenta morte dellanno non è per lui che un bel gioco, e per gli uomini che ne fanno al tramonto un bel fuoco. GIANNI RODARI

12 IL GATTO Vieni mio bel gatto, tira indietro gli artigli della tua zampa, e lasciami immergere nei tuoi begli occhi ove si mescola il metallo e l'agata. Il tuo sguardo, amabile bestia, profondo e freddo, taglia e penetra come un dardo. C. BAUDELAIRE

13 Il giorno di capodanno Lo distinguiamo dagli altri come se fosse un cavallino diverso da tutti i cavalli. Gli adorniamo la fronte con un nastro, gli posiamo sul collo sonagli colorati, e a mezzanotte lo andiamo a ricevere come se fosse un esploratore che scende da una stella. P. NERUDA

14 TRA I SASSI Spuntan qua e là tra i sassi della strada qualche ciuffetto derba e qualche stelo, vi brilla su una goccia di rugiada, e in quella goccia si riflette il cielo. Se guardi bene le piccole cose Trovi le grandi, le meravigliose. LINA SCHWARZ

15 Sera daprile Batte la luna soavemente Di là dai vetri Sul mio vaso di primule: senza vederla la penso come una grande primula anchessa, stupita, sola, nel prato azzurro del cielo. A. POZZI

16 La mia sera Il giorno fu pieno di lampi, ma ora verranno le stelle, le tacite stelle. Nei campi cè un breve gre di ranelle. Le tremule foglie dei pioppi, trascorre una gioia leggera. Nel giorno che lampi, che scoppi, che pace, la sera! G. Pascoli

17 Le farfalle Le farfalle ballano velocemente un ballo rosso nero arancione verde azzurro bianco granata giallo violetto nellaria, nei fiori, nel nulla, sempre volanti consecutive e remote. P. NERUDA

18 Dalla superba chioma dellacacia ravviata dal pettine del vento graziosamente sfuggivano riccioli di passeri cantori. FARFA

19 AGOSTO Agosto. Controluce e tramonti di pesca e zucchero. E il sole dentro la sera come il nocciolo nel frutto. La pannocchia serba intatta la sua risata gialla e dura. Agosto. I bambini mangiano pane nero e luna piena. F. G. Lorca

20 SPIGHE Le spighe a ciuffi si sono affollate sullargine della strada maestra: stanno affacciate a una lunga finestra…….. ……così amanti del sole, stanno in attesa che la sera riporti la grande distesa di lucciole innamorate di stelle. S. PORTO IL MIO CUORE E' UN PRATO Il mio cuore è un prato. Qualche fiore bianco. Qualche fiore giallo. Sul grano maturo un pettirosso si leva in volo. RAFFAELE CARRIERI

21 Semi di suono Sento il vento. Ha dentro semi di suono. Li posa e riposa nelle orecchie segrete dove sole e pensiero sono insieme. Quei semi di suono lentamente crescono in musiche rumori voci immense e dolci. In conchiglie cresce rumore di mare. Poi torna il vento. Sento soffi freschi asciugare rumori tagliare foglie alla musica e al suono fino al silenzio. Roberto Roberto Piumini

22 GLI AUTORI Gli alunni delle classi VA e VB LE INSEGNANTI Gabriela Sansavini Bruna Arcangeli Paola Biserni


Scaricare ppt "Le Classi VA e VB presentano Poesie, parole di carta parole di luce."

Presentazioni simili


Annunci Google