La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LO SVILUPPO COMPORTAMENTALE Dott. Franco Fassola Medico Veterinario Esperto in Comportamento Presidente S.I.S.C.A. Libero Professionista Asti www.veterinario.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LO SVILUPPO COMPORTAMENTALE Dott. Franco Fassola Medico Veterinario Esperto in Comportamento Presidente S.I.S.C.A. Libero Professionista Asti www.veterinario.it."— Transcript della presentazione:

1 LO SVILUPPO COMPORTAMENTALE Dott. Franco Fassola Medico Veterinario Esperto in Comportamento Presidente S.I.S.C.A. Libero Professionista Asti

2 Nello sviluppo comportamentale il cucciolo imparerà: a riconoscere la specie di appartenenza a riconoscere le specie amiche a riconoscere gli ambienti appaganti a comunicare ad organizzare/regolarizzare i comportamenti ad integrarsi nel gruppo sociale a diventare autonomo (attaccamento e distacco) a riconoscere la specie di appartenenza a riconoscere le specie amiche a riconoscere gli ambienti appaganti a comunicare ad organizzare/regolarizzare i comportamenti ad integrarsi nel gruppo sociale a diventare autonomo (attaccamento e distacco)

3 Competenzesociali Competenzesensoriali Competenzeemozionali Competenzecognitive

4 Di cosa abbiamo bisogno? promessa genetica equipaggiamento neuro-sensoriale ambiente partners sociali promessa genetica equipaggiamento neuro-sensoriale ambiente partners sociali

5 In che modo ? ProcessiProcessi Sviluppo neuro-vegetativo Attaccamento Impregnazione Auto-controlli

6 Lo sviluppo comportamentale 20% 80% Ereditarietà Apprendimento

7 Lo sviluppo comportamentale Sviluppo del comportamento legato allo sviluppo del sistema nervoso Tappe... Sviluppo legato allambiente circostante Sviluppo del comportamento legato allo sviluppo del sistema nervoso Tappe... Sviluppo legato allambiente circostante

8 La definizione di periodo sensibile Un periodo sensibile è una parte di tempo durante il quale si realizza un apprendimento facilitato e memorizzato a lunga scadenza. Ad ogni periodo corrisponde lacquisizione di comportamenti specifici di base. Un periodo sensibile è una parte di tempo durante il quale si realizza un apprendimento facilitato e memorizzato a lunga scadenza. Ad ogni periodo corrisponde lacquisizione di comportamenti specifici di base.

9 Cani si nasce o si diventa? 9 Periodi di sviluppo: Pre – natale Neonatale Di transizione Di socializzazione pre-adottiva Di socializzazione post-adottiva

10 Periodi di sviluppo 4 fasi G0 G10 G M periodo neonatale periodo di transizione periodo di socializzazione periodo prenatale

11 Periodo pre - natale 11 Possibilità di abituare alla manipolazione Sviluppo di preferenze alimentari Influenza sul carattere

12 Suggerimenti per il periodo pre - natale 12 Sicurezza e sanità del luogo di allevamento della madre Accurata gestione alimentare Manipolazione del ventre materno dopo il 40° giorno di gestazione Allestimento della zona parto: sicurezza, sanità, temperatura, umidità, areazione Contatti sociali intra-etero specifici per la madre

13 Il periodo neonatale riflesso di intrusione: orientamento verso il calore (termotattismo +) riflesso labiale riflesso labiale riflesso perineale riflesso perineale

14 Suggerimenti per il periodo neonatale 14 Sicurezza e sanità del luogo per la cucciolata Possibilità per la madre di mantenere costantemente il contatto coi piccoli Accurata gestione alimentare Manipolazione dei cuccioli durante la veglia Alimentare i cuccioli orfani con cadenza regolare e eseguire la corretta stimolazione perineale per farli sporcare Zona cuccioli: sicurezza, sanità, temperatura, umidità, areazione Gestione dei contatti sociali intra-etero specifici per la madre e la cucciolata

15 Periodo di transizione 15 Giorni: 14 – 21 Affinamento dei sensi: vista, udito, olfatto Comincia il processo di attaccamento alla madre Capacità propriocettive: percezione della postura e del movimento Affinamento del comportamento motorio/esplorativo Sviluppo delle soglie sensoriali reattive

16

17 Il periodo di transizione Apertura occhi ed inizio funzione uditiva Reazione di sussulto a rumori forti Diminuzione dei riflessi neonatali (labiale, perineale,di orientamento al calore…) Diminuzione dei periodi del sonno Inizio del processo di impregnazione e di attaccamento Apertura occhi ed inizio funzione uditiva Reazione di sussulto a rumori forti Diminuzione dei riflessi neonatali (labiale, perineale,di orientamento al calore…) Diminuzione dei periodi del sonno Inizio del processo di impregnazione e di attaccamento

18 Suggerimenti per il periodo di transizione 18 Sicurezza e sanità del luogo per la cucciolata Possibilità per la madre di mantenere/interrompere il contatto coi piccoli Accurata gestione alimentare Stimolazione sensoriale varia e graduale Mantenimento della zona cuccioli: sicurezza, sanità, temperatura, umidità, areazione Arricchimento dei contatti sociali intra-etero specifici Varietà di substrato e sicurezza dellambiente esplorativo

19 Periodo di socializzazione 19 Giorni: 21 – pubertà Aumenta lindipendenza del cucciolo I cuccioli sono lasciati più tempo da soli Esplorazione del mondo Contatto con persone e animali diversi Controllo del morso

20 Suggerimenti per il 1° periodo di socializzazione 20 Sicurezza, sanità, varietà del luogo per lattività ludica Possibilità per la madre di mantenere/interrompere il contatto coi piccoli Funzione educativa della madre: educazione al controllo motorio, interattivo/esplorativo, del morso Accurata gestione alimentare e svezzamento Arricchimento dei contatti sociali intra-etero specifici Arricchimento ambientale e sensoriale Contatto con altri adulti regolatori Incontri con figure relazionali differenti Favorire lesplorazione olfattiva Giorni:

21 Suggerimenti per il 1° periodo di socializzazione 21 Giorni:

22 2° Periodo di socializzazione 22 Giorni: Adozione Distacco Inserimento e attaccamento al gruppo Inserimento in famiglia Proprietario nuova figura di riferimento Orientamento alla crescita – educazione

23 3° Periodo di socializzazione 23 Giorni: pubertà Maturazione sociale Posizionamento e ruolo nel gruppo

24 Il cucciolo dalladozione alletà adulta Linizio di un cammino insieme Larrivo del cucciolo in casa Lapprendimento La gestione del premio Il proprietario come guida per il cane Come si muove la relazione Il gioco Il cucciolo si confronta con il mondo La maturità sessuale

25 Linizio di un cammino insieme Il proprietario, nel periodo post-adozione deve promuovere una crescita equilibrata del cucciolo che favorisca: La socialità La socievolezza Lintegrazione La curiosità verso il mondo La capacità di adattamento Gli autocontrolli La capacità di gestire la conflittualità

26 Linizio di un cammino insieme Leducazione è il risultato di: una quotidianità vissuta insieme di insegnamenti giornalieri Questo si ottiene con esercizi specifici o usando le situazioni che si presentano quotidianamente e rinforzando i comportamenti corretti 26

27 Larrivo del cucciolo in casa Consigliare al proprietario di: Allestire una cuccia per il cucciolo in camera da letto Favorire il distacco durante il giorno evitando di cercarlo quando gioca tranquillo o dorme nella sua cuccia Evitare leccessiva apprensione dando continuamente attenzione al cucciolo Evitare di interagire, continuamente, con il cucciolo Favorire lautonomia del cucciolo, lasciando che giri per casa e che si allontani dal padrone feromoni

28 Larrivo del cucciolo in casa: cosa insegnare al proprietario e al cucciolo Quando il cucciolo si avvicina il proprietario lo rassicura e lo incoraggia, con una coccola o un bravo, prendendo una postura bassa Poi il proprietario si alza e invita il cucciolo a riprendere lesplorazione Si insegna al cucciolo la prossemica di inizio e fine di una interazione che serve in molte situazioni EDUCATORE

29 Lapprendimento Lapprendimento passa attraverso linsegnamento I modo migliore per insegnare al cane è di premiare una sua azione corretta e di ignorarlo quando compie unazione sbagliata Il passo successivo è di mostrare il modo esatto per eseguire lo stesso comportamento EDUCATORE

30 Lapprendimento avviene con tre modalità diverse: LA CASUALITA, il cucciolo compie un comportamento corretto, il proprietario lo premia

31 Lapprendimento avviene con tre modalità diverse: Lingaggio il proprietario crea un problema che il cane deve risolvere Lesempio il proprietario guida il cane con lesempio o indirizzandolo con il gesto della mano verso la cosa da fare e poi lo premia 31 EDUCATORE

32 La gestione del premio Il premio funziona se non è abusato, è importante mantenere sempre la motivazione a compiere unazione per avere un premio Due tipi di premi: cibo / attenzione Attenzione: funziona come premio perché il cane è un animale sociale e collaborativo deve essere usata in modo corretto quando un cucciolo compie unazione corretta, il proprietario lo deve rinforzare con uno sguardo o una parola di approvazione pronunciata con tono di voce dolce lattenzione diventa un premio come il bocconcino se viene data e negata a tempo debito EDUCATORE

33 La gestione del premio Usare il premio quando il cane compie unazione corretta aumenta la sua autostima, rafforza la sua sicurezza ad affrontare situazioni nuove Iniziare con situazioni quotidiane che sono premiate, poi proporre esercizi semplici che possono essere risolti e quindi premiati, per passare a problemi più complessi, aumentando le sue dotazioni esperienziali e contemporaneamente la fiducia nelle sue capacità attraverso emozioni positive 33

34 Il proprietario come guida per il cane Il proprietario, crescendo il cucciolo, deve passare a svolgere il ruolo di guida: Deve essere un punto fermo a cui tendere, perché gli da sicurezza e lo guida Deve essere lintermediario tra lui e il resto del mondo Deve essere in grado di richiamare il cane quando è motivato da qualcosa allesterno – riposizionamento - Esercizi di centripetazione Il cane guarda il padrone poi inizia unazione: la calma, lo scambio, esercizio sulla ciotola

35 Il proprietario come guida per il cane la calma

36 Il proprietario come guida per il cane lo scambio 36

37 Valutare la relazione cane-padrone: La gestione delliniziativa La gestione della direzione La gestione dello spazio

38 Valutare la relazione cane-padrone: La gestione del cibo, come risorsa I rituali di arrivo e le richieste di attenzione da parte del cane

39 Valutare la relazione cane-padrone: Le attività competitive Se il cane si interpone spesso tra i membri della famiglia Il possesso di oggetti presenti in casa 39

40 Il gioco Strumento per favorire la crescita comportamentale del cucciolo Attività preminente per il cucciolo che il cane mantiene anche in età adulta, che lo diverte, lo rilassa e gli consente di apprendere uno stile comportamentale Gioco predatorio Gioco competitivo Gioco collaborativo Gioco di ricerca Gioco di attivazione mentale

41 Il gioco EDUCATORE

42 Il cucciolo si confronta con il mondo Puppy class: acquisizione per il cane della caratteristiche di partner sociale per luomo / consentire al padrone di conosce le caratteristiche sociali della specie cane: Non avere paura Non mostrare diffidenza verso gli altri cani Non avere comportamenti predatori Conoscere le regole sociali della specie Avere un comportamento specie-specifico Interagire correttamente sia nel gioco, sia nella relazione sessuale Avere un comportamento sessuale specifico della specie

43 La maturità sessuale Il cane adulto deve raggiungere la maturità comportamentale e sessuale, per fare ciò e necessario favorire: Lautonomia Lautostima Lindipendenza Il coraggio per esplorare il mondo La capacità di relazionarsi con gli eterospecifici in particolare con luomo

44 GRAZIE


Scaricare ppt "LO SVILUPPO COMPORTAMENTALE Dott. Franco Fassola Medico Veterinario Esperto in Comportamento Presidente S.I.S.C.A. Libero Professionista Asti www.veterinario.it."

Presentazioni simili


Annunci Google