La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 SERVIZIO EDI – Trasmissione Ambiente di Prova Da Operazioni su File si selezionerà Trasmissione Nome utente per laccesso alle applicazioni della ditta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 SERVIZIO EDI – Trasmissione Ambiente di Prova Da Operazioni su File si selezionerà Trasmissione Nome utente per laccesso alle applicazioni della ditta."— Transcript della presentazione:

1 1 SERVIZIO EDI – Trasmissione Ambiente di Prova Da Operazioni su File si selezionerà Trasmissione Nome utente per laccesso alle applicazioni della ditta (P.I. o CF-001) e la relativa Password di accesso alle applicazioni che si riscontra sulla stampa effettuata dopo il Primo accesso per la ditta

2 2 SERVIZIO EDI – Trasmissione Con SFOGLIA si selezionerà il file di Interchange precedentemente firmato Il sistema restituirà lesito ed un numero di invio file. IMPORTANTE Lesito dellInvio dovrà essere senza errori nè formali nè sostanziali per poter procedere allabilitazione dellambiente reale

3 3 SERVIZIO EDI – Ambiente Reale Dopo il primo invio con esito positivo, sempre dallambiente di prova, accedendo alla corrispondente funzione dal menù Operazioni di servizio, lutente potrà abilitarsi allambiente reale Il sistema risconterà gli invii in ambiente di prova e se non vi sono errori abiliterà lutente. Si potrà passare in Reale, direttamente dallambiente di prova, scorrendo fino a fondo pagina, dal link in figura. Si potrà ripetere linvio in ambiente Reale, selezionando dal menù OPERAZIONI SU FILE la voce Trasmissione

4 4 SERVIZIO EDI – Interrogazione Dal Menù Operazioni su File è possibile interrogare il sistema sui File Inviati Impostando dei criteri di ricerca è possibile ricercare i file trasmessi Cliccando sui Codici File è possibile visionare i dettagli e gli esiti

5 5 SERVIZIO EDI – Interrogazione In figura la schermata di Interrogazione dello specifico File Si potranno Visualizzare i Dettagli e Stamparli

6 6 SERVIZIO EDI – Interrogazione In figura la schermata di Interrogazione dello specifico File Cliccando sul link dellEsito, sarà possibile ottenere i Dettagli con lo specifico numero di Registrazione Protocollo)

7 7 SERVIZIO EDI – Prelievi Risposte Analoghe considerazioni per i Prelievi dei File dal Sistema Questo simbolo indica che il file non è visualizzabile in quanto munito di codice di autenticazione; in tal caso, occorre scaricare il file (cliccando con il tasto sinistro sul nome riportato nella colonna Risposta) e aprirlo con la funzione "Verifica" dell'applicazione "Firma e Verifica". Questo simbolo indica che la Risposta può essere visualizzata direttamente nel browser (consentito solo se il file non è firmato)

8 8 SERVIZIO EDI – Prelievi Esiti Analoghe considerazioni per i Prelievi dei File dal Sistema Questo simbolo indica che il file non è visualizzabile in quanto munito di codice di autenticazione; in tal caso, occorre scaricare il file (cliccando con il tasto sinistro sul nome riportato nella colonna Risposta) e aprirlo con la funzione "Verifica" dell'applicazione "Firma e Verifica". Questo simbolo indica che la Risposta può essere visualizzata direttamente nel browser (consentito solo se il file non è firmato)

9 9 SERVIZIO EDI – Firme elettroniche Enti Certificatori Riconosciuti dal CNIPA Actalis SpA Actalis SpA BNL Multiservizi SpA BNL Multiservizi SpA Banca Intesa SpA Banca Intesa SpA Banca Monte dei Paschi di Siena SpA Banca Monte dei Paschi di Siena SpA Banca di Roma SpA Banca di Roma SpA CNIPA CNIPA Cedacri SpA Cedacri SpA Cedacrinord SpA Cedacrinord SpA Centro Tecnico per la RUPA Centro Tecnico per la RUPA Comando C4 – IEW Comando C4 – IEW Comando Trasmissioni e Informazioni Esercito Comando Trasmissioni e Informazioni Esercito Consiglio Nazionale Forense Consiglio Nazionale Forense Consiglio Naz. del Notariato Consiglio Naz. del Notariato ENEL IT SpA ENEL IT SpA Finital SpA Finital SpA IT Telecom SpA IT Telecom SpA IT Telecom Srl IT Telecom Srl In.Te.S.A. SpA In.Te.S.A. SpA Infocamere SC.p.A Infocamere SC.p.A Lombardia Integrata SpA Lombardia Integrata SpA Postecom SpA Postecom SpA S.I.A. SpA S.I.A. SpA SOGEI SpA SOGEI SpA SSB SpA SSB SpA Sanpaolo IMI SpA Sanpaolo IMI SpA Saritel SpA Saritel SpA Trust Italia SpA Trust Italia SpA Consorzio Certicomm Consorzio Certicomm Si ricorda che per la firma digitale si dovrà utilizzare il software indicato dallente certificatore.

10 10 SERVIZIO EDI – Smarrimento PW Nel caso di smarrimento delle password, oppure se non si è provveduto alla stampa del codice di accesso, è possibile richiedere telematicamente un nuovo Codice di Accesso Personale recarsi presso uno degli Uffici abilitati dell'Agenzia per farsi riconoscere ed ottenere lo sblocco del codice. Istanza di Adesione Si otterrà la stampa del nuovo Codice di Accesso Personale, e la richiesta di sblocco codici da presentare, unitamente ai documenti di riconoscimento allUfficio Doganale competente

11 11 SERVIZIO EDI – Nuove Credenziali Gli utenti già autorizzati al servizio ma non ancora in possesso di firma digitale possono chiedere ed ottenere, lattribuzione delle credenziali di firma Si otterrà il codice di accesso. Lutente dovrà recarsi presso uno degli uffici abilitati per farsi identificare da un funzionario che procederà allattivazione delle credenziali. Lutente potrà rieffettuare la funzione di Primo Accesso descritta in precedenza dal sito del telematico per ottenere i pin per la firma digitale. Istanza di Adesione

12 12 SERVIZIO EDI – Modifiche autorizzazioni Le richieste di modifiche alle autorizzazioni già rilasciate devono essere inoltrate dai soggetti autorizzati esclusivamente per posta elettronica alla casella utilizzando un modulo excel scaricabile dallapposita sezione del sito delle Dogane (Servizio Telematico Doganale) Inoltre, mediante lapposita funzione "Modifica i tuoi dati" disponibile sul sito del Servizio Telematico Doganale – Ambiente reale, ogni soggetto autorizzato può comunque apportare autonomamente variazioni a: Indirizzo; C.A.P.; Città e provincia (sigla) della sede principale; Numero di telefono, numero di fax, indirizzo .

13 13 SERVIZIO EDI – Modifiche autorizzazioni Se le modifiche richieste comportano il rilascio di autorizzazioni associate a nuovi parametri di connessione o a nuove credenziali per la firma digitale, anche verso terzi soggetti, lunità "Qualità e sviluppo competenze ICT" comunicherà al richiedente lavvenuta predisposizione degli aggiornamenti, cosicché questultimo possa eseguire tempestivamente la funzione "Attiva modifiche" disponibile sul Sistema Telematico Doganale – Ambiente reale. La funzione consente di: attivare le modifiche; stampare il nuovo codice di accesso personale del richiedente (ove ricorra il caso); stampare gli eventuali nuovi codici di accesso personali di soggetti terzi, qualora destinatari di nuovi parametri di connessione o di nuove credenziali per la firma digitale.

14 14 SERVIZIO EDI – Modifiche autorizzazioni Entro i 30 giorni successivi allesecuzione della funzione "Attiva modifiche", i soggetti richiedenti devono: recarsi presso uno degli Uffici dellAgenzia delle Dogane abilitati esibire un valido documento di identità; se nelle modifiche è stato indicato linserimento di uno o più sottoscrittori, il richiedente deve consegnare i corrispondenti codici di accesso personali (stampati tramite la funzione "Attiva modifiche") a ciascuno di essi; questi ultimi, al fine di ritirare la propria autorizzazione, e solo dopo lavvenuto rilascio delle autorizzazioni relative al richiedente, devono: recarsi presso uno degli uffici abilitati dellAgenzia delle Dogane richiedere il rilascio o la ristampa dellautorizzazione allutilizzo del Servizio Telematico Doganale; esibire un valido documento di identità. Qualora il ritiro delle nuove autorizzazioni non avvenga entro 30 giorni dalla disponibilità della funzione "Attiva modifiche", le modifiche stesse saranno annullate e cancellate automaticamente dal sistema.

15 15 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Il Servizio Telematico Doganale è l'ambiente a disposizione degli utenti per lo scambio dei messaggi con l'Agenzia delle Dogane. Lo scambio di uno o più messaggi avviene mediante il trasferimento di file, denominati Interchange", costituiti secondo la seguente struttura. Struttura file Interchange Record di testa - Idoc Record di dettaglio 1 …….. Record di dettaglio N

16 16 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Interchange Idoc - Record di Testa L'Idoc è il record di testa a lunghezza fissa, con la seguente struttura: Num. CampoContenuto del campoRappr. 1 Codice utente abilitato (mittente del messaggio telematico) X(4) 2 Riservato all'Agenzia X(12) 3 Nome del flusso (vedi note seguenti) X(12) 4 Riservato all'Agenzia X(12) 5 Codice Ufficio 9(6) 6 Riservato all'Agenzia X(4) 7 Codice fiscale o numero partita IVA dell'utente autorizzato X(16) 8 Progressivo sede utente autorizzato 9(3) 9 Riservato all'Agenzia X(1) 10 Numero di record presenti nel flusso (compreso il record di testa Idoc) 9(5)

17 17 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Interchange Idoc - Record di Testa NOTE Il nome del flusso (campo 3) ha la seguente struttura:. = Codice identificativo dellutente abilitato (4 car. alfanumerici); reperibile sull'autorizzazione rilasciata all'utente dall'Ufficio delle Dogane per l'accesso al servizio telematico doganale = Data di inoltro dell'interchange (4 caratteri nel formato MMGG) = Tipo dell'interchange (1 car. alfab); per le dichiarazioni in materia di accise il sottocampo del campo 3(Nome del flusso) è identificato dal valore fisso "C" = Progressivo dell'interchange (2 car. alfanum.)

18 18 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Interchange Idoc - Record di Testa NOTE La colonna "Rappresentazione" (Rappr.) indica il tipo di campo e la lunghezza espresse con le seguenti notazioni: X(N): campo alfanumerico di lunghezza N; 9(N): campo numerico di lunghezza N;

19 19 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Interchange Idoc - Record di Testa Tale file deve essere obbligatoriamente firmato dall'utente mediante la funzione "Firma" dell'applicazione "Firma e Verifica", se è in possesso di certificato rilasciato dall'Agenzia delle Dogane o delle Entrate; l'utente può, inoltre, utilizzare certificati rilasciati da enti certificatori riconosciuti dal CNIPA, con i relativi prodotti rilasciati da questi per l'apposizione della firma. La dimensione massima consentita per ciascun file è di byte: detta dimensione è costituita dal record di testa - Interchange Idoc e dalla parte a lunghezza variabile specifica del tracciato, e può essere rilevata prima della "Firma" del file. Qualora il file da inviare ecceda detta dimensione è necessario registrare e inviare i dati su più file: in tale caso su ciascuno dei file risultanti deve essere registrato il record di testa di Idoc e il record "A - Dati di controllo".

20 20 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Struttura dei Tracciati e Caratteristiche dei Record Deve essere utilizzato il codice ASCII standard. L'organizzazione del flusso è del tipo sequenziale (line sequential) con record a lunghezza variabile terminanti con i caratteri di ritorno carrello e salto linea (identificati rispettivamente dai valori esadecimali "0D" e "0A"). Non occorrono caratteri di tabulazione per rappresentare l'assenza dei dati finali di un record (in altri termini, un record deve terminare con il carattere di tabulazione posto alla fine dell'ultimo dato presente). Due caratteri di tabulazione consecutivi rappresentano un dato assente. Un flusso è costituito logicamente da un record di "Dati di controllo" ed N (con N>=0) record per ognuno dei tipi previsti e di seguito descritti.

21 21 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Struttura dei Tracciati e Caratteristiche dei Record La struttura dei record di dettaglio è la seguente: DichiarazioneDati di controllo - Record A I Record B II Record B …… N Record B I Record D II Record D …… N Record D …… …… …… I Record F II Record F …… N Record F

22 22 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Struttura dei Tracciati e Caratteristiche dei Record Num Campo Progressivo di campo allinterno del messaggio Obbligatorietà Indica lObbligatorietà del Campo; assume i valori: SI = valore obbligatorioSI = valore obbligatorio OBB. ASS. = campo a disposizione dell'AgenziaOBB. ASS. = campo a disposizione dell'Agenzia NO = valore facoltativo, il contenuto del campo può essere presente o menoNO = valore facoltativo, il contenuto del campo può essere presente o meno COND = valore condizionato, il contenuto del campo è soggetto alle condizioni richiamate nella colonna "Condizioni"COND = valore condizionato, il contenuto del campo è soggetto alle condizioni richiamate nella colonna "Condizioni" Condizioni Indica se il campo è condizionato o meno e in legenda vi sono le condizioni dettagliate Contenuto del Campo Contiene la descrizione del campo Rappr. X(N) = campo alfanumerico di lunghezza N 9(N) = campo numerico di lunghezza N 9(N)V9(M) = campo numerico con decimali, di lunghezza N per la parte intera, di lunghezza M per la parte decimale. Il carattere "V" indica la posizione della virgola, che deve essere rappresentata con il carattere "."

23 23 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Struttura dei Tracciati e Caratteristiche dei Record Num. Campo POS. Contenuto del Campo Rappr. 11 Tipo File X(6) 27 Codice Accisa del Depositario Autorizzato X(13) 320 Data di Riferimento (AAMMGG) 9(8) 428 Tipo Record X(1)

24 24 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record DESCRIZIONE DEL TRACCIATO SETTORE ALCOLI Struttura dei Tracciati e Caratteristiche dei Record Dal Campo 5 vengono inseriti i dati specifici di ciascun tipo di record 529 …dati specifici per ciscun tipo di record…… I dati specifici di ciascun tipo record devono essere registrati, nella parte a lunghezza variabile, a partire dalla posizione 29 di ciascun record, uno di seguito all'altro separati da un carattere di tabulazione orizzontale posto alla fine di ciascun dato. I dati debbono essere registrati a lunghezza variabile, sopprimendo cioè gli eventuali caratteri non significativi (spazi a destra di un dato alfanumerico e zeri a sinistra di un dato numerico che non sia un codice).

25 25 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record LEGENDA DELLE CONDIZIONI CN01Il valore del campo è obbligatoriamente assente per tipo movimentazione "G", obbligatorio negli altri casi CN02Il valore di ciascuno dei campi da 6 a 11 deve coincidere con il numero dei record del tipo corrispondente presenti nel file CN03Il valore del campo è obbligatorio. Per tipo documento "DCP" indicare il numero del DAA che origina il carico parziale CN04Lo speditore deve riempire il campo indicando il numero del DAC se il tipo documento è uguale a "DAN" (DAA non scorta merce), ovvero il numero del DSC se il tipo documento è uguale a "XAB" per i trasporti collettivi CN05Il valore del campo è obbligatorio nel solo caso di partite spedite/ricevute. Per tipo documento "DAC" valore fisso "CUMULATIVO", per tipo documento "DSC" valore fisso "DESTINATARI VARI" CN06Per prodotti sfusi, ivi compresi i prodotti previsti nel D.L.vo 107 del 25/01/92 e non destinati al consumo finale, il valore del campo è obbligatoriamente assente. Per prodotti condizionati (contrassegnati o meno) il valore del campo è obbligatorio. Per tipo movimentazione "G" Il valore del campo è obbligatoriamente assente CN07Il valore del campo è obbligatorio anche se l'accisa è pari a zero. Si intenderà Accisa Sospesa solo nel caso in cui il campo "Codice posizione Fiscale" (campo 30) vale "002". CN09Il valore del campo è obbligatorio nel solo caso di partite spedite/ricevute

26 26 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record LEGENDA DELLE CONDIZIONI CN10Il valore del campo è obbligatorio per i tipi record "C", "F", "R" e "G", obbligatoriamente assente per i tipi record "A", "D" e "E": in questo secondo caso riempire il campo con otto caratteri "zero" CN11Il valore del campo è obbligatorio per tipo movimentazione "C" o "S", obbligatoriamente assente per tipo movimentazione "G" CN14Il valore del campo è obbligatorio per la produzione di birra, obbligatoriamente assente negli altri casi CN15Il valore del campo è obbligatorio tranne per gli aromifici. Indicare zero come quantità nel caso di tipo movimentazione "S" in regime sospensivo e tipo documento DAN CN16Il valore del campo è obbligatorio tranne per la birra e i prodotti intermedi. Indicare zero come quantità nel caso di tipo movimentazione "S" in regime sospensivo e tipo documento DAN CN17Il valore del campo è obbligatorio solo per la birra. Indicare zero come quantità nel caso di tipo movimentazione "S" in regime sospensivo e tipo documento DAN CN18 Il valore del campo è obbligatorio nel solo caso di partite spedite/ricevute

27 27 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Tutte le Tabelle di riferimento, sono dettagliatamente reperibili sul sito dellAgenzia delle Dogane al link Tabelle di Riferimento nella pagina raggiungibile tramite il seguente percorso: ACCISE -> TELEMATIZZAZIONE DELLE ACCISE -> SETTORE ALCOLI TABELLE DI RIFERIMENTO

28 28 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record -- 1 record per l'intero file NUM.OBBLIGATORIETÀCONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 1SI Valore fisso "ALCODA"X(6) 2SI Codice accisa del depositario autorizzatoX(13) 3CONDCN10 Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG") 9(8) 4SITA17Tipo recordX(1) 5SI Codice Fiscale / Partita IVA del depositario autorizzato X(16) 6COND CN02 Numero dei record di tipo "C"9(5) 7CONDNumero dei record di tipo "D"9(5) 8CONDNumero dei record di tipo "E"9(5) 9CONDNumero dei record di tipo "F"9(5) 10CONDNumero dei record di tipo "G"9(5) 11COND Numero dei record di tipo "R"9(5) 12SI Numero totale dei record presenti nel file, compreso il tipo "A" 9(6) Record A: DATI DI CONTROLLO

29 29 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record -- 1 o più record per ciascun documento. Nel caso in cui lo stesso documento sia relativo a più partite di prodotti, distinte anche solo per volume nominale delle confezioni, registrare un record per ciascuna partita, riportando su tutti i record gli stessi valori del documento nei campi da 22 a 27; -- nel caso di tipo richiesta "C" (cancellazione): per movimentazione "C"/"S" (carico e scarico) sono obbligatori i campi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10; per movimentazione "G" (giacenze contabili di fine giornata) sono obbligatori i campi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 e 9; -- nel caso di rettifiche (tipo richiesta "C" o tipo richiesta "C" seguito da "I") il campo Note è obbligatorio se i dati pervengono dopo le ore 12:00 del giorno lavorativo successivo alla Data di riferimento, e comunque dopo il primo invio di almeno un record relativo alla Data di riferimento; -- nel caso di tipo richiesta "A" (rientro terza copia DAA) sono obbligatori i campi 1, 2, 3, 4, 5, 22 e 23. Se con lo stesso documento sono state spedite più partite di prodotti, per il rientro della terza copia del relativo DAA deve essere inviato un solo record; -- nel caso di tipo richiesta "D" (cancellazione rientro terza copia DAA) sono obbligatori i campi 1, 2, 3, 4, 5, 22 e 23. Record C: MOVIMENTAZIONE PRODOTTI ALCOLICI

30 30 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record C: MOVIMENTAZIONE PRODOTTI ALCOLICI NUM.OBBLIGATORIETÀCONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 1SI Valore fisso "ALCODA"X(6) 2SI Codice accisa del depositario autorizzato X(13) 3CONDCN10 Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG") 9(8) 4SITA17Tipo recordX(1) 5SITA01Tipo richiestaX(1) 6SITA15Identificativo registro: Tipo registroX(1) 7SITA03Identificativo registro: Codice UfficioX(8) 8SI Identificativo registro: Anno protocollo (formato "AAAA") 9(4) 9SI Identificativo registro: Numero protocollo X(10) 10CONDCN11 Identificativo registro: Numero progressivo riga 9(7) 11CONDCN01, TA20Codice prodottoX(18) 12NO Quantità in chilogrammi9(11)V9(2)

31 31 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record C: MOVIMENTAZIONE PRODOTTI ALCOLICI NUM. OBBLIGATORIETÀ CONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 13CONDCN16 Quantità in litri anidri 9(11)V9(2) 14CONDCN15 Quantità in litri idrati 9(11)V9(2) 15COND CN14 Mosto ottenuto in litri: lettura iniziale9(10) 16CONDMosto ottenuto in litri: lettura finale9(10) 17COND CN17 Ettogradi9(11)V9(2) 18CONDGrado plato / Grado alcolico9(2)V9(2) 19CONDCN01, TA16Tipo stoccaggioX(1) 20COND CN06 Volume nominale confezioni9(3)V9(2) 21CONDNumero delle confezioni9(7) 22CONDCN11, TA05Tipo documento / verbaleX(3) 23CONDCN03, CN11Numero documento / verbaleX(21) 24CONDCN11 Data emissione documento / verbale (nel formato "AAAAMMGG") 9(8)

32 32 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record C: MOVIMENTAZIONE PRODOTTI ALCOLICI NUM.OBBLIGATORIETÀCONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 25CONDCN04 Numero del DAA cumulativo o del DAS collettivo X(21) 26CONDCN09, TA06 Provenienza / destinazione della merce (sigla paese comunitario) X(2) 27CONDCN05 Codice accisa / Codice ditta / Partita IVA / Codice fiscale / Codice Ufficio (del mittente, destinatario o proprietario) X(16) 28SITA07Tipo movimentazioneX(1) 29COND CN11, TA21(C), TA21(S) Causale di movimentazione9(3) 30CONDCN11, TA22Codice posizione fiscale9(3) 31SICN07, CN18 Accisa erariale a debito / Accisa sospesa 9(9)V9(2) 32NO NoteX(800)

33 33 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record D: "RIEPILOGO CREDITI E RIACCREDITI" -- 1 record per ciascun provvedimento scontato nel periodo -- nel caso di tipo richiesta "C" (cancellazione), sono obbligatori i campi 1, 2, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 e nel caso di rettifiche (tipo richiesta "C" o tipo richiesta "C" seguito da "I") il campo Note è obbligatorio se i dati pervengono dopo il 5° giorno successivo al termine di ciascun Periodo di riferimento (3° giorno per la prima quindicina di dicembre), e comunque dopo il primo invio di almeno un record relativo al Periodo di riferimento

34 34 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record D: "RIEPILOGO CREDITI E RIACCREDITI" NUM. OBBLIGATORIETÀ CONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 1SI Valore fisso "ALCODA"X(6) 2SI Codice accisa del depositario autorizzatoX(13) 3CONDCN10Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG")9(8) 4SITA17Tipo recordX(1) 5SITA01Tipo richiestaX(1) 6SI Anno di riferimento del riepilogo dell'accisa (formato "AAAA") 9(4) 7SITA09Periodo di riferimento del riepilogo dell'accisa9(2) 8SITA03Codice UfficioX(8) 9SI Numero del provvedimento (Protocollo)9(7) 10SI Data del provvedimento (nel formato "AAAAMMGG") 9(8) 11SI Importo complessivo9(9)V9(2) 12SI Importo scontato9(9)V9(2) 13SITA18Imputazione dei tributi (Capitolo)X(5) 14NO NoteX(800)

35 35 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record E: RIEPILOGO DELL'ACCISA -- 1 record per ciascun mese o quindicina, per capitolo; -- nel caso di tipo richiesta "C" (cancellazione), sono obbligatori i campi 1, 2, 4, 5, 6, 7 e 12; -- nel caso di rettifiche (tipo richiesta "C" o tipo richiesta "C" seguito da "I") il campo Note è obbligatorio se i dati pervengono dopo il 5° giorno successivo al termine di ciascun Periodo di riferimento (3° giorno per la prima quindicina di dicembre), e comunque dopo il primo invio di almeno un record relativo al Periodo di riferimento.

36 36 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record E: "RIEPILOGO DELL'ACCISA" NUM. OBBLIGATORIETÀ CONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 1SI Valore fisso "ALCODA"X(6) 2SI Codice accisa del depositario autorizzatoX(13) 3CONDCN10 Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG") 9(8) 4SITA17Tipo recordX(1) 5SITA01Tipo richiestaX(1) 6SI Anno di riferimento del riepilogo dell'accisa (formato "AAAA") 9(4) 7SITA09Periodo di riferimento del riepilogo dell'accisa9(2) 8SI CN07 Accisa a debito9(12)V9(2) 9SICrediti/riaccrediti utilizzati9(12)V9(2) 10SIStorni per merci rese ad accisa assolta9(12)V9(2) 11SITotale accisa a saldo9(12)V9(2) 12SITA18Imputazione dei tributi (Capitolo)X(5) 13NO NoteX(800)

37 37 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record F: GARANZIA SULLA CIRCOLAZIONE -- 1 record per ciascuna giornata; -- nel caso di tipo richiesta "C" (cancellazione), sono obbligatori i campi 1, 2, 3, 4 e 5. E' obbligatorio anche il campo 12 e era stato indicato nel tipo richiesta "I; -- nel caso di rettifiche (tipo richiesta "C" o tipo richiesta "C" seguito da "I") il campo Note è obbligatorio se i dati pervengono dopo le ore 12:00 del giorno lavorativo successivo alla Data di riferimento, e comunque dopo il primo invio di almeno un record relativo alla Data di riferimento.

38 38 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record F: GARANZIA SULLA CIRCOLAZIONE NUM. OBBLIGATORIETÀ CONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 1SI Valore fisso "ALCODA"X(6) 2SI Codice accisa del depositario autorizzatoX(13) 3CONDCN10 Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG") 9(8) 4SITA17Tipo recordX(1) 5SITA01Tipo richiestaX(1) 6SI Valore fisso "C" (cauzione)X(1) 7SI CN07 Importo complessivamente impegnato per le spedizioni 9(12)V9(2) 8SI Importo complessivamente svincolato per il rientro delle terze copie 9(12)V9(2) 9SI Importo complessivo nuovi provvedimenti accettati 9(12)V9(2) 10SIImporto complessivo provvedimenti scaduti9(12)V9(2) 11SIImporto complessivo disponibile9(12)V9(2) 12NO Codice fiscale del co-garanteX(16) 13NO NoteX(800)

39 39 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record G: MOVIMENTAZIONE CONTRASSEGNI DI STATO -- 1 record per ciascuna giacenza iniziale; -- 1 record per ciascuna movimentazione; -- nel caso di tipo richiesta "C" (cancellazione), sono obbligatori i campi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10; -- nel caso di rettifiche (tipo richiesta "C" o tipo richiesta "C" seguito da "I") il campo Note è obbligatorio se i dati pervengono dopo le ore 12:00 del giorno lavorativo successivo alla Data di riferimento, e comunque dopo il primo invio di almeno un record relativo alla Data di riferimento.

40 40 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record G: MOVIMENTAZIONE CONTRASSEGNI DI STATO NUM. OBBLIGATORIETÀ CONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 1SI Valore fisso "ALCODA"X(6) 2SI Codice accisa del depositario autorizzatoX(13) 3CONDCN10 Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG") 9(8) 4SITA17Tipo recordX(1) 5SITA01Tipo richiestaX(1) 6SITA03Identificativo registro: Codice UfficioX(8) 7SI Identificativo registro: Anno protocollo (formato "AAAA") 9(4) 8SI Identificativo registro: Numero protocolloX(10) 9SI Identificativo registro: Numero progressivo riga9(7) 10SITA23Tipo contrassegniX(1) 11SITA24Codice Taglio contrassegni9(2) 12SI Serie contrassegniX(3) 13SI Lotto contrassegni: Da9(9) 14SI Lotto contrassegni: A9(9) 15SITA25(C), TA25(S)Causale di movimentazione dei contrassegni9(3) 16SI Numero contrassegni9(7) 17NO NoteX(800)

41 41 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record R: RAVVEDIMENTO -- 1 record per ciascuna richiesta; -- nel caso di tipo richiesta "C" (cancellazione), sono obbligatori i campi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 15; -- nel caso di rettifiche (tipo richiesta "C" o tipo richiesta "C" seguito da "I") il campo Note è obbligatorio se i dati pervengono dopo le ore 12:00 del giorno lavorativo successivo alla Data di riferimento, e comunque dopo il primo invio di almeno un record relativo alla Data di riferimento.

42 42 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record Record R: RAVVEDIMENTO NUM. OBBLIGATORIETÀ CONDIZIONICONTENUTO DEL CAMPORAPPR. CAMPO 1SI Valore fisso "ALCODA"X(6) 2SI Codice accisa del depositario autorizzatoX(13) 3CONDCN10Data di riferimento (nel formato "AAAAMMGG")9(8) 4SITA17Tipo recordX(1) 5SITA01Tipo richiestaX(1) 6SI Anno di riferimento del riepilogo ("AAAA")9(4) 7SITA09Periodo di riferimento del riepilogo9(2) 8SI Importo maggiori tributi dovuti9(12)V9(2) 9NO Sanzione minima9(12)V9(2) 10NO Percentuale di riduzione9(3)V9(2) 11NO Importo sanzione9(12)V9(2) 12NO Tasso legale9(3)V9(2) 13NO N° giorni trascorsi dal termine di pagamento per interessi moratori 9(4) 14NO Importo interessi moratori dovuti9(12)V9(2) 15SITA10Imputazione dei tributi (Capitolo / Conto)X(5) 16NO NoteX(800)

43 43 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record I Tracciati descritti sono aggiornati al 9 maggio 2008 Tutti gli aggiornamenti, sono dettagliatamente reperibili sul sito dellAgenzia delle Dogane al link Tracciato depositario alcool nella pagina raggiungibile tramite il seguente percorso: ACCISE -> TELEMATIZZAZIONE DELLE ACCISE -> SETTORE ALCOLI

44 44 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record RETTIFICHE AI PROSPETTI RIEPILOGATIVI TELEMATICI Le rettifiche dei prospetti telematici possono essere solo di due tipi I = INSERIMENTO DI UN RECORD C = CANCELLAZIONE DI UN RECORD Per inserire un dato dimenticato (una movimentazione di prodotto, un riaccredito, etc), lutente dovrà inviare un record con tipo richiesta I. Per cancellare un dato erroneamente comunicato (una movimentazione di prodotto, un riaccredito, etc), lutente dovrà inviare un record con tipo richiesta C. Per modificare dati già inviati, lutente dovrà contestualmente inviare un record con tipo richiesta C ed il corrispondente record, con i dati corretti, indicando il tipo richiesta I.

45 45 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record RETTIFICHE AI PROSPETTI RIEPILOGATIVI TELEMATICI Ogni operazione di inserimento/cancellazione può comportare aggiornamenti di più record, anche di tipologie diverse, a seconda della qualità del dato da variare. Ad esempio, se si vuole cancellare una movimentazione di prodotto (tipo record C) ed è già stato inviato il prospetto mensile dimposta (tipo record E), oltre al corrispondente record di cancellazione della movimentazione, se tale operazione ha dei riflessi sul calcolo dellaccisa, dovrà essere cancellato e reinserito anche il record con la movimentazione dimposta, coerentemente con la cancellazione della movimentazione del prodotto in esame.

46 46 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record RETTIFICHE AI PROSPETTI RIEPILOGATIVI TELEMATICI Al fine di rendere più chiaro il contesto della gestione delle rettifiche e le conseguenti ricadute di ciascuna di queste su tutto limpianto organizzativo ed informatico, è importante definire in quale dei seguenti periodi ricade ciascuna rettifica, poiché tale temporalità dà luogo a differenti operazioni di aggiornamento che lutente deve comunicare al sistema: prima dellinvio del riepilogo mensile dimposta (record E) dopo linvio del riepilogo mensile dimposta (record E), ma prima che venga effettuato il relativo versamento dopo lavvenuto versamento.

47 47 ELEMENTI TECNICI – Tracciato Record RETTIFICHE AI PROSPETTI RIEPILOGATIVI TELEMATICI I processi necessari a gestire tutte le casistiche possibili per ciascuna tipologia di record, sono dettagliatamente reperibili sul sito dellAgenzia delle Dogane al link Descrizione dei Processi di rettifica raggiungibile dal seguente percorso: ACCISE -> TELEMATIZZAZIONE DELLE ACCISE -> SETTORE ALCOLI

48 48 Per ulteriori informazioni e necessità si segnala il servizio di Assistenza on-line disponibile sul sito internet dellAgenzia delle Dogane, nella home page, parte sinistra In un click

49 49 EDI - CUSTOMER CARE NAZIONALE Numero Verde

50 50 EDI – ASSISTENZA LOCALE UFFICIO DELLE DOGANE DI TRENTO AREA ASSISTENZA ED INFORMAZIONE AGLI UTENTI Responsabile: Ing. Emiddio TORRE Collaboratori: Sigg. Carmelo URGESI e Michele SAPORITO Tel.: 0461 / Fax : 0461 /


Scaricare ppt "1 SERVIZIO EDI – Trasmissione Ambiente di Prova Da Operazioni su File si selezionerà Trasmissione Nome utente per laccesso alle applicazioni della ditta."

Presentazioni simili


Annunci Google