La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strategie di sviluppo locale nel PSR 2007-2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strategie di sviluppo locale nel PSR 2007-2013."— Transcript della presentazione:

1 Strategie di sviluppo locale nel PSR

2

3 Inquadramento operativo La Programmazione Regionale , ha destinato allAsse IV il 18,84% delle risorse; pone i GAL di fronte ad una complessa prova di reinterpretazione del proprio ruolo, favorendo processi di sviluppo rurale che siano in grado di rendere maggiormente dinamico il tessuto economico-produttivo delle aree rurali.

4 Ruolo dei GAL In questo contesto, i GAL giocheranno un ruolo di rilievo nellunire le organizzazioni pubbliche, private e civili operanti in un dato territorio; nel divenire fondamentali anche in termini di produzione e ri-produzione di capitale per lo sviluppo.

5 Obiettivi dellintervento Consolidare le modalità di approccio partecipativo su scala locale, per la definizione e limplementazione di strategie di sviluppo

6 Territorio eleggibile La Regione Puglia intende applicare lapproccio Leader alle macroaree, classificate come AREE RURALI INTERMEDIE e come AREE RURALI CON PROBLEMI COMPLESSIVI DI SVILUPPO.

7 Procedure e tempistica 1° FASE ENTRO 60 GIORNI organizzazione partenariato definizione territorio redazione Documento Strategico Territoriale protocollo dintesa

8 Misure (PSR - ASSE IV) 410 Strategie di sviluppo locale 421 Cooperazione interterritoriale e transnazionale coerenti con gli obiettivi previsti dalle strategie di sviluppo locale 431 Gestione dei gruppi di azione locale, acquisizione di competenze, animazione

9 La Misura 410 attiva le seguenti misure di Asse III: Misura 311 Diversificazione in attività non agricole Misura 312 Sostegno allo sviluppo e alla creazione delle imprese Misura 313 Incentivazione di attività turistiche Misura 321 Servizi essenziali per leconomia e la popolazione rurale Misura 323 Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale Misura 331 Formazione ed informazione RISORSE COMPLESSIVE DISPONIBILI: Misura 410 Strategie di sviluppo locale

10 1. Investimenti funzionali alla fornitura di ospitalità agrituristica in contesto aziendale secondo le disposizioni normative vigenti; 2. Investimenti funzionali alla fornitura di servizi educativi e didattici alla popolazione, con particolare riferimento a quella scolare e studentesca e in sinergia con il sistema nazionale di formazione; 3. Investimenti funzionali alla fornitura di servizi socio-sanitari a vantaggio delle fasce deboli della popolazione; 4. Investimenti funzionali alla produzione e commercializzazione di prodotti artigianali in ambito aziendale; 5. Investimenti funzionali alla produzione e alla vendita di energia da biomasse limitati ad una potenza di 1MW. 311 DIVERSIFICAZIONE IN ATTIVITÀ NON AGRICOLE MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

11 MASSIMALI DI INTERVENTO: Azione 1 (ospitalità agrituristica) Azione 2 (servizi educativi e didattici) Azione 3 (servizi socio-sanitari) Azione 4 (prodotti artigianali) Azione 5 (produzione energia da biomasse) INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO PUBBLICO: 50% 311 DIVERSIFICAZIONE IN ATTIVITÀ NON AGRICOLE MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

12 312 SOSTEGNO ALLO SVILUPPO E CREAZIONE IMPRESE Creazione di nuove microimprese e sostegno allo sviluppo competitivo di quelle esistenti nei seguenti settori: Artigianato tipico locale (es. recupero di vecchi mestieri) Commercio relativo ai prodotti tradizionali e tipici del territorio Servizi alla popolazione locale soprattutto per la prima infanzia e gli anziani (creazione di ludoteche, baby-sitting, centri ricreativi per anziani) Servizi attinenti iltempo libero (biblioteche, piccoli centri ricreativi, centri adibiti alla presentazione di produzioni cinematografiche, ad attività di intrattenimento, di sport). MASSIMALE DI INTERVENTO: ,00 INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO PUBBLICO: 50% MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

13 313 INCENTIVAZIONE DI ATTIVITÀ TURISTICHE 1.Creazione di itinerari naturalistici, enogastronomici; 2.Creazione di centri di informazione e di accoglienza turistica; 3.Realizzazione di sentieristica compatibile con lambiente naturale; 4.Commercializzazione e promozione dellofferta di turismo rurale; 5.Creazione di strutture di piccola ricettività non classificate come strutture alberghiere e organizzate in forme innovative di ospitalità (albergo diffuso). MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

14 313 INCENTIVAZIONE DI ATTIVITÀ TURISTICHE Azioni 1, 2 e 3 Beneficiari GAL e Enti pubblici Intensità del contributo pubblico 100 % AZIONI 4 E 5: Beneficiari Soggetti privati. Massimale di investimento: Intensità del contributo pubblico 50% MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

15 Avviamento di: servizi di carattere didattico, culturale e ricreativo a favore di giovani in età scolare servizi di utilità sociale riguardante linclusione sociale per persone anziane e disabili (pet therapy, horticultural therapy, agroterapia, arteterapia, ippoterapia) servizi di assistenza allinfanzia (ludoteche pubbliche, agrinidi) servizi di trasporto per il raggiungimento delle strutture educative e didattiche. 321 SERVIZI ESSENZIALI PER LECONOMIA E LA POPOLAZIONE RURALE MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

16 Beneficiari: Istituzioni pubbliche locali. Intensità del contributo pubblico per lavviamento del servizio (decrescente in un triennio):1° anno 100% - 2° anno 80% -3° anno 60% Intensità del contributo pubblico per gli altri interventi 100% Il massimale di spesa per lavviamento dei servizi è pari a Euro. 321 SERVIZI ESSENZIALI PER LECONOMIA E LA POPOLAZIONE RURALE MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

17 Recupero di strutture, immobili e fabbricati, da adibire a piccoli musei, archivi, mostre e esposizioni, teatri, centri documentari e spazi e centri espositivi per la produzione di iniziative culturali; Restauro e risanamento conservativo degli elementi tipici e caratteristici del paesaggio agrario, anche a valenza storica e religiosa, tipici dellambiente rurale; allestimento di musei della civiltà contadina; opere di manutenzione straordinaria degli oliveti monumentali INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO PUBBLICO: 50% 323 TUTELA E RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO RURALE MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

18 La misura si articola in due azioni: Azione 1 Formazione (organizzazione di corsi, stage, seminari, incontri formativi e workshop) Azione 2 Informazione (attraverso i mezzi di informazione editoriale, anche mediante supporti informatici e multimediali, comprese le tecnologie ICT) 331 FORMAZIONE E INFORMAZIONE MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

19 Beneficiari organismi di formazione accreditati imprenditori e membri della famiglia agricola coinvolti nelle iniziative dellasse 3 Regione Puglia e GAL. Intensità del contributo pubblico per disoccupati 100% Intensità del contributo pubblico per occupati 80% 331 FORMAZIONE E INFORMAZIONE MISURA 410 STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

20 I progetti di cooperazione devono riguardare una delle seguenti azioni: cooperazione interterritoriale tra più territori appartenenti allo Stato italiano; cooperazione transnazionale tra più territori appartenenti a differenti stati membri dellUnione europea e con territori di Paesi terzi. RISORSE COMPLESSIVE DISPONIBILI: Misura 421 Cooperazione interterritoriale e transnazionale

21 Misura 431 Gestione dei GAL Azione 1 – Interventi riservati alla definizione della strategia di sviluppo locale Azione 2 – Interventi di animazione sul territorio, successivi alla elaborazione del PSL, finalizzati alla divulgazione delle iniziative di sviluppo locale attuate dal GAL, al rafforzamento del grado di consapevolezza comune e al consolidamento del partenariato Azione 3 – Attività connesse al funzionamento del GAL finalizzato alla predisposizione e implementazione della strategia Azione 4 – Formazione del personale del GAL Azione 5 – Eventi promozionali RISORSE COMPLESSIVE DISPONIBILI:

22 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Strategie di sviluppo locale nel PSR 2007-2013."

Presentazioni simili


Annunci Google