La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SOCIOLOGIA DEVIANZA, CRIMINALITA E CONTROLLO SOCIALE CAP. 13.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SOCIOLOGIA DEVIANZA, CRIMINALITA E CONTROLLO SOCIALE CAP. 13."— Transcript della presentazione:

1 SOCIOLOGIA DEVIANZA, CRIMINALITA E CONTROLLO SOCIALE CAP. 13

2 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE2 processo di SOCIALIZZAZIONE processo di CONTROLLO SOC. COMPORTAMENTO DEVIANTE CRIMINALE FAMIGLIASCUOLAGR. PARIPOLIZIATRIBUNALI assolutorelativo TEORIE di SPIEGAZIONE della devianza BIOLOGICHE PSICOLOGICHE FUNZIONALISTE d. TENSIONE SUBCULTURALI STRUTTURALISTA MARXISTA NUOVA DESTRA ETICHETTAMENTO FEMMINISTE POSTMODERN. ETNOMETOD.

3 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE3 APPROCCI TRADIZIONALI tendenza assoluta (sottolineano DIFFERENZE tra devianti e non) APPROCCI PIU RECENTI tendenza relativa (sottolineano SIMILARITA tra devianti e non) FUNZIONALISTI la devianza è un aspetto di una società che non funziona; il prodotto di una società anomica TEORIE della SUBCULTURA evidenziano i gruppi marginali la devianza è in rapporto a influenza bande e gruppo dei pari, mascolinità, e senso di rifiuto della società IL MARXISMO devianza e criminalità sono prodotto della soc. capitalistica che controlla con sue leggi

4 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE4 APPROCCI TRADIZIONALI tendenza assoluta (sottolineano DIFFERENZE tra devianti e non) APPROCCI PIU RECENTI tendenza relativa (sottolineano SIMILARITA tra devianti e non) FEMMINISMO donne criminali in quanto donne NUOVA CRIMINOLOGIA a)Realisti di sinistra (i gruppi vulnerabili !) a)Realisti di destra (lindividuo!!!) MODELLI INTERPRETATIVI (labelling theory) enfasi sulla natura relativa della devianza (etnometodologia)

5 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Criminalità e devianza5 CRIMINALITA e la devianza può essere considerata come un comportamento proibito o riprovato, che può attirare la punizione o la disapprovazione (Downes e Rock, 1998) la devianza è il comportamento che viola gli standard di condotta o le aspettative di un gruppo o società (Wickman, 1991) CRIMINALITA= linfrazione della legge o delle norme legislative DEVIANZA= si riferisce allinfrazione di norme sociali

6 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Criminalità e devianza6 CRIMINALITA e UN ATTO PUO ESSERE CRIMINALE E DEVIANTE cioè rompe sia le regole sociali che legali UN ATTO PUO ESSERE DEVIANTE MA NON CRIMINALE cioè andare contro le norme sociali ma non legali UN ATTO PUO ESSERE CRIMINALE MA NON DEVIANTE cioè andare contro le norme legali ma non sociali dipende da TEMPO LUOGO SITUAZIONE SOCIALE

7 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Criminalità e devianza7 maggior parte delle definizioni su devianza legate a concetto di norme sociali PERCHE ALCUNI RISPETTANO LE NORME SOCIALI E ALTRI NO ? Durkheim pettegolezzi dicerie coscienza collettiva Parsons devianza fissa confini al comportam. approvato CONSENSO >>> DISSENSO >>> DEVIANZA

8 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Criminalità e devianza8 XIX secolo criminali e devianti sono differenti dalla gente normale ASSOLUTARELATIVA XXI secolo criminalità e devianza sono una questione di interpretazione e sono definite da chi ha il potere le regole e le norme sociali sono largamente accettate dalla maggioranza delle persone non esiste una chiara concordanza sulle regole e sulle norme sociali

9 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Devianza e controllo sociale9 sei povero? potresti rubare… … se non lo fai agenzie sociali ci sono agenzie sociali (famiglia, scuola, religione, ecc.) che riducono o limitano il nostro comportamento visione positiva è un mantenimento dellordine e della armonia sociale (è volontario e crediamo sia giusto così) è o per la legge, o per il controllo sociale visione negativa è strumento di oppressione vede il controllo come coercitivo (dalla punizione alla dominazione ideologica)

10 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Devianza e controllo sociale10 agenzie di controllo sociale ci sono agenzie di controllo sociale, cioè… FAMIGLIA la prima e principale SCUOLA la seconda (bene e male) LAVORO per entrare e per starci MASS MEDIA specie tramite la pubblicità RELIGIONE (ma cè anche la secolarizzazione) POLIZIA è la più visibile (oppressori o protettori?) LA LEGGE I TRIBUNALI apparentemente imparziali e impersonale

11 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Devianza e controllo sociale11 agenzie di controllo sociale ci sono agenzie di controllo sociale, sui… P R O B L E M A S O C I A L E

12 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni non sociologiche di devianza e crimninalità12 … questo è fuori di testa… teorie d. SENSO COMUNE …i devianti sono diversi da noi!…

13 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni non sociologiche di devianza e crimninalità13 teorie BIOLOGICHE …la dimensione estrema delle orbite, le orecchie che si trovano nei criminali, linsen- sibilità al dolore, la passione per le orge… NEI CRIMINALI CI SONO DELLE CHIARE DIFFERENZE FISICHE Cesare Lombroso (la tradizione biologica di Lombroso è andati avanti sino ad oggi) (non a caso ci fu Hitler, e scoperta di gene criminale e uno gay ) (anche rispetto a intenti di modificazione genetica molte le proteste) ancor oggi il mondo è pieno di spiegazioni biologiche della devianza… Quello là non deve esserci tutto… hai visto che occhi strani che ha ?!

14 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni non sociologiche di devianza e crimninalità14 teorie PSICOLOGICHE ad es.: PSICOTICO chi commette crimini gravi senza consapevolezza del fatto che il loro atto è sbagliato PSICOPATICO sono consapevoli che ciò che fanno è sbagliato, non ne hanno coscienza, desiderano mentire o incolpare altri E TALI DIAGNOSI SONO SPESSO VEROSIMILI, …MA enfatizzano anchesse le differenze tra NORMALIDEVIANTI specie in ordine a caratteristiche mentali …MA IL RISALTO ALLINDIVIDUALE E ECCESSIVO NON CE CONTESTO SOCIALE E STRUTTURALE DI SPIEGAZIONE CHE COLLOCHI LA DEVIANZA ENTRO LA SOCIETA

15 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni non sociologiche di devianza e crimninalità15 SPIEGAZIONI PSICOLOGICHE SPIEGAZ. BIOLOGICHE SENSO COMUNE hanno influito nella creazione delle politiche per la prevenzione medicalizzazione della prevenzione del crimine trattamento individuale del criminale (i tranquillanti in prigione, o ai bambini) (i consultori psicologici, i programmio di formaz. per cambiare la persona)

16 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza16 SPIEGAZIONI SOCIOLOGICHE si concentrano su aspetti sociali SPIEGAZIONI BIO-PSICOLOGICHE si concentrano su singola persona gli psicologi riconoscono le ragioni sociologiche, e viceversa maggioranza dei sociologi vede la devianza come parte integrante della società alcuni sociologi vedono la devianza come caratteristica positiva perché rinforza idee di giusto e sbagliato altri sociologi vedono la devianza come riflesso negativo di una società diseguale e sfruttatrice DURKHEIM BECKER MERTON GOFFMAN

17 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza17 rinforza idea di GIUSTO/SBAGLIATO fornisce LAVORO FISSANO I CONFINI TRA ACCETTABILE E NON (IL PETTEGOLEZZO è OTTIMO ESEMPIO) DURKHEIM una qualche devianza (cioè comportamenti non approvati dagli altri) esiste in tutte le società, ma è bene non superi un certo limite sennò minaccia la stabilità sociale ed è sinonimo di A N O M I A situazione per cui la società ha perso chiare linee guida su ciò che è giusto/sbagliato (APPLICABILE ALLE MODERNE SOCIETA) (la NUOVA DESTRA ha denunciato sfaldamento della morale collettiva)

18 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza18 ASSENZA DI NORME DURKHEIM NORME assenti presenti fonte interna fonte esterna individualista collettivista ANOMIA EGOISMO ALTRUISMO FATALISMO SOCIETA ANOMICA assenza di regolazione assenza di solidarietà

19 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza19 la sua prevenzione dà lavoro a tanta gente …ormai è unindustria multimiliardaria!!! Il crimine produce non solo i crimini, ma anche le leggi criminali, e con queste anche il professore che fa lezione sulla legge, e linevitabile (suo) manuale. (…) Ciò aumenta la ricchezza nazionale. (…) Inoltre Il criminale produce il complesso della polizia, e della giustizia criminale, gli agenti, i giudici, i carnefici, le giurie, ecc. (K. Marx) TUTTE LE FORME DI DEVIANZA SONO FUNZIONALI? FORSE SI, FORSE NO, BISOGNA IMPARARE A LEGGERE IN OGNI PROCESSO SOCIALE CIO CHE E FUNZIONALE O NO…

20 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza20 TEORIA della TENSIONE R.K.MERTON osserva società USA anni trenta; valore: bisogna arricchirsi in fretta! (american dream) (lo stesso capitò in Inghilterra anni 80-90) (lo stesso è apparso recentemente in Italia) IL DESIDERIO ARDENTE DI RAGIUNGERE IL SUCCESSO UNITO A CONSAPEVOLEZZA CHE NON TUTTI CE LA FARANNO PRODUCE UN FORTE ATTEGGIAMENTO DEVIANTE e nasce la cosidetta con la quale Merton spiega con una scala a 5 scalini i diversi tipi di devianza adottati dalle diverse persone 1 -CONFORMITA 2 - INNOVAZIONE 3 - RITUALISMO 4 - RINUNCIA 5 - RIBELLI0NE SOCIETA DIVIENE ANOMICA SE MEZZI PREVALGONO SU OBIETTIVI O VICEVERSA

21 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza21 TEORIA della TENSIONE R.K.MERTON 1 -CONFORMITAstereotipo del cittadino obbediente: usa mezzi convenzionali (es.: lavoro) per perseguire obiettivi approvati x successo 2 - INNOVAZIONEvengono rifiutati mezzi socialmente accettabili (si usano ad es. mezzi criminali) per scopo approvato (successo) 3 - RITUALISMOi mezzi sono accettati, e ci si conforma, ma non si ha interesse a scopo (si fa bel compito scritto,…fuori tema!) 4 - RINUNCIAsi rifiutano sia i modi-mezzi che gli scopi, dissociandosi da società convenzionale o autoemarginandosi (…da falliti) 5 - RIBELLI0NE rifiutati sia mete che mezzi, e se ne usano/creano alternativi (es.: un rivoluzionario che con violenza vuol cambiare realtà) MODI DI ADATTAMENTOOBIETTIVIMEZZI 1) Conformismo++ 2) Innovazione+- 3) Ritualismo-+ 4) evasione-- 5) Ribellione+ -+ -

22 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza22 TEORIA della TENSIONE R.K.MERTON CRITICHE ?> manca relazione con potere e clas. sociale > non si approfondisce xché una scelta o altra (anche se Merton accenna a cl. Operaia) > sembrano esistere idee e norme dominanti con un diffuso accordo sulle stesse (che non è) APPROCCIO FUNZIONALISTA + LONTANO DA RECENTI ANALISI RELATIVISTICHE CI SONO ANCHE TEORIE SUBCULTURALI SUBCULTURE gruppi in qualche modo antagonisti al flusso principale dei valori, ma che non si pongono frontalmente contro (tipico nei giovani) CONTROCULTURE gruppi antagonisti rispetto a intera società, con desiderio di cambiarla o rovesciarla violentemente (tipico nei giovani)

23 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza23 A. COHEN osserva bande giovanili di classe operaia subculture di tali bande non legate di x sé a fini economici seguendo il funzionalismo assumono che cè un nocciolo di norme convenzionali su cui tutti convengono ALCUNE DEVIANZE legate a deprivazioni di status e frustrazione (tipico: a scuola erano stati giudicati outsider o falliti) non accettano obbiettivi di successo e realizzazione tipici della classe media abbandonano la scuola senza qualificazione finiscono disoccupati o in lavori senza sbocco vivono in aree depresse, con povertà e deprivazione endemica COME REAZIONE AL METRO DI MISURA BORGHESE APPARTENERE A UNA BANDA DELINQUENTE FORNISCE SENSO DI APPARTENENZA E DI STATUS LE BANDE RAFFORZANO UNIDENTITà OPPOSITIVA

24 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza24 CLOWARD OHLIN si collegano al concetto di anomia di Merton seguendo il funzionalismo assumono che cè un nocciolo di norme convenzionali su cui tutti convengono CI SONO DIVERSE FORME DI DEVIANZA, ALMENO 3 LIVELLI: SUBCULTURA CRIMINALE in aree con sottofondo criminale già costituito i giovani sono apprendisti criminali SUBCULTURA DEL CONFLITTO non esiste vero sottofondo criminale che prepara i giovani (rottura di tradizionali comunità della classe operaia ha spostato le identità territoriali basate sulla strada o sul vicinato alle squadre di football e ai loro campi di gioco) SUBCULTURA DEL RIPIEGAMENTO è tipica di coloro che non sono in grado di diventare né criminali né membri di bande violente; fanno abuso di droga finanziata con microcrimini (SONO PERSONE DAI DOPPI FALLIMENTI)

25 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza25 riferimenti a criminalità e devianza in MARX ? pochi!!! APPROCCI MARXISTI DIVISI IN: MARXISMO TRADIZIONALE (STRUTTURALISTI) si concentra sulle forze strutturali che creano la devianza NEO MARXISMO e NUOVA CRIMINOLOGIA NUOVO REALISMO DI SINISTRA (RELATIVISTI) riconoscono che i confini tra giusto e sbagliato non sono nettamente delineati DI FONDAMENTALE IMPORTANZA PER I MARXISTI LE QUESTIONI DI > chi definisce la criminalità e la devianza > chi viene definito criminale o deviante

26 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza26 i problemi della criminalità e della devianza da contestualizzare entro i rapporti conflittuali di classe in più la produzione legislativa è gestita dal capitalismo a suo favore (sia deliberare regole che tollerare su regole) in più lapplicazione delle leggi è diversa a seconda della classe sociale di chi compie un crimine (la rapina a mano armata, tipica della classe operaia, riceve pene sino a trentanni, mentre la frode commerciale, tipica della classe media, ha condanne più lievi) MARXISMO tradizionale CRIMINI DAFFARI ? marxisti tradizionali dicono: a)ci sono REATI DIMPRESA (o dAFFARI) commessi da chi detiene potere entro le società pur di creare profitti b)ci sono REATI DA COLLETTI BIANCHI (termine generico per reati dufficio (es.: gonfiare le spese) c)cè la CRIMINALITA ORGANIZZATA (la mafia, i gangster, ecc.)

27 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza27 in gran parte inerenti il furto della proprietà, e sono… a)una comprensibile risposta a una situazione di povertà (posizione criticata dai recenti approcci neo marxisti) b)una risposta al sistema di sfruttamento, cioè una forma di vendetta del proletariato c)una conseguenza di una società sfruttatrice che offre lavori degradanti, poco creativi, non coinvolgenti (emerge il concetto di ALIENAZIONE) MARXISMO tradizionale CRITICHE A MARXISMO TRADIZIONALE ? a)eccessivo determinismo b)gli approcci marxisti negano la scelta delle persone nel come comportarsi c)se la causa è il capitalismo, vuol dire che col socialismo non cè crimine? (purtroppo quando vennero rese pubbliche le cifre della criminalità ci si rese conto che problemi cerano anche lì e non piccoli)

28 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza28 Taylor et al., LA NUOVA CRIMINOLOGIA più attenzione alle analisi interpretative più attenzione agli approcci olistici i problemi chiave nello studio della criminalità dovrebbero essere: a)le origini complessive dellatto deviante (spiegazioni strutturali) b)le origini immediate dellatto deviante (la motivazione del singolo) c)Lazione in sé (a parità di motivazione, diversità di atto?) d)Le origini immediate delle reazioni sociali (xchè risposte differ.?) e)Le origini allargate delle reazioni alla devianza (cultura, M.M. etc.) f)Le conseguenze della reazione sociale sullazione ulteriore deviata g)La natura del processo deviante come un tutto NEO MARXISTI OLISMO ? Teoria che considera essenziale ( nello studio di un organismo biologico) considerare le molteplici interrelazioni funzionali fra le sue parti, in quanto esso è visto nel suo insieme e come qualcosa in più della gamma delle sue parti

29 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza29 J. YOUNG: approcci strutturalisti con influenze marxiste = un idealismo di sinistra che sottovaluta il crimine e le sue vittime e sopravvaluta il capitalismo come unico fattore causale la criminalità è endemica (diffusa e radicata) in tutte le società non concorda su minore criminalità con superamento capitalismo criminalità è cresciuta in molti paesi nonostante il loro benessere la chiave per comprenderne laumento in società benestante è la DEPRIVAZIONE RELATIVA # … come diceva K.MARX # lindustrialismo tardo capitalista incoraggia il feticismo delle merci # x chi non ha lavoro o tenore di vita crescente può essere frustrante # dunque non deve meravigliare che qualcuno faccia ricorso a crimine TASSO DI CRIMINALITA PRODOTTO DI QUATTRO FATTORI INTERAGENTI agenzie di controllo / pubblico / trasgressore / vittima agenzie di controllo / pubblico / trasgressore / vittima NEO MARXISTI REALISMO DI SINISTRA

30 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Spiegazioni sociologiche della criminalità e della devianza30 criticano idealisti di sinistra e anche i dati del crimine marxisti tradizionali: cosa dicono effettivamente le statistiche? neo-marxisti: statistiche sono riflesso di una iniqua attenzione su minoranze etniche e su classe operaia LE STATISTICHE SONO SOCIALMENTE COSTRUITE DA TRIBUNALI E POLIZIA CICOUREL: polizia e tribunali dei minori in california (anni 70) processavano in modi diversi a seconda loro background (attenzione: tribunali minorili operano rispetto a benessere a lungo termine del trasgressore: custodia/non custodia) LE STATISTICHE, in termini di analisi etnometodologica, sono risultato delle attività decisionali quotidiane dei funzionari (senso comune) dunque serve studiare le decisioni dei giudici NEO MARXISTI REALISMO DI SINISTRA

31 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Approcci alla criminologia da parte della New Right31 i realisti di destra danno minore importanza alle dimensioni politiche e sociali del comportamento si concentrano sugli individui e loro responsabilità REALISMO DI DESTRA Rapporti tra criminalità e povertà ?DISCUTIBILE Collegamento tra deprivazione e crimine ?FORSE relazionati concettualmente con funzionalismo e Durkheim ENFASI SULLE DIMENSIONI CULTURALI DELLA MORALE IN DECLINO ORDINE SOCIALE? minacciato da crescente clima di AVIDITA gli atteggiamenti più libertari hanno portato a una generazione di giovani confusi, che non hanno le idee chiare sulla morale (= +droga) POLITICHE SOCIALI? Introdurre più deterrenti, rafforzare matrimonio e genitorialità, per non declino della moralità CRITICHE troppo semplicistici + punizioni? non danno effetto sperato J.Q. WILSON

32 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Approcci interpretativi o fenomenologici32 FENOMENOLOGIA visione filosofica che enfatizza natura soggettiva e introspettiva della nostra esperienza si è sviluppata nellinterazionismo simbolico e nelletnometodologia SCHUTZ BECKER INTERPRETATIVISMO approccio fortemente relativista criminale o deviante per nulla diverso dagli altri Il comportamento deviante è un comportamento così etichettato dalla gente..è come se non fosse tanto quello che uno fa, ma comè che lo guarda la maggioranza di noi quando lo fa

33 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Approcci interpretativi o fenomenologici33 APPROCCI interazionisti sviluppati nella LABELLING THEORY (TEORIA DELLETICHETTATURA) BECKER la devianza e la criminalità devono essere testimoniate dagli altri devono avvenire alcune percezioni dellatto esso devessere etichettato come deviante dagli altri chi commette latto deve riconoscere che sia latto che lui stesso sono devianti le persone che testimoniano e percepiscono latto, vedono la persona che lo commette come un deviante (usare marijuana significa anche socializzarsi con una cultura che rinforza lidentità e la fa apparire normale)

34 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Approcci interpretativi o fenomenologici34 BECKER Il comportamento deviante è un comportamento così etichettato dalla gente (difficile liberarsi dalletichetta!) obbedientetrasgressore INDIVIDUOalla normadella norma percepito come ACCUSATOPIENAMENTE deviante A TORTODEVIANTE non percepito CONFORME SEGRETAMENTE come deviante DEVIANTE CI SONO QUATTRO POSSIBILI SITUAZIONI (… a scuola letichettatura è devastante)

35 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Approcci interpretativi o fenomenologici35 GOFFMAN Colui che stigmatizza segna una differenza e assegna un posto a quelli la per sentirsi superiore FATECI CASO, TUTTI GUARDANO UN HANDICAPPATO PERCHE? NELLA VITA SOCIALE LA stigmatizzazione SI SOFFERMA SU: tracce di una malattia> tracce di un incidente segni dellalcoolismo> comportamenti del drogato maniere dellomosessuale> la pelle del nero i capelli del punk> la stampella dellhandicap tick nervoso di un ansioso> ecc.

36 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Approcci interpretativi o fenomenologici36 APPROCCI interazionisti sviluppati nella LABELLING THEORY (TEORIA DELLETICHETTATURA) BECKER i primi comportamenti devianti, compiuti tra pari, senza molta consapevolezza dellatteggiamento della società dopo la comprensione e la punizione da parte delle autorità, se la devianza continua, per la maggiore consapevolezza acquisita la fa chiamare CRITICHE saremo tutti potenziali devianti, ma non spiega xchè alcuni lo sono e altri no; manca contesto strutturale GLI ETNOMETODOLOGI NON SI OCCUPANO DI CAUSE E PERCHE MA DEL MODO IN CUI LE AZIONI DIVENTANO DEVIANTI E / O CRIMINALI O NON-CRIMINALI

37 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Donne e criminalità37 sino ad anni 70 mancavano studi sociologici oggi generale critica femminista di una sociologia dei maschi ci sono VENTIQUATTRO maschi detenuti per OGNI donna detenuta ITALIA 1999 Donne: 2000 Uomini: TASSO CRIMINALITA? + elevato nei maschi TIPI di CRIMINALITA? differenti fra maschi e femmine PUNIZIONI? differenti tra maschi e femmine SPIEGAZIONI del xchè CRIMINALI ? Differenti per maschi e femmine VITTIME della CRIMINALITA? Differenze tra maschi e femmine

38 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Donne e criminalità38 nellinterazione tra le donne che trasgrediscono e polizia o tribunali POCA ATTENZIONE VERSO LE DONNE DA SOCIOLOGI E CRIMINOLOGI? può essere perché… 1)cè quasi ammirazione da parte dei criminologi (maschi) per criminali 2)sociologia dominata da maschi, forse anche criminologia 3)bassi livelli statistici di criminalità femminile non invogliano studi 4)maggior parte di teorie e ricerche basate su idee stereotipate sulle donne (non si parla di donne nelle ricerche? ovvio, si pensa siano a casa!)

39 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Donne e criminalità39 CARLEN donne criminali serie e determinate? no, sono solo devianti rispetto a ruoli supposti naturali e biologicamente determinati misoginia dei giudici induce a dare pene più a donne single, senza figli, o divorziate rispetto alle altre OVVIO, CI SONO DIFFERENZE FRA UOMINI E DONNE X TIPO DI CRIMINE (donne più crimini per prostituzione, uomini più per reati sessuali) (taccheggio nei negozi alla pari tra uomini e donne) (donne + coinvolte in crimini contro proprietà e furti; dovuti a povertà?!) DIFFERENZE? Sapevi che C.Lombroso era convinto che donne si erano arrestate nel processo evolutivo, diversamente dagli uomini. Perciò, se lo erano, erano criminali DUE volte: perché organismo regredito, xchè era anatema x loro sesso

40 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Donne e criminalità40 APPROCCI BIOLOGICI E FISIOLOGICI X SPIEGARE CRIMINI FEMMINILI ? Sì, continuano ancor oggi, e qualcuno li ritiene essenziali poiché 1)Ci sono essenziali differenze di criminalità fra uomini e donne 2)Ed esse vanno collegate a differenze biologiche (per es.: x qualcuno devianza femminile dipenderebbe da ormoni femmin.) (per es.: in USA si è puntato su sindrome premestrualle x giustificare) PURCHE NON SI CADA IN UN DETERMINISMO BIOLOGICO SESSISTA… TUTTO PUO ESSERE O.K., ma… E ANCHE VERO CHE LA SINDROME PREMESTRUALE PUO ESSERE SOCIALMENTE COSTRUITA… (remember! si può sbagliare facilmente…)

41 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Donne e criminalità41 la NUOVA DESTRA denuncia la crescita della criminalità collegata con rottura della famiglia tradizionale e maternità extramatrimoniali E ALLORA ??? NON DIMENTICARSI MAI CHE ESISTE ANCHE UNA SOCIALIZZAZIONE DI GENERE DIVERSA PER UOMO E DONNA !!!!! NOTA BENE: Eysenck nel 1970 costruisce due scale (introversione ed estroversione) in relazione ai tipi di personalità criminale; ESTROVERSI = PIU PROBABILI CRIMINALI! (ha verificato anche donne, non sposate, dunque più promiscue, dunque più devianti, infatti erano estroverse, con più emotività e nevrosi delle sposate)

42 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Donne e criminalità42 SOCIALIZZAZIONE DI GENERE DIVERSA PER UOMO E DONNA = A CIO CONTRIBUISCE ANCHE UN ROBUSTO CONTROLLO SOCIALE SULLA DONNA IN QUANTO DONNA in casain pubblicosul lavoro = OPPORTUNITA X DONNE DI COMMETTERE REATI PIU LIMITATE (la liberazione femminista qualcosa ha cambiato) che la piasa, che la tasa, e che la staga in casa (proverbio veneto sul prototipo ideale della moglie)

43 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - La vittimologia43 SINO AGLI ANNI OTTANTA POCA ATTENZIONE DELLA SOCIOLOGIA ALLE VITTIME le statistiche ufficiali rappresentano largamente le vittime di crimini e atti devianti avvenuti in posti pubblici (quelli che avvengono in posti privati rimangono spesso ignoti; per esempio le violenze domestiche a danno di bambini e mogli) VITTIMOLOGIA POSITIVISTA VITTIMOLOGIA REALISTA British Crime Survey: il problema non è il crimine, ma la paura del crimine PANICO MORALE spesso costruito il PANICO MORALE (crimini su sesso e violenza=6% dei reati sulla stampa pop. occupano 40% spazio) a) si confronta su problemi vissuti Dalla gente b) esamina età, genere, etnia, classe dei processi di vittimizzazione c) usa indagini geograficam. Locali (…PIU FACILI LE IMPLICAZIONI POLITICHE PER CHI VUOLE ORDINE)

44 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Le statistiche ufficiali sulla criminalità44 IN GENERALE I TASSI DI CRIMINALITA STANNO SALENDO gli omicidi colpiscono molto (anche perché i cadaveri si trovano sempre) la popolazione aumenta, specie fra i giovani, (i più coinvolti nella criminalità), ed è ovvio che appare crescente la criminalità …sono aumentate le leggi da infrangere… ci sono più poliziotti e piùsupporti tecnologici… MA BIS OGNA LEGGERE I DATI CON ATTENZIONE incremento storico della criminalità negli anni 70 PRIVA DI OGNI FONDAMENTO LIDEA CHE CIO FU DOVUTO ALLIMMIGRAZIONE (CHE STAVA APPENA INIZIANDO)

45 CAP DEVIANZA, CRIMINALITA, E CONTROLLO SOCIALE - Nuove direzioni: linfluenza del pensiero postmoderno45 in sociologia si è passati da una visione assoluta a una più relativa spostamento da POSITIVISMO a INTERPRETATIVISMO a REALISMO spostamento verso accettazione sociale della diversità e della tolleranza verso un minore ETNOCENTRISMO ? ? ? (teoria secondo cui ilo proprio gruppo sociale o società è considerato superiore a quello degli altri)


Scaricare ppt "SOCIOLOGIA DEVIANZA, CRIMINALITA E CONTROLLO SOCIALE CAP. 13."

Presentazioni simili


Annunci Google