La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diocesi di Cremona Ufficio per la pastorale familiare Chiamati allamore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diocesi di Cremona Ufficio per la pastorale familiare Chiamati allamore."— Transcript della presentazione:

1 Diocesi di Cremona Ufficio per la pastorale familiare Chiamati allamore

2 Ricordi Gioco di interazione. I ricordi dellinfanzia e il nostro modo di intendere la sessualità Le opinioni dei nostri genitori sulla sessualità Mettere a fuoco cosa ci è stato insegnato per stabilire cosa ne pensiamo oggi. Dividetevi in gruppi da tre e rispondete alle domande che verranno poste. Dite come vi sentite, se una domanda vi imbarazza o vi stimola, se volete discutere oppure no. E importante parlare seriamente e sinceramente di un tema che spesso è trattato con estrema falsità.

3 Domande Come venivano affrontati nella vostra famiglia temi come la nudità, la sessualità e il contatto fisico? Qual è il primissimo ricordo che avete della sessualità dei vostri genitori? Come vi siete sentiti in quel momento? Che cosa avete sentito dire ed imparato sulla sessualità da ragazzi e ragazze della vostra età? Come avete reagito? Che ricordo avete di esperienze sessuali con bambini del vostro stesso sesso? Che significato avevano per voi quelle esperienze? Che ricordo avete dellinizio della pubertà, della prima mestruazione o della prima eiaculazione notturna, dei desideri sessuali, dei cambiamenti fisici? Come vi sentivate in quel periodo? Pensate che ci sia un nesso tra le esperienze sessuali che avete avuto da piccoli e il vostro attuale modo di intendere il sesso?

4 Verificare brevemente lesperienza

5 La vocazione allamore Luomo non può vivere senza amore.Egli rimane per se stesso un essere incomprensibile, la sua vita è priva di senso, se non gli viene rivelato lamore, se non si incontra con lamore, se non lo sperimenta e non lo fa proprio, se non vi partecipa vivamente(R.H. 10) Significati equivoci del concetto di amore che portano ad un etica soggettivistica e non sanno dare un fondamento oggettivo alletica cristiana della sessualità.

6 Il Concilio esprime la dottrina sul matrimonio a partire dal concetto di intima comunità di vita e di amore coniugale (GS 48) Di questo amore coniugale indica una similitudine coraggiosa: lunione tra le persone divine della Trinità. Questo porta a pensare luomo come lunica creatura voluta da Dio a sua immagine, che si realizza, perciò, solo nel sincero dono di sé come avviene nella Trinità. Così si qualifica il senso e la natura vera dellamore: il dono di sé. Lessere della persona umana è fatto per il dono di sé e questo si compie negli atti della sua esistenza.

7 Loblatività è la caratteristica sicura ed autentica dellamore e norma delletica sessuale. Dono SINCERO perché è un darsi totalmente ad un tu voluto esclusivamente e profondamente in se stesso e non per le qualità che implicano un interesse. Questo amore è disinteressato, autentico, maturo ed oblativo è un amore di benevolenza. E un amore veramente umano perché integra in sé tutti gli aspetti che fanno parte della esperienza amorosa:eros, filia, agape, genitalità, piacere, affettività, spiritualità…

8 Come raggiungere questo amore? 1.AUTODOMINIO E AUTOPOSSESSO –Luomo è capace del dono di sé perché si possiede e anche perché è signore di se stesso nella misura del proprio soggetto (Wojtyla) –La sessualità che coinvolge tutta la persona (biologia, istinti, affettività, senso) va controllata e orientata verso una esperienza vera di libertà e di equilibrio. –Lautocontrollo nella sfera delle pulsioni naturali, nella sensibilità e nella emotività non significa mortificare il valore della sessualità ma integrare tutte le dimensioni affinchè si possa raggiungere una vera maturità umana.

9 –Lautocontrollo è la disposizione a trovare nel dominio della sensibilità e dellemotività la misura che, in ogni caso concreto ed in ogni congiuntura o situazione tra le persone, aiuta nel modo migliore a realizzare lamore (Wojtyla) –Perché dominarsi? Perché i valori del sesso sono per natura subordinati al valore della persona. Perché la persona deve difendersi dallinvasione spersonalizzante della sensualità e della concupiscenza. Per autopossedersi e autodonarsi.

10 2.CASTITA –E la virtù che esprime la positiva integrazione della sessualità nella persona e allinterno della relazione interpersonale delluomo e della donna. –Non è contrazione della libertà ma virtù che permette lo sviluppo dellautentico amore a cui la libertà è a servizio e il rispetto della persona nella sua integralità –E energia spirituale che sa difendere lamore dai pericoli dellegoismo e dellaggressività e sa promuoverlo verso la sua piena realizzazione. –E la virtù che promuove in pienezza la sessualità della persona e la difende da ogni impoverimento e falsificazione.

11 –La castità conosce anche delle rinunce, ma ogni no è sempre per un si allamore e alla persona. –Le norme proibenti in campo sessuale non sono una indebita ingerenza della morale e tanto meno della Chiesa, ma esigenze urgenti dello stesso amore umano.

12 3.IL PUDORE –Il pudore è un sentimento legato al valore della persona. –La corporeità, pur essendo il punto di partenza della rivelazione della persona, è anche il luogo dove lamore umano corre i più gravi pericoli e dove la persona si trova minacciata. –Lesperienza del pudore testimonia lesigenza della persona di sottrarsi ad ogni tentativo di essere ridotta ad oggetto di possesso erotico. –Lo sguardo incapace di riconoscere laltro come soggetto in sé provoca la rivolta dellamore come fuga e nascondimento. –Il pudore è una forma naturale di difesa che protegge la persona dal pericolo di venir divisa tra corpo e spirito.

13 –Il pudore dice: il mio corpo è più del mio corpo –Il pudore non difende un aspetto parziale della persona, ma il suo bisogno di una comunione che sia totale ed assoluta. –Attraverso il pudore il corpo rivela il suo significato simbolico: simbolo della persona e dellunità originaria –Perciò lamore è lesperienza tramite la quale luomo tende a mantenere lunità sia come individuo (spirito/corpo) sia come coppia (uomo/donna). –Educare al pudore è un opera che fa parte integrante delleducazione morale in campo sessuale.

14 Conclusioni Da tutto ciò deriva la necessità di educare la sessualità. Questo significa: –Riscoprire la dignità della persona umana –Riscoprire in vero senso dellamore umano –Dare motivazioni profonde allinsegnamento etico della chiesa per una sincera adesione personale.


Scaricare ppt "Diocesi di Cremona Ufficio per la pastorale familiare Chiamati allamore."

Presentazioni simili


Annunci Google