La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roma, 13 dicembre 2011 XVIII Riunione annuale Registro Dialisi e Trapianto Patologie Cardio-Cerebro-Vascolari e Dialisi: uno studio epidemiologico sulla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roma, 13 dicembre 2011 XVIII Riunione annuale Registro Dialisi e Trapianto Patologie Cardio-Cerebro-Vascolari e Dialisi: uno studio epidemiologico sulla."— Transcript della presentazione:

1 Roma, 13 dicembre 2011 XVIII Riunione annuale Registro Dialisi e Trapianto Patologie Cardio-Cerebro-Vascolari e Dialisi: uno studio epidemiologico sulla Prevalenza, Incidenza e Sopravvivenza

2

3 Revisione della letteratura su incidenza MCCV Locatelli et al –JASN 2001 (registro lombardia)- MCV Coorte di 4064 nuovi dializzati (FU mediano 20 mesi). 23% entrato con una MCV incidenza cumulativa 6,3%; tasso di incidenza 4,5 per 100 anni/persona Seliger SL et al – JASN 2003 (USRDS)- Ictus Coorte di 8920 nuovi dializzati senza storia di Ictus o TIA (FU mediano 3,1 aa) Incidenza cumulativa 10,3%; tasso di incidenza 3,3 per 100 anni/persona Sozio S et al, AJKD 2009 (CHOICE study)- Cerebrovascolare Coorte di nuovi dializzati (FU mediano 2,7 aa) Incidenza cumulativa 15,9%; tasso di incidenza 4,9 per 100 anni/persona

4 IL registro del Veneto

5 Il registro del Veneto

6 Il registro Australia –Nuova Zelanda

7 Prevalence of Comorbid Conditions at Baseline by Region (1)

8 Prevalence of Comorbid Conditions at Baseline by Region (2)

9 Obiettivi dello studio Stimare nella popolazione di soggetti che inziano la dialisi in Lazio: prevalenza delle MCCV e la loro relazione con il diabete incidenza cumulativa di MCCV alla fine del follow-up determinanti dellincidenza di MCCV effetto delle MCCV allingresso in dialisi sulla probabilità di trapianto e sulla sopravvivenza

10 Caratteristiche della coorte Periodo di ingresso in dialisi: Mediana follow-up in mesi: 23 n= MCCV no n= (56,7%) n= (43,3%) si diabete 22% diabete 41% Ca. 75% Ce. 30% Va. 37%

11 I tre raggruppamenti delle MCCV utilizzati Cardiopatie Arteriopatia coronarica Scompenso cardiaco asintomatico Scompenso cardiaco sintomatico Aritmia Cerebrovasculopatie Arteriopatia carotidea Malattia cerebrovascolare Vasculopatie Arteriopatia toraco-addominale Malattia vascolare periferica

12 MCCV Prevalenza MCCV allingresso in dialisi. RRDTL, coorte

13 MCCV Prevalenza MCCV allingresso in dialisi, per anno. RRDTL, coorte

14 genere maschile Prevalenza genere maschile per MCCV allingresso in dialisi. RRDTL, coorte Età Media (DS) Nessuna: 62 (17) Cardiopatia: 72 (10) Cerebropatia 74 (10) Vasculopatia 71 (11)

15 Diabete Prevalenza Diabete per MCCV allingresso in dialisi. RRDTL, coorte

16 Ipertensione Prevalenza Ipertensione per MCCV allingresso in dialisi. RRDTL, coorte

17 Nefropatie Prevalenza Nefropatie per MCCV allingresso in dialisi. RRDTL, coorte

18 Metodica dialitica (%) allingresso, per presenza di MCCV. RRDTL, coorte

19 Incidenza cumulativa MCCV (%). RRDTL, coorte

20 Incidenza cumulativa MCCV (%) per Diabete allingresso in dialisi. RRDTL, coorte

21 - La probabilità di occorrenza di una cardiopatia risulta associata : età presenza di diabete genere maschile non cè un effetto legato alla presenza delle altre due MCCV - La probabilità di occorrenza di cerebrovasculopatia risulta associata : età presenza di una Vasculopatia allingresso non cè un effetto legato alla presenza di una cardiopatia allingresso - La probabilità di vasculopatia risulta associata : età genere maschile non cè un effetto legata alla presenza delle altre due MCCV Lanalisi dellinterazione fra Diabete ed una delle tre MCCV allingresso suggerisce che la compresenza di diabete e cardiopatia e/o cerebropatia risulta associato ad un rischio di MCCV inferiore a quello a quello atteso in base alleffetto indipendente dei due fattori considerati (diabete e cardiopatia e/o cerebropatia) * aggiustamento per: ipertensione, BPCO, epatopatia, neoplasia, nefropatia di base, autosufficienza, paramentri ematochimici ed EPO Incidenza delle MCCV: risultati dellanalisi multivariata*

22 Trapianto Trapianto e MCCV (almeno una) allingresso in dialisi. RRDTL, coorte Incidenza cumulativa MCCV no MCCV sì

23 Cardiopatia Cerebropatia Vasculopatia Trapianto Trapianto e MCCV allingresso in dialisi. RRDTL, coorte Incidenza cumulativa

24 Sopravvivenza e MCCV (almeno una) allingresso in dialisi. RRDTL, coorte MCCV no MCCV sì

25 cardiopatia Sopravvivenza e MCCV allingresso in dialisi. RRDTL, coorte cerebropatia vasculopatia

26 Considerazioni conclusive (I) Lo studio ha stimato limpatto delle MCCV in termini di prevalenza allingresso in dialisi, di incidenza e di effetto sulla sopravvivenza. PREVALENZA ALLINGRESSO: - rispetto ai soggetti senza MCCV quelli con MCCV hanno una età allingresso maggiore di circa 10 anni (72 vs 62) e sono più maschi - 43% hanno almeno una MCCV, 15% due e 3% tre - al primo posto si collocano le cardiopatie (32%) - aumento nel tempo delle cardiopatie (24% nel 2004 vs 35% nel 2010), mentre non si osserva un trend per gli altri due gruppi - aumenta comunque il burden complessivo delle MCCV dal 37% nel 2004 al 44% nel come atteso, diabete e MCCV sono correlati con una maggiore prevalenza di diabete nelle vasculopatie (46%) rispetto alle cardiopatie (41%) e cerebropatie (42 %) - minor ricorso alla DP per le MCCV (circa un terzo) con i valori più bassi per le vasculopatie (3%)

27 Considerazioni conclusive (II) INCIDENZA: nella coorte con un follow-up mediano di circa 2 anni osserviamo un incidenza cumulativa del 23%, 17% per la cardiopatie e valori di circa la metà per gli altri due gruppi. - anche sullincidenza, il diabete è un forte determinante, principalmente per le m. vascolari con tassi circa doppi (RR 2,3) nei soggetti con diabete rispetto a quelli senza diabete ed un eccesso lievemente inferiore (RR 1,5) nelle cardiopatie e cerebropatie SOPRAVVIVENZA: esiste un differenziale per tutte e tre le MCCV che aumenta allaumentare del periodo di follow-up LIMITI: mancanza della data di diagnosi della MCCV (impossibilità a calcolare indicatori di intensità di incidenza o incidenze cumulative per mesi/anni dallinizio della dialisi) raggruppamenti eterogenei e poco definiti dal punto di vista clinico possibile sottostima dei casi incidenti, per un effetto competitivo della mortalità, soprattutto precoce

28 Distribuzione delle cause di morte per gruppo di MCCV allingresso in dialisi. RRDTL,


Scaricare ppt "Roma, 13 dicembre 2011 XVIII Riunione annuale Registro Dialisi e Trapianto Patologie Cardio-Cerebro-Vascolari e Dialisi: uno studio epidemiologico sulla."

Presentazioni simili


Annunci Google