La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione alla fisica 2. La misura (I). 2.1 Gli strumenti analogicoscala graduata digitalesequenza di cifre Precisione di uno strumento misurando più

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione alla fisica 2. La misura (I). 2.1 Gli strumenti analogicoscala graduata digitalesequenza di cifre Precisione di uno strumento misurando più"— Transcript della presentazione:

1 Introduzione alla fisica 2. La misura (I)

2 2.1 Gli strumenti analogicoscala graduata digitalesequenza di cifre Precisione di uno strumento misurando più volte, si ottiene sempre lo stesso risultato valori in accordo con uno strumento di riferimento

3 2.1 Portata, sensibilità e prontezza Portata il più grande valore della grandezza che lo strumento può misurare Sensibilità il più piccolo valore della grandezza che lo strumento può distinguere Prontezza rapidità con cui risponde a una variazione della quantità da misurare

4 2.2 Lincertezza delle misure Errori casuali: variano in modo imprevedibile da una misura allaltra e influenzano il risultato qualche volta per eccesso, qualche volta per difetto Errori sistematici: avvengono sempre nello stesso senso: o sempre per difetto o sempre per eccesso E impossibile fare una misura esatta: a ogni misura è associata unincertezza più o meno grande Lincertezza è dovuta: alla sensibilità limitata degli strumenti agli errori inevitabili (casuali e sistematici)

5 2.3 Il valore medio Se si fanno diverse misure, si sceglie come risultato della misura il loro valore medio, che è il rapporto tra la somma delle misure e il numero delle misure

6 2.3 Lerrore massimo Lerrore massimo (o semidispersione massima) è uguale alla differenza tra il valore massimo e il valore minimo divisa per due Il risultato di una misura si esprime scrivendo valore medio ± errore Si assume come errore il più grande tra lerrore massimo e la sensibilità

7 2.3 Lerrore relativo Permette di stabilire quale di due misure è più precisa Lerrore relativo e r è il rapporto tra lerrore x e il valore medio Lerrore percentuale e % è lerrore relativo espresso in forma percentuale

8 2.4 Lerrore statistico Con un numero abbastanza grande di dati sperimentali, si può dare una valutazione dellincertezza più accurata Listogramma dei dati I dati sperimentali più significativi sono quelli rappresentati dal picco dellistogramma, quelli che si trovano ai bordi sono meno significativi

9 2.4 La curva di Gauss Tutte le distribuzioni dei dati tendono ad assumere la stessa forma, data dalla curva a campana, o curva di Gauss. Quando le misure sono numerose, è possibile la trattazione statistica dei dati sperimentali e si sceglie come valore dellincertezza lo scarto quadratico medio

10 2.5 Lincertezza delle misure indirette Lerrore della somma o differenza di dati sperimentali è uguale alla somma dei corrispondenti errori Lerrore relativo sul prodotto o sul quoziente di due misure è uguale alla somma degli errori relativi sulle singole misure


Scaricare ppt "Introduzione alla fisica 2. La misura (I). 2.1 Gli strumenti analogicoscala graduata digitalesequenza di cifre Precisione di uno strumento misurando più"

Presentazioni simili


Annunci Google