La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dottorato in Disegno Industriale e Comunicazione Multimediale XIV° ciclo Politecnico di Milano APAT Agenzia Nazionale Protezione per lAmbiente e per i.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dottorato in Disegno Industriale e Comunicazione Multimediale XIV° ciclo Politecnico di Milano APAT Agenzia Nazionale Protezione per lAmbiente e per i."— Transcript della presentazione:

1 Dottorato in Disegno Industriale e Comunicazione Multimediale XIV° ciclo Politecnico di Milano APAT Agenzia Nazionale Protezione per lAmbiente e per i servizi Tecnici 17 gennaio 2003 coordinatore Ezio Manzini tutor Carlo Vezzoli co-relatore Stefano Maffei dottoranda Antonia Teatino titolo della ricerca Competenze, strumenti e strategie progettuali per la diffusione di Life Cycle Design nei Sistemi Produttivi Locali LCD & SPL

2 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo Quadro di approcci per lintegrazione LCD-SPL Ruolo e competenze del designer ambientale in relazione allAgenzia di design per lo sviluppo di progetti LCD-SPL Modalità di avvio e sviluppo di un approccio di LCD in un SPL Dissertazione: report scientifico Manuale di design ambientalmente sostenibile per gli SPL Contributo originale della ricerca Aree di ricadute e futuro sviluppo Fasi della ricerca Metodologia CONTENUTO PRESENTAZIONE Ipotesi di partenza della ricerca Obiettivi principali NUCLEO DELLA TESI 1 PERCORSO 2 RISULTATI 3 CONCLUSIONI 4

3 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo NUCLEO DELLA TESI Ipotesi di partenza della ricerca 1 Definire la DIMENSIONE AMBIENTALE delle potenziali relazioni tra Design e Sistemi Produttivi Locali Life Cycle Design Sistemi Produttivi Locali impresa localeimpresa a rete In che misura, con quali criteri, con quali competenze e con quali strumenti il Design può contribuire allo sviluppo di prodotti e servizi ambientalmente sostenibili nei Sistemi Produttivi Locali? ? LCD Progettazione dellintero ciclo di vita di un sistema prodotto SPL Sistemi territoriali, limitati geograficamente e costituiti da aree contigue, in cui si verifica una concentrazione di piccole imprese, caratterizzate da una stessa specializzazione produttiva. (art. 36, Legge 317/91)

4 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo NUCLEO DELLA TESI Obiettivi principali 1 Definire il potenziale ruolo e valore di un designer con competenze ambientali in relazione ai Sistemi Produttivi Locali Costruire un quadro di procedure di integrazione di Life Cycle Design per i Sistemi Produttivi Locali Descrivere sotto forma di moduli azioni le AZIONI gli STRUMENTI e i meccanismi di attivazione per lo sviluppo di procedure di Life Cycle Design nei Sistemi Produttivi Locali.

5 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo PERCORSO Fasi della ricerca/Metodologia Fase 0: Preparazione del progetto di dottorato Fase 1: Mappatura, Analisi e Valutazione stato dellArte Fase 2: Valutazione, analisi integrazione criteri, strumenti strategie ambientali negli SPL LCD nelle PMI Sistemi Produttivi Locali 1° liv. casi eccell. Criteri analisi Interpretazione Risultati Stesura del progetto di dottorato 2° liv. casi eccell. Q+I Fase 4:Test progettuali: verifica e valutazione approcci LCD-SPL Fase 5: Elaborazione dei risultati raggiunti e riflessione teorica Valutazione e affinamento approcci dimensione ambientale; Definizione dimensione ambientale profilo designer dagenzia; Costruzione manuale ipertestuale per lintegrazione LCD-SPL Feedback per affinamento approcci Fase 3: Definizione approcci per lo sviluppo di relazioni tra SPL e Agenzie di design in chiave ambientale Dimensione Ambientale LCD-SPL Approcci di sviluppo relazione D.I.- SPL progetto Agenzia SDI Strumenti Moduli/azioni Percorsi Test di verifica approcci LCD in SPL Simulazioni Competenze ambientali del designer dAgenzia Strumenti progettuali Strumenti di valutazione ambientale Comunicazione della qualità ambientale

6 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Dissertazione:report scientifico 3 Premessa Introduzione Programma della ricerca di dottorato: nota metodologica PARTE I. STATO DELLARTE PARTE II. ANALISI E VALUTAZIONE DI METODI E STRUMENTI DI LCD PER I SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI ATTRAVERSO CASI DI ECCELLENZA PARTE III. IPOTESI PER UN APPROCCIO LCD-SPL PARTE IV. CONCLUSIONI DELLA RICERCA DI DOTTORATO ALLEGATI BIBLIOGRAFIA 1 I Sistemi Produttivi Locali e i Distretti Industriali 2 Lo sviluppo di prodotti e di servizi ambientalmente sostenibili 3 Sistemi Produttivi Locali:Requisiti Ambientali e Life Cycle Design 1 Casi di eccellenza: individuazione di aree affini agli SPL e definizione modalità di analisi 2 Analisi e valutazione di competenze e strumenti per LCD, in realtà progettuali affini agli SPL 3 Analisi e valutazione di percorsi progettuali specifici per PMI affini agli SPL 1 Descrizione degli approcci per lintegrazione LCD-SPL: Manuale di procedure (modulari) per un designer dagenzia 2 Test progettuali di verifica, valutazione e affinamento degli approcci e di strumenti per lintegrazione LCD-SPL

7 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Manuale di design ambientalmente sostenibile per gli SPL 3 Descrivere approcci LCD-SPL sotto forma di manuale con lo scopo di fornire competenze ambientali a designer e/o ricercatori con gli obiettivi di: _ Supportare la pratica progettuale di un designer e/o ricercatore in design _ Facilitare e intensificare la verifica teorica degli approcci _ Facilitare la stesura di collaborazioni di consulenza _ Fornire uno strumento per la formazione per il design sostenibile SCOPI E OBIETTIVI TIPO DI UTENTE CARATTERISTICHE MANUALE CONTENUTI MANUALE Designer e/o ricercatore in design Digitale/Ipertestuale La sezione Azioni contiene una serie di moduli/azione che un designer può sviluppare nei Sistemi Produttivi Locali per sviluppare degli approcci a basso impatto ambientale La sezione Strumenti contiene una banca dati di strumenti di analisi e di supporto alla progettazione a basso impatto ambientale. Sono segnalati allinterno della descrizione dei moduli/azioni La sezione Percorsi contiene una potenziale serie di combinazioni di moduli/azione

8 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Quadro di approcci per lintegrazione LCD-SPL 3

9 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Modalità di avvio e sviluppo di un approccio LCD in un SPL 3 Raccolta feedback metodologici Attivazione rapporto designer/SPL Avvio processo Prima definizione di scopi, obiettivi e risultati Sviluppo modulo azione Modalità di svolgimento modulo azione Attivazione risorse Sviluppo azione Lo sviluppo dellazione può avere la forma minima di intervento di un modulo/azione, oppure può avere la forma di un percorso, vale a dire di più moduli/azioni. Il modulo/azione è inteso come un intervento di innovazione ambientale autonomo e indipendente. Ogni modulo è descritto secondo una struttura ben precisa di questo tipo: ObiettivoRisultatiAttivazioneStrumentiCompetenzeSviluppo Descrizione Azione Designer Ambientale

10 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Sviluppo approcci per lintegrazione LCD-SPL 3

11 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Strumenti per lintegrazione LCD-SPL 3

12 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Ruolo e competenze del designer ambientale 3 Tipo Azione Svolgimento Autonomo dim. ambientale Svolgimento Integrato dim. ambientale Azione Diretta (di progetto) Azione Indiretta (per il processo) designer progettista con competenze ambientali ricercatore designer con competenze ambientali risultato anche ambientale risultato solo ambientale Azione diretta Azione indiretta Parole chiave Azione di orientamento eco-efficiente al progetto Azione progettuale completa Azione di aggiornamento al processo

13 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo RISULTATI Ruolo e competenze del designer ambientale 3 Facilitatore per lavvio di processi di innovazione D.I.-SPL Ruolo di orientamento strategico e competitivo per lintegrazione della variabile ambientale negli SPL Attivatore di relazioni di progettazione co-partecipata (canale sociale dellapprendimento) per ottenere fiducia per limplementazione della metodologia sviluppata Individuatore di piattaforme e modalità di condivisione Progettare larea del consenso negli SPL Il designer con competenze ambientali può avere un ruolo significativo nellofferta agli SPL e che possa entrare a far parte delle competenze coinvolte nel più ampio processo di integrazione D.I.-SPL

14 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo 3 Finanziamento Promotore Tipologia SPL Enti-Istituzioni Agenzie di Servizio Associazioni di categoria Centri di ricerca Imprese Leader + Subfornitori Designer Ambientale Agenzia di Design Rete di PMI prodotto finiti + PMI subfornitori aziendale settoriale distrettuale privato pubblico privato/pubblico Simulazioni Azioni Test progettuali Azioni Letteratura SPL Ricerche D.I.- SPL individuazione relazioni attori/variabili RISULTATI Modalità di avvio e sviluppo di un approccio LCD in un SPL

15 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo CONCLUSIONI Contributo originale della ricerca 4 Definizione della dimensione ambientale dellofferta di design agli SPL linnovazione ambientale negli SPL è definita e praticata solo a livello di processo linnovazione di design negli SPL non è ancora stata definita per la dimensione ambientale Definizione della variabile ambientale come innovazione da inserire nel pacchetto di offerta che lAgenzia di design può dare a un SPL Costruzione di una cultura specifica (figura professionale) designer con competenze ambientali Costruzione di uno strumento di ricerca per lorientamento alla pratica progettuale LCD negli SPL

16 SPL & LCD Antonia Teatino XIV° ciclo CONCLUSIONI Aree di ricadute e di futuro sviluppo 4 Ricerca di design integra e arricchisce la ricerca di design per la sostenibilità ambientale integra e arricchisce la ricerca di design per gli SPL (Agenzia SDI) Offerta di formazione in design contento teorico e applicativo per corsi di R.A.P.I. D.I.-SPL. contenuti e procedure (moduli/azioni) per corsi di aggiornamento e/o Workshop Offerta di design Il manuale può fornire al mondo della pratica progettuale: _ degli spunti e delle modalità per nuove offerte di design, procedure e strumenti per gli SPL _ una guida alla stesura di proposte di progetto _ uno strumento per comunicare e proporre agli SPL il pacchetto di offerte che un designer e/o Agenzia di design può mettere a disposizione _ un percorso guidato ad una mappatura di strumenti di analisi e di supporto alla progettazione esistenti sul mercato


Scaricare ppt "Dottorato in Disegno Industriale e Comunicazione Multimediale XIV° ciclo Politecnico di Milano APAT Agenzia Nazionale Protezione per lAmbiente e per i."

Presentazioni simili


Annunci Google