La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi strategica del settore dei servizi a valore aggiunto nel sistema finanziario nazionale ed internazionale Ing. Silvia Torrani ottobre 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi strategica del settore dei servizi a valore aggiunto nel sistema finanziario nazionale ed internazionale Ing. Silvia Torrani ottobre 2006."— Transcript della presentazione:

1 Analisi strategica del settore dei servizi a valore aggiunto nel sistema finanziario nazionale ed internazionale Ing. Silvia Torrani ottobre 2006

2 2 Indice La nascita del sistema interbancario Il modello di Michael Porter Conclusioni

3 3 La nascita del sistema interbancario Breve storia: Anni 80 le banche avvertono la necessità di comunicare tra loro in modalità elettronica ed hanno lesigenza di mantenere inalterato il proprio dominio tecnologico nasce la Rete Nazionale Interbancaria: –lAssociazione Bancaria Italiana definisce le regole di comunicazione tra applicazioni

4 4 La nascita del sistema interbancario Breve storia: Oggi la Rete Nazionale Interbancaria è linfrastruttura di trasporto telematico che connette Banca dItalia, Banche, Poste, Consorzi, Centri Applicativi, Società di Intermediazione Mobiliare e operatori dei mercati nazionali

5 5 Il Modello di Michael Porter 1.Concorrenza tra imprese del settore 2.Rischio di nuovi entranti nel settore 3.Forza negoziale dei fornitori 4.Forza negoziale dei clienti 5.Rischio di prodotti sostitutivi

6 6 1. Concorrenza tra imprese del settore 1.1 Quante imprese ci sono nel settore interbancario ? 1.2 Quanto velocemente cresce il settore ? 1.3 Quali sono le caratteristiche tecnologiche del settore ? 1.4 Quanto sono diversi tra loro i concorrenti ? 1.5 Quali sono i servizi con maggiore concorrenza ? 1.6 Quanto velocemente evolve la concorrenza nel settore ?

7 7 1.1 Quante imprese ci sono nel settore interbancario ? Non molte di sistema ma molte specializzate su settori: società specializzate su software applicativi società fornitrici di tecnologia società fornitrici di servizi …

8 8 1.2 Quanto velocemente cresce il settore ? il numero degli istituti bancari nella zona delleuro tra i 1997 ed il 2003 si è ridotto del 23 % (fonte: BCE) la sicurezza vale il 3 % del mercato dellInformation and Communication Technology (ICT) (fonte: Sole24ore) dal 1990 ad oggi il sistema bancario si è ridotto di 300 unità le priorità imposte dalle recenti normative rallentano la crescita nel settore

9 9 1.3 Quali sono le caratteristiche tecnologiche del settore ? elevati livelli di servizio robuste infrastrutture tecnologiche affidabilità capacità progettuale gestione e trasporto di grandi quantità di dati fruizione di servizi per porre maggiore attenzione al cliente

10 Quanto sono diversi tra loro i concorrenti? sono specializzati su nicchie di mercato hanno realizzato applicazioni su misura del cliente controllano il mercato con partecipazioni in Società più snelle rappresentano uno standard de facto offrono anche consulenza tecnologica

11 11 1.5Quali sono i servizi con maggiore concorrenza ? i servizi di outsourcing i servizi di disaster recovery le piattaforme di negoziazione il sistema dei pagamenti nazionale ed internazionale i servizi web-based

12 Quanto velocemente evolve nel tempo la concorrenza nel settore ? Si deve considerare: –ciclo di vita e maturità dei prodotti/servizi –evoluzione della tecnologia –ingresso di nuovi concorrenti Si sta passando ad una logica internazionale di alcuni servizi

13 13 2. Rischio di nuovi entranti nel settore Si devono considerare le imprese che decidono di investire su aree nuove o di acquistare altre imprese Ma: 2.1 Chi sono? 2.2 Perché? 2.3 Cosa fare?

14 Chi sono? società estere che arrivano in Italia e fanno accordi commerciali società specializzate su nicchie di mercato spin-off di rami di azienda società acquisite da altre

15 Perché? per utilizzare linfrastruttura esistente e realizzare economie di scala le aziende di piccole dimensioni sono più flessibili cresce lofferta di prodotti sostitutivi realizzati ex novo il concorrente più forte ingloba la fornitura del bene del diretto concorrente varia il rapporto qualità-prezzo

16 Cosa fare? consolidare limmagine ed il posizionamento sul mercato diversificare lofferta e offrire flessibilità mantenere/proteggere le quote di mercato conquistate presidiare i clienti e fidelizzarli razionalizzare le piattaforme tecnologiche valutando bene i nuovi investimenti adeguare lorganizzazione

17 17 3. Forza negoziale dei fornitori Il mercato è orientato dalle scelte tecnologiche dei fornitori 3.1 Come può influire il fornitore? 3.2 Cosa si deve considerare?

18 Come può influire il fornitore? annunciando aumenti o diminuzione dei prezzi comprimendo il profitto per non aumentare il prezzo se aumentano i costi lavorando sui volumi ricercando sempre maggiore efficienza

19 Cosa si deve considerare? quanto è importante il settore per il fornitore quanta concorrenza cè nel settore spesso il fornitore è più flessibile con i clienti che non vuole perdere la possibilità di allearsi con altri fornitori la creazione di un albo fornitori

20 20 4. Forza negoziale dei clienti 4.1 Chi sono i clienti? 4.2 Da cosa dipende la loro forza? I clienti vanno selezionati con i criteri dellanalisi strategica

21 Chi sono i clienti? i gruppi bancari i consorzi i centri servizi i settori di mercato a cui si possono fornire servizi a valore aggiunto

22 Da cosa dipende la loro forza? da quanto tempo sono attivi nel settore dalle referenze da quanto è standard o personalizzato il servizio dallo sforzo economico richiesto nel cambiare fornitore dalla situazione finanziaria

23 23 5. Rischio di prodotti sostitutivi 5.1 Le nuove tecnologie rendono obsolete le soluzioni 5.2 La forte concorrenza è dannosa per il sistema 5.3 Cosa si può fare ?

24 Le nuove tecnologie rendono obsolete le soluzioni client server e web server consolidation variazione del rapporto qualità prezzo rispetto al servizio erogato spesso è vincente acquisire lerogazione del servizio concorrente

25 La forte concorrenza è dannosa per il sistema aziende in difficoltà pur di occupare mercato abbassano i prezzi il prezzo diventa più aggressivo alcuni servizi vengono segmentati altri servizi vengono accorpati

26 Cosa si può fare? si fanno agreement con società locali si individuano partner strategici e tecnologici si segmentano i clienti si cerca di completare il portafoglio di offerta si acquisiscono referenze si velocizza il processo di vendita

27 27 6. Conclusioni 6.1 E attrattivo il settore analizzato ? 6.2 Quali strategie adottare ?

28 E attrattivo il settore analizzato ? il settore analizzato è: –commercialmente attraente –competitivo –in evoluzione

29 Quali strategie adottare ? si può agire su: –competitività –prezzo –differenziazione dei servizi –differenziazione dei mercati –nicchie

30 30 si può agire su: –competitività concentrarsi sul core business standardizzare i servizi –prezzo economie di scala offerta modulare

31 31 –differenziazione dei servizi scelte tecnologiche caratteristiche funzionali assistenza al cliente –differenziazione dei mercati altro settore, ma con esigenze simili –nicchie di clienti di servizi di settori di mercato


Scaricare ppt "Analisi strategica del settore dei servizi a valore aggiunto nel sistema finanziario nazionale ed internazionale Ing. Silvia Torrani ottobre 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google