La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Verona, 23 ottobre 9:30 -13:30 Padiglione 4 – Sala 7 Monitoraggio dei parametri gestionali degli impianti di depurazione /potabilizzazione Dr. Luciano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Verona, 23 ottobre 9:30 -13:30 Padiglione 4 – Sala 7 Monitoraggio dei parametri gestionali degli impianti di depurazione /potabilizzazione Dr. Luciano."— Transcript della presentazione:

1 Verona, 23 ottobre 9:30 -13:30 Padiglione 4 – Sala 7 Monitoraggio dei parametri gestionali degli impianti di depurazione /potabilizzazione Dr. Luciano Agostini Direttore Laboratori HERA SpA

2 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo Chi siamo … i laboratori : campioni /anno 300 campioni /giorno 300 campioni /giorno determinazioni/anno determinazioni/anno Staff >85 addetti Staff >85 addetti attività dislocata in 6 province 12 laboratori in riorganizzazione in 3 ! attività di campionamento, analisi, consulenza

3 Bologna (già accreditato e certificato) Ravenna (già accreditato e certificato) FORLI Laboratorio direzionale Centro di telecontrollo – Unità ricerca e sviluppo UNITA di Campionamento territoriali FORLI (Sede Divisione Reti e R&D) Lab. Sede amministrativa e direzionale specializzazione Rifiuti (fanghi), Diossine, Emissioni in atmosfera BOLOGNA (sede Sasso Marconi) specializzazione Acque potabili – Acque reflue - Microbiologia RAVENNA Specializzazione Rifiuti speciali e speciali pericolosi

4 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo

5 URGENZA DETERMINAZIONI

6 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo Costo per determinazione

7 Confronti con i migliori laboratori privati e di multiutilities della dimensione di HERA

8 Criticita gestionali del modello attuale 1)Frammentazione delle attività analitiche: tempi lunghi di risposta al cliente 2)Moltiplicazione delle attrezzature (sotto utilizzazione delle strumentazioni) 3)Frammentazione delle attività amministrative 4)Dispersione delle risorse professionali specialistiche 5)Livello di qualità analitica differenziato fra i laboratori 6)Riduzione delle potenzialità della struttura verso attività rivolte allesterno

9 maggiore efficacia / qualità del servizio introduzione dellautomazione analitica e del campionamento con trasmissione dati in tempo reale mediante palmare con codice a barre e geo-identificazione GPS. tempi di consegna medi inferiori ai 10 gg lavorativi nel passaggio da accettazione a validazione del dato analitico e contestuale comunicazione al cliente maggiore opportunità professionale di specializzazione per sviluppo di nuove matrici analitiche I vantaggi della razionalizzazione incremento nr. determinazioni per addetto riduzione costi per certificazione e accreditamenti; riduzione numero strumentazioni e ottimale utilizzazione; riduzione quantità scorte prodotti chimici e materiali; minori costi per immobiliare e facilities; razionalizzazione gestione amministrativa maggior competitività verso lesterno maggiore efficienza

10 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo Certificazione e accreditamento estesiCertificazione e accreditamento estesi Introduzione di nuove aree analitiche ad elevata specializzazioneIntroduzione di nuove aree analitiche ad elevata specializzazione Espressione dellincertezza di misuraEspressione dellincertezza di misura Maggiore qualità del dato analitico

11 Impianti di Potabilizzazione Impianti di Depurazione Monitoraggio Chimico on-line LABORATORI ACQUA & ARIA Controlli di processo localizzati sullimpianto

12 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo Relazione fra laboratori e territorio 1 Flussi operativi : navette 2 Flussi informativi : LIMS 3 Assistenza ai gestori: comunicazione di anomalie manuale di assistenza alla conduzione impianti BO RA FC Modena Imola Rimini

13 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo Notifiche automatiche via delle anomalie gestionali: ad un evento specifico (es:approvazione, dati fuori specifica) si associa la spedizione di un con report ed informazioni personalizzate Il lims come strumento di integrazione dellattività dei laboratori esterni Risultati File Parser Lab 1 Lab 2 Lab n Caricamento in automatico dei dati provenienti dai laboratori esterni opportunamente codificati Il lims come interfaccia quotidiana coi gestori per la comunicazione dei dati Assistenza ai gestori - Comunicazione delle anomalie

14 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo La comunicazione dei risultati La comunicazione dei risultati Programmazione dei prelievi Accettazione dei campioni Configurazione del profilo analitico e relativi valori di attenzione/normativi Inserimento del risultato Emissione dei Rapporti di Prova Elaborazione dei risultati: trend, grafici, statistiche Importazione dati subappaltati Uno strumento per la gestione impiantistica Accesso ai dati da excell o dal desktop (query) via ODBC (Open Data Base Connectively) Risultati disponibili in file excel Segnalazione immediata delle anomalie : presidio delle situazioni di emergenza sistema Flussi informativi- Il sistema SQL*LIMS

15 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo

16 Analista Dato on line Responsabile di area analitica Dato approvato (approved) PIA portale aziendale Gestore impianti Responsabile abilitato alla Firma digitale RAPPORTO DI PROVA PIA portale aziendale Gestore impianti per competenza

17 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo Unità monitor come appendici remote del laboratorio centrale, nella gestione del sistema idrico integrato, consentono di: Seguire in tempo reale i processi di potabilizzazione e depurazione del ciclo idrico integrato, e quindi di rilevare tempestivamente la presenza di situazioni critiche o anomale (allarme) o di anticiparne il verificarsi delle stesse (allerta) Prendere decisioni immediate per le eventuali contromisure sulla base delle informazioni acquisite Garantire la presenza del controllo chimico sulla risorsa acqua in ogni step del ciclo integrato Il Monitoraggio on-line

18 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo Vantaggi: Appendice del laboratorio che presidia in continuo e in tempo reale punti remoti e/o strategici del sistema integrato Il monitoraggio chimico on-line, con il sistema di telemisura, telecontrollo e telecomando, permette una miglior gestione in sitù, degli impianti del ciclo integrato, e un facile dialogo con i laboratori centrali Consente tempestività di intervento in caso di emergenze Orienta i controlli più specialistici effettuati dal laboratorio centrale Il Monitoraggio on-line

19 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo I parametri significativi controllabili on-line: ACQUE PRIMARIE SUPERFICIALI Parametri chimico fisici: Torbidità ; PH ; Conducibilità Parametri chimici: Ammoniaca ; Nitrati ; Fosfati ; COD ACQUE POTABILIZZATE Parametri chimico fisici: Torbidità ; PH ; Ossigeno disciolto Parametri chimici: Cloro ; Alluminio ACQUE DI SCARICO E REFLUE Parametri chimico fisici: Torbidità ; PH ; Conducibilità ; Ossigeno; Pot. redox Parametri chimici: Ammoniaca ; Nitriti ; Nitrati ; Fosfati; COD ; Il Monitoraggio on-line

20 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo

21

22 Che cosè il monitoraggio on line : - Classificazione per tecnica : -monitor con tecnica che sfrutta lanalisi colorimetrica -Monitor con tecnica che sfrutta la tecnica a ioni selettivi -Monitor con altre tecniche -Classificazione per sistema di analisi del campione : -1) analisi continua (puntuale) -2) analisi a back wise (con programmazione frequenza di campionamento) -Classificazione per numero di canali analitici: -1) monocanale -2) monocanale multiparametrico -3) monocanale multiparametrico sequenziale (analisi in sequenza sullo stesso canale) -4) multicanale e multiparametrico

23 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo PARAMETRI MONITORATI IN TEMPO REALE ACQUE PRIMARIE : Torbidità,Nitrati,Ammoniaca,Fosforo,Torbidità, Conducibilità,TOC ACQUE POTABILIZZATE : Cloro residuo,Torbidità, Ossigeno disciolto,pH, ACQUE DI SCARICO : Ossigeno disciolto,Redox,Azoto ammoniacale,nitroso,nitrico,Fosfati,SST,pH

24 Verona 23/10/07 Laboratori - Divisione Reti Ricerca e Sviluppo INTEGRAZIONE OTTIMALE Strumentazione on line: parametri organici e inorganici con ai multiparametrici Kit di determinazioni gestionali Laboratori altamente specializzati per matrice


Scaricare ppt "Verona, 23 ottobre 9:30 -13:30 Padiglione 4 – Sala 7 Monitoraggio dei parametri gestionali degli impianti di depurazione /potabilizzazione Dr. Luciano."

Presentazioni simili


Annunci Google