La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff. Alberto Baggini – Marco Melacini A.A. 2008/2009 Il budget.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff. Alberto Baggini – Marco Melacini A.A. 2008/2009 Il budget."— Transcript della presentazione:

1 FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff. Alberto Baggini – Marco Melacini A.A. 2008/2009 Il budget

2 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 2 Il Budget Calcolo e rilevazione dei costi sistemi di allocazione dei costi (job costing/ process costing) Uso decisionale dei costi decisioni tattiche, impreviste (margine di contribuzione, make or buy,…) Analisi degli investimenti decisioni strategiche Programmazione e controllo Budget (decisioni routinarie)

3 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 3 Il budget - Cosè, a cosa serve Individuazione (ex-ante) degli obiettivi di carattere economico dellimpresa e dei modi per conseguirli Misura del raggiungimento di tali obiettivi Determinazione delle cause di eventuali scostamenti tra valori-obiettivo e valori effettivi (rilevati a consuntivo) Coerenza con la pianificazione strategica: il budget annuale è la traduzione operativa, dettagliata e quantitativa del primo anno di pianificazione

4 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 4 Il budget - Implicazioni organizzative E uno strumento per programmare e coordinare le attività Articolazione in centri di responsabilità –centri di spesa (es.: ufficio tecnico, sistemi informativi) –centri costo (es.: reparti produttivi) –centri di ricavo (es.: filiale commerciale, divisione di prodotto) –centri di profitto (intera unità di business) Negoziazione degli obiettivi, misurazione ex-post dei risultati, base per la definizione degli incentivi

5 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 5 Il budget - La pianificazione Il ciclo di pianificazione si colloca allinterno del processo più ampio di pianificazione strategica Obiettivo della fase di budgeting è la predisposizione del master budget

6 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 6 Il master budget Il master budget è linsieme coordinato e coerente di 3 tipologie di budget: –i budget operativi: pianificazione della gestione caratteristica dellimpresa –i budget degli investimenti: definizione di nuovi impegni delle risorse finanziarie –i budget finanziari: gestione della liquidità a disposizione dellimpresa

7 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 7 1. I budget operativi A.Budget commerciale B.Budget della produzione e delle scorte finali C.Budget dei costi industriali di produzione D.Budget degli acquisti di materie prime E.Budget delle altre aree funzionali Nella definizione dei budget operativi i costi possono essere: TECNICI: dipendenti dalla struttura dei prodotti/servizi e dal volume VINCOLATI: da decisioni pregresse o di livello superiore DISCREZIONALI: oggetto della stessa pianificazione

8 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 8 A.Il budget commerciale A.Il budget commerciale (Budget operativi) Articolazione Periodi di tempo infra-annuali Famiglie di prodotti Centri di responsabilità allinterno dellarea commerciale (gruppi di clienti/canali distributivi/ regioni/linee di prodotti) Articolazione serve per il controllo di redditività e per indirizzare gli organi commerciali verso specifici obiettivi

9 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 9 A1. Il budget commerciale A1. Il budget commerciale (Budget operativi) 1) Budget delle vendite e dei rispettivi ricavi Volumi fisici (ordini): il problema è legato alle conseguenze di errori per eccesso e per difetto Prezzo: problema della determinazione del prezzo Fasi di formulazione del budget vendite –definizione gamma di prodotti da vendere –determinazione prezzi –comunicazione ad organi di vendita –formulazione previsioni da parte dei diversi organi –verifica ed aggregazione previsioni al centro –negoziazione e formulazione obiettivi di vendita –approvazione direzione generale

10 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 10 A2. Il budget commerciale A2. Il budget commerciale (Budget operativi) 2) Budget dei costi commerciali Costi del personale di vendita: stipendi e provvigioni Costi del personale commerciale non di vendita: personale dei magazzini Ricerche di mercato Costi di imballaggio Costi di trasporto, assicurazioni, dogane Spese di pubblicità e promozione delle vendite Spese di assistenza ai clienti Altre spese commerciali

11 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 11 Il budget commerciale (esempio) Prodotto FProdotto GTotale Volume n / Prezzo ()105164/ Ricavi () Costi Variabili () Costi Fissi () Venditori ()3000 Pubblicità ()5000 Totale Costi Commerciali () Provvigioni (3%)

12 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 12 B. Il budget di produzione B. Il budget di produzione (Budget operativi) Budget del volume di produzione e delle scorte di prodotti Il fabbisogno origina il programma di produzione (budget delle quantità di produzione) previa verifica e decisione su modifica capacità produttive Articolazione in periodi infra-annuali (soprattutto a fronte di stagionalità) e per prodotto

13 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 13 C. Il budget dei costi di produzione C. Il budget dei costi di produzione (Budget operativi) Costi tecnici (funzioni del volume) COSTI STANDARD materiali diretti manodopera diretta (solo se flessibile e spostabile senza lasciare capacità inutilizzata) Costi vincolati spese generali industriali (overheads) MdO indiretta Stipendi tecnici Materiali ausiliari e di consumo Energia Ammortamenti Manutenzione ….

14 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 14 I costi standard I costi standard (1/2) Strumento indispensabile per valorizzare il budget di produzione Costi predeterminati (non storici) Derivazione ingegneristico – progettuale: presuppongono la definizione di condizioni operative standard Non sono previsioni ma obiettivi Livello di prestazione (impatto motivazionale) –Ideale (costi minimi) –Raggiungibile con impegno e miglioramento –Prevedibile o medio

15 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 15 I costi standard I costi standard (2/2) Materiali diretti Costo std unitario = (Prezzo std) x (Coeff. tecnico) Il Coeff. tecnico tiene conto del consumo teorico inclusivo di scarti Manodopera diretta Costo std unitario = (Costo orario std) x (ore std. di lavoro) Le ore std di lavoro tengono conto dei tempi teorici di lavorazione (inclusivi di pause, inefficienze, attrezzzaggio, perdite per scarti, ecc…)

16 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 16 Il budget di produzione (esempio) Il budget di produzione (1/3) (esempio) Prodotto FProdotto G Volume di vendita programmato Scorte finali (obiettivo al tempo t) Scorte iniziali (consuntivo al tempo t-1)10050 Budget di produzione Materiale A Materiale B Prezzo standard materiali1,2 Euro/kg2,6 Euro/Kg Prodotto FProdotto G Coefficiente tecnico del Materiale A 12 kg 12 kg Coefficiente tecnico del Materiale B 6 kg 8 kg Ore standard di lavoro 14 h 20 h Costo standard del lavoro2,05 Euro/h 2,05 Euro/h

17 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 17 Il budget di produzione (esempio) Il budget di produzione (2/3) (esempio) Costo dei materialiMateriale A Materiale BTotale Prodotto F (6.000*12 Kg. e *6 Kg.) kg kg Prodotto G (1.000*12 Kg. e *8 Kg.) kg8.000 kg Totale kg kg Prezzo standard materiali1,2 Euro/ kg 2,6 Euro/ kg Totale Euro Euro Euro Costo del lavoroUnità Ore std Ore totaliCosto Totale per unità orario orario Prodotto F ,05 Euro Euro Prodotto G ,05 Euro Euro Totale Euro

18 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 18 Il budget di produzione (esempio) Il budget di produzione (3/3) (esempio) Spese generali industriali (overheads) Lavoro indiretto Euro Servizi esterni Euro Consumi elettrici Euro Manutenzione Euro Ammortamenti Euro Assicurazioni Euro Stipendi tecnici Euro Altri costi industriali Euro Totale Euro

19 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 19 D. Il budget degli acquisti D. Il budget degli acquisti (Budget operativi) Obiettivo: programmazione degli approvvigionamenti Budget delle scorte di materiali e degli acquisti necessari Il fabbisogno origina il programma di acquisto (budget delle quantità di acquisto) Acquisti = Consumi programmati + Scorte finali - Scorte iniziali Articolazione in periodi infra-annuali (soprattutto a fronte di stagionalità del mercato delle materie prime) e per prodotto Programmazione per tempo per tener conto dei tempi di consegna

20 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 20 Il budget degli acquisti (esempio) Materiale AMateriale B Consumi programmati (dal budget di produzione) kg kg Scorte finali (obiettivo al tempo t)6.000 kg1.000 kg Scorte iniziali (consuntivo al tempo t-1)5.000 kg5.000 kg Budget di acquisto kg kg Prezzo standard materiali1,2 Euro/kg2,6 Euro/Kg Totale Euro Euro Euro (1,2*85.000)(2,6*40.000)

21 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 21 E. Il budget delle altre aree funzionali E. Il budget delle altre aree funzionali (Budget operativi) Costi di periodo e discrezionali –Direzione generale –Ricerca e sviluppo –Amministrazione, finanza e controllo –Gestione del personale e organizzazione –….. Prevalenza di costi discrezionali e vincolati Approccio incrementale (inflazione, espansione) Zero based budget Overhead value analysis (trasversalità, benefici/costi)

22 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini Il budget degli investimenti Riguarda lacquisto esterno o la produzione interna di risorse la cui utilità si estende a più esercizi Significa tradurre operativamente un programma già predisposto nel momento di definizione del piano strategico (ampliamento capacità, nuovi prodotti,…) Ogni anno si tratta di dare attuazione alla tranche di investimenti che temporalmente ricade nel periodo di budget

23 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 23 Il budget degli investimenti

24 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini Il budget finanziario Budget delle fonti e degli impieghi –fonti: autofinanziamento capitale proprio debiti a breve e medio disinvestimenti –impieghi: capitale fisso circolante rimborso debiti dividendi Budget di cassa (o di tesoreria) andamento tempificato delle entrate e delle uscite di cassa nel corso dellanno

25 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 25 Il budget Convergenza dei piani di budget in due prospetti previsionali CONTO ECONOMICO DI BUDGET STATO PATRIMONIALE DI BUDGET

26 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 26 Lanalisi degli scostamenti Lanalisi degli scostamenti (1/2) Verifica eventuali discrepanze tra obiettivi e risultati Stabilisce una relazione di causa-effetto tra il comportamento della singola unità organizzativa e gli eventuali scostamenti sia favorevoli che sfavorevoli

27 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 27 Lanalisi degli scostamenti Lanalisi degli scostamenti (2/2) Analisi degli scostamenti nei: –centri di ricavo filiali commerciali, unità con responsabilità di vendita –centri di costo unità operanti nella trasformazione fisica –centri di spesa attività di supporto –centri di profitto controllo su input e su output

28 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 28 Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo (1/5) Separare leffetto di volume da quello di prezzo Costruzione del Budget Flessibile Caso monoprodotto Budget Budget Flessibile Consuntivo p std V B p std V eff p eff V eff volume prezzo

29 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 29 Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo (2/5) Caso multiprodotto: Mix del prodotto i-esimo: X i = V i / V Tot i X i = 1 Budget Budget Flessibile Consuntivo Mix standard Mix effettivo i p std X i,std V Tot,B i p std X i,std V Tot,eff i p std X i,eff V Tot,eff i p eff X i,eff V Tot,eff volume mix prezzo

30 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 30 Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo (3/5) Esempio AB Budget1000 pezzi (25%)3000 pezzi (75%) P std150 Euro/pz.100 Euro/pz. Consuntivo1500 pezzi (30%)3500 pezzi (70%) P (medio) eff140 Euro/pz.110 Euro/pz. Previsionale: 1.000*150 = e 3.000*100 = tot = Consuntivo: 1.500*140 = e 3.500*110 = tot =

31 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 31 Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo (4/5) Esempio - continua Budget150*0,25* *0,75*4000 = BF Mix Std150*0,25* *0,75*5000 = volume BF Mix eff 150*0,3* *0,7*5000 = mix Consuntivo 140*0,3* *0,7*5000 = prezzo

32 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 32 Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo Lanalisi degli scostamenti Centri di ricavo (5/5) Gli incentivi alla forza di vendita e alla struttura commerciale sono spesso legati alla presenza di scostamenti favorevoli Uno scostamento di volume positivo è in genere favorevole ma attenzione al legame tra prezzi e quantità (elasticità della domanda); alla fine ciò che conta è lo scostamento totale Uno scostamento di prezzo può essere esogeno se i prezzi sono amministrati o fortemente influenzati dalla concorrenza Uno scostamento di mix favorevole è in genere legato alla capacità della funzione commerciale di orientare la domanda verso un mix più redditizio

33 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 33 Lanalisi degli scostamenti Centri di costo Lanalisi degli scostamenti Centri di costo (1/5) Separare leffetto di volume da quelli di impiego (consumo) e di costo dei fattori (prezzo) Materiali: C = costo unitario dell i-esimo materiale Budget i C i,std CoeffTec i,std V B volume Budget Flessibile i C i,std CoeffTec i,std V eff impiego Consuntivo a prezzi std i C i,std CoeffTec i,eff V eff prezzo Consuntivo i C i,eff CoeffTec i,eff V eff efficienza

34 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 34 Lanalisi degli scostamenti Centri di costo Lanalisi degli scostamenti Centri di costo (2/5) Separare leffetto di volume da quelli di impiego (consumo) e di costo dei fattori (prezzo) Manodopera: CH = costo orario della Manodopera Budget CH std Ore std/unità V B volume Budget Flessibile CH std Ore std/unità V eff impiego Consuntivo a prezzi std CH std Ore eff/unità V eff prezzo Consuntivo CH eff Ore eff/unità V eff efficienza

35 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 35 Lanalisi degli scostamenti Centri di costo Lanalisi degli scostamenti Centri di costo (3/5) Esempio: Centro produttivo (caso di impiego di materiali) Volume Budget unità Coefficiente tecnico0,5 kg/unità Prezzo std materiale0,2 Euro/ kg Volume effettivo unità Consumo effettivo kg Coeff tecnico effettivo kg / unità = 0,6 kg/unità Costi di acquistoconsuntivi3.648 Euro Prezzo medio effettivo3.648 Euro / kg = 0,19 Euro/ kg

36 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 36 Lanalisi degli scostamenti Centri di costo Lanalisi degli scostamenti Centri di costo (4/5) Esempio - continua Budget0,2*0,5* = BF 0,2*0,5* = volume+200 Consuntivo a prezzi std0,2*0,6* =3.840 impiego+640 Consuntivo 0,19*0,6* = prezzo-192

37 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 37 Lanalisi degli scostamenti Centri di costo Lanalisi degli scostamenti Centri di costo (5/5) Gli incentivi ai manager dei centri produttivi sono spesso legati alla presenza di scostamenti favorevoli Uno scostamento di volume positivo non è di per sé né favorevole né sfavorevole: occorre verificare se la produzione eccedente sia stata effettivamente ordinata e venduta; oppure se la produzione mancante sia dovuta a inefficienze dei reparti produttivi o al cambiamento dei programmi, o ad altri fatti ancora Uno scostamento di prezzo può essere esogeno o meno a seconda del fatto che i manager dei centri produttivi gestiscano o meno gli acquisti e le politiche del personale Uno scostamento di impiego è in genere attribuibile al comportamento dei manager dei centri produttivi

38 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 38 Lanalisi degli scostamenti Centri di spesa Confronto diretto tra Budget e Consuntivo Non ha senso correlare il risultato con il volume di vendita o di produzione.

39 Fondamenti di economia aziendale e impiantistica industriale - Prof. Alberto Baggini 39 Lanalisi degli scostamenti Centri di profitto Unità organizzative in grado di controllare direttamente scelte relative sia ad output che a risorse aggregazione di centri di costo e di ricavo MON misura prestazioni, ma: –orientato al breve –poco tempestivo »Indicatori non finanziari (qualitativi)


Scaricare ppt "FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff. Alberto Baggini – Marco Melacini A.A. 2008/2009 Il budget."

Presentazioni simili


Annunci Google