La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROPOSTA DI NUOVI LEA AREA MATERNO INFANTILE Decreto Consiglio Ministri 23.4.2008 Commissione ministeriale LEA Screening sordita Screening cataratta congenita.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROPOSTA DI NUOVI LEA AREA MATERNO INFANTILE Decreto Consiglio Ministri 23.4.2008 Commissione ministeriale LEA Screening sordita Screening cataratta congenita."— Transcript della presentazione:

1 PROPOSTA DI NUOVI LEA AREA MATERNO INFANTILE Decreto Consiglio Ministri Commissione ministeriale LEA Screening sordita Screening cataratta congenita Partoanalgesia e riduzione dei TC malattie rare Celiachia da rara a cronica

2

3 alla nascitabilaterale 1.33/1000 mono- e bilaterale1.86/1000 nel neonato a rischio1-4/100 !! a 5 anni2.7/1000 Prevalenza dellipoacusia permanente di grado significativo nei paesi poveri: fino al 10 % ?! Il deficit uditivo permanente è un problema sanitario rilevante

4 A-ATEOAE e A-ABR test si screening audiologico accettabile, non invasivo, sicuro, semplice, veloce, basso costo, con alta sensibilità e specificità Emissioni otoacustiche Potenziali uditivi evocati aut.

5 dB HL Hz dB HL Hz IPOACUSIA PROFONDA: IMPIANTI COCLEARI IPOACUSIA MODERATA-SEVERA APPARECCHI ACUSTICI Esistono oggi possibilità di trattamento valide, accettate e condivise

6 Bambini con intervento adeguato entro i 6 mesi: sviluppano quoziente linguistico pari al quoziente cognitivo raggiungono abilità linguistiche adeguate alla loro età Yoshinaga-Itano Pediatrics 1999, J Perinatology 2000 Mean total language quotient Identificazione e trattamento precoce dei deficit uditivi

7 Prevalenze e costi degli screening a confronto Screening Cost Per Confirmed Diagnosis Frequency Per 100,000 Births Hearing Loss Cystic Fibrosis Hypothyroidism Hemoglobinopathy Phenylketonuria $50,000 $40,000 $30,000 $20,000 $10, COSTO / DIAGNOSI Frequenza/100,000 nati

8 Per essere efficace lo screening deve avere una copertura > 95% della popolazione neonatale, i refer nei nidi non devono superare il 4%, i positivi devono sempre tornare allappuntamento di re- screening e alleventuale valutazione audiologica ( no lost to follow up ) Organizzata la correzione del deficit Qualità screening audiologico neonatale

9 …realizzare una politica sanitaria equa non significa garantire a tutti i membri dellla comunità pari opportunità di accesso a tutto ciò che è loro necessario per soddisfare qualsiasi bisogno espresso, quanto garantire a tutti pari oppotunità di accesso rispetto a ciò che la comunità stabilisce di potersi permettere per soddisfare una quota prioritaria ed indispensabile di bisogni.. una politica sanitaria equa persegue lobiettivo di assicurare pari opportunità di accesso non a tutti i bisogni espressi, ma ai bisogni che la comunità definisce come prioritari ed indispensabili rispetto alle risorse disponibili beneficio mancato - espressione del costo di un intervento come risultato raggiungibile investendo le stesse risorse in interventi più efficaci

10 Pediatrie e punti nascita del FVG percorso nascita NATI/anno popolazione 0-14 = SEDI SALE PARTO - 2 con Ter. Int. Neonatale (Ts Ud) 10 Sc Pediatria (8 con neonati) 11 SEDI SALE PARTO: <500/nati anno nati/anno nati/anno > 1500 nati anno Trieste Monfalcone Gorizia Udine 2Pordenone Tolmezzo Latisana San Vito Palmanova San Daniele 10 PEDIATRIE 38 ricoveri ordinari/die

11 REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA 11 Sedi di sala parto 10 Sc di Pediatria Ospedaliera 124 Studi di Pediatri Convenzionati 20 distretti strutture distrettuali per minori eterogenee DALLA PATOLOGIA ACUTA AL FANTASMA DELL INFEZIONE ADEGUARE LORGANIZZAZIONE AI BISOGNI


Scaricare ppt "PROPOSTA DI NUOVI LEA AREA MATERNO INFANTILE Decreto Consiglio Ministri 23.4.2008 Commissione ministeriale LEA Screening sordita Screening cataratta congenita."

Presentazioni simili


Annunci Google