La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Uliano stendardi - cisl nazionale1 IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE VERSO RELAZIONI INDUSTRIALI DI TIPO PARTECIPATIVO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Uliano stendardi - cisl nazionale1 IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE VERSO RELAZIONI INDUSTRIALI DI TIPO PARTECIPATIVO."— Transcript della presentazione:

1 uliano stendardi - cisl nazionale1 IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE VERSO RELAZIONI INDUSTRIALI DI TIPO PARTECIPATIVO

2 uliano stendardi - cisl nazionale2 Perdita di credibilità del tasso di inflazione programmata (deciso unilateralmente dal Governo, sottratto alle parti sociali, frena la dinamica retributiva) Tempi dei rinnovi contrattuali troppo lunghi (non tiene più il modello quadriennale-biennale del CCNL) Diffusione della contrattazione articolata limitata Secondo livello in contrazione per quantità e qualità VERSO UN NUOVO MODELLO

3 uliano stendardi - cisl nazionale3 gov. inflazione per il rinnovo del CCNL Partecipazione decentramento della contrattazione riduzione dei tempi di rinnovo misurazione della rappresentatività nuova welfare society VERSO UN NUOVO MODELLO

4 uliano stendardi - cisl nazionale4 Programmata (TIP) - per contenere la spirale prezzi inflazione - concertata, poi fissata unilateralmente dal Governo - depurato dagli effetti dellinflazione importata - Un indice politico Previsionale (IPCA) - per recuperare la perdita del potere dacquisto - fissata da parte terza autorevole (ISAE) su incarico delle parti sociali - depurato dagli effetti dellinflazione importata - un indice tecnico INFLAZIONE DA PROGRAMMATA A PREVISIONALE

5 uliano stendardi - cisl nazionale5 modello del 93 Recupero nel biennio (inflazione reale depurata dallinflazione importata – TIP) nuovo modello Recupero nel triennio dello scostamento tra IPCA e tasso reale depurato dallinflaz. importata se significativo (lo decidono le parti nel comitato paritetico!) INFLAZIONE RECUPERO POTERE DACQUISTO

6 uliano stendardi - cisl nazionale6 e un indice previsionale dellinflazione … linflazione è un processo di aumento continuo e generalizzato del livello dei prezzi dei beni e servizi destinati al consumo delle famiglie l'IPCA è stato sviluppato per assicurare una misura dell'inflazione comparabile a livello europeo: viene assunto come indicatore per verificare la convergenza delle economie dei paesi membri dell'Unione Europea, ai fini dell'accesso e della permanenza nell'Unione monetaria (criteri di Maastricht); inoltre è indice più vicino al concetto di spesa reale a carico delle famiglie ai fini del modello contrattuale viene calcolato lIPCA depurato dallinflazione energetica importata IPCA COSE ???

7 uliano stendardi - cisl nazionale7 IPCA COSE ??? è calcolato sulla quota parte dei consumi di beni e servizi che hanno regimi di prezzo comparabili nei diversi paesi dellUnione Europea ed è utilizzato per misurare la dinamica dei prezzi in questi paesi. Le tipologie di spesa per consumo considerate per il calcolo dellIPCA sono in gran parte quelle utilizzate per il calcolo dellindice nazionale dei prezzi al consumo (NIC); vengono esclusi o trattati con una diversa metodologia alcuni prodotti quali lotto e lotterie, concorsi pronostici, servizi relativi alle assicurazioni vita e servizi socio sanitari. Conseguentemente anche il sistema di ponderazione dellIPCA differisce leggermente da quello usato per il calcolo del NIC Lindice preso in esame nelle linee guida si differenzia tuttavia dallIPCA poiché a questultimo viene sottratta la componente relativa ai beni energetici. Per il periodo è possibile approssimare dai dati dellISTAT un valore per lindice di riferimento. Per il periodo previsionale, al solo scopo di effettuare delle simulazioni, si può prendere in considerazione un indice analogo che viene calcolato nelle previsioni di consenso al CNEL: la core inflation. Questa depura lIPCA non solo della componente energetica ma anche di quella relativa ai prodotti alimentari freschi (la cui dinamica dei prezzi verrà invece inclusa nellindice considerato nellaccordo)

8 uliano stendardi - cisl nazionale8 fissato dai governi riferimento usato nei contratti finora nuovo indice armonizzato depurato TIP tasso inflazione programmata PREZZI AL CONSUMO famiglie operai-impieg. IPCA depurata dei fatt.energetic i 20041,72,02, ,61, ,72,01, ,01,72, ,73,22,9 9,011,111,3 variaz.cumulata tassi composti IPCA la variazione cumulata non è la semplice somma ma tiene conto correttamente dei tassi composti di interesse

9 uliano stendardi - cisl nazionale9 VALORE PUNTO COSE ??? e la quantità di salario per cui viene moltiplicata linflazione previsionale (IPCA) laccordo del 22 gennaio lasciava alla contrattazione la definizione di questo parametro laccordo del 15 aprile con Confindustria lo descrive : composto dai minimi tabellari, dal valore degli aumenti periodici di anzianità considerata lanzianità media di settore e dalle altre eventuali indennità in cifra fissa stabilite dallo stesso contratto collettivo nazionale di lavoro di categoria

10 uliano stendardi - cisl nazionale10 nellaccordo del 15 aprile con Confindustria è stato inserito il richiamo alle normative europee sulla partecipazione e a possibili avvisi comuni ulteriori in materia tra i provvedimenti rilevanti vedi la direttiva CE 2002/14 i processi di informazione e consultazione sono importanti per lanalisi/proposta in materia di politica industriale che potrebbe derivare dalle parti sociali viene posta enfasi sulla necessità che anche al secondo livello le parti acquisiscano elementi di conoscenza comune per la definizione degli obiettivi della contrattazione aziendale PARTECIPAZIONE

11 uliano stendardi - cisl nazionale11 linee guida di sviluppo della contrattazione articolata (accordo del 15 aprile) – es. modelli di premio di risultato istituzione commissioni paritetiche settoriali a livello nazionale per monitoraggio e analisi della contrattazione articolata il premio variabile sarà calcolato con riferimento ai risultati conseguiti nella realizzazione di programmi, concordati fra le parti, aventi come obiettivo incrementi di produttività, di qualità, di redditività, di efficacia, di innovazione, di efficienza organizzativa – non basta contrattare i criteri, ma pure il percorso per incrementare i risultati DECENTRAMENTO

12 uliano stendardi - cisl nazionale12 riconoscimento di un elemento di garanzia contrattuale per chi negli ultimi 4 anni opera in azienda priva di contrattazione di secondo livello e che non percepiscono altri trattamenti economici individuali o collettivi oltre a quanto spettante per contratto collettivo nazionale di categoria con lok congiunto delle parti firmatarie del CCNL sarà possibile derogare a singoli istituti contrattuali (es. paga, orario di lavoro) sulla base di parametri oggettivi individuati nel contratto nazionale DECENTRAMENTO

13 uliano stendardi - cisl nazionale13 laccordo quadro ma, con maggiore dettaglio laccordo con Confindustria regolamenta i tempi di presentazione delle piattaforme e di negoziazione … CCNL : piattaforma 6 mesi prima della scadenza, entro 20 gg. dalla presentazione incontro tra le parti, 7 mesi di raffreddamento (no sciopero) secondo livello : piattaforma 2 mesi prima della scadenza, entro 20 gg. dalla presentazione incontro tra le parti, 3 mesi di raffreddamento (no sciopero) TEMPI DI RINNOVO

14 uliano stendardi - cisl nazionale14 nellaccordo confindustriale è previsto un ruolo nuovo e rafforzato del livello inter-confederale sia al primo che al secondo livello per sbloccare la contrattazione settoriale nazionale o aziendale/territoriale ci si potrà rivolgere al comitato paritetico nazionale o alle parti sul territorio … dopo 6 mesi di trattative infruttuose (primo livello) … dopo 5 mesi di trattative infruttuose (secondo livello) ulteriori meccanismi di arbitrato conciliazione tra le parti per risoluzione di eventuali controversie (CCNL) TEMPI DI RINNOVO

15 uliano stendardi - cisl nazionale15 ogni CCNL stabilire un meccanismo che, dalla data di scadenza del contratto precedente, riconosce una copertura economica, nella misura che sarà stabilita a favore dei lavoratori in servizio alla data di raggiungimento dellaccordo di rinnovo ciascun contratto di categoria regolamenterà questo istituto a penalizzazione della controparte datoriale che ostacola il rinnovo e a tutela dei lavoratori che attendono il nuovo CCNL COPERTURA ECONOMICA

16 uliano stendardi - cisl nazionale16 un successivo accordo definirà i meccanismi e le modalità di misurazione della rappresentatività di ciascuna sigla sindacale il meccanismo si baserà anche sulle deleghe raccolte a livello INPS RAPPRESENTATIVITA

17 uliano stendardi - cisl nazionale17 laccordo del 22 gennaio e quello del 15 aprile pongono le condizioni per la costruzione di una nuova generazione di politiche sociali di cui il sindacato potrà essere protagonista attraverso la BILATERALITA, in una logica di sussidiarietà orizzontale e di mutualità WELFARE SOCIETY

18 uliano stendardi - cisl nazionale18 laccordo ha durata quadriennale e sostituisce il modello del 93 in attesa della definizione dellIPCA e, comunque, pienamente dal 1/11/09 il Comitato Paritetico istituito ex novo sarà sede di monitoraggio e valutazione, ma anche sede di implementazione dellaccordo (attraverso la raccolta di buone pratiche e la diffusione di linee guida di orientamento al nuovo modello) SPERIMENTALITA

19 uliano stendardi - cisl nazionale19 febbraio 2008 Documento Unitario struttura della Contrattazione - Elezioni politiche- 12 maggio 2008 Approvazione piattaforma Unitaria CGILCISLUIL 12 settembre Presentazione Bozza Confindustria 10 ottobre AVVISO COMUNE Linee Guida CISL UIL CONFINDUSTRIA CONFINDUSTRIA – CISL e UIL CONFINDUSTRIA – CISL e UIL (11 ottobre 2008 PROTOCOLLO DINTESA TRA GOVERNO e CISL e UIL PER IL P.I. PROTOCOLLO DINTESA TRA GOVERNO e CISL e UIL PER IL P.I. (30 ottobre 2008) ARTIGIANATO (CISL, UIL, CNA, CONFARTIGIANATO, CASA, CLAAI) ARTIGIANATO (CISL, UIL, CNA, CONFARTIGIANATO, CASA, CLAAI) – (21 novembre 2008) CONFAPI – CISL e UIL CONFAPI – CISL e UIL – (4 dicembre 2008) CONFCOMMERCIO – CISL e UIL CONFCOMMERCIO – CISL e UIL (17 dicembre 2008) CONFESERCENTI – CISL e UIL CONFESERCENTI – CISL e UIL (22 dicembre 2008) 22 gennaio 2009 Accordo Quadro per la Riforma degli Assetti Contrattuali Specifiche intese 15 Aprile 2009 Accordo con Confindustria. 30 Aprile 2009 Accordo per il Pubblico Impiego TAPPE

20 uliano stendardi - cisl nazionale20 conferma 2 livelliDefinizione compiti e non sovrapposizione riduzione n. ccnl (400)Razionalizzazione per aree omogenee e settori CCNLConferma ruolo centrale regolatore e difesa potere di acquisto retribuzioni triennalizzazioneUnificazione parti normativa ed economica recupero differenzialemeccanismo di recupero certo entro la fine del periodo di vigenza contrattuale superamento inflazione programmata riferimenti più realistici sullaumento dei prezzi – IPCA su base triennale depurato energia copertura dalla decorrenzaRinvio al CCNL obiettivo: Dalla data di scadenza del precedente contratto base di calcoloValore riferimento: minimi+scatti+indennità fisse anticipo negoziato e moratoria6+1 tregua più lunga e anticipo del negoziato sanzioni per violazioni unilateralisoluzione eventuali controversie con procedure di raffreddam. e conciliaz. tra le parti nessun caso riguardante lavoratori o delegati ma solo le OO.SS. e AA. nella più esplicita reciprocità. SINTESI RISULTATI


Scaricare ppt "Uliano stendardi - cisl nazionale1 IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE VERSO RELAZIONI INDUSTRIALI DI TIPO PARTECIPATIVO."

Presentazioni simili


Annunci Google