La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Incontro Informativo per R.S.P.P. e Dirigenti Scolastici Istituti superiori Formazione alla sicurezza – percorsi integrati tra Scuola e Lavoro 07.10.2002.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Incontro Informativo per R.S.P.P. e Dirigenti Scolastici Istituti superiori Formazione alla sicurezza – percorsi integrati tra Scuola e Lavoro 07.10.2002."— Transcript della presentazione:

1 Incontro Informativo per R.S.P.P. e Dirigenti Scolastici Istituti superiori Formazione alla sicurezza – percorsi integrati tra Scuola e Lavoro Programma: 9,10 Registrazione partecipanti e presentazione Obiettivi 9,30 Presentazione del percorso integrato: intervista, elaborazione e progetti di miglioramento 10,00Presentazione dellesperienza aziendale sul tema Formazione, Informazione e Addestramento ,45Presentazione della ricognizione dei bisogni formativi dei lavoratori 11,00Coffe Break 11,30 Presentazione contenuti e modalità del monitoraggio rivolto ai R.S.P.P. degli Istituti Superiori 12,30 Discussione 13,00 Calendario delle interviste, questionario di gradimento e conclusioni

2 Comitato Provinciale di Concertazione sulla Prevenzione e Sicurezza nei luoghi di lavoro Che cosa è? Da chi è composto? Di cosa si occupa? Come è organizzato? Il sottogruppo formazione scuola? Progetti per la scuola?

3 Organo di concertazione tra Enti Pubblici, Istituzioni, Parti Sociali. Presieduto da Assessore al Sapere e al Lavoro della Provincia di RE. Nasce a fine 2000 con lobiettivo di attivare a livello locale sinergie e collaborazioni stabili tra tutte le forze sociali competenti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Strategia: favorire la programmazione di azioni comuni finalizzate alla riduzione del fenomeno infortuni a R.E. CHE COSA E

4 DA CHI E COMPOSTO AUSL D.P.L. CGIL CISL UIL CONFCOMMERCIO CONFESERCENTI INAIL INPS ISPESL VIGILI DEL FUOCO U.G.C. UNIONE DELLE COOPERATIVE LEGACOOP ASS. INDUSTRIALI CNA API CONFARTIGIANATO

5 DI COSA SI OCCUPA Assunti di base: per modificare i comportamenti non è possibile far leva soltanto sulla vigilanza, ma bisogna puntare su: ~ politiche di prevenzione ~ politiche attive che incentivino la diffusione di comportamenti corretti (quadro dei valori): nel mondo del lavoro, nel sistema scolastico, nella società civile Linee operative: –Monitoraggio del fenomeno –Assistenza alle aziende –Sensibilizzazione

6 COME E ORGANIZZATO GRUPPO DI LAVORO EDILIZIA Coordinamento ASL GRUPPO DI LAVORO METALMECCANICA E LEGNO Coordinamento ASL GRUPPO DI LAVORO AGRICOLTURA Coordinamento ASL GRUPPO DI LAVORO FORMAZIONE E INFORMAZIONE Coordinamento Provincia COMITATO PROVINCIALE DI CONCERTAZIONE Presidenza Provincia

7 IL SOTTOGRUPPO FORMAZIONE SCUOLA Obiettivo Elaborare una strategia di raccordo tra il mondo delle imprese e la scuola, attraverso la progettazione di iniziative di sensibilizzazione da rivolgersi a tutti i livelli scolastici, finalizzate alla creazione di una cultura della sicurezza. Nell'ambito del gruppo Formazione è stata lanciata l'idea di realizzare un'iniziativa di ampio respiro da realizzarsi come appuntamento annuale promosso dal Comitato di Concertazione, in cui dare seguito alle iniziative di sensibilizzazione rivolte in particolare modo alla scuola. L'idea è quella di promuovere iniziative trasversali a tutti i livelli scolastici con l'obiettivo, non tanto di trasmettere competenze tecnico - professionali, bensì di sostenere la diffusione di una cultura della sicurezza e della prevenzione.

8 PROGETTI PER LA SCUOLA Le ultime iniziative –Servizi che le risorse interne al Comitato potrebbero offrire alle scuole: consulenza, informazione, formazione (dal 2000) –La scuola adotta unazienda ( ): esperienze di integrazione scuola - lavoro –Concorso Pensa sicuro: progetti per la realizzazione di percorsi didattici sul tema sicurezza (2002)

9 Formazione alla sicurezza – percorsi integrati tra Scuola e Lavoro OBIETTIVO GENERALE Progettare percorsi integrati per gli studenti, specifici per ogni Istituto Scolastico inerenti la formazione alla sicurezza nella Scuola e alla formazione rivolta al futuro inserimento lavorativo.

10 Il Percorso Integrato SCUOLA- LAVORO Lidea dotarsi di uno strumento idoneo a conoscere le modalità di assolvimento dellobbligo formativo sulla sicurezza, riferito agli studenti, in relazione allo sviluppo integrato di un percorso formativo tra scuola e lavoro dove la scuola garantisce la formazione di base sui principi generali e lazienda si fa carico della formazione specifica alla mansione.

11 Il Percorso Integrato SCUOLA- LAVORO LE FASI DI LAVORO Predisposizione del protocollo di intervista da sottoporre agli RSPP delle scuole (già fatto) Intervista pilota con un RSPP per testare il protocollo (eseguita in settembre) Presentazione del protocollo a tutti gli RSPP e dirigenti scolastici degli istituti superiori (7 ottobre 2002) Realizzazione delle interviste da parte di un incaricato, in rappresentanza del Comitato (metà ottobre - metà dicembre)

12 Analisi qualitativa dei dati da parte dello Comitato (entro febbraio) Predisposizione dei piani di miglioramento specifici per ogni scuola, a supporto della implementazione di unità didattiche sulla sicurezza, in maniera congiunta tra RSPP di ogni scuola e un rappresentante del Comitato (entro aprile) Restituzione ad ogni dirigente scolastico del piano di miglioramento specifico per l'istituto, come supporto al coinvolgimento degli insegnanti nella realizzazione della specifica unità didattica (entro maggio) Introduzione nel POF di ogni istituto delle unità didattiche progettate in via sperimentale (da settembre) Il Percorso Integrato SCUOLA- LAVORO

13 Il Piano di Miglioramento Riguarda la formazione degli studenti –Prima accoglienza: norme di comportamento generali e conoscenza dellorganizzazione del Sistema Prevenzionistico della scuola –Procedure di emergenza ed evacuazione –Specifica per i laboratori: uso e procedure di macchine, impianti, locali, attrezzature e materiali Finalità –Facilitare linserimento sistematico del tema della sicurezza sul lavoro nel curricula scolastici attraverso unità didattiche condivise a livello di istituto (dirigente, RSPP, insegnanti) –Migliorare il livello di conoscenza degli studenti sui principi generali relativi alla sicurezza nei luoghi di lavoro

14 RICOGNIZIONE BISOGNI FORMATIVI POOL SICUREZZA Scuole elementari e medie inferiori Collaboratori scolastici (corso costituito da due moduli: n.4 ore di formazione base + n.4 ore rischi specifici) ____________________________________________________________________________ Docenti (corso costituito da due moduli di n.4 ore di formazione di base) ____________________________________________________________________________ Addetto gestione emergenze (corso costituito da due moduli di n.5 ore di formazione teorica e n. 3 ore di prova pratica spegnimento) ____________________________________________________________________________ Addetto pronto soccorso (corso costituito da due moduli di n.4 ore di formazione teorica e pratica) ____________________________________________________________________________ Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (corso di n. 32 complessive organizzato da Ente Paritetico Sindacale) ____________________________________________________________________________

15 RICOGNIZIONE BISOGNI FORMATIVI POOL SICUREZZA Scuole medie superiori Collaboratori scolastici (corso costituito da due moduli: n.4 ore di formazione base + n.4 ore rischi specifici) ____________________________________________________________________________ Docenti materie senza utilizzo laboratori (corso costituito da due moduli di n.4 ore di formazione di base) ____________________________________________________________________________ Docenti materie con utilizzo laboratori (corso costituito da tre moduli: due di n.4 ore di form.di base e uno di n.4 ore rischi specifici) ____________________________________________________________________________ Addetto gestione emergenze (corso costituito da due moduli di n.5 ore di form.teorica e n. 3 ore di prova pratica spegnimento) ____________________________________________________________________________ Addetto pronto soccorso (corso costituito da due moduli di n.4 ore di formazione teorica e pratica) ____________________________________________________________________________ Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (corso di n. 32 complessive organizzato da Ente Paritetico Sindacale) ____________________________________________________________________________

16 Monitoraggio - questionario INDICE del QUESTIONARIO 1. Dati Generali 2. Sistema prevenzionistico – assetto organizzativo 3. Informazione – Formazione – Formazione specifica Aggiornamento A.Docenti - Non docenti -Addetti ai compiti speciali B.Alunni C.Studenti equiparati ai lavoratori 4.Progetti Scuola-Lavoro


Scaricare ppt "Incontro Informativo per R.S.P.P. e Dirigenti Scolastici Istituti superiori Formazione alla sicurezza – percorsi integrati tra Scuola e Lavoro 07.10.2002."

Presentazioni simili


Annunci Google