La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SISTEMA SOLARE di Emma1 IL SISTEMA SOLARE Ricerca di Emma V - A.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SISTEMA SOLARE di Emma1 IL SISTEMA SOLARE Ricerca di Emma V - A."— Transcript della presentazione:

1 IL SISTEMA SOLARE di Emma1 IL SISTEMA SOLARE Ricerca di Emma V - A

2 IL SISTEMA SOLARE di Emma2 Che cos'è IL SISTEMA SOLARE Il Sistema solare è linsieme dei corpi (pianeti, satelliti, comete e asteroidi) che ruotano intorno al Sole e che ne subiscono lattrazione gravitazionale.

3 IL SISTEMA SOLARE di Emma3 NASCITA E FORMAZIONE DEL SISTEMA SOLARE Luniverso si sarebbe formato miliardi di anni fa in seguito ad una enorme esplosione, chiamata Big Bang. Nelluniverso ci sono miliardi di galassie, giganteschi raggruppamenti di stelle di varia forma e dimensione. La galassia alla quale appartiene il nostro sistema solare è chiamata VIA LATTEA, ha la forma di una spirale ed è costituita da circa 200 miliardi di stelle.

4 IL SISTEMA SOLARE di Emma4 LE STELLE Le stelle sono sfere di gas che bruciano e producono luce e calore. La stella a noi più vicina è il SOLE.

5 IL SISTEMA SOLARE di Emma5 I Pianeti I pianeti, a differenza delle stelle, non sono incandescenti e non emanano luce propria. I pianeti del Sistema solare sono nove e girano intorno al Sole. Alcuni sono avvolti da uno strato di gas che si chiama atmosfera, mentre altri ne sono sprovvisti. Intorno a molti pianeti ruotano dei pianeti più piccoli detti satelliti.

6 IL SISTEMA SOLARE di Emma6 I PIANETI INTERNI o TERRESTRI (Mercurio, Venere, Terra e Marte) I pianeti interni, composti essenzialmente di rocce e metalli, sono i più vicini al Sole. Il forte calore proveniente dal sole e gli effetti del vento solare non hanno permesso di trattenere grandi quantità di gas, invece i pianeti esterni hanno trattenuto più gas.

7 IL SISTEMA SOLARE di Emma7 I PIANETI ESTERNI o GIOVIANI (Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone) Hanno dimensioni assai maggiori e sono composti principalmente da gas, per la scarsa azione del vento solare a quelle distanze.

8 IL SISTEMA SOLARE di Emma8 IL SOLE Il Sole è una stella di grandezza media, che brillerà probabilmente ancora per 5 miliardi di anni. La temperatura alla superficie del Sole è di circa gradi. Negli strati sottostanti la temperatura aumenta, fino a raggiungere nel nucleo i 15 milioni di gradi. Il Sole emana moltissima energia sotto forma di raggi. Alcuni sono pericolosi mentre altri, come la luce e il calore, sono importantissimi per la vita sulla Terra. La superficie del Sole è scossa da violente esplosioni che formano protuberanze. Cosa accadrà allora al Sole ? Dopo una vita sostanzialmente tranquilla, il Sole esaurirà il suo carburante, l'idrogeno, e si espanderà tanto da inglobare i pianeti più interni, Terra compresa.

9 IL SISTEMA SOLARE di Emma9 LA TERRA La Terra è il terzo pianeta più vicino al Sole e il quinto per dimensione. Dista dal Sole circa 149 milioni di km e il suo unico satellite naturale è la LUNA. E lunico corpo celeste sul quale sia stata accertata la presenza di vita. È coperta per ¾ dacqua e per ¼ di pianure, rilievi, vulcani e deserti. La Terra ha una forma sferica leggermente schiacciata ai poli. Una linea di separazione immaginaria, detta Equatore, divide la terra in due emisferi: lemisfero Nord o Boreale e lemisfero Sud o Australe. Invece, la linea immaginaria un po inclinata che attraversa la Terra, passando per i poli e per il centro del pianeta, si chiama asse terrestre o asse di rotazione. La Terra ruota anche attorno a se stessa. Sia il moto di rivoluzione sia quello di rotazione avvengono in senso antiorario, se osservati dall'emisfero contenente il Polo Nord.

10 IL SISTEMA SOLARE di Emma10 LA LUNA Il nostro satellite ruota contemporaneamente attorno alla Terra e sul suo asse. Questa rivoluzione sincrona fa sì che ne vediamo sempre la stessa faccia, mentre sulla Luna giorno e notte si succedono su ogni punto della sua superficie. La presenza lunare determina il verificarsi del fenomeno delle maree: i mari tendono così ad alzarsi. Il fenomeno più appariscente della Luna è certamente quello delle fasi. Queste si spiegano con il fatto che la Luna non brilla di luce propria, ma riflette quella del Sole, e dipendono dalle diverse posizioni lungo l' orbita descritta intorno alla Terra (27,3 gg). Quando si verifica una luna Nuova, essa si trova in congiunzione fra noi e il Sole, ci mostra la sua faccia scura ed è invisibile. Sulla superficie della Luna possiamo distinguere zone chiare e zone scure chiamate continenti e mari. Osservati al telescopio i continenti sono delle regioni montuose con crateri di tutte le dimensioni, mentre i mari sono vaste distese di lava solidificata. La Luna è stato l'unico corpo celeste, al di fuori della Terra dove l'uomo abbia posato il suo piede (20 luglio 1969)

11 IL SISTEMA SOLARE di Emma11 MERCURIO Mercurio è il pianeta più vicino al Sole ed ha un aspetto molto simile a quello della Luna, in quanto la sua superficie è disseminata di crateri da impatto meteoritico. E il pianeta che percorre la propria orbita più velocemente e la sua orbita è più ellittica in confronto a quella degli altri pianeti. Il suo periodo di rivoluzione è di 88 giorni. Il dì, ossia il periodo di giorno in cui è presente il Sole, dura 176 giorni terrestri, con temperature intorno ai 400°C, di notte si raggiungono i -170°C; infatti manca un'atmosfera vera e propria in grado di mitigare l'escursione termica.

12 IL SISTEMA SOLARE di Emma12 VENERE Venere e il secondo pianeta in ordine di distanza dal Sole e il più vicino alla Terra. E chiamato anche Stella del mattino o della sera perché in questi momenti della giornata appare brillante come una stella. Ha le stesse dimensioni della Terra. La temperatura è di 460°C, tanto che le rocce appaiono luminescenti. Il clima è dominato da un efficacissimo effetto serra. La superficie è coperta per il 75% di lava e presenta crateri formati dalla caduta di asteroidi e meteoriti. Lo studio del pianeta Venere è sempre stato ostacolato dalla spessa cortina di nubi che lo copre e rende impossibile la vista della sua superficie. Le caratteristiche di Venere sono quelle che avrebbe la Terra se la spostassimo più vicino al Sole: il calore farebbe evaporare lacqua degli oceani e il vapore acqueo provocherebbe un imponente effetto serra; la temperatura aumenterebbe ancora fino alla totale evaporazione delle acque.

13 IL SISTEMA SOLARE di Emma Turetta 13 MARTE Marte e il quarto pianeta del sistema solare ed è visibile nel cielo ad occhio nudo. È chiamato pianeta rosso per il colore dovuto all'ossido di ferro che abbonda sulla sua superficie che ricorda i nostri deserti rocciosi. Marte è stato sempre indicato come il più probabile candidato ad accogliere la vita sulla sua superficie, perché le sue condizioni ambientali sono quelle che più si avvicinano a quelle terrestri, tra tutti i pianeti del sistema solare. Anchesso ruota su stesso in 24 ore e presenta stagioni simili a quelle terrestri; la sua atmosfera contiene tracce di acqua e di ossigeno. Tuttavia le analisi effettuate su campioni di suolo marziano hanno escluso la presenza di forma di vita, la maggior parte della superficie è costituita da un grande deserto formato da sabbia rossa di natura ferrosa. Numerosi sono i vulcani spenti. La superficie di Marte ha una gran varietà morfologica: vi si trovano monti, vallate, crateri, bacini e vulcani. Nonostante la scarsissima densità atmosferica, Marte è spazzato da fortissimi venti, che provocano delle vere e proprie tempeste di sabbia in grado di oscurarne anche per mesi la superficie.

14 IL SISTEMA SOLARE di Emma14 GIOVE Giove è il più grande dei pianeti del Sistema solare, con un volume pari a 1400 volte quello della Terra. Stella mancata: Giove assomiglia molto più ad una stella che ad un pianeta, la sua composizione chimica è infatti molto simile al Sole. La sua atmosfera contiene metano, ammoniaca, idrogeno, elio e azoto che lo fanno sembrare avvolto da nubi dai colori pastello. La temperatura media è di -150°C. E il pianeta che ruota più velocemente, generando un forte schiacciamento polare: il suo periodo di rotazione è di 10 ore, mentre il periodo di rivoluzione intorno al Sole è di 12 anni. Dei suoi 60 satelliti i più importanti sono: Io, Europa, Callisto e Ganimede.

15 IL SISTEMA SOLARE di Emma15 SATURNO Saturno è il sesto pianeta del Sistema Solare e il secondo per dimensioni. E circondato da anelli spettacolari. Gli anelli attorno a Saturno potrebbero essere frammenti di un satellite che si è disgregato o frammenti che non sono mai riusciti ad aggregarsi. Il primo a vederli fu lo scienziato e astronomo Galileo Galilei con il cannocchiale di sua invenzione. La superficie visibile, di colore giallastro, è ricca di nubi di colore blu pallido e bruno, disposte in bande parallele dovute ai venti che soffiano prevalentemente lungo linee di latitudine costante. Gli anelli sono costituiti da un gran numero di particelle solide, principalmente cristalli di ghiaccio, ciascuno dei quali ruota attorno al pianeta su una propria orbita.

16 IL SISTEMA SOLARE di Emma16 URANO Urano è il settimo pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole, il terzo per diametro. Sebbene sia visibile anche ad occhio nudo come gli altri cinque pianeti noti fin dall'antichità non fu mai riconosciuto come tale a causa della sua bassa luminosità e della sua orbita particolarmente lenta (compie una rivoluzione in 84 anni); venne scoperto infatti soltanto il 13 marzo1781 da William Herschel diventando così il primo pianeta ad essere stato scoperto tramite un telescopio. Urano ha una caratteristica peculiare: il suo asse di rotazione è inclinato di quasi 90° sul piano dellorbita; il pianeta perciò rotola anziché ruotare su se stesso.

17 IL SISTEMA SOLARE di Emma 17 NETTUNO Nettuno è stato scoperto nel Dista km dal Sole, è lottavo pianeta per distanza. Il periodo di rivoluzione è di 165 anni. Il metano è responsabile del colore blu del pianeta, in quanto assorbe la radiazione rossa e riflette quella blu.

18 IL SISTEMA SOLARE di Emma 18 PLUTONE Plutone è lultimo tra i pianeti scoperti. È il pianeta più lontano dal Sole ed il più piccolo ( è un pianeta nano). Le stranezze dell'orbita di Plutone, inclinazione ed eccentricità orbitali completamente diversi da quelli osservati per gli altri pianeti, hanno dato adito a numerose ipotesi sull'origine di tale pianeta. Esso si muove lungo la propria orbita in modo retrogrado, cioè al contrario rispetto agli altri pianeti. La temperatura superficiale del pianeta è di -230°C a causa della notevole distanza dal Sole. Plutone ha un periodo di rivoluzione di 248 anni. E un pianeta doppio in quanto il suo satellite, Caronte ha dimensioni quasi paragonabili a quelle di Plutone

19 IL SISTEMA SOLARE di Emma19 ASTEROIDI E COMETE Sono miliardi i nuclei cometari che orbitano attorno al Sole; la maggioranza sono confinati in una regione, chiamata Nube di Oort, situata a metà strada tra il Sole e le stelle più vicine Le comete: da dove vengono? Quando una cometa si avvicina al Sistema solare interno, la sua superficie ghiacciata sublima al calore del Sole ed inizia ad emettere materiale che va a formare dapprima la chioma, poi la coda di ioni ed infine quella di polveri. La coda di gas è azzurra e rettilinea, rivolta sempre dalla parte opposta del Sole; quella di polveri è gialla e ricurva e tende a seguire lorbita della cometa

20 IL SISTEMA SOLARE di Emma20 GRAZIE


Scaricare ppt "IL SISTEMA SOLARE di Emma1 IL SISTEMA SOLARE Ricerca di Emma V - A."

Presentazioni simili


Annunci Google