La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Inquadramento Diagnostico e Clinico dei Disturbi dellUmore Francesco Franza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Inquadramento Diagnostico e Clinico dei Disturbi dellUmore Francesco Franza."— Transcript della presentazione:

1 Inquadramento Diagnostico e Clinico dei Disturbi dellUmore Francesco Franza

2 Introduzione I Disturbi dellUmore comprendono un ampio gruppo di patologie psichiatriche nelle quali lalterazione del tono dellumore predomina il quadro clinico. I Disturbi dellUmore comprendono un ampio gruppo di patologie psichiatriche nelle quali lalterazione del tono dellumore predomina il quadro clinico. I Disturbi dellUmore si manifestano con un gruppo di sintomi e segni che possono durare da poche settimane ad alcuni mesi. I Disturbi dellUmore si manifestano con un gruppo di sintomi e segni che possono durare da poche settimane ad alcuni mesi. Tale insieme di sintomi determina una significativo peggioramento dellabituale funzionamento del soggetto affetto. Tale insieme di sintomi determina una significativo peggioramento dellabituale funzionamento del soggetto affetto.

3 Definizioni psicopatologiche Sentimenti: stati affettivi più stabili e duraturi, caratterizzati dalla proprietà del piacevole o spiacevole. Si possono distinguere sentimenti psichici e fisici. (Schneider 67, Jaspers,56) Sentimenti: stati affettivi più stabili e duraturi, caratterizzati dalla proprietà del piacevole o spiacevole. Si possono distinguere sentimenti psichici e fisici. (Schneider 67, Jaspers,56) Emozioni: sentimenti psichici reattivi, di solito, ad eventi esterni o interni, di carattere acuto, di grado marcato e accompagnati da fenomeni somatici (ad es., spavento, furore, giubilo). (Schneider, 67; Giberti-Rossi, 83) Emozioni: sentimenti psichici reattivi, di solito, ad eventi esterni o interni, di carattere acuto, di grado marcato e accompagnati da fenomeni somatici (ad es., spavento, furore, giubilo). (Schneider, 67; Giberti-Rossi, 83) Umore: stato emotivo generale, pervasivo, di durata considerevole, che colora lintera vita e la percezione che il soggetto ha del mondo e di sé. Umore: stato emotivo generale, pervasivo, di durata considerevole, che colora lintera vita e la percezione che il soggetto ha del mondo e di sé. (Kolb,79; Hinsie, Campbell, 79; Kaplan, Sadock, Grebb, 97) (Kolb,79; Hinsie, Campbell, 79; Kaplan, Sadock, Grebb, 97) Affettività: attuale risposta emozionale del soggetto. Affettività: attuale risposta emozionale del soggetto. (Arieti, 73; Kaplan Sadock Grebb, 97) (Arieti, 73; Kaplan Sadock Grebb, 97)

4 I Disturbi dellUmore sono, quindi, stati di alterazione del tono dellumore con variazioni patologiche, cioè variazioni sproporzionate rispetto a qualsiasi stress o situazione contingente; non sono modificabili attraverso la rassicurazione, persistono per settimane, mesi, anni ed hanno un effetto invasivo sullindividuo, tanto che la capacità di giudizio ne è fortemente influenzata. I Disturbi dellUmore sono, quindi, stati di alterazione del tono dellumore con variazioni patologiche, cioè variazioni sproporzionate rispetto a qualsiasi stress o situazione contingente; non sono modificabili attraverso la rassicurazione, persistono per settimane, mesi, anni ed hanno un effetto invasivo sullindividuo, tanto che la capacità di giudizio ne è fortemente influenzata. La depressione e la mania vengono diagnosticate quando la tristezza e leuforia rispettivamente superano un certo limite e il mancato controllo della stabilità del tono dellumore, che fa parte di una più diffusa disregolazione dellumore, contrasta con il tono affettivo abituale o basale. La depressione e la mania vengono diagnosticate quando la tristezza e leuforia rispettivamente superano un certo limite e il mancato controllo della stabilità del tono dellumore, che fa parte di una più diffusa disregolazione dellumore, contrasta con il tono affettivo abituale o basale. DEFINIZIONE

5 Il Termometro dellUmore (Andreasen N., 2001) Euforico – Alto – Elevato - Espansivo Disforico – Basso -Depresso - Ridotto

6 Classificazione dei Disturbi dellUmore (Andreasen N., 2001) Disturbi Depressivi Disturbi Bipolari Depressione Maggiore Bipolare, fase maniacale Distimia Bipolare, fase depressiva Bipolare, mista o rapidly cycling Bipolare, mista o rapidly cycling

7 DSM-IV-TR DSM-IV-TR Episodi di Alterazione dellUmore Episodi di Alterazione dellUmore Episodio Depressivo Maggiore Episodio Depressivo Maggiore Episodio Maniacale Episodio Maniacale Episodio Misto Episodio Misto Episodio Ipomaniacale Episodio Ipomaniacale Disturbi Depressivi Disturbi Depressivi Disturbo Depressivo Maggiore Disturbo Depressivo Maggiore Disturbo Distimico Disturbo Distimico Disturbi Bipolari Disturbi Bipolari Disturbo Bipolare I Disturbo Bipolare I Disturbo Bipolare II Disturbo Bipolare II Disturbo Ciclotimio. Disturbo Ciclotimio. Disturbi dellumore dovuto a condizioni mediche generali Disturbi dellumore dovuto a condizioni mediche generali Disturbi dellumore indotti da sostanze Disturbi dellumore indotti da sostanze Altri disturbi dellumore Altri disturbi dellumore Classificazione - DSM-IV-TR: (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorder, Fourth Edition, Text Revision)

8 Classificazione ICD-10 (Sindromi affettive) ICD-10 (Sindromi affettive) Episodio maniacale. Episodio maniacale. Ipomania. Ipomania. Mania senza e con sintomi psicotici. Mania senza e con sintomi psicotici. Sindrome affettiva bipolare. Sindrome affettiva bipolare. Episodio ipomaniacale. Episodio ipomaniacale. Episodio maniacale senza e con sintomi psicotici. Episodio maniacale senza e con sintomi psicotici. Episodio depressivo, lieve, medio, grave Episodio depressivo, lieve, medio, grave (con e senza sintomi psicotici). Episodio misto. Episodio misto. Altre sindromi affettive bipolari. Altre sindromi affettive bipolari. Episodio depressivo, lieve, medio, grave Episodio depressivo, lieve, medio, grave (con o senza sintomi psicotici). Sindrome depressiva ricorrente, lieve, media, grave. Sindrome depressiva ricorrente, lieve, media, grave. Sindromi affettive persistenti (ciclotimia, distimia). Sindromi affettive persistenti (ciclotimia, distimia). Altre sindromi affettive Altre sindromi affettive - ICD - 10 :International Classification of Disorder, 10th Edition.

9 DEPRESSIONE Mi sento depressa; mi sento terribilmente disperata. Non so cosa farei e non mi sopporto più… Mi sento impazzire dalla disperazione…Mi dovrei fare il bagno, ma ho una tale angoscia dentro…. La mia vita è come finita. Sono sola con un cuore a pezzi e piena di disperazione. Mi sento un disastro totale. Vorrei farmi male, ma so che questo non basterebbe per la disperazione che ho. Mi sento distrutta dentro. Ho un vuoto abissale dentro di me. Voglio stare sola, eppure questa solitudine mi opprime. La mia vita non ha senso. Ho unangoscia di morte. Il buio mi opprime. Voglio scomparire del tutto.Sono una fallita; mi sento unisola, non so comunicare la mia solitudine Mi sento depressa; mi sento terribilmente disperata. Non so cosa farei e non mi sopporto più… Mi sento impazzire dalla disperazione…Mi dovrei fare il bagno, ma ho una tale angoscia dentro…. La mia vita è come finita. Sono sola con un cuore a pezzi e piena di disperazione. Mi sento un disastro totale. Vorrei farmi male, ma so che questo non basterebbe per la disperazione che ho. Mi sento distrutta dentro. Ho un vuoto abissale dentro di me. Voglio stare sola, eppure questa solitudine mi opprime. La mia vita non ha senso. Ho unangoscia di morte. Il buio mi opprime. Voglio scomparire del tutto.Sono una fallita; mi sento unisola, non so comunicare la mia solitudine (T.C. 37 aa)

10 Episodio Depressivo Abbassamento del tono dellumore. Abbassamento del tono dellumore. Stato emotivo prolungato con tristezza, scoramento, sconforto, disperazione, sensazione di vuoto, infelicità, pessimismo. Stato emotivo prolungato con tristezza, scoramento, sconforto, disperazione, sensazione di vuoto, infelicità, pessimismo. Pensieri ricorrenti di morte. Pensieri ricorrenti di morte. Durata dei sintomi per la maggior parte del giorno per un periodo di 2 settimane. (secondo i criteri diagnostici del DSM-IV-TR). Durata dei sintomi per la maggior parte del giorno per un periodo di 2 settimane. (secondo i criteri diagnostici del DSM-IV-TR).

11 Episodio Depressivo Disturbi della ideazione. Disturbi della ideazione. Ideazione rallentata. Ideazione rallentata. Rievocazione dolorosa del passato. Rievocazione dolorosa del passato. Tematiche di indegnità, di incapacità, di autosvalutazione, di autoaccusa. Tematiche di indegnità, di incapacità, di autosvalutazione, di autoaccusa. Hopelessness (senza speranza). Hopelessness (senza speranza). Delirio di colpa, di rovina, ipocondriaci, di negazione. Delirio di colpa, di rovina, ipocondriaci, di negazione. Frequenti e ricorrenti pensieri di morte con ideazione suicidiaria. Frequenti e ricorrenti pensieri di morte con ideazione suicidiaria.

12 Episodio Depressivo Disturbi psicomotori. Disturbi psicomotori. Rallentamento motorio. Rallentamento motorio. Affaticamento e anergia. Affaticamento e anergia. Mimica e gestualità ridotte o assenti. Mimica e gestualità ridotte o assenti. In alcuni casi: aumento della attività motoria (fino alla agitazione); ansia, irritabilità. In alcuni casi: aumento della attività motoria (fino alla agitazione); ansia, irritabilità. Disturbi della percezione. Disturbi della percezione. Allucinazioni. Allucinazioni. Visive (ad es., visione di scheletri, di morti). Visive (ad es., visione di scheletri, di morti). Uditive (ad es., voci che lo accusano, lo denigrano, comandano autoaggressione). Uditive (ad es., voci che lo accusano, lo denigrano, comandano autoaggressione).

13 Episodio Depressivo Disturbi vegetativi Disturbi vegetativi Alterazioni del comportamento alimentare: perdita di peso, anoressia oppure aumento di peso, bulimia) Alterazioni del comportamento alimentare: perdita di peso, anoressia oppure aumento di peso, bulimia) Alterazioni del sonno: Alterazioni del sonno: insonnia o ipersonnia. Alterazioni della funzione sessuale: Alterazioni della funzione sessuale: scarso o assente desiderio sessuale. Sensazioni fisiche di dolori diffusi, affaticamento. Sensazioni fisiche di dolori diffusi, affaticamento. Alterazione dei bioritmi (risvegli precoci). Alterazione dei bioritmi (risvegli precoci).

14 Episodio Maniacale Esaltazione del tono dellumore. Esaltazione del tono dellumore. E il polo opposto della depressione. E il polo opposto della depressione. Il soggetto è estremamente euforico, allegro, gioviale, instancabile, capace di qualsiasi impresa. Il soggetto è estremamente euforico, allegro, gioviale, instancabile, capace di qualsiasi impresa. Presenza di estrema labilità affettiva con comparsa di irritabilità, collera oppure di pianto, disperazione. Presenza di estrema labilità affettiva con comparsa di irritabilità, collera oppure di pianto, disperazione. Durata dei sintomi superiore ad una settimana (secondo i criteri diagnostici del DSM-IV-TR). Durata dei sintomi superiore ad una settimana (secondo i criteri diagnostici del DSM-IV-TR).

15 Episodio Maniacale Disinibizione ideativa Disinibizione ideativa Accelerazione ideativa; il flusso del pensiero è inarrestabile; fuga delle idee. Disinibizione motoria Disinibizione motoriaIperattività. Disinibizione degli istinti Disinibizione degli istinti Listinto alimentare è alterato in eccesso, il paziente maniacale è estremamente vorace. Disinibizione sessuale (proposte e approccio osceno). Il sonno è sempre alterato; dorme poco o non dorme affatto senza mostrare, tuttavia, disagio, non avvertendo stanchezza. Eccessivo coinvolgimento in attività ludiche (ad esempio, lestrema prodigalità). Eccessivo coinvolgimento in attività ludiche (ad esempio, lestrema prodigalità).

16 Episodio Maniacale Disturbi della sfera ideativa. Disturbi della sfera ideativa. Disinibizione ideativa Disinibizione ideativa Aumento dellautostima. Aumento dellautostima. Delirio di grandezza, di onnipotenza, inventorio. Delirio di grandezza, di onnipotenza, inventorio. Disturbi della sfera percettiva. Disturbi della sfera percettiva. Sommarietà delle percezioni. Sommarietà delle percezioni. Falsi riconoscimenti. Falsi riconoscimenti. Allucinazioni uditive. Allucinazioni uditive. Voci che lo acclamano; che lo esaltano.Voci che lo acclamano; che lo esaltano. Decorso. Decorso. Si risolve spontaneamente anche se non trattato. Si risolve spontaneamente anche se non trattato. Durata variabile da poche settimane a 6-7 mesi. Durata variabile da poche settimane a 6-7 mesi.

17 Episodio Ipomaniacale Presenza un umore anormalmente e persistentemente elevato, espanso, irritabile che dura almeno 4 giorni. Presenza un umore anormalmente e persistentemente elevato, espanso, irritabile che dura almeno 4 giorni. Questo periodo deve essere accompagnato da almeno 3 dei seguenti sintomi: Questo periodo deve essere accompagnato da almeno 3 dei seguenti sintomi: 1) Autostima ipertrofica o grandiosa. 1) Autostima ipertrofica o grandiosa. 2) Diminuito bisogno di dormire. 2) Diminuito bisogno di dormire. 3) Maggiore loquacità del solito, oppure spinta a parlare. 3) Maggiore loquacità del solito, oppure spinta a parlare. 4) Fuga delle idee. 4) Fuga delle idee. 5) Distraibilità. 5) Distraibilità. 6) Aumento della attività (sociale, lavorativa, scolastica, sessuale) o agitazione psicomotoria. 6) Aumento della attività (sociale, lavorativa, scolastica, sessuale) o agitazione psicomotoria. 7) Eccessivo coinvolgimento nelle attività ludiche, con alto potenziale dannoso. 7) Eccessivo coinvolgimento nelle attività ludiche, con alto potenziale dannoso. Lepisodio non è abbastanza grave da provocare una marcata compromissione in ambito lavorativo e sociale, e non sono presenti manifestazioni psicotiche. Lepisodio non è abbastanza grave da provocare una marcata compromissione in ambito lavorativo e sociale, e non sono presenti manifestazioni psicotiche.

18 Disturbo Depressivo Maggiore Disturbo Depressivo Maggiore, Episodio Singolo Disturbo Depressivo Maggiore, Episodio Singolo Disturbo Depressivo Maggiore, Episodio Ricorrente. Disturbo Depressivo Maggiore, Episodio Ricorrente. Per almeno due settimane umore depresso o perdita di interesse, per la maggior parte del giorno, accompagnati da almeno 5 sintomi depressivi della lista che comprende: Per almeno due settimane umore depresso o perdita di interesse, per la maggior parte del giorno, accompagnati da almeno 5 sintomi depressivi della lista che comprende: 1) umore depresso; 1) umore depresso; 2) marcata diminuzione di interesse o piacere per tutte, o quasi tutte, le attività; 2) marcata diminuzione di interesse o piacere per tutte, o quasi tutte, le attività; 3) significativa alterazione dellappetito e del peso corporeo; 3) significativa alterazione dellappetito e del peso corporeo; 4) alterazione del sonno (insonnia o ipersonnia); 4) alterazione del sonno (insonnia o ipersonnia); 5) alterazione della attività motoria (agitazione o rallentamento); 5) alterazione della attività motoria (agitazione o rallentamento); 6) ridotta o mancanza di energia; 6) ridotta o mancanza di energia; 7) sentimenti di autosvalutazione o di colpa eccessivi o inappropriati; 7) sentimenti di autosvalutazione o di colpa eccessivi o inappropriati; 8) ridotta capacità di pensare, di concentrarsi, di prendere decisioni; 8) ridotta capacità di pensare, di concentrarsi, di prendere decisioni; 9) ricorrenti pensieri di morte o ideazione suicidaria; pianificazione o tentativi di suicidio. 9) ricorrenti pensieri di morte o ideazione suicidaria; pianificazione o tentativi di suicidio.

19 Distimia Presenza per almeno due anno di umore depresso quasi ogni giorno, accompagnato da sintomi depressivi. Presenza di due (o più) dei seguenti sintomi: Scarso appetito o iperfagia. Insonnia o ipersonnia. Scarsa energia o astenia. Bassa autostima. Difficoltà di concentrazione o di prendere decisioni. Sentimenti di disperazione.

20 Ciclotimia Alterazione cronica dellumore; con presenza continuativa di numerosi periodi con sintomi ipomaniacali e numerosi periodi con sintomi depressivi, per almeno due anni. Alterazione cronica dellumore; con presenza continuativa di numerosi periodi con sintomi ipomaniacali e numerosi periodi con sintomi depressivi, per almeno due anni. Durante i primi 2 anni di malattia non è stato presente un Episodio Depressivo Maggiore, Maniacale o Misto. Durante i primi 2 anni di malattia non è stato presente un Episodio Depressivo Maggiore, Maniacale o Misto.

21 Stato Misto Si intende quel quadro clinico caratterizzato dalla presenza contemporanea di sintomi dopposta polarità. Si intende quel quadro clinico caratterizzato dalla presenza contemporanea di sintomi dopposta polarità. Si manifesta con ansia, tensione, eccitamento, umore irritabile e depressione senza rallentamento psicomotorio, ideazione suicidiaria. Si manifesta con ansia, tensione, eccitamento, umore irritabile e depressione senza rallentamento psicomotorio, ideazione suicidiaria. Si associa, talora, a un particolare stato di coscienza con disorientamento che può sfociare in una sintomatologia produttiva con allucinazioni e deliri. Si associa, talora, a un particolare stato di coscienza con disorientamento che può sfociare in una sintomatologia produttiva con allucinazioni e deliri.

22 Disturbi Bipolari Presenza di uno o più Episodi Maniacali o Misti. Spesso presenza di Episodi Depressivi (Tipo I). Presenza di uno o più Episodi Maniacali o Misti. Spesso presenza di Episodi Depressivi (Tipo I). Presenza di uno o più Episodi Depressivi Maggiori accompagnati da almeno un Episodio Ipomaniacale (Tipo II). Presenza di uno o più Episodi Depressivi Maggiori accompagnati da almeno un Episodio Ipomaniacale (Tipo II). Passaggio da una polarità ad unaltra. Passaggio da una polarità ad unaltra.

23 Successione degli episodi. 1) M.D.I 2) D.M.I. 3) Circolare Continua Rapidly Cycling Episodi Lunghi 4) Decorso Irregolare

24 Condizioni mediche associate alla depressione Malattie Neurologiche (m. di Parkinson, di Huntington, vasculopatie cerebrali, idrocefalo …). Endocrine (iper –ipotiroidismo, iper- ipoparatiroidismo, iperaldosteronismo, S. di Cusching …). Infiammatorie (Lupus eritematoso sistemico, artirde reumatoide …). Deficit vitaminici ( folati, vitamina C, Vitamina B 12 …). Cardiopolmonari, renali. Neoplasie sistemiche, AIDS Sostanze Cardiovascolari ( metildopa, reserpina, propanololo …) Ormoni (ACTH, glucocorticoidi, steroidi anabolizzanti …) Antineoplastiche (cicloserina) Antiinfiammatorie / antibiotici ( FANS, sulfonamidici …) Psicotrope ( neurolettici) Alcool

25 Amine biogene e Disturbi dellUmore NORADRENALINA Energia Interessi Umore Emozioni SEROTONINA Ansia Irritabilità Sesso Appetito Aggressività Motivazione DOPAMINA

26 Conclusioni La depressione e la mania rappresentano i due aspetti essenziali dei disturbi dellumore; sono fortemente debilitanti sul funzionamento sociale, familiare, affettivo e lavorativo. La depressione e la mania rappresentano i due aspetti essenziali dei disturbi dellumore; sono fortemente debilitanti sul funzionamento sociale, familiare, affettivo e lavorativo. Necessità, quindi, di un intervento adeguato e tempestivo con la collaborazione delle diverse professionali sanitarie, al fine di gestire il disagio psichico e le sofferenze delle persone affette da questi disturbi. Necessità, quindi, di un intervento adeguato e tempestivo con la collaborazione delle diverse professionali sanitarie, al fine di gestire il disagio psichico e le sofferenze delle persone affette da questi disturbi.


Scaricare ppt "Inquadramento Diagnostico e Clinico dei Disturbi dellUmore Francesco Franza."

Presentazioni simili


Annunci Google