La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli esiti del maltrattamento sui bambini. Col tempo, anche la più grande fonte di emozioni si indebolisce, a meno che non sia repressa. In questo caso,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli esiti del maltrattamento sui bambini. Col tempo, anche la più grande fonte di emozioni si indebolisce, a meno che non sia repressa. In questo caso,"— Transcript della presentazione:

1 Gli esiti del maltrattamento sui bambini

2 Col tempo, anche la più grande fonte di emozioni si indebolisce, a meno che non sia repressa. In questo caso, può danneggiare la psiche per anni, comera accaduto a Danny e ai suoi compagni. Il loro vissuto sepolto gli provocava incubi e altri sintomi, e avrebbe continuato a farlo finchè il trauma non fosse stato trasformato in un racconto e assimilato nellio…

3 Premesse Non vi è relazione causale meccanica tra maltrattamento ed esiti (concetto di resilienza). Non vi è relazione causale meccanica tra maltrattamento ed esiti (concetto di resilienza). Distinguiamo gli effetti a breve termine e quelli a lungo termine; quelli diretti e quelli secondari. Distinguiamo gli effetti a breve termine e quelli a lungo termine; quelli diretti e quelli secondari. Gli esiti sono aspecifici rispetto ai diversi tipi di maltrattamento. Gli esiti sono aspecifici rispetto ai diversi tipi di maltrattamento.

4 Danni neurobiologici del maltrattamento Alterazioni anatomiche del SNC (che possono portare a disturbi cognitivi specifici o a ritardo mentale). Alterazioni anatomiche del SNC (che possono portare a disturbi cognitivi specifici o a ritardo mentale). Danni alla memoria. Danni alla memoria. Danni al sistema immunitario, allaccrescimento, alle funzioni fisiologiche. Danni al sistema immunitario, allaccrescimento, alle funzioni fisiologiche. Danno allintegrazione cognitivo-emotiva. Danno allintegrazione cognitivo-emotiva. Disturbi della regolazione emotiva. Disturbi della regolazione emotiva.

5 Effetti del maltrattamento prodotti dalle difese Scissione, dissociazione, negazione: danni allintegrazione della mente. Scissione, dissociazione, negazione: danni allintegrazione della mente. Identificazione proiettiva: disturbi relazionali. Identificazione proiettiva: disturbi relazionali. Identificazione con laggressore: disturbi comportamentali. Identificazione con laggressore: disturbi comportamentali. Creazione di un persecutore interno: disturbi depressivi. Creazione di un persecutore interno: disturbi depressivi.

6 Mc Grath, pag. 6 Lavoravo per di più con le vittime di traumi, che fra tutte le persone mentalmente disturbate della città di New York sentono con particolare intensità di essersi meritate le loro sofferenze. Ciò le rende lente nel recupero. Lavoravo per di più con le vittime di traumi, che fra tutte le persone mentalmente disturbate della città di New York sentono con particolare intensità di essersi meritate le loro sofferenze. Ciò le rende lente nel recupero.

7 Il disturbo post-traumatico da stress Sintomi di reviviscenza (gioco traumatico, incubi, pensieri intrusivi, comportamenti agitati) Sintomi di reviviscenza (gioco traumatico, incubi, pensieri intrusivi, comportamenti agitati) Sintomi di evitamento-ottundimento (ritiro sociale, riduzione del gioco e della gamma emotiva, difficoltà scolastiche) Sintomi di evitamento-ottundimento (ritiro sociale, riduzione del gioco e della gamma emotiva, difficoltà scolastiche) Ipereccitabilità (disturbi dellattenzione, iperattività, sintomi somatici). Ipereccitabilità (disturbi dellattenzione, iperattività, sintomi somatici).

8 Fasi del lutto secondo Bowlby e reazione ai traumi Fase della rabbia e protesta (sintomi di iper- attivazione, paura, pianto), reazione a breve termine ad eventi singoli; Fase della rabbia e protesta (sintomi di iper- attivazione, paura, pianto), reazione a breve termine ad eventi singoli; Fase della disperazione (sintomi di abbassamento: apatia, somatizzazione), legata al maltrattamento cronico; Fase della disperazione (sintomi di abbassamento: apatia, somatizzazione), legata al maltrattamento cronico; Fase del distacco (disconnessione, perdita di contatto con se stessi, falso-sé, deprivazione psichica), effetto a lungo termine con danni alla personalità ed allo sviluppo. Fase del distacco (disconnessione, perdita di contatto con se stessi, falso-sé, deprivazione psichica), effetto a lungo termine con danni alla personalità ed allo sviluppo.

9 Stadi di elaborazione Confusione Confusione Frammentazione Frammentazione Scissione Scissione Conflitto interno Conflitto interno

10 Modelli di reazione al maltrattamento/abuso Modello dellidentificazione con laggressore Modello dellidentificazione con laggressore Modello sintomatico Modello sintomatico Modello evitante Modello evitante Modello integrato. Modello integrato.

11 Disturbi dellattaccamento Maggior percentuale di attaccamenti insicuri: Maggior percentuale di attaccamenti insicuri: Evitanti instabili Evitanti instabili A/C A/C Compulsivamente accudenti Compulsivamente accudenti Disorganizzati-disorientati Disorganizzati-disorientati Con disturbo reattivo dellattaccamento Con disturbo reattivo dellattaccamento Con disinibizione dellattaccamento Con disinibizione dellattaccamento

12 La trascuratezza Il bambino apprende la trascuratezza Il bambino apprende la trascuratezza Non apprende i limiti Non apprende i limiti Presenta sintomi opposti: voracità/anoressia, ipoattività/iperattività, inibizione/aggressività Presenta sintomi opposti: voracità/anoressia, ipoattività/iperattività, inibizione/aggressività Vulnerabilità fisica Vulnerabilità fisica Difficoltà scolastiche. Difficoltà scolastiche.

13 Risultati delle ricerche sugli esiti tardivi del maltrattamento Depressione ed ansia Depressione ed ansia Comportamenti autolesivi e suicidari Comportamenti autolesivi e suicidari Comportamenti sessualizzati Comportamenti sessualizzati Somatizzazione Somatizzazione Abuso di sostanze Abuso di sostanze Disturbi antisociali Disturbi antisociali Postumi cognitivi e lavorativi Postumi cognitivi e lavorativi Sintomi ADHD Sintomi ADHD Disturbi del sé Disturbi del sé Problemi psicobiologici Problemi psicobiologici Conseguenze psichiatriche Conseguenze psichiatriche

14 Conseguenze psichiatriche Sono aspecifiche Sono aspecifiche Presentano quattro aree comuni: Presentano quattro aree comuni: Il disturbo della regolazione dellaffettività Il disturbo della regolazione dellaffettività Il disturbo del controllo degli impulsi Il disturbo del controllo degli impulsi La somatizzazione ed il disturbo della regolazione biologica La somatizzazione ed il disturbo della regolazione biologica Il disturbo dellimmagine di sè Il disturbo dellimmagine di sè

15 Fattori che influenzano il danno Età del bambino Età del bambino Tipo di legame con lautore del maltrattamento Tipo di legame con lautore del maltrattamento Ambiente familiare e sociale nel suo insieme Ambiente familiare e sociale nel suo insieme Fattori di resilienza Fattori di resilienza


Scaricare ppt "Gli esiti del maltrattamento sui bambini. Col tempo, anche la più grande fonte di emozioni si indebolisce, a meno che non sia repressa. In questo caso,"

Presentazioni simili


Annunci Google