La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Settembre 2008 Microstorie affollano il confine Dipartimento Analisi dellOpinione Pubblica Indagine condotta telefonicamente tra la popolazione delle zone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Settembre 2008 Microstorie affollano il confine Dipartimento Analisi dellOpinione Pubblica Indagine condotta telefonicamente tra la popolazione delle zone."— Transcript della presentazione:

1 settembre 2008 Microstorie affollano il confine Dipartimento Analisi dellOpinione Pubblica Indagine condotta telefonicamente tra la popolazione delle zone confinarie di Trieste e Gorizia e Slovenia

2 Obiettivi e metodologia

3 3 Obiettivi ed analisi dellindagine a cura di Franco Del Campo La scomparsa dei confini in un territorio che è stato segnato drammaticamente da due guerre mondiali e dalla cortina di ferro, è un fatto di grande rilevanza storica. In questa prospettiva il Corecom FVG – che da tempo promuove la comunicazione transfrontaliera - ha ideato un progetto di arte pubblica e relazionale intitolata microstorie affollano il confine che si è concluso con un convegno che ha voluto raccogliere e mettere a confronto testimonianze e memorie, in una prospettiva storica che conservi la dimensione umana e personale. Il progetto è arricchito da unindagine che ha cercato di capire come percepiscono e vivono la nuova realtà, frutto della comune adesione allUnione Europea, i cittadini italiani e sloveni che sono nati e vissuti con ilconfine dentro. dentro.

4 4 Obiettivi ed analisi dellindagine Si tratta di una ricerca piccola (un campione complessivo di 1000 persone, residenti nei territori di Trieste, Gorizia, Nova Gorica e Koper) ma interessante, forse senza precedenti dopo la recente dissoluzione dei confini e lingresso della Slovenia nellUnione europea. Lindagine, realizzata dallSWG su incarico del Corecom FVG, è importante non solo sul piano della comunicazione transfrontaliera, ma anche dal punto di vista culturale, economico e politico. I dati raccolti -come sempre in questi casi- non sono verità assolute, ma rappresentano una tendenza fondata su comuni percezioni, danno indicazioni sullo stato dei rapporti, per certi aspetti più profondi e meno indagati, di popolazioni che erano abituate a vivere su un confine che ora è diventato invisibile. che si sono abituate a vivere divise da un confine che ora non si vede più.

5 5 Obiettivi ed analisi dellindagine La soddisfazione per la fine dei controlli al confine è forte e quasi unanime, con punte altissime in Slovenia (almeno nel territorio della Slovenia coinvolto dallindagine) che arrivano al 93% e anche nel FVG (83%), ma più a Trieste (86%) che a Gorizia (77%). In realtà il passaggio al di qua e al di là dellex confine (che naturalmente continua ad esistere, ma non si vede), è aumentato in modo relativamente limitato (attorno al 20-22%, con punte maggiori tra Gorizia e Nova Gorica) e ciò significa che linterscambio era già molto forte. Gli abitanti del FVG coinvolti dalla ricerca si recano in Slovenia soprattutto per motivi di svago e vacanza, per acquisti, per il carburante (misurato a parte) e per andare al ristorante. Gli sloveni, invece, vengono in FVG soprattutto per acquisti non alimentari, per fare la spesa, per fare visite a parenti ed amici, ma anche per svago, vacanza e lavoro. 2-20%i sono abituate a vivere divise da un confine che ora non si vede più.

6 6 Obiettivi ed analisi dellindagine Per quanto riguarda il complesso argomento delle affinità culturali è interessante notare che gli italiani -forse memori dellantica appartenenza mitteleuropea- si sentono più vicini agli sloveni (44%). Gli sloveni, invece, sulla stessa domanda si dichiarano culturalmente più lontani dai loro vicini italiani (la somma di chi risponde poco e per niente arriva al 60%). Piena identità di vedute, però, sul fatto che lapertura dei confini porterà a reciproci vantaggi (i due campioni sono al 65%), soprattutto sul piano economico, ma anche culturale e lavorativo. non si vede più.

7 7 Obiettivi ed analisi dellindagine Sono relativamente pochi gli italiani (20%) e gli sloveni (22%) transfrontalieri spaventati dallapertura del confine. Le due minoranze spaventate temono, da parte italiana, soprattutto laumento della criminalità e dei traffici illeciti (47%), ma anche la mancanza di controlli in sé (30%) e laumento dellimmigrazione. Gli sloveni spaventati degli italiani temono quasi esclusivamente la diffusione di un pacchetto composto di criminalità, droga e prostituzione (64%), ma anche -curiosamente- limmigrazione illegale (9%). Questa paura degli sloveni, probabilmente, è il risultato paradossale della pressione dei media italiani su questi temi. si vede più.

8 8 Obiettivi ed analisi dellindagine Quasi unanime identità di vedute tra italiani (81%) e sloveni (80%) nel considerare favorevolmente lUnione europea. Gli italiani (o almeno quella parte del FVG preso in considerazione dalla ricerca) affermano nella grande maggioranza che lapertura dei confini permetterà un arricchimento culturale e linguistico (80%) e solo una minoranza vive questa situazione come una minaccia alla propria identità culturale e linguistica (7%). Più articolata la risposta degli sloveni, che in maggioranza prevedono un arricchimento linguistico e culturale (45%), mentre è più alta la percentuale di chi teme una perdita della propria identità linguistica e culturale (16%). Sono domande e risposte importanti, su cui converrà meditare per costruire un futuro possibile in comune. Franco Del Campo si vede più.

9 9 Metodologia: lindagine quantitativa Campione Tipologia di indagine: indagine quantitativa con questionario strutturato Universo di riferimento: popolazione maggiorenne residente in Friuli Venezia Giulia nelle zone di Trieste e Gorizia e residente in Slovenia nelle zone di Gorica e Obalno Kraska Metodo di rilevazione : interviste telefoniche CATI sesso Composto da 1000 soggetti: 500 residenti in Friuli Venezia Giulia e 500 residenti in Slovenia stratificato per quote e rappresentativodella popolazione residente nelle province di Trieste e Gorizia e Goriska e Obalno Kraskain base ai parametri*: età provincia Periodo di rilevazione: 25 agosto -15 settembre 2008

10 Profilo socio-demografico

11 11 Età: FVGSlovenia anni anni anni anni anni1712 più di 64 anni2920 Profilo demografico del campione Sesso: FVGSlovenia maschi4751 femmine5349 Valori % Zona: Trieste63 Gorizia37 Goriska49 Obalno Kraska51

12 La scomparsa dei controlli ai confini La scomparsa dei controlli ai confini

13 13 FVGSlovenia del tutto soddisfatto3856 soddisfatto4537 Totale soddisfatti8393 insoddisfatto103 del tutto insoddisfatto31 non sa43 La soddisfazione per la scomparsa dei controlli ai confini Dallo scorso autunno non esistono più i controlli ai confini tra Italia e Slovenia. Di questo fatto lei è: Valori %

14 14 La soddisfazione per la scomparsa dei controlli ai confini Valori % no si si no Dopo la scomparsa dei controlli al confine lei si reca più spesso in Slovenia/Italia? Campione FVG Campione Slovenia

15 15 FVGSlovenia più volte alla settimana517 settimanalmente1610 più volte in un mese1415 mensilmente1510 più volte in un anno2417 più raramente1922 mai79 La mobilità dopo la scomparsa dei controlli ai confini Quante volte mediamente si recava/reca nelle zone oltreconfine … Valori % prima della apertur a del confine FVGSlovenia ogni giorno17 più volte alla settimana511 settimanalmente139 più volte in un mese1717 mensilmente1310 più volte in un anno2115 più raramente1822 mai129 dopo l apertur a del confine

16 16 per svago/vacanza62 per acquisti 34 per fare benzina27 per andare al ristorante25 per visitare familiari/parenti12 per massaggi/sauna/piscina/terme7 per manifestazioni sportive/culturali5 per giocare al Casinò3 per lavoro3 per cure ospedaliere3 per studio1 possiede una casa in Slovenia1 Le ragioni della mobilità Per quali ragioni si reca nelle zone oltre confine della Slovenia/Italia… Per quali ragioni si reca nelle zone oltre confine della Slovenia/Italia… Valori % FVG per acquisti non alimentari61 fare la spesa34 viste a parenti/amici33 svago/vacanza26 manifestazioni sportive/culturali13 lavoro13 andare al ristorante5 studio3 possiede una casa in Italia1 cure ospedaliere0,5 Slovenia Somma risposte

17 Le affinit à culturali tra italiani Le affinit à culturali tra italiani e sloveni

18 18 Le affinità culturali Valori % ItaliaSlovenia molto1711 abbastanza2725 molto + abbastanza4436 poco3937 per niente1123 non sa64 Ritiene che gli Sloveni/Italiani siano un popolo molto, poco o per niente vicino a quello italiano /sloveno dal punto di vista culturale?

19 19 Le affinità culturali Valori % ItaliaSlovenia molto1814 abbastanza3224 molto + abbastanza5038 poco3335 per niente1223 non sa54 Personalmente li sente molto, poco o per niente vicini/simili a quello che è il suo modo di essere?

20 Vantaggi e svantaggi che derivano dallapertura dei confini

21 21 Vantaggi o svantaggi Valori % ItaliaSlovenia vantaggi6565 né vantaggi né svantaggi1517 svantaggi1510 non sa58 Secondo lei l'apertura dei confini porterà alla sua Regione più vantaggi o più svantaggi?

22 22 Gli svantaggi Valori % ItaliaSlovenia droga3250 criminalità 2761 immigrazione clandestina2324 lavoro in nero2218 lavoratori sottocosto207 traffici illeciti1810 prostituzione1327 altro 76 non sa1911 Quali svantaggi potrebbero derivare allItalia/Slovenia, secondo lei, dall'apertura dei confini con la Slovenia/Italia: Somma risposte

23 23 I vantaggi Valori % ItaliaSlovenia economici5056 traffico più scorrevole4243 culturali3341 lavorativi2830 rapporti interpersonali1723 politici720 altro25 non sa82 Quali vantaggi potrebbero derivare allItalia/Slovenia, secondo lei, dall'apertura dei confini con la Slovenia/ Italia: Somma risposte

24 24 Il vissuto Valori % ItaliaSlovenia indifferente4226 più libero3452 fiducioso138 in pericolo83 tradito11 non sa210 Dopo la scomparsa dei controlli al confine lei si sente...

25 25 I pericolino si Valori % si no Secondo lei, l'apertura del confine può rappresentare un pericolo per l'Italia/ Slovenia? Campione FVG Campione Slovenia

26 26 I pericoli Valori % Per quale motivo ritiene che lapertura del confine rappresenti un pericolo… Campione FVG Campione Slovenia aumenterà la criminalità/ traffici illeciti47 mancheranno i controlli30 aumenterà limmigrazione18 non sa5 aumento criminalità/ droga/ prostituzione64 immigrazione illegale9 minore controllo5 acquisto di immobili da parte di stranieri4 flusso troppo grande di forze lavoro3 perdita dell'identità nazionale3 lavoro nero2 immigrazione di Italiani2 altro9 non sa5

27 Un futuro senza frontiere

28 28 Un futuro senza frontiere Valori % ItaliaSlovenia del tutto favorevole2922 favorevole5258 totale favorevoli8180 contrario1214 del tutto contrario32 non sa44 L'Unione Europea ha avviato un processo che prevede un futuro senza frontiere. Lei direbbe di essere:

29 29 Un futuro senza frontiere Valori % ItaliaSlovenia un arricchimento sia linguistico che culturale8065 una minaccia per l'identità culturale57 una minaccia per l'identità linguistica29 non sa1319 E l'apertura dei confini, per le popolazioni che vivono in quelle zone rappresenta soprattutto:

30 30 Un futuro senza frontiere Valori % ItaliaSlovenia del tutto d'accordo1821 d'accordo4853 Totale accordo6674 in disaccordo1412 del tutto in disaccordo43 non sa1611 Con quanti sostengono che l'ingresso della Slovenia nell'Euro rappresenta una grande opportunità per lo sviluppo economico del FVG, Lei è:

31 31 Conclusioni Valori % Il Corecom FVG, con microstorie affollano il confine, ha voluto dare nuovi contenuti a un lavoro che si protrae da anni a favore di un progetto di comunicazione transfrontaliera. Raccogliere opinioni, ma anche memorie e ricordi, può essere utile a tutti coloro che vogliono costruire il futuro senza dimenticare il passato. Vogliamo sottolineare, infine, che in tutti questi anni il nostro pubblico di riferimento sono stati i giovani, che vogliamo considerare futuri cittadini consapevoli nella società dellinformazione. Un ringraziamento, infine, a tutti coloro che hanno lavorato, a tutti i livelli, alla realizzazione di questo progetto. Franco Del Campo

32 NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELLART. 2 DELLADELIBERA N. 153/02/CSP DELLAUTORITA PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI Soggetto realizzatore : SWG Srl-Trieste Committente e acquirente : CORECOM FVG Data di esecuzione : 25 agosto -15 settembre 2008 Tipo di rilevazione : sondaggio telefonico CATI su un campione stratificato per quote di 500 residenti nelle zone confinarie del FVG, Trieste e Gorizia, (su 3200 contatti), e di 500 residenti nelle zone confinarie della Slovenia, Gorika e Obalno Kraska (su 3900 contatti) Il documento completo è disponibile sul sito:


Scaricare ppt "Settembre 2008 Microstorie affollano il confine Dipartimento Analisi dellOpinione Pubblica Indagine condotta telefonicamente tra la popolazione delle zone."

Presentazioni simili


Annunci Google