La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Copyright SDA Bocconi 2008 1 Scenari evolutivi per il settore orafo Luana Carcano CEFIAL, Milano – Venezia (27-28 marzo 2008)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Copyright SDA Bocconi 2008 1 Scenari evolutivi per il settore orafo Luana Carcano CEFIAL, Milano – Venezia (27-28 marzo 2008)"— Transcript della presentazione:

1 Copyright SDA Bocconi Scenari evolutivi per il settore orafo Luana Carcano CEFIAL, Milano – Venezia (27-28 marzo 2008)

2 Copyright SDA Bocconi Il contesto di riferimento Fonte: Carcano L. in Miti da sfatare nel gioiello, Egea, 2007 su dati United Nations Comtrade Export mondiale: +81% in valore Export Italia: +1% in valore Quota Italia: - 16% …. emergono con forza nuove nazioni Esportazioni di gioielleria e parti in metallo prezioso

3 Copyright SDA Bocconi FILIERA: –Emergono nuove nazioni, per lo più, asiatiche negli scambi internazionali –Si creano nuovi modelli di competizione internazionale fra le nazioni SETTORE: –Necessità di sviluppare una marca –Evoluzione dei canali distributivi –Crescente importanza della fiducia ATTORI: –Tendenza allintegrazione verticale –Valorizzazione delle partnership Gli scenari di cambiamento a livello internazionale

4 Copyright SDA Bocconi I cambiamenti di filiera

5 Copyright SDA Bocconi La competitività internazionale della filiera orafa –PAESI SPECIALIZZATI : –UN SEGMENTO, in genere si tratta delle fasi a monte, di estrazione e talvolta prima lavorazione, delle materie prime –UNA CATEGORIA ci si riferisce alla valorizzazione delle competenze specifiche con diversificazione in segmenti correlati –PAESI CHE POSSONO CONTARE SU: –UNA PARTE RILEVANTE DELLA FILIERA allinterno si possono ritrovare differenti categorie e segmenti, talvolta con una precisa specializzazione –INTERA FILIERA ovvero nel paese sono presenti attività che riguardano tutte e tre le categorie (Hong Kong, USA, Svizzera e Cina)

6 Copyright SDA Bocconi Non solo Asia (1/2) … Le esportazioni mondiali di argento sono pari a circa 5 miliardi (2005). Nel 1996 erano pari a 2,8 miliardi. L80% in valore degli scambi si riferisce a metallo grezzo. Il 100% dellexport peruviano si riferisce a metallo grezzo Esportazioni di argento in polvere, grezzo o semilavorato (*) il dato si riferisce al 2004 Fonte: Carcano L. in Miti da sfatare nel gioiello, Egea, 2007 su dati United Nations Comtrade

7 Copyright SDA Bocconi Non solo Asia (2/2) … Le esportazioni mondiali di oro sono pari a circa 22 miliardi (2005), mantenendosi sugli stessi valori del Il peso del grezzo sugli scambi è sceso al 61% (-11%) Il 100% dellexport peruviano si riferisce a metallo grezzo Esportazioni di oro in polvere, grezzo o semilavorato (*) il dato si riferisce al 2004 Fonte: Carcano L. in Miti da sfatare nel gioiello, Egea, 2007 su dati United Nations Comtrade

8 Copyright SDA Bocconi Le maggiori quote sono state acquisite da paesi emergenti che hanno introdotto un nuovo modello di competizione internazionale. Cose cambiato nella filiera? I PAESI EMERGENTI possono contare su: una forte tradizione manifatturiera una propria cultura del gioiello un mercato di consumo interno potenzialmente vasto quasi tutte le attività della filiera un forte supporto autorità politiche agevolazioni a fare impresa nel settore LITALIA ha mantenuto la vocazione manifatturiera non ha evoluto la cultura del gioiello ha un mercato di consumo statico è rimasta ancorata alle relazioni tradizionali nella filiera ha talvolta svantaggi legati alla localizzazione

9 Copyright SDA Bocconi Gli scenari di settore

10 Copyright SDA Bocconi –La gioielleria di marca rappresenta nei mercati: –maturi il segmento più in crescita e uno strumento competitivo cruciale –emergenti una quota marginale, ma in rapida crescita, e una modalità per creare uno status maker –La marca è La Sfida per le imprese orafe nel mondo: –The jewelry guild is trying to lead the enterprises to create their own brands (China Economic Net, 2006) –The Indian mass-market consumer was made aware of brands and began buying jewellery for emotional reasons (Solitarie, 2006) –The biggest challenge is being a company in an emerging market, because Turkey has not been successful in establish a country brand (Goldas, Turchia,2007) La marca … la sfida del settore Nel mondo sta nascendo una pletora di marche a connotazione locale e/o regionale

11 Copyright SDA Bocconi – From gemstone trading business to a jewellery international brand –3 monomarca (USA, Germania) Alcuni casi di successo in Brasile –Designer & Goldsmith –Monomarca in Brasile e corner in Bergdorf Goodman (USA)

12 Copyright SDA Bocconi –Dal GOLD SOUK: –650 negozi che vendono gioielli e oro con fatturato annuo stimato di 3 miliardi di US $. Al … CITY OF GOLD –Commercio di materie prime: DUBAI DIAMOND EXCHANGE, DUBAI GOLD & COMMODITIES EXCHANGE –Produzione di monili: DUBAI MULTI COMMODITIES CENTER; DUBAI GOLD & DIAMOND PARK –Occasioni di acquisto: DUBAI SHOPPING FESTIVAL, DUBAI SUMMER SURPRISE, DUBAI, CITY THAT CARES Il caso Dubai, City of Gold

13 Copyright SDA Bocconi Levoluzione delle strategie dei protagonisti

14 Copyright SDA Bocconi Scenari futuri sui modelli di business Nel mondo sta nascendo una pletora di attori a connotazione locale e/o regionale


Scaricare ppt "Copyright SDA Bocconi 2008 1 Scenari evolutivi per il settore orafo Luana Carcano CEFIAL, Milano – Venezia (27-28 marzo 2008)"

Presentazioni simili


Annunci Google