La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LABORATORIO DI TEATRO MUSICALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. GIORGI Specializzazioni: ELETTRONICA e TELECOMUNICAZIONI - INFORMATICA – TERMOTECNICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LABORATORIO DI TEATRO MUSICALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. GIORGI Specializzazioni: ELETTRONICA e TELECOMUNICAZIONI - INFORMATICA – TERMOTECNICA."— Transcript della presentazione:

1 LABORATORIO DI TEATRO MUSICALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. GIORGI Specializzazioni: ELETTRONICA e TELECOMUNICAZIONI - INFORMATICA – TERMOTECNICA - MECCANICA Via Amalfi, BRINDISI Tel. Centralino 0831/ –Fax C.F – P.Iva: Sito INTERNET: P.O.F Regione Puglia

2 Col percorso intitolato Laboratorio di Teatro Musicale, lI.T.I.S. G. Giorgi di Brindisi ha inteso promuovere forme di espressione come il ballo, il canto e la recitazione, che nel corso della storia hanno contribuito ad aiutare luomo a comunicare e che ancora oggi favoriscono la socializzazione e la crescita culturale ed umana. I partecipanti sono stati coinvolti nellallestimento di un musical dal titolo Amore e Morte in Cattedrale, liberamente tratto da Notre-Dame de Paris di Victor Hugo, attraverso un laboratorio teatrale, con lintervento di operatori e artisti provenienti dal mondo del teatro, del canto, della danza e con lausilio anche di mezzi tecnologici propri della musica e del teatro. E stato, infatti, dato spazio anche allutilizzo delle tecnologie necessarie per la realizzazione tecnica del montaggio audio in studio di registrazione. Il progetto è stato finanziato con i fondi regionali per il diritto allo studio per l'a.s Descrizione sintetica del percorso

3 Considerazioni sulle finalità del percorso Con tale percorso si è voluto perseguire le seguenti finalità: -promuovere momenti di socializzazione in cui crescere culturalmente, formare la propria personalità ed educare al giusto protagonismo; -far conoscere e far sperimentare forme artistiche emergenti come il teatro musicale; -sostenere la scoperta delle proprie attitudini per futuri progetti lavorativi o accademici; -educare ad atteggiamenti professionali in vista di un futuro ingresso nel mondo lavorativo; -introdurre e sostenere la cultura dimpresa. La scelta delle suddette finalità è stata dettata dal fatto che il percorso era rivolto a studenti adolescenti, età in cui si è portati a chiudersi in se stessi o ad avere difficoltà ad esprimersi in modo creativo e formativo. Inoltre, si è voluto tenere in considerazione il tipo di scuola frequentata dai partecipanti, cioè un istituto tecnico, dando spazio allo studio degli aspetti tecnici del percorso, promuovendo così lorientamento degli studenti verso possibili futuri sbocchi professionali.

4 Modalità operative del percorso didattico e ricadute curricolari Gli alunni sono stati coinvolti in incontri settimanali di due ore da Gennaio a Maggio 2009, durante i quali hanno studiato le fasi riguardanti il processo di scrittura drammaturgica di un testo, con particolare attenzione agli aspetti propri della musica, del canto, della danza e della regia teatrale. I partecipanti sono stati valorizzati per quello che sapevano già fare (suonare, cantare, ballare o recitare), ma sono stati spronati ad imparare ad interpretare nuovi ruoli mediante l'esplorazione delle proprie potenzialità. E stato dato spazio allo studio dellopera originale da cui è stato tratto il musical, analizzando i personaggi creati da Victor Hugo nel XIX secolo. Lanalisi del testo è stata utile agli studenti sia per comprendere pienamente i personaggi che hanno interpretato, sia per approfondire quanto studiato durante le attività curriculari in Italiano e Storia. E stato curato anche lo studio delle macchine utilizzate e dei settaggi dei radio microfoni usati dai cantanti, ed è stato dedicato del tempo al mixaggio, alla masterizzazione e alla realizzazione su supporto tecnico appropriato dello spettacolo che è andato in scena. In questo modo, gli studenti di una scuola tecnica come lI.T.I.S. G. Giorgi hanno sperimentato sul campo le proprie conoscenze, ampliando il loro bagaglio culturale tecnico attraverso il learning by doing.

5 Apporto innovativo dei nuovi linguaggi Il Laboratorio di Teatro Musicale ha fatto sì che un gruppo di studenti sperimentasse lutilizzo di due linguaggi: quello musicale e quello teatrale. Essi sono stati avviati alla scoperta del linguaggio corporeo, come strumento conoscitivo complementare al linguaggio verbale, e a quella del proprio stile musicale. Col linguaggio teatrale, infatti, essi hanno sviluppato la conoscenza dello spazio, in particolar modo di quello scenico, quella del corpo come strumento di comunicazione e percezione; hanno studiato il rapporto tra ritmi, voce e gesti; hanno sperimentato la lettura ad alta voce con intonazione; hanno svolto un lavoro di approfondimento sul personaggio interpretato nelle sue relazioni con lo spazio, il movimento e la voce. Col linguaggio musicale tutti i partecipanti si sono concentrati sul timbro delle proprie voci e su quello degli strumenti musicali, sul ritmo e la melodia delle parole e della musica e sullascolto. Si sono esercitati sulle tecniche di espressione vocale, oltre che sulla relazione tra musica e movimento. Entrambi i linguaggi hanno favorito la spontaneità ed un atteggiamento positivo e di ricerca nei confronti del lavoro svolto.

6 Esiti del percorso Il prodotto finale è stato la messa in scena del musical Amore e Morte in Cattedrale nel teatro Comunale di Mesagne, in provincia di Brindisi. Per circa 90 minuti, quindici studenti, tra attori, cantanti, musicisti e ballerini, si sono esibiti dal vivo davanti ad una platea costituita prevalentemente da studenti, insegnanti, genitori ed altro personale della scuola. Collaborazioni interne ed esterne Nella realizzazione del progetto, lI.T.I.S. G. Giorgi si è avvalso dellesperienza e professionalità della compagnia teatrale non professionistica Sans Papiers di Mesagne (BR), riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Tale compagnia, da diversi anni, cura attività laboratoriali con studenti delle scuole superiori. Gruppo di progetto Prof. Gaetano ZONGOLI Prof.ssa Ersilia Meo

7 Vi presentiamo gli attori: Branca Carola (Fiordaliso) Calia Andrea (Frollo) Cesaria Claudia (voce narrante) Cocciolo Matteo (grafico) Distante Andrea (ballerino) Elefante Anna (Esmeralda) Fazzoletto Emilio (voce narrante) Guadalupi Arturo (chitarrista) Lacirignola Federica (chitarrista) Manni Alessio (Febo) Morelli Mara (voce narrante) Poci Simone (ballerino) Renna Vincenzo (Clopin) Ribezzi Alessio (Gringoire) Rositani Daniele (voce narrante)

8

9 Un po di…. …BACKSTAGE!

10 alessio & alessio

11 VincenzoVincenzo

12 mara

13 alessio tony vincenzo

14 al trucco e parrucco carola, claudia, anna, mara

15 Concentrazione e ancora qualche prova simone & andrea

16 Attesa e ansia andrea, arturo e federica

17 Foto ricordo prima di entrare in…SCENA!

18 lattesa del pubblico in TEATRO

19 La storia Quasimodo, deforme campanaro, tenta di rapire Esmeralda. Il misfatto gli è ordinato dallarcidiacono Frollo, che ha maturato uninsana passione per lei. La sorte vuole che Esmeralda venga salvata dal capitano delle guardie Febo. Esmeralda si innamora perdutamente di lui,senza rendersi conto che il bel capitano è un uomo privo di sentimenti e interessato solo alla seduzione. Un gesto di pietà, quello compiuto da Esmeralda nei confronti di Quasimodo, punito per la colpa con la fustigazione, fa sì che il mostruoso campanaro si innamori perdutamente delle splendida gitana. Intanto il poeta Gringoire si è perduto nella Corte dei Miracoli dove verrà condannato a morte dal re dei mendicanti, Clopin, ed in seguito salvato proprio da Esmeralda. I sentimenti che la fanciulla prova per Febo la convincono ad accettare un incontro con lui al quale assiste di nascosto proprio Frollo. In un impeto di folle gelosia, questi pugnala Febo che, tuttavia, non morirà e lascia accusare la zingara del delitto per riconquistare lamore della gelosa fidanzata, Fiordaliso. Dopo varie peripezie, e benché protetta da Quasimodo allinterno della Cattedrale in nome del diritto dasilo, Esmeralda sarà catturata e impiccata. Frollo, freddo e impassibile, dallalto della cattedrale assisterà allesecuzione e alla sua agonia, ma Quasimodo, formidabile vendicatore, lo getterà nel vuoto per poi sparire e andare a morire.

20 E finalmente sul palcoscenico !

21 Frollo ordina a Quasimodo di rapire Esmeralda Tony Andrea

22 Gringoire si perde nella Corte dei Miracoli Alessio

23 I mendicanti condannano a morte il poeta Gringoire

24 Febo racconta la sua passione per Esmeralda ArturoFederica Alessio

25 Fiordaliso canta la sua gelosia Carola

26 Quasimodo, Frollo e Febo si contendono Esmeralda

27 La bella Esmeralda canta il suo amore per Febo Anna Vincenzo

28 Fiordaliso chiede la morte di Esmeralda come pegno per perdonare Febo

29 Le voci narranti fanno da eco ai cantanti Daniele

30 Mara

31 Claudia

32 Emilio

33 Quasimodo piange per Esmeralda, morta per una colpa non commessa

34 La scena conclusiva

35 Ed ora… gli applausi !

36 il successo…

37 …dei giovani…

38 …artisti!!

39 B R A V I !!

40 Tutti sul palco, anche i tutor prof.ssa E.Meo, prof.G. Zongoli e il dirigente dott. R. Pecoraro

41 The end


Scaricare ppt "LABORATORIO DI TEATRO MUSICALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. GIORGI Specializzazioni: ELETTRONICA e TELECOMUNICAZIONI - INFORMATICA – TERMOTECNICA."

Presentazioni simili


Annunci Google