La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

03/01/2014 FMP 2005-06 1 Vitamine. 03/01/2014 FMP 2005-06 2 Introduzione sono Sostanze Organiche a basso peso molecolare strutturalmente assai varie indispensabili.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "03/01/2014 FMP 2005-06 1 Vitamine. 03/01/2014 FMP 2005-06 2 Introduzione sono Sostanze Organiche a basso peso molecolare strutturalmente assai varie indispensabili."— Transcript della presentazione:

1 03/01/2014 FMP Vitamine

2 03/01/2014 FMP Introduzione sono Sostanze Organiche a basso peso molecolare strutturalmente assai varie indispensabili per lo svolgimento delle funzioni vitali, di origine endogena o esogena; alcune di esse sono essenziali LE VITAMINE, sono Sostanze Organiche a basso peso molecolare strutturalmente assai varie indispensabili per lo svolgimento delle funzioni vitali, di origine endogena o esogena; alcune di esse sono essenziali insieme agli enzimi partecipano alle reazioni chimiche necessarie al funzionamento del nostro organismo, agiscono da catalizzatori per la formazione o la rottura dei legami chimici tra le molecole insieme agli enzimi partecipano alle reazioni chimiche necessarie al funzionamento del nostro organismo, agiscono da catalizzatori per la formazione o la rottura dei legami chimici tra le molecole

3 03/01/2014 FMP Il termine vitamina (dal tedesco vitamin, formato dal latino vita- e dal tedesco - amin amina), si riferisce ad ogni composto chimico la cui funzione è quella di rendere possibili alcuni processi essenziali per la vita. Il termine fu coniato nel 1911 da Casimiro Funk, biochimico polacco che lavorava presso lIstituto Lister di Londra, allorché ritenne di aver isolato allo stato puro la sostanza anti-beriberica. Funk la chiamò vitamina anti-beriberica: vit in relazione alla sua importanza per la vita, amina in quanto appartenente al gruppo chimico delle amine.

4 03/01/2014 FMP Sono note 13 differenti vitamine, usualmente classificate in due gruppi: liposolubili (A,D,E,K) idrosolubili (gruppo B, C) B 1 (tiamina), B 2 (riboflavina), B 3 (niacina o vitamina PP), B 5 (acido pantotenico) B 6 (piridossina) B 8 ( biotina ; vitamina H) B 12 (cianocobalamina) B C (acido folico)

5 03/01/2014 FMP

6 03/01/2014 FMP

7 03/01/2014 FMP Vitamina A componente determinante del sistema immunitario, componente determinante del sistema immunitario, è stata la prima vitamina liposolubile ad essere riconosciuta; alcuni caroteni detti provitamina A possono essere convertiti in vitamina A è stata la prima vitamina liposolubile ad essere riconosciuta; alcuni caroteni detti provitamina A possono essere convertiti in vitamina A cristallo liposolubile di colore giallo, è un alcol a lunga catena detta anche retinolo (A 1 ) cristallo liposolubile di colore giallo, è un alcol a lunga catena detta anche retinolo (A 1 ) esiste anche la forma aldeidica detta retinaldeide o retinale che agisce soprattutto sulla vista e sulla riproduzione, e la forma acida, detta acido retinoico importante in altre funzioni dellorganismo, come la crescita e la differenziazione cellulare esiste anche la forma aldeidica detta retinaldeide o retinale che agisce soprattutto sulla vista e sulla riproduzione, e la forma acida, detta acido retinoico importante in altre funzioni dellorganismo, come la crescita e la differenziazione cellulare

8 03/01/2014 FMP Beta carotene Retinolo Ac. retinoico Retinale

9 03/01/2014 FMP Fonti di Vitamina A (come retinolo, mcg/100g) Fegato suino caciocavallo294 Fegato bovino provolone293 Agnello,coratella7.500gruviera283 anguille1.000 Uovo intero 211 burro730 Latte intero UHT 36 Tuorlo duovo 607 caviale560 tonno450 gorgonzola335 mascarpone330

10 03/01/2014 FMP

11 03/01/2014 FMP Contenuto di beta caroteni (µg/100g) Pomodoro15.000bietole1.580 carote6.900cachi1.400 prezzemolo5.600lattuga1.350 peperoncino4.900melone1.100 Zucca gialla Peperoni gialli 830 Radicchio verde spinaci2.910 albicocche2.100 cicoria1.600

12 03/01/2014 FMP Importante !!!! La La Vitamina A ed i caroteni sono stabili nel corso di trattamenti termici moderati, ma vengono distrutti a temperature elevate ed in presenza di ossigeno. La Vitamina A è facilmente ossidabile dai perossidi degli acidi grassi. Gli antiossidanti ( e segnatamente i tocoferoli) proteggono in parte la Vitamina A dallossidazione. Essa Essa non sarebbe stabile in ambiente acido

13 03/01/2014 FMP Vitamina D Evidenze relative alla diffusione del rachitismo in rapporto alla mancanza di luce solare erano già note alla fine del XIX secolo. Mellanby,per primo mostrò, nel suo classico studio condotto sui cagnolini, che il rachitismo è una malattia nutrizionale che risponde alla vitamina liposolubile presente nellolio di fegato di merluzzo. A Vienna, i risultati conclusivi di uno studio effettuato da Dalyell e Chick mostrarono che il rachitismo dei bambini e il rachitismo ritardato negli adulti, simultaneamente con il caso di osteomalacia da fame, potevano essere superati con laggiunta alla dieta di olio di fegato di merluzzo, burro e margarina contenente l80% di grasso animale e olio doliva.

14 03/01/2014 FMP Vitamina D Esistono due vitamine D : D 2 e D 3. La prima è unicamente ESOGENA, mentre la seconda è anche ENDOGENA poichè il nostro organismo la produce per effetto della luce solare sulla pelle; è sia una vitamina che un ormone 7-deidrocolesterolo D 3 (colecalciferolo)

15 03/01/2014 FMP Vitamina D – II^ p. ergosterolo D 2 ( ergocalciferolo)

16 03/01/2014 FMP La vitamina D è sempre molto stabile durante i trattamenti culinari o tecnologici. L irradiazione UV porta alla trasformazione delle provitamine vegetali in D 2, ma tale processo non deve essere troppo spinto perché si formano composti privi di attività vitaminica La vitamina D è sempre molto stabile durante i trattamenti culinari o tecnologici. L irradiazione UV porta alla trasformazione delle provitamine vegetali in D 2, ma tale processo non deve essere troppo spinto perché si formano composti privi di attività vitaminica Le principali fonti di Vitamina D sono i pesci ed i loro derivati (olio di fegato di merluzzo). Le principali fonti di Vitamina D sono i pesci ed i loro derivati (olio di fegato di merluzzo). Alcuni esempi (g vitamina /100g di alimento) Alcuni esempi (g vitamina /100g di alimento) 1. Aringa 19,0; Tonno16,3; Pesce Spada 11,0 2. Trota 10,6; Salmone 8,0; Anguilla 6,6 3. Caviale 5,9; Acciughe sottolio 5,0 4. Uovo di gallina tuorlo 4,9; Funghi porcini 3,1 5. Fegato di suino 1,7; triglia e carne di vitello 1,3

17 03/01/2014 FMP promuove lassorbimento del calcio e del fosforo Nellintestino tenue superiore la D2 induce la sintesi a livello delle cellule epiteliali di una proteina specifica in grado di legare il calcio (CaBP, Calcium Binding-Protein). Non è ancora elucidato il meccanismo attraverso il quale la vitamina D promuove lassorbimento intestinale del fosforo.

18 03/01/2014 FMP

19 03/01/2014 FMP Vitamina E Gli esperimenti condotti da Evans e Bishop effettuati su ratti alimentati con una dieta a base di caseina, amido di mais, lardo, burro e lievito, evidenziarono limpossibilità della loro riproduzione: le femmine abortivano mentre i maschi risultavano sterili. Gli effetti scomparivano per somministrazione di oli vegetali. Soltanto nel 1936 Evans e coll. riuscirono ad isolare la vitamina E dalla frazione di natura non gliceridica (insaponificabile) dellolio di germe di grano. Gli esperimenti condotti da Evans e Bishop effettuati su ratti alimentati con una dieta a base di caseina, amido di mais, lardo, burro e lievito, evidenziarono limpossibilità della loro riproduzione: le femmine abortivano mentre i maschi risultavano sterili. Gli effetti scomparivano per somministrazione di oli vegetali. Soltanto nel 1936 Evans e coll. riuscirono ad isolare la vitamina E dalla frazione di natura non gliceridica (insaponificabile) dellolio di germe di grano. Il termine vitamina E è usato per descrivere genericamente tutti i derivati del tocolo e del tocotrienolo che presentano qualitativamente lattività biologica dell-tocoferolo. Il termine vitamina E è usato per descrivere genericamente tutti i derivati del tocolo e del tocotrienolo che presentano qualitativamente lattività biologica dell-tocoferolo.

20 03/01/2014 FMP Vitamina E Tocoferolo R1R1R1R1 R2R2R2R2 R3R3R3R3 -tocoferolo -tocoferolo -CH 3 -H-H -H -H Compongono questa vitamina i TOCOFEROLI, ed i TOCOTRIENOLI Compongono questa vitamina i TOCOFEROLI, ed i TOCOTRIENOLI

21 03/01/2014 FMP Tocotrienolo R1R1R1R1 R2R2R2R2 R3R3R3R3 -tocotrienolo -tocotrienolo -CH 3 -H-H -H -H

22 03/01/2014 FMP La forma più attiva è l(+)- -tocoferolo La forma più attiva è l(+)- -tocoferolo Le migliori fonti alimentari sono: Le migliori fonti alimentari sono: oli vegetali poliinsaturi, semi, nocciole, noci, cereali integrali, asparagi, avocado, frutti di bosco, vegetali a foglia verde, pomodori oli vegetali poliinsaturi, semi, nocciole, noci, cereali integrali, asparagi, avocado, frutti di bosco, vegetali a foglia verde, pomodori la cottura e i trattamenti tecnologici a cui vengono sottoposti gli alimenti ne riducono notevolmente il contenuto. la cottura e i trattamenti tecnologici a cui vengono sottoposti gli alimenti ne riducono notevolmente il contenuto. È presente anche in alcune fonti alimentari di origine animale, come fegato, uova e latticini. È presente anche in alcune fonti alimentari di origine animale, come fegato, uova e latticini. Nellorganismo si trova nella frazione lipidica delle membrane cellulari e agisce da antiossidante proteggendo da sostanze tossiche quali: metalli pesanti, solventi organici, farmaci, radiazioni, radicali liberi Nellorganismo si trova nella frazione lipidica delle membrane cellulari e agisce da antiossidante proteggendo da sostanze tossiche quali: metalli pesanti, solventi organici, farmaci, radiazioni, radicali liberi È fondamentale per il buon funzionamento del sistema nervoso e di quello immunitario È fondamentale per il buon funzionamento del sistema nervoso e di quello immunitario Lolio doliva extra vergine è lalimento ideale per il rapporto tra il contenuto % di vitamina E ed acidi grassi poliinsaturi Lolio doliva extra vergine è lalimento ideale per il rapporto tra il contenuto % di vitamina E ed acidi grassi poliinsaturi

23 03/01/2014 FMP Contenuto di Vitamina E in alcuni alimenti (g/100g) Olio di germe di grano 136.7caviale7.0 Olio di girasole 49.2anguille5.6 Nocciole25.0pomodoro5.4 Olio di oliva ev 21.4 Tuorlo duovo 3.1 Olio di mais 17.2burro2.0 Arachidi10.1grana0.9

24 03/01/2014 FMP

25 03/01/2014 FMP Vitamina K ( koaugulationvitamin ) Questa vitamina fu scoperta a seguito di esperimenti su animali dove furono identificate le sue proprietà antiemorragiche. Questa vitamina fu scoperta a seguito di esperimenti su animali dove furono identificate le sue proprietà antiemorragiche. Ne esistono due forme : Ne esistono due forme : K 1 naturale ottenuta dalle piante (fillochinone) K 2 prodotta dai batteri intestinali (menachinone)

26 03/01/2014 FMP La K 1 oltre che avere un ruolo importante nella sintesi della protrombina e dei fattori coagulanti del sangue, consente la conversione di una proteina ossea non collagene dalla forma inattiva a quella attiva consentendole di unirsi al calcio e di fissarlo al tessuto osseo. La K 1 oltre che avere un ruolo importante nella sintesi della protrombina e dei fattori coagulanti del sangue, consente la conversione di una proteina ossea non collagene dalla forma inattiva a quella attiva consentendole di unirsi al calcio e di fissarlo al tessuto osseo. anticoagulanti (acido acetilsalicilico) e antibiotici che distruggono la flora batterica intestinale possono provocare malattie emorragicheanticoagulanti (acido acetilsalicilico) e antibiotici che distruggono la flora batterica intestinale possono provocare malattie emorragiche

27 03/01/2014 FMP Contenuto di vitamina K ( g/100g) di alcuni alimenti. Alimento Vitamina K Alimento Cavolo riccio Tè verde (bevanda) Cime di rape Spinaci Broccoli Lattuga Cavoli Fegato di manzo Asparagi Pancetta Caffè (bevanda) Burro Piselli freschi Grano integrale Prosciutto Arista di maiale Uova Fragole Olio di girasole Pomodori Avena Mais Farina Pane Riso Latte intero

28 03/01/2014 FMP

29 03/01/2014 FMP TIAMINA (B 1 ) la tiamina è coinvolta nel metabolismo energetico assieme alle altre vitamine del gruppo B; la conversione nella forma attiva è garantita dalla presenza del magnesio la tiamina è coinvolta nel metabolismo energetico assieme alle altre vitamine del gruppo B; la conversione nella forma attiva è garantita dalla presenza del magnesio Viene trasformata nellestere dellacido pirofosforico (H 3 P 2 O 5 ) nellintestino tenue Viene trasformata nellestere dellacido pirofosforico (H 3 P 2 O 5 ) nellintestino tenue La TPP funziona da coenzima della piruvato deidrogenasi e della transchetolasi La TPP funziona da coenzima della piruvato deidrogenasi e della transchetolasi La tiamina consta di un anello pirimidinico e di uno tiazolico (parte attiva) legati da un ponte metilenico La tiamina consta di un anello pirimidinico e di uno tiazolico (parte attiva) legati da un ponte metilenico

30 03/01/2014 FMP Tannini, alcol, tè e solfiti o la distruggono o la rendono inutilizzabile; alcuni pesci dacqua dolce e i crostacei contengono una tiaminasi termolabile Tannini, alcol, tè e solfiti o la distruggono o la rendono inutilizzabile; alcuni pesci dacqua dolce e i crostacei contengono una tiaminasi termolabile Patologie da carenzaPatologie da carenza (confusione mentale, deperimento muscolare, ipertensione arteriosa, disturbi della deambulazione, cardiopatie, stipsi) La sindrome da deficit è nota come beri beriLa sindrome da deficit è nota come beri beri

31 03/01/2014 FMP Contenuto vitamina B 1 (mg/100g) di alcuni alimenti. AlimentoTiaminaAlimentoTiamina Germe di grano Arachidi Suino, coscio Suino, bistecca Fiocchi di crusca di grano Fiocchi di mais Riso soffiato Pasta integrale Prosciutto crudo Crusca di grano Pistacchi, secchi Lievito di birra compresso 2,441,521,351,121,001,001,000,990,910,890,820,71Capocollo Riso, integrale Noci fresche LenticchieNocciole Fave secche Noci secche Fagioli secchi Mozzarella Latte intero ParmigianoCaciotta0,700,590,580,570,510,500,450,440,050,040,020,02

32 03/01/2014 FMP

33 03/01/2014 FMP RIBOFLAVINA(B 2 ) FOTODEGRADABILE e TERMOSTABILE FOTODEGRADABILE e TERMOSTABILE Pigmento giallo-verde è parte integrante Del Flavin mono nucleotide (FMN) e del Flavin adenin dinucleotide (FAD) IMPORTANTI ENZIMI DEL METABOLISMO ENERGETICO Pigmento giallo-verde è parte integrante Del Flavin mono nucleotide (FMN) e del Flavin adenin dinucleotide (FAD) IMPORTANTI ENZIMI DEL METABOLISMO ENERGETICO È coinvolta nella rigenerazione del glutatione È coinvolta nella rigenerazione del glutatione

34 03/01/2014 FMP fonti alimentari fonti alimentari animali: fegato (epatoflavina), latte (lattoflavina), reni, cuore, uovo (ovoflavina) animali: fegato (epatoflavina), latte (lattoflavina), reni, cuore, uovo (ovoflavina) vegetali: mandorle, funghi, cereali integrali, soia, vegetali a foglia verde vegetali: mandorle, funghi, cereali integrali, soia, vegetali a foglia verde sintomi da carenza sintomi da carenza lingua infiammata, disturbi visivi, fessurazioni delle labbra e degli angoli della bocca, bruciori e prurito a carico delle mucose lingua infiammata, disturbi visivi, fessurazioni delle labbra e degli angoli della bocca, bruciori e prurito a carico delle mucose

35 03/01/2014 FMP Contenuto di vitamina B 2 (mg/100g) di alcuni alimenti. AlimentoRiboflavinaAlimentoRiboflavina Bovino, fegato Suino, fegato Agnello, coratella Lievito di birra compresso Riso soffiato Fiocchi di mais Fiocchi di crusca di grano Salsiccia di fegato Provolone Caviale Germe di grano Bresaola Taleggio/Camembert Mozzarella 3,30 2,98 2,04 1,65 1,50 0,92 0,83 0,62 0,61 0,60 0,52 0,51 Scamorza Pecorino/Caciotta Asparagi di bosco Asparagi di serra Vitello, carne magra Prosciutto crudo Mortadella suino Capocollo Salame di suino Suino, bistecca Pollo intero Broccoletti di rapa Uova Latte intero 0, ,43 0,25 0,26 0,20 0,18 0,16 0,31 0,18

36 03/01/2014 FMP

37 03/01/2014 FMP NIACINA (B 3 ) alias VITAMINA PP (Pellagra Preventive Factor) il triptofano è il suo precursore il triptofano è il suo precursore Componente dei coenzimi NAD e NADP Componente dei coenzimi NAD e NADP Coinvolti nei processi ossidoriduttivi, Coinvolti nei processi ossidoriduttivi, Coinvolti nella produzione di energia, Coinvolti nella produzione di energia, nel metabolismo dei grassi, del colesterolo, dei carboidrati nel metabolismo dei grassi, del colesterolo, dei carboidrati nella sintesi di molti componenti dellorganismo, compresi gli ormoni sessuali e surrenali nella sintesi di molti componenti dellorganismo, compresi gli ormoni sessuali e surrenali

38 03/01/2014 FMP fonti alimentari di vitamina PP preformata fonti alimentari di vitamina PP preformata animali (ricchi): fegato e altri organi, uova, pesce, carne animali (ricchi): fegato e altri organi, uova, pesce, carne vegetali (poveri): arachidi, cereali integrali (assente nel mais complesso niacina-leucina), latte, avocado lievito di birra vegetali (poveri): arachidi, cereali integrali (assente nel mais complesso niacina-leucina), latte, avocado lievito di birra patologie da carenza (cosidette 3D) patologie da carenza (cosidette 3D) dermatite (la pelle si screpola e si desquama), diarrea (alterazioni del rivestimento mucoso del tratto gastrointestinale), dermatite (la pelle si screpola e si desquama), diarrea (alterazioni del rivestimento mucoso del tratto gastrointestinale), demenza (compromissione delle funzioni intellettive) demenza (compromissione delle funzioni intellettive) Frutta, verdura e ortaggi ne presentano basse quantità; ma tutti i vegetali contengono triptofano, aminoacido essenziale e precursore di questa vitamina. Frutta, verdura e ortaggi ne presentano basse quantità; ma tutti i vegetali contengono triptofano, aminoacido essenziale e precursore di questa vitamina. Fruttaverdura Fruttaverdura

39 03/01/2014 FMP Contenuto di vitamina B 3 (mg/100g) di alcuni alimenti. AlimentoNiacinaAlimentoNiacina Crusca di grano Riso soffiato Fiocchi di crusca di grano Fiocchi di mais Suino, fegato Acciughe o alici Arachidi Bovino, fegato Pollo, petto Tonno sottolio sgocciolato Fagiano Lievito di birra compresso 29,6 16,0 14,5 14,0 13,8 13,5 13,0 11,9 11,3 11,2 Agnello, coratella Tonno in salamoia Sarda Pomodori secchi Salmone affumicato Tacchino Faraona Anatra Sgombro o maccarello Quaglia Piccione Vitello, coratella 10,3 10,0 9,7 9,1 8,8 8,0 7,7 7,6 7,5 7,0

40 03/01/2014 FMP

41 03/01/2014 FMP ACIDO PANTOTENICO (B 5 ) Utilizzato nella sintesi del CoA (ne fa parte strutturalmente) e dell ACP fondamentali Utilizzato nella sintesi del CoA (ne fa parte strutturalmente) e dell ACP fondamentali nellutilizzazione dei grassi e dei carboidrati nella sintesi degli ormoni surrenalici e nellutilizzazione dei grassi e dei carboidrati nella sintesi degli ormoni surrenalici e nella maturazione dei globuli rossi nella maturazione dei globuli rossi consente lallungamento della catena aminoacidica di alcuni peptidi consente lallungamento della catena aminoacidica di alcuni peptidi *

42 03/01/2014 FMP presente presente in un gran numero di alimenti alimenti, soprattutto: fegato, fegato, rene, carni, pesce, pollame, cereali cereali integrali, legumi,patate dolci, broccoli, cavolfiori, arance, fragole Estabile alla cottura, purchè il pH sia compreso fra 5 e 7. A valori inferiori a 5 o superiori a 7, lacido pantotenico si degrada velocemente primi primi sintomi di carenza: affaticamento e stanchezza

43 03/01/2014 FMP Contenuto di vitamina B 5 (mg/100g) di alcuni alimenti. Alimento Acido pantotenico Alimento Acido pantotenico Lievito secco Bovino, fegato Maiale, fegato Pollo, fegatini Uovo di gallina, tuorlo Lievito Crusca di grano Germe di grano Uovo di gallina, intero Arachidi tostate 11,00 8,00 8,00 6,30 6,30 4,60 4,60 3,50 3,50 2,40 2,40 1,90 1,90 1,77 1,77 1,59 1,59 Nocciole secche Salmone Cavolini di Bruxelles Salmone affumicato ParmigianoEmmenthalGruyere Latte, intero UHT Mozzarella1,511,021,000,870,430,400,350,320,25

44 03/01/2014 FMP

45 03/01/2014 FMP PIRIDOSSINA (B 6 ) Garantisce il funzionamento di oltre 60 enzimi Garantisce il funzionamento di oltre 60 enzimi ha un ruolo vitale ha un ruolo vitale nella moltiplicazione cellulare, nella moltiplicazione cellulare, per il sistema immunitario per il sistema immunitario per una gravidanza regolare per una gravidanza regolare partecipa alla sintesi partecipa alla sintesi delle proteine delle proteine dei componenti strutturali dellorganismo dei componenti strutturali dellorganismo dei neurotrasmettitori dei neurotrasmettitori delle prostaglandine delle prostaglandine maturazione dei globuli rossi maturazione dei globuli rossi

46 03/01/2014 FMP Fonti alimentari di Vitamina B 6 (g/100g) Germe di grano 3.30 Noci secche 0.67 Fiocchi di mais 1.80 Prosciutto crudo 0.64 Lenticchie0.93Nocciole0.59 Fegato bovino 0.83 Farina di grano duro 0.41 Petto di tacchino 0.81Castagne0.42 Salmone0.75Pistacchi0.25

47 03/01/2014 FMP

48 03/01/2014 FMP BIOTINA o VITAMINA B 8 alias Vitamina H Esistono due isomeri con acido isopentanoico nella catena laterale e con acido pentanoico, è otticamente attiva ma solo lisomero (+) ha potere vitaminico Esistono due isomeri con acido isopentanoico nella catena laterale e con acido pentanoico, è otticamente attiva ma solo lisomero (+) ha potere vitaminico Partecipa: al metabolismo degli acidi grassi, del glucosio, degli aminoacidi alla crescita e alla replicazione cellulare rende le unghie più forti, favorisce la salute dei capelli ; è utile nella dermatite seborroica *

49 03/01/2014 FMP Il Il suo primo nome (vitamina H) deriva dalla parola tedesca HAUT = pelle, perché sui topi da esperimento dimostrò un attività protettrice della pelle. fonti fonti alimentari lievito lievito di birra, cavoli, funghi, legumi, cioccolato, carne, fegato (), (), tuorlo cereali, mandorle, arachidi Prodotta Prodotta anche dalla flora intestinale InattivataInattivata dall avidina (glicoproteina termolabile), fattore antinutrizionale contenuto nellalbume

50 03/01/2014 FMP Contenuto di vitamina B 6 (mg/100g) di alcuni alimenti. Alimento Vit B 6 Alimento Germe di grano Fiocchi di crusca di grano Fiocchi di mais Riso soffiato Muesli Crusca di grano Lenticchie Stoccafisso, secco Bovino, fegato Faraona, petto Tacchino, petto Calamaro surgelato Salmone Noci secche/fresche 3,301,801,801,801,601,380,930,860,830,810,810,790,750,67FagianoVitelloPorri Castagne secche/farina Prosciutto crudo/speck Lievito di birra compresso Nocciole/arachidi Farina di orzo Farina di frumento integr. Castagne Farina di grano duro Farina di segale integr. Pistacchi, tostati e salati Farina di frumento tipo 0 0,660,650,640,640,620,600,590,560,500,420,410,350,250,15

51 03/01/2014 FMP

52 03/01/2014 FMP ACIDO FOLICO ( vitamina B C ) ACIDO FOLICO ( vitamina B C ) È essenziale nella sintesi del DNA e dei neurotrasmettitori cerebrali È essenziale nella sintesi del DNA e dei neurotrasmettitori cerebrali con la vitamina B 12 e la SAM agisce da donatore di metili con la vitamina B 12 e la SAM agisce da donatore di metili In gravidanza è indispensabile per un corretto sviluppo del feto. In gravidanza è indispensabile per un corretto sviluppo del feto. I batteri intestinali lo sintetizzano I batteri intestinali lo sintetizzano

53 03/01/2014 FMP ACIDO FOLICO, segue Fonti Fonti alimentari : cavolo riccio, spinaci, bietola, cardi, asparagi, broccoli, cavolo, arance, radici, cereali integrali fotodegradabile fotodegradabile e termolabile alcol alcol ed estrogeni estrogeni ne alterano il metabolismo la la carenza compromette tutte le cellule cellule soprattutto quelle a rapida proliferazione proliferazione come i globuli rossi, apparato gastrointestinale, genitale

54 03/01/2014 FMP Contenuto di Acido Folico (mg/100g) di alcuni alimenti. Alimento Acido folico Alimento Lievito di birra compresso Dadi per brodo Pollo, fegatini Pollo, rigaglie Germe di grano Bovino, fegato Cavallo, fegato Bistecca di soia Suino, fegato Crusca di grano Fiochi di mais Riso soffiato Asparagi di bosco Broccoletti di rape Ceci secchi/farina Asparagi (campo/serra) Germogli di soia Foglie di rapa Indivia/scarolaSpinaci Fave secche/fresche Muesli Fagioli, secchi Uovo di gallina, tuorlo BietaArachidi

55 03/01/2014 FMP

56 03/01/2014 FMP VITAMINA B 12, alias COBALAMINA VITAMINA B 12, alias COBALAMINA fattore nutrizionale epatico in grado di prevenire lanemia perniciosa fattore nutrizionale epatico in grado di prevenire lanemia perniciosa Fondamentale per la maturazione dei globuli rossi Fondamentale per la maturazione dei globuli rossi È essenziale nella sintesi del DNA e dei neurotrasmettitori cerebrali È essenziale nella sintesi del DNA e dei neurotrasmettitori cerebrali con lacido folico agisce da donatore di metili con lacido folico agisce da donatore di metili prodotta da microrganismi non da piante ed animali prodotta da microrganismi non da piante ed animali Esclusive fonti alimentari animali: fegato, rene, pesci, latte, carne Esclusive fonti alimentari animali: fegato, rene, pesci, latte, carne

57 03/01/2014 FMP Struttura chimica R = CN; CH 3 ; CH 3 ; OH; OH; 5 –deossi adenosina

58 03/01/2014 FMP Contenuto di vitamina B 12 (mg/100g) di alcuni alimenti. Alimento Vitamina B 12 Alimento Fegato di bovino CozzaSardineSgombro Tuorlo duovo Salmone100,0 19,0 19,0 11,9 11,9 8,0 8,0 4,9 4,9 4,0 4,0UovoMozzarellaEmmenthalParmigianoGruyere Latte UHT 2,52,1 2,0 2,0 1,9 1,9 1,6 1,6 0,4 0,4

59 03/01/2014 FMP

60 03/01/2014 FMP Vitamina C alias Acido Ascorbico Vitamina C alias Acido Ascorbico fondamentale fondamentale per la sintesi del collagene, la più importante proteina dellorganismo (tessuto connettivo, cartilagine, tendini, ecc.) insieme insieme a : Vitamina E carotenoidi (liposolubili), glutatione perossidasi, superossido dismutasi catalasi funge da antiossidante nei compartimenti liquidi dellorganismo,dentro e fuori dalle cellule. Il Il deficit provoca lo scorbuto: scorbuto: gengive sanguinanti, ecchimosi, rallentata cicatrizzazione, nevrosi, depressione

61 03/01/2014 FMP Segue Acido Ascorbico 1.alimenti 1.alimenti vegetali, che lo contengono (freschi): agrumi, peperoni, kiwi, broccoli, patate, cavolini di bruxelles 2.alimenti 2.alimenti animali, che lo contengono: fegato, rene, latte 3.è 3.è assente in: uova, formaggi, pesce, cereali 4.la 4.la cottura e lesposizione allaria impoveriscono notevolmente gli alimenti

62 03/01/2014 FMP Contenuto di vitamina C (mg/100g) di alcuni alimenti. Alimento Acido Ascorbico Alimento Peperoncini piccanti Ribes nero PrezzemoloPeperoni Broccoletti di rape Kiwi Foglie di rapa Cavolo broccolo Succo di frutta Lattuga da taglio Lattuga da taglio CavolfioreSpinaciFragoleArance/limone Spremuta darancia Mandarini Pompelmo/ribes rosso MandaranciIndivia Melone destate

63 03/01/2014 FMP

64 03/01/2014 FMP INOSITOLO Vitamina non essenziale ufficiosa del gruppo B (liberata dalla flora intestinale) favorisce favorisce la mobilizzazione dei grassi dal fegato; fegato; è anche necessario per garantire una corretta funzione nervosa, cerebrale, muscolare FONTI FONTI ALIMENTARI Nei vegetali:principale componente delle FIBRE (inositolesafosfato) (inositolesafosfato) agrumi, cereali integrali, frutta secca, semi, legumi ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE: MIOINOSITOLO

65 03/01/2014 FMP

66 03/01/2014 FMP

67 03/01/2014 FMP

68 03/01/2014 FMP

69 03/01/2014 FMP

70 03/01/2014 FMP

71 03/01/2014 FMP


Scaricare ppt "03/01/2014 FMP 2005-06 1 Vitamine. 03/01/2014 FMP 2005-06 2 Introduzione sono Sostanze Organiche a basso peso molecolare strutturalmente assai varie indispensabili."

Presentazioni simili


Annunci Google