La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Enti locali in Europa I fondi diretti della Commissione europea - dalla proposta alla valutazione del progetto Milano, 5 giugno 2012 a cura di Damiano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Enti locali in Europa I fondi diretti della Commissione europea - dalla proposta alla valutazione del progetto Milano, 5 giugno 2012 a cura di Damiano."— Transcript della presentazione:

1 Enti locali in Europa I fondi diretti della Commissione europea - dalla proposta alla valutazione del progetto Milano, 5 giugno 2012 a cura di Damiano Torre

2 Provenienza dei fondi europei I fondi comunitari sono risorse finanziarie del Bilancio della UE Il bilancio della UE è composto da nostre risorse e dalle risorse degli altri paesi facenti parte della UE Ciò che diamo lo riprendiamo in minima parte I paesi in entrata si stanno preparando/sono più preparati di noi

3 Ripartizione dei fondi europei Periodo 2007 – 2103

4 Tipologia di azioni finanziate: azioni strutturali

5 Tipologia di azioni finanziate: azioni immateriali – Le Sovvenzioni (Grants)

6 Programmi 2007 – 2013 e MEDIA MUNDUS MEDIA 2007 AUDIOVISIVI (1,6 MLD) + STRUMENTO FINANZIARIO BEI PER SOSTENERE INDUSTRIE CREATIVE E CULTURALI EUROPA CREATIVA CULTURA 2007CULTURA 2,4 MLD MLN PER AZIONI CHE RIGUARDANO IL CLIMA STRUMENTO FINANZIARIO PER L'AMBIENTE LIFE+AMBIENTE 245 MLN PROTEZIONE CIV INTERNA E 210 MLN PC ESTERNA STRUMENTO FINANZIARIO PER LA PROTEZIONE CIVILE PROTEZIONE CIVILE 230 MLNEUROPE FOR CITIZENS GEMELLAGGI – IDENTITA' EUROPEA 850 MLN Programma Integrato per l'occupazione, la politica sociale e l'inclusione PROGRESS OCCUPAZIONE E INCLUSIONE SOCIALE BUDGETPROGRAMMI 2014 – 2020PROGRAMMI 2007 – 2013POLITICA – SETTORE

7 Programmi 2007 – 2013 e EDULINK ALFA TEMPUS ERASMUS MUNDUS YOUTH IN ACTION 15,2 MLD DI EURO + SOTTOPROGRAMMA PER LO SPORT ISTRUZIONE EUROPA PROGRAMMA INTEGRATO NEL CAMPO DELL'APPRENDIMENTO (LLP) FORMAZIONE, APPRENDIMEN TO PERMANENTE, GIOVANI BUDGETPROGRAMMI 2014 – 2020PROGRAMMI 2007 – 2013POLITICA – SETTORE

8 Programmi 2007 – 2013 e ,1 MLD FONDO PER LA MIGRAZIONE E L'ASILO "SOLIDARIETA' GESTIONE DEI FLUSSI MIGRATORI" articolato nei seguenti quatto fondi: Fondo europeo per i Rifugiati; Fondo Frontiere esterne ; Fondo Integrazione dei cittadini dei paesi terzi ; Fondo europeo rimpatri 3,4 MLDFONDO SICUREZZA INTERNA "SICUREZA E TUTELA DELLE LIBERTA'" articolato nei seguenti due sotto programmi :Programma specifico "Prevenzione, preparazione e gestione delle conseguenze in materia di terrorismo e di altri rischi correlati " e Programma specifico " Prevenzione e lotta 387 MLN PROGRAMMA DIRITTI FONDAMENTALI E CITTADINANZA 416 MLNPROGRAMMA GIUSTIZIA DIRITTI FONDAMENTALI E GIUSTIZIA (DAPHNE III – DIRITTI FONDAMENTALI E CITTADINANZA – GIUSTIZIA PENALE - GIUSTIZIA CIVILE – PREVENZIONE E INFORMAZIONE IN TEMA DI DROGA) GIUSTIZIA E AFFARI INTERNI BUDGETPROGRAMMI 2014 – 2020PROGRAMMI 2007 – 2013POLITICA – SETTORE

9 Programmi 2007 – 2013 e ,2 MLD PROGRAMMA PER LA SALUTE DELLE PIANTE, DEGLI ANIMALI E PER LA SICUREZZA ALIMENTARE 175 MLN PROGRAMMA IN MATERIA DI POLITICA DEI CONSUMATORI 396 MLNSALUTE PER LA CRESCITA PROGRAMMA IN MATERIA DI SALUTE SALUTE E TUTELA DEI CONSUMATORI 12,5 MLDSTRUMENTO DI PREADESIONEIPA 1 MLD STRUMENTO EUROPEO DI PARTENARIATO 16,1 MLD STRUMENTO EUROPEO DI VICINATO ENPI PAESI CANDIDATI IN PREADESIONE E VICINATO BUDGETPROGRAMMI 2014 – 2020PROGRAMMI 2007 – 2013POLITICA – SETTORE

10 Programmi 2007 – 2013 e ,4 MLD COMPETITIVITA' E PMI - GESTITO ANCHE DA ORGANISMI ESTERNI (BEI) 7PQ RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO 80 MLD ORIZZONTE 2020: UN QUADRO STRATEGICO DI RICERCA E INNOVAZIONE CIP COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE 9,2 ITC DIGITALTEN-E 21,7 TRASPORTITEN-T 9,1 ENERGIA STRUMENTO PER COLLEGARE L'EUROPA (40 MLD) MARCO POLO II TRASPORTI E INFRASTRUTTURE BUDGETPROGRAMMI 2014 – 2020PROGRAMMI 2007 – 2013POLITICA – SETTORE

11 Programmi 2007 – 2013 e FISCALIS 2020FISCALIS 690 MLN DOGANA 2020DOGANA AFIS (INFORMAZIONE ANTIFRODE) PERICLE 150 MLNHERCULE, PERICLE, AFIS HERCULE II TASSAZIONE E LOTTA ALLE FRODI BUDGETPROGRAMMI 2014 – 2020PROGRAMMI 2007 – 2013POLITICA – SETTORE

12 Prima di formulare una proposta Un progetto…. IDEA – IMPRESA - ATTIVITA COMPLESSA - OBIETTIVI SPECIFICI e DETERMINATI - RISORSE - PIANIFICAZIONE E CONTROLLO VINCOLI - TEMPO - QUALITA europeo…. VALORE AGGIUNTO EUROPEO INNOVAZIONE SOSTENIBILITA TRANSNAZIONALITÀ CROSS-CUTTING ISSUES

13 Un utile strumento a disposizione

14 Impostare il progetto Un progetto deve: - Supportare (in minima parte) la politica della Commissione; -Risolvere un problema (relevance) -Essere fattibile in termini di costi/benefici e replicabile -Essere sostenibile

15 Lapproccio al quadro logico Analisi degli Stakeholders Definizione degli obiettivi Scelta della strategia Analisi dei problemi

16 Stakeholders Tutti coloro (singoli o gruppi) che possono direttamente o indirettamente, in positivo o in negativo, influenzare o essere influenzati dal progetto o dal programma dai processi decisionaliEsclusi ai vari livelliDecisori Beneficiari del progettoBeneficiari Che hanno un interesse o unopinione che può influenzare lutilizzo di tali servizi Gruppi di interesse Che utilizzano determinati servizi o risorse in unarea Gruppi di utenti Identificare il loro interesse, il ruolo che potrebbero avere, il potere di influenzare il progetto (+/-), la loro capacità (forza o debolezza). Identificare i gruppi che hanno un interesse significativo allo sviluppo del potenziale progetto Identificare il problema o lopportunità Stakeholder Analisys

17 Beneficiari & partners BENEFICIARI FINALI: Coloro che beneficiano del progetto nel lungo termine a livello di settori o di società civile TARGET GROUP: Coloro che già a livello di proposta progettuale saranno influenzati direttamente e positivamente dal progetto Beneficiari Tutti coloro (singoli o gruppi) che beneficiano della realizzazione e implementazione del progetto Possono essere target group Possono essere stakeholders Partners Implementano il progetto nel proprio Paese con differenti ruoli

18 Analisi dei problemi Brainstorming Identificare una serie di problemi e cause collegati tra loro Determinare il problema principale Determinare le cause Determinare gli effetti

19 Ribaltamento della situazione Riformulare tutti i problemi in positivo, ovvero in soluzioni che siano: - desiderabili - Realisticamente fattibili

20 Analisi degli obiettivi e definizione della strategia Brainstorming Determinare lobiettivo principale e gli obiettivi secondari che contribuiscono alla realizzazione dello stesso Delineare una strategia per il raggiungimento degli obiettivi

21 Il quadro logico Elenco dei costi/budget Idem Fonti di informazione e metodi usati per raccogliere i dati e per il reporting (chi? Quando? Con quale frequenza?) Fonti di verifica Elenco di risorse Come sapremo se i risultati sono stati raggiunti? Dettagliare QQT Come potremo valutare se lobiettivo è stato raggiunto? Dettagliare QQTi INDICATORIDescrizione del progettoCondizioni Obiettivo generale: descrivere in termini generali limpatto generale (in un settore, in una politica) cui il progetto contribuisce Obiettivo specifico: indicare loutcome, il risultato atteso alla fine del progetto ovvero i benefici per il target group Fattori fuori il controllo del project management al cui verificarsi o meno è legato il contributo al raggiungimento dellOS Risultati: indicare i prodotti tangibili che il progetto produrrà (beni e servizi) e che sono legati al management del progetto stesso Fattori fuori controllo dal project management al cui verificarsi o meno è legato il raggiungimento dellOS Attività: sono tutti i compiti (Work packages) indicati in un Work programme da portare avanti per raggiungere i risultati. (può aiutare una matrix anche per le attività) Fattori fuori controllo dal project management al cui verificarsi o meno è legato il raggiungimento dei risultati

22 Tenere presente che.....

23 Gli indicatori Descrivono gli obiettivi di progetto in termini misurabili e verificabili da chiunque in termini di QQT Come si può sapere se quanto progettato sta accadendo o è accaduto? Come possiamo verificare il successo? Gli indicatori devono essere identificati nella formulazione della proposta ed eventualmente specificati durante l'implementazione del progetto

24 Le fonti di verifica Devono esser collegate e stabilite nello stesso momento degli indicatori Riguardano Come – Da chi – Quando e ogni quanto tempo l'informazione viene prodotta, raccolta e distribuita....

25 Matrice e indicatori

26 La ricerca del co-finanziamento Cosa cofinanziare? Programmazione ? Come reperire i partner? Dove reperire le informazioni? Il sito Altre fonti ufficiali

27 Il Quadro Logico del vostro progetto Fonti di verificaINDICATORIDescrizione del progettoCondizioni Obiettivo generale: Obiettivo specifico: Risultati: Attività:

28 A cura di Damiano Torre progettista di formazione Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale


Scaricare ppt "Enti locali in Europa I fondi diretti della Commissione europea - dalla proposta alla valutazione del progetto Milano, 5 giugno 2012 a cura di Damiano."

Presentazioni simili


Annunci Google