La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza: ESPERIENZA IN UN REPARTO DI CHIRURGIA GENERALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza: ESPERIENZA IN UN REPARTO DI CHIRURGIA GENERALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA."— Transcript della presentazione:

1 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza: ESPERIENZA IN UN REPARTO DI CHIRURGIA GENERALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN DIETISTICA LAUREANDA RELATORE Ingrid Palazzetti Dott. Antonini Giacomo Anno Accademico 2003/2004

2 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza La malnutrizione è definita come qualsiasi disordine dello stato nutrizionale, inclusi disordini risultanti dalla scarsa introduzione di nutrienti, o ipernutrizione. Il processo è dinamico e quindi mutevole nel tempo. Le conseguenze sono spesso associate con la presenza di altre patologie, con le condizioni di premorbidità del paziente, lestensione e la lunghezza del tempo di inadeguata introduzione di nutrienti.

3 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza I pazienti con patologie neoplastiche importanti, che vengono poi sottoposti ad uno stress chirurgico, hanno dei presupposti per la malnutrizione: MALATTIA + STRESS + DIGIUNO= MALNUTRIZIONE A questo si aggiungono le circostanze di routine che vanno ad aggravare la situazione: Mancata registrazione del peso e dellaltezza al ricovero Mancata registrazione del peso e dellaltezza al ricovero Limitata disponibilità di metodi di valutazione dello stato nutrizionale Limitata disponibilità di metodi di valutazione dello stato nutrizionale Assenza di interazione tra gli operatori Assenza di interazione tra gli operatori Non conoscenza degli effetti delle varie vie di somministrazione Non conoscenza degli effetti delle varie vie di somministrazione Ritardo nellinizio del supporto nutrizionale Ritardo nellinizio del supporto nutrizionale Mancato monitoraggio dello stato nutrizionale durante la degenza Mancato monitoraggio dello stato nutrizionale durante la degenza

4 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza TABELLA COMPARATIVA Digiuno breve Digiuno dalla sera precedente Digiuno prolungato Digiuno associato a processi morbosi Insulina Insulina Insulina, Adrenalina Insulina, Adrenalina Glucagone Glucagone Gluconeogenesi Gluconeogenesi Glicogenolisi Glicogenolisi Lipolisi Lipolisi corpi chetonici corpi chetonici (servono da substrato per i tessuti) Gluconeogenesi a partire dagli aminoacidi Gluconeogenesi a partire dagli aminoacidi Muscolo-lattato- piruvato- gluconeogenesi Perdite di azoto Perdite di azoto Equilibrio dellazoto in negativo Perdite di azoto Perdite di azoto

5 Numerosi studi dimostrano che indipendentemente dal reparto, la malnutrizione è un evento che va dal 20% al 50%

6 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza PAZIENTI E METODI Per il nostro studio sono stati ammessi 50 pazienti, ricoverati consecutivamente dal 01/05/2004 al 31/01/2005 nellospedale Silvestrini, al reparto di chirurgia generale, e che hanno presentato una degenza ospedaliera > 7 7 < 15 giorni. I parametri utilizzati sono: I parametri utilizzati sono: 1. Antropometrici ( peso, altezza, circonferenza braccio, BMI). 2. Biochimici (Albumina, proteine totali, linfociti, globuli bianchi) 3. Nutrition Screening Equation (NSEq) of Elmor modificato(NSEqM). (0,07242x Globuli bianchi µl x linfociti%) (0,07242x Globuli bianchi µl x linfociti%) Indice (NSEqM) = (238,664x Alb) Questa formula è modificata perché considera parametri di tipo metabolico ed immunologico.

7 CATEGORIETOT ETÀ MEDIA Chirurgia gastrointestinale 3565 Chirurgia del epatica, colecisti e coledoco 564 Chirurgia prostata 263 Chirurgia vescica 154 Chirurgia seno 176 Chirurgia renale 271 Chirurgia ovarica 155 Chirurgia pancreas 156 Feocromocitoma140 Linfoma addominale 146 Totale50 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza

8 Nei seguenti grafici viene messo in evidenza come sia il peso, che la circonferenza brachiale, sono parametri poco attendibili, in quanto facilmente alterabili da altre cause. La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza

9 Ancora un grafico mette in evidenza come tutti questi parametri anche se subiscono una variazione, nel paziente chirurgico non hanno significato. La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza

10 Andamento e media dellNSEqM. >8873 tra 886 e <74628 Totale complessivo 50 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza

11 Il grafico mette in evidenza come lanalisi dei singoli fattori non si può sostituire allanalisi dellNSEqM. La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza

12 Lesame delle cartelle cliniche conferma quello che già è stato scritto in lavori precedenti: la mancanza di consapevolezza del problema, di standardizzazione e monitoraggio dello stato nutrizionale, di protocolli specifici per lapplicazione della nutrizione enterale e parenterale. Inoltre una mancata individuazione della malnutrizione sulle SDO, comporta il trascurare una copatologia, per cui il DRG attribuito risulta essere inferiore a quello che realmente dovrebbe essere e di conseguenza non ci sarà un giusto rimborso del DRG. Esempio: DRG 154C- interventi su esofago, stomaco, duodeno,età >17, c.c ,47 155C-interventi su esofago, stomaco, duodeno,età >17, n.c ,65 155C-interventi su esofago, stomaco, duodeno,età >17, n.c ,65 La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza

13 Lindice da noi utilizzato dimostra di avere una doppia valenza quale indice prognostico nutrizionale, e indice prognostico post-operatorio. LNSEqM risulta essere poco costoso, ed estremamente utile perché i dati che utilizza sono di routine e si trovano nella cartella clinica; inoltre il paziente chirurgico non può essere pesato, ed i parametri precedentemente osservati nei grafici, non sono soddisfacenti se presi singolarmente. La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza DISCUSSIONE

14 La continua assenza di consapevolezza sullo stato nutrizionale, e sullimportanza della nutrizione clinica, suggerisce, la necessità di uneducazione specifica e lattuazione di protocolli condivisi. È evidente come la nutrizione è parte integrante nel paziente chirurgico a breve degenza, perché la malnutrizione è una variabile strettamente correlata con il decorso post-operatorio. Risulta di notevole importanza trovare delle linee guida per il monitoraggio del paziente, mediante un team formato da medico, dietista ed infermiere al fine di riconoscere tempestivamente il paziente con malnutrizione. La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza CONCLUSIONI

15 Ringraziamenti Vorrei ringraziare: Il mio relatore dott. Giacomo Antonini Il mio relatore dott. Giacomo Antonini Il dott. Quintaliani Il dott. Quintaliani Dott. Gianpaolo Castagnoli Dott. Gianpaolo Castagnoli Tutta lequipe del Prof. Natalini Tutta lequipe del Prof. Natalini Dott. Roberto Ciaccarini Dott. Roberto Ciaccarini Dott. Paolo Fagioli Dott. Paolo Fagioli Dott. Remo Ronchi Dott. Remo Ronchi Dott.ssa Michela Boncompagni Dott.ssa Michela Boncompagni Dott.ssa Assunta Cavalletti Dott.ssa Assunta Cavalletti Tutto lo staff infermieristico del reparto di Chirurgia di Monteluce in particolare la caposala Clara. Tutto lo staff infermieristico del reparto di Chirurgia di Monteluce in particolare la caposala Clara. Dott. Daniele Nucci Dott. Daniele Nucci Dott.ssa Laura Cerquiglini Dott.ssa Laura Cerquiglini


Scaricare ppt "La Malnutrizione ospedaliera nel paziente chirurgico a breve degenza: ESPERIENZA IN UN REPARTO DI CHIRURGIA GENERALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA."

Presentazioni simili


Annunci Google