La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Comprensivo Statale Ernesto Basile - Palermo Anno scolastico 2010/2011 RELAZIONE FINALE FUNZIONI STRUMENTALI ALLOFFERTA FORMATIVA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Comprensivo Statale Ernesto Basile - Palermo Anno scolastico 2010/2011 RELAZIONE FINALE FUNZIONI STRUMENTALI ALLOFFERTA FORMATIVA."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Comprensivo Statale Ernesto Basile - Palermo Anno scolastico 2010/2011 RELAZIONE FINALE FUNZIONI STRUMENTALI ALLOFFERTA FORMATIVA

2 Nel mese di Settembre 2010, a seguito della presentazione delle domande di richiesta per assumere il ruolo di Funzione Strumentale allOfferta Formativa e dalla comparazione dei Curricula Vitae esaminati dalla Commissione e dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Domenica Airò Farulla, sono state nominate le seguenti docenti Funzioni Strumentali con riferimento alle finalità istituzionali del nostro Istituto: Funzione A:Ins. Cicero Serafina Daniela Monitoraggio Aggiornamento Gestione Pof Funzione B: Ins. Maneri Rosalia Rete interna ai progetti,Progetto auto-analisi dIstituto Funzione D : Ins. Rinaldi Maria e Ins. Rizzo Patrizia Area multimediale Funzione E : Ins. Seidita Daniela Dispersione scolastica Funzione F: Ins.Pecoraro Antonina (Scuola dellInfanzia e Primaria) Ins. Giuffrè Carmelina (Scuola Secondaria 1°grado) Sostegno

3 SINTESI DELLE ATTIVITÀ SVOLTE NEL CORSO DELLANNO SCOLASTICO 2010/2011 Premessa Prima di avviare le attività, il Dirigente Scolastico ha invitato le docenti Funzioni Strumentali a riflettere insieme sul ruolo, sul profilo e sullimportanza delle suddette funzioni: prima di operare, è necessario individuare il campo su cui agire nella piena consapevolezza che si può progettare e apportare innovazione partendo dai bisogni e dal bagaglio culturale, sociale ed esperienziale della comunità. Il gruppo deve operare individuando sempre i punti di criticità, al fine di rimuovere ostacoli e trovare soluzioni per lo sviluppo di un progetto comune. La realtà complessa del sistema scuola deve tenere conto della relazione comunicativa, della gestione dellIstituto, della produzione di cultura, della metodologia e della didattica, delle risorse professionali e delle competenze di ciascuno. I bisogni dovranno emergere focalizzando lattenzione sulle dimensioni comunicativa, documentativa, progettuale e del controllo per sollecitare nel corpo docente modalità di relazione nuove e sviluppare così una cultura della progettualità.

4 Ins. Cicero S. Daniela Cura e raccolta materiali per la revisione e aggiornamento del P.O.F. (da ottobre a dicembre 2010) Coordinamento con Dirigente scolastico Domenica Airò Farulla e prima collaboratrice del D. S. Carola Butera e la docente Funzione Strumentale Maria Rinaldi quale amministratore del portale della scuola Stesura di un pieghevole riassuntivo del Piano dellOfferta Formativa. ( dal 29 ottobre al 17 dicembre) Relazione intermedia attività relativa alle funzione strumentale (gennaio 2011) Funzione A : Monitoraggio Aggiornamento Gestione POF

5 Ins. Cicero S. Daniela Coordinamento funzione strumentale Area B Rosalia Maneri per la scelta dei questionari docenti, studenti, genitori,personale A.T.A. ai fini della valutazione e autovalutazione dIstituto e di analisi dei bisogni formativi dei docenti (marzo- aprile 2011) Autovalutazione e valutazione di Istituto in funzione di verifica, correzione e sviluppo delle scelte dellofferta formativa dellIstituto (maggio-giugno) Tabulazione dei dati emersi dal monitoraggio e visualizzazione di questi tramite grafici statistici Analisi bisogni formativi attraverso specifici questionari e suggerimento di un eventuale piano di formazione per docenti(maggio- giugno) Coordinamento di azioni con le figure docenti funzioni strumentali, sia in momenti informali che formali. Questultimi si sono espletati alla presenza del D.S. che li ha presieduti nelle seguenti date in orario pomeridiano: 30 sttembre 2010,15 dicembre 2010, 17 febbraio 2011, 17 marzo 2011, 25 maggio,10 giugno La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. In questo caso, abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non cè niente che funziona… e nessuno sa il perché! Albert Einstein Funzione A : Monitoraggio Aggiornamento Gestione POF

6 Ins. Maneri Rosalia Settembre: predisposizione modulistica necessaria per la rilevazione dei dati delle prove dingresso Ottobre: presa visione dei diversi progetti extracurriculari presentati dai docenti e verificato, in collaborazione con la docente F.S. Cicero S. D., la loro attinenza ai bisogni espressi nel P.O.F. Novembre: in accordo con il D.S., predisposizione della modulistica per lavvio dei progetti extracurriculari: autorizzazioni, elenchi alunni, registro presenze alunni, calendario incontri ed attività, modulo per il monitoraggio finale dei progetti per i docenti e per gli alunni Gennaio: - registrazione della Scuola al SNV per conferma dati a.s.2010/2011; - in collaborazione con il D.S., predisposizione di una griglia riassuntiva degli obiettivi raggiunti alla fine del I Quadrimestre relativamente alle discipline; di una griglia di osservazioni sistematiche relativamente allo sviluppo delle abilità logiche ed espressive; una griglia sistematica sui comportamenti ed atteggiamenti degli alunni; un questionario per il rilevamento dei bisogni formativi dei docenti; un questionario di soddisfazione e percezione da parte degli alunni (IV Scuola Primaria e II Scuola Sec. I grado); un questionario di soddisfazione e percezione da parte dei genitori (Infanzia – Primaria – Sec. I grado); - coordinamento lavoro di gruppo (scuola primaria) analisi Prove INVALSI della.s.2009/2010; - stesura Report sulle riflessioni relative ai risultati prove Nazionali INVALSI svolte nellanno scolastico 2009/ indagine OCSE PISA, in collaborazione con la docente F.S. Rinaldi M., lins. Anello K. (Scuola Primaria) e i docenti di scuola Sec. I grado coinvolti nellindagine (Basile P., La Barbera L., Spampinato P, Simonetta S.,….) Funzione B: Rete interna ai progetti Progetto auto- analisi dIstituto

7 Ins. Maneri Rosalia (Febbraio) Registrazione della scuola al SVN per conferma dei dati dello scorso anno. (Aprile) Dal sito dell INVALSI sono state scaricate e compilate, le Schede-alunni, le Schede riepilogative e le Schede risposte- studenti degli alunni delle 2° e 5° scuola primaria e degli alunni delle 1° della scuola secondaria di primo grado. Controllo del materiale pervenuto per lo svolgimento delle prove e relativa conferma on line. Organizzazione e condivisione di un piano per lo svolgimento delle fasi di rilevazione. Somministrazione agli studenti delle classi 4 e della scuola primaria e agli studenti delle classi 1 ° della scuola secondaria di 1° grado di un questionario per la rilevazione del loro grado di soddisfazione e percezione dellIstituto. Somministrazione ai genitori della scuola dellinfanzia, della primaria delle classi quarte e secondaria di 1° grado di un questionario per lautoanalisi, la verifica e la valutazione della qualità del servizio scolastico, del rapporto scuola-famiglia e del grado di partecipazione dei genitori, al fine di predisporre per lanno scolastico 2011/2012 il Piano Dell Offerta Formativa e le modalità organizzative più adeguate alle esigenze dellutenza e per realizzare pienamente l Autonomia didattica ed organizzativa che la legge consente. Somministrazione ai docenti di un questionario per lautoanalisi, la verifica e la valutazione della qualità del servizio (Maggio) Etichettatura e distribuzione dei Fascicoli. Raccolta e conservazione dei fascicoli. Predisposizione in accordo con il D.S di una griglia riassuntiva delle attività progettuali e delle iniziative culturali effettuate dagli alunni nel corrente anno scolastico. Raccolta della modulistica relativa ai progetti extracurriculari, monitoraggio e analisi valutativa dei progetti extracurricolari. (Giugno) Consegna al Corriere di Schede- risposte e Schede –alunni. Funzione B: Rete interna ai progetti Progetto auto- analisi dIstituto

8 Ins. Rinaldi Maria Manutenzione e funzionalità del laboratorio dinformatica (via Limone): verifica e segnalazione di eventuali guasti e problemi, sostituzione cartucce stampante. Allinizio della.s., controllo di tutti i PC prima dellutilizzo del laboratorio. Verifica del funzionamento della linea ADSL e segnalazione dei problemi alla Vipsystem e/o alla ditta che fornito il servizio ADSL. Raccordi con la prof.ssa Rizzo Patrizia per la verifica di guasti e problemi dellaula informatica di via Limone; Stesura orario settimanale dell utilizzo del laboratorio di informatica da parte degli alunni e dei docenti delle classi di scuola Primaria e scuola Secondaria di I grado del plesso Tommaso Natale – Via Limone (concordato con i docenti sulla base delle loro richieste) in collaborazione con la docente F. S. Rizzo Patrizia Stesura di un regolamento per il buon funzionamento e mantenimento dellaula informatica in collaborazione con la docente F. S. Rizzo Patrizia Consulenza ai docenti per luso dei PC e di alcuni programmi; supporto ai docenti per la realizzazione di depliants illustrativi, brochure informative, inviti,…; raccordi con la docente F.S. Cicero Serafina Daniela per il POF. Preparazione inviti e locandina Open Day Report OCSE PISA: coordinamento lavoro di gruppo (scuola primaria) analisi Prove INVALSI della.s.2009/2010;stesura Report sulle riflessioni relative ai risultati prove Nazionali INVALSI svolte nellanno scolastico 2009/ indagine OCSE PISA, in collaborazione con i docenti coinvolti nellindagine Power Point Relazione in itinere Funzioni Strumentali Funzione D: Area Multimediale

9 Ins. Rinaldi Maria Gestione del portale della scuola : allinizio dellanno scolastico il sito dellIstituto era un contenitore vuoto, ed è stato necessario, quindi, linserimento di tutti i dati (orari, progetti, POF, comunicazioni, graduatorie, circolari, organigramma, notizie e foto relative alle varie attività svolte in itinere da docenti ed alunni,...); sono stati indispensabili momenti di formazione sullutilizzo del nuovo portale con ling. Vivirito; la formazione è avvenuta anche telefonicamente, poiché trattandosi di un portale nuovo, spesso sono stati necessari chiarimenti e procedure guidate; partecipazione allincontro sulla Privacy tenuto dallIng. Vivirito in data 8/11/2010 al fine di conoscere la normativa relativa al trattamento di dati sensibili e tutto ciò che riguarda linformativa utile nel momento in cui vengono caricati dati, notizie, fotografie; ricerca di leggi e normative, riguardanti i siti della pubblica amministrazione. Aggiornamento del sito, raccolta di notizie ed immagini relative a tutte le attività svolte nellIstituto, bandi e graduatorie relative a progetti PON e POR e caricamento sul portale in tempo reale e/o in tempi brevi. Nel mese di gennaio, tutto ciò che era stato inserito sul sito della scuola http//icbasile.vspoint.it, è stato trasferito sul nuovo portale Al termine del mese di maggio, la maggior parte di dati, files ed immagini, che erano stati trasferiti sul nuovo sito web, non presentavano più i dati, presumibilmente per la scadenza del vecchio portale; pertanto, è stato necessario reperire tutto il materiale, caricarlo e salvarlo. Raccordi con il D.S. e lins. Butera Carola sia per i ruoli rivestiti in qualità di Capo dIstituto e I Collaboratore del D.S. sia per il ruolo di amministratori del sito. Comunicazione tramite e - mail con i docenti, lo Staff ed il personale di Segreteria per ottimizzare tempi di lavoro e condividere materiali. Collaborazione con il D.S., la Vicaria, la prof.ssa Basile Patrizia, il DSGA, dopo il coinvolgimento dello Staff e dei docenti, autodiagnosi dIstituto, individuazione dei punti di criticità, stesura e inoltro del Piano Integrato PON per la richiesta dei finanziamenti FSE e FESR per il nuovo anno scolastico. Power Point Relazione finale Funzioni Strumentali Funzione D: Area Multimediale

10 Prof.ssa Rizzo Patrizia Stesura orario settimanale dell utilizzo del laboratorio di informatica da parte degli alunni e dei docenti delle classi di scuola Primaria e scuola Secondaria di I grado del plesso Tommaso Natale – Via Limone (concordato con i docenti sulla base delle loro richieste) in collaborazione con la docente F. S. Rinaldi Maria Stesura di un regolamento per il buon funzionamento e mantenimento dellaula informatica in collaborazione con la docente F. S. Rinaldi Maria Manutenzione e funzionalità aula informatica, in particolare delle LIM (via Limone) Richiesta assistenza tecnica per allestimento aula computer (Sede Centrale) Sistemazione LIM nei plessi e richiesta rete wireless Partecipazione a corso di formazione LIM grazie al quale il nostro Istituto ha avuto la possibilità di richiedere unaltra LIM e un corso per i docenti Funzione D: Area Multimediale

11 Prof.ssa Rizzo Patrizia assistenza tecnica aule informatiche e segnalazione guasti e/o altre necessità alla Vip system; sistemazione dellaula informatica del plesso Rodari; regolamento aula informatica plesso Rodari; planning orario per utilizzo dellaula informatica del rodari; supporto ai docenti per lutilizzo delle LIM dei due plessi; assistenza tecnica ai docenti di altre scuole che hanno avuto necessità di utilizzare le nostre LIM (ad es. i docenti dellorientamento) ; supporto e consulenza ai docenti per lutilizzo dellaula informatica; comunicazione ai docenti che ne hanno fatto richiesta, di alcuni indirizzi internet utili; compilazione (e monitoraggio) scheda tecnica per ottenere dal MIUR una LIM Promethean destinata al plesso Rodari; presa visione dei nuovi portatili e del loro funzionamento (soprattutto del software didattico da utilizzare con le LIM) ; partecipazione ai lavori della commissione per individuare il preventivo migliore per la fornitura di materiale informatico; partecipazione al corso di formazione sulle LIM Promethean il 15 giugno 2011; Funzione D: Area Multimediale

12 Ins.Seidita Daniela COME SI PUO ARGINARE E PREVENIRE LA DISPERSIONE SCOLASTICA? Solo attraverso la programmazione e lattuazione di interventi di vario tipo, sempre interconnessi tra di loro, capaci di mantenersi stabili nel tempo e di coinvolgere tutti gli attori del sistema educativo-didattico. LOTTA ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA: FASE 1. Osservazione attenta e sistematica da parte dei docenti. FASE 2. Segnalazione da parte dei docenti di classe alla sottoscritta. FASE 3: Intervento. INTERVENTO: 1) rilevazione della frequenza scolastica e raccolta informazioni sullalunno, nella sua globalità (sfera comportamentale, affettiva, cognitiva, relazionale; piano dellapprendimento); 2) colloqui con i genitori: permettono di approfondire le motivazioni che sono alla base del comportamento dellalunno, comprendere cosa si nasconde dietro le assenze ricorrenti o la svogliatezza, il malumore, il rifiuto, le paure, le insicurezze, che non sempre sono direttamente collegate con la scuola; 3) incontri con gli alunni: consentono allalunno di acquisire una maggiore conoscenza e consapevolezza delle difficoltà e della loro natura, favorendo lo sviluppo di nuove strategie comportamentali più funzionali e favorevoli a superare un problema che altrimenti potrebbe cronicizzarsi; 4) in alcuni casi, individuazione in collaborazione con i docenti di micro- strategie di intervento (metodologie alternative da utilizzare in classe o con lalunno problematico) ; MOLTI INTERVENTI PREVEDONO IL DIRETTO COINVOLGIMENTO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO Funzione E: Dispersione Scolastica

13 Ins.Seidita Daniela Nei casi più complessi, la scuola si rivolge alle istituzioni presenti nel territorio: SEGNALAZIONE ALLUFFICIO DISPERSIONE SCOLASTICA DEL COMUNE: GLI OPERATORI DI TALE SERVIZIO ( SIG. GIUFFRÈ E SIG. GAGLIANO) EFFETTUANO UNA VISITA DOMICILIARE, CHE MIRA A PRENDERE CONTATTO DIRETTO CON LA FAMIGLIA DELLALUNNO SEGNALATO, A COGLIERE EVENTUALI DINAMICHE DISFUNZIONALI, AD INDIVIDUARE PROBLEMATICHE SPECIFICHE, CON LA FINALITÀ ULTIMA DI SUPPORTARLE, DI AIUTARE AD INDIVIDUARE LE DIFFICOLTÀ PERSONALI, A PRENDERNE COSCIENZA PER POTERLE SUPERARE. In alcuni casi, diventa necessario rivolgersi ai SERVIZI SOCIALI DEL NOSTRO DISTRETTO e, nelle situazioni più gravi, alla PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DEI MINORI DI PALERMO. PUNTO DEBOLE: MANCA AD OGGI UNA FATTIVA COLLABORAZIONE TRA LA SCUOLA E IL TRIBUNALE. NONOSTANTE LA GRAVITÀ DEI CASI SEGNALATI, FINIAMO COL PERDERE LE TRACCE DEI NOSTRI ALUNNI. PER FINIRE: ogni intervento deve avere alla base la convinzione di voler accogliere, affrontare, superare e non quella di incastrare, giudicare, punire. Deve essere in direzione di unapertura, pena il fallimento dellintervento stesso. il nostro intervento non sarà mai completamente efficace se non servirà a ribaltare i piani; a rendere i nostri alunni e le loro famiglie artefici della loro vita e non, come purtroppo spesso accade, meri spettatori. IL NOSTRO SUCCESSO STA NELLA CULTURA, NELLABBATTIMENTO DELLE BARRIERE, NEL SAPERE. E PER FARE CIÒ, COME DISSE GESUALDO BUFALINO, NON È NECESSARIO UN ESERCITO DI SOLDATI, DI POLIZIOTTI O DI CARABINIERI, MA UN ESERCITO DI MAESTRI. Funzione E: Dispersione Scolastica

14 Prof.ssa Giuffrè Carmelina e Ins.Pecoraro Antonina Settembre: Presa visione degli elenchi degli alunni H e aggiornamento delle varie certificazioni mediche; contatti con le famiglie Ottobre: - riunione collegiale del Gruppo Misto con le famiglie per accogliere i bisogni degli alunni (la scuola si pone come struttura accogliente dotata di risorse per ridurre la situazione di handicap: insegnante di sostegno, assistente personale, flessibilità dei programmi); - presa conoscenza dei diversi progetti ed inserimento alunni in difficoltà (Progetto Giovani); - riunioni con insegnanti di sostegno per concordare come compilare nella maniera più idonea i registri personali dei propri alunni; Novembre: - incontro prima verifica con il Gruppo Misto e le famiglie per la stesura del PDF (Profilo Dinamico Funzionale); - visita da parte del referente della funzione in oggetto (prof.ssa Giuffrè) del centro AIAS Palermo (Associazione Italiana Assistenza Spastici) per assistere ad una seduta di riabilitazione logopedica e confronto tra strategie operative dellinsegnante e quello dei Neuropsichiatri; Dicembre: - avvio Progetto Piscina (partecipazione alunni scuola primaria e sec.di I grado: disabili e normodotati per una maggiore socializzazione ed integrazione degli alunni disabili): progetto gradito dagli alunni e dalle famiglie – partecipazione costante ed attiva; Gennaio: - incontro delle F.S. per condividere e stilare le prove di verifica per chiusura I Quadrimestre; - incontri per programmare elenco alunni per stesura PDF e PEI. Funzione F: Sostegno

15 Prof.ssa Giuffrè Carmelina e Ins.Pecoraro Antonina Incontro genitori di alcuni alunni al fine di informarli e prepararli alle varie procedure e visite mediche. Collaborazione con le colleghe per unadeguata accoglienza dei nostri alunni speciali Promozione e selezione della documentazione educativa utile agli insegnanti Coordinamento e cura dellarchiviazione per migliorare la qualità complessiva dellorganizzazione educativa (febbraio) Campionati regionali delle Paraolimpiadi presso lo stadio delle Palme (scuola secondaria di primo grado) (marzo) Progetto piscina (scuola primaria e secondaria di primo grado) Richiesta fornitura ausili per alunni disabili Istat scheda di monitoraggio alunni disabili Sistemazione documenti Organico di fatto a.s. 2011/2012 Posta di sostegno in deroga Gruppo misto: 10 Febbraio, 10 Marzo,19 Aprile e 9 Giugno Funzione F: Sostegno

16 Incontri con il Dirigente Scolastico Tutte le Funzioni Strumentali si sono riunite periodicamente con il D. S. per concordare, condividere, monitorare landamento delle attività. Gli incontri sono stati sia informali sia formali. Incontri ufficiali: 30 settembre 2010 dalle ore 15:00 alle ore 17:00 14 ottobre 2010 dalle ore 15:30 alle ore 17:30 21 dicembre 2010 dalle ore 15:30 alle ore 17:30 15 marzo 2011 dalle ore 15:00 alle ore 17:00 10 giugno dalle ore 12:00 alle ore 13:00

17 Conclusione attività Funzioni Strumentali A.s. 2010/2011 Buone vacanze a tutti!


Scaricare ppt "Istituto Comprensivo Statale Ernesto Basile - Palermo Anno scolastico 2010/2011 RELAZIONE FINALE FUNZIONI STRUMENTALI ALLOFFERTA FORMATIVA."

Presentazioni simili


Annunci Google