La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La FAMIGLIA DI FATTO tra SOCIETA e DIRITTO. Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Famiglia legittima Si fonda su un atto giuridico solenne.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La FAMIGLIA DI FATTO tra SOCIETA e DIRITTO. Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Famiglia legittima Si fonda su un atto giuridico solenne."— Transcript della presentazione:

1 La FAMIGLIA DI FATTO tra SOCIETA e DIRITTO

2 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Famiglia legittima Si fonda su un atto giuridico solenne (matrimonio), da cui discendono diritti e doveri regolamentati dal legislatore, stabilendo leguaglianza giuridica e morale dei coniugi.

3 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Art. 29 Cost. La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come SOCIETA naturale fondata sul matrimonio.

4 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Famiglia naturale (o di fatto) DEFINIZIONE Abitare sotto lo stesso tetto in una comunione spirituale e materiale costruita ad imitazione del matrimonio.

5 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Art. 2 Cost. La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili delluomo anche nelle FORMAZIONI SOCIALI ove lindividuo svolge la sua personalità...

6 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina LA PRIMA SENTENZA Cass. 23 aprile 1966 n La convivenza more uxorio (o famiglia di fatto) si concreta in quella consuetudine di vita comune fra due persone di sesso diverso, che abbia il requisito subiettivo del trattamento reciproco delle persone analogo, per contenuto e forma, a quello normalmente nascente dal vincolo coniugale e che abbia, altresì, il requisito oggettivo della notorietà esterna del rapporto stesso quale rapporto coniugale, inteso in relazione alle condizioni sociali ed al cerchio di relazioni dei conviventi, anche se sempre con un certo carattere di stabilità.

7 Oggi Elementi caratterizzanti la convivenza (senza limitazioni in relazione allorientamento sessuale) Comunità di vita Stabilità Durata

8 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Rapporto singolo e non plurimo, tra persone di sesso diverso o dello stesso sesso, continuità e serietà nellimpegno, effettiva, stabile e duratura comunanza di vita spirituale e materiale…

9 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina …una convivenza duratura, stabile e consolidata, vale a dire assimilabile, per profondità di vincoli affettivi e continuità di reciproca assistenza, alla convivenza coniugale. (Cass. 29 aprile 2005 n. 8976)

10 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina CASO GIURISPRUDENZIALE

11 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Un operaio, impegnato ad eseguire lavori edili presso un cantiere, precipitava nella tromba del vano montacarichi, riportando gravissime lesioni. Il tutto, alla presenza della fidanzata (poi divenuta moglie), convivente della vittima, trovatasi occasionalmente sul cantiere.

12 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina A seguito di ciò la donna agiva in giudizio chiedendo alla ditta il risarcimento del danno.

13 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina I Giudici di entrambi i gradi di giudizio hanno riconosciuto (seppure in concorso con il lavoratore) la responsabilità del datore di lavoro.

14 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Dopo alterne vicende giudiziarie la questione è giunta in Cassazione. Quale la decisione?

15 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Secondo i Giudici di legittimità si deve riconoscere rilevanza giuridica allesistenza di un rapporto affettivo, non necessariamente assimilabile ad un rapporto di coniugio, purché già instaurato alla data di verificazione dellillecito ed avente caratteri di serietà e stabilità (nel caso in esame, peculiare rilievo, è stato attribuito, ai fini probatori, al successivo matrimonio contratto tra il lavoratore infortunato e la sua fidanzata ed alla creazione di una famiglia legittima).

16 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina In particolare, il riferimento ai prossimi congiunti della vittima quali soggetti danneggiati, deve essere inteso nel senso che, in presenza di un saldo e duraturo legame affettivo tra questi ultimi e la vittima, è proprio la lesione che colpisce tale situazione affettiva a connotare lingiustizia del danno ed a rendere risarcibili le conseguenze pregiudizievoli che ne siano derivate, a prescindere dallesistenza di rapporti di parentela o affinità giuridicamente rilevanti come tali.

17 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Non solo, affinché si configuri la lesione la convivenza non ha da intendersi necessariamente come coabitazione, quanto piuttosto come stabile legame tra due persone, connotato da duratura e significativa comunanza di vita e di affetti. Si ritiene che i riferimenti costituzionali non siano gli artt. 29 e 30 Cost., quanto piuttosto lart. 2 della Cost., che attribuisce rilevanza costituzionale alla sfera relazionale della persona, in quanto tale.

18 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Ne consegue che colui che rivendica il diritto al risarcimento del danno non patrimoniale in conseguenza delle lesioni gravissime subite dalla persona a cui è legato da relazione affettiva, dovrà allegare e dimostrare lesistenza e la natura di tale rapporto, ma anche la sua stabilità, intesa come non occasionalità e continuità nel tempo, che assuma rilevanza in ragione del momento di verificazione dellillecito.

19 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Cass. 21 marzo 2013 n Integra di per sé un danno risarcibile ex art c. c., giacché lede un interesse della persona costituzionalmente rilevante, ai sensi dellart. 2 Cost., il pregiudizio recato al rapporto di convivenza, da intendere quale stabile legame tra due persone connotato da duratura e significativa comunanza di vita e di affetti …

20 Uno sguardo sul MONDO…

21 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Nordamericana La regolamentazione della convivenza è rimessa allautonomia negoziale delle parti

22 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Brasile Il legislatore nazionale equipara la convivenza che sia stabile e continua al matrimonio

23 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina A Panama la convivenza se protratta per almeno dieci anni e se espressamente prevista dalle parti, può convertirsi in matrimonio

24 In Bolivia la convivenza se protratta per almeno due anni produce gli effetti propri del matrimonio

25 … e sullEuropa

26 Gran Bretagna Belgio Spagna Francia

27 Gran Bretagna I conviventi stipulano appositi accordi (cohabitation contracts) nei quali si prevedono reciproci diritti e doveri (modalità di sostentamento reciproco, regime di comunione o separazione dei beni, cura e mantenimento dei figli)

28 Belgio Le parti dichiarano per iscritto allanagrafe competente la loro intenzione di coabitare legalmente. Regolamentano i loro rapporti patrimoniali sottoscrivendo un atto notarile che viene segnalato nei Registri di Stato Civile. In mancanza di un accordo si applica la legge.

29 Spagna (Catalogna) La legislazione Catalana attribuisce rilevanza giuridica alla convivenza che duri da più di due anni. Rimette alle parti la regolamentazione dei rapporti personali e patrimoniali, fermo restando losservanza di alcuni principi (obbligo alimentare e inderogabilità del regime successorio)

30 Francia Concubinage: unione di fatto caratterizzata da una vita comune che presenta un carattere di stabilità e continuità tra due persone di sesso diverso o uguale che conducono vita di coppia

31 Francia PACS devono essere scritti ed essere depositi nella cancelleria del Tribunale del luogo di residenza ai fini delliscrizione nel registro. I compagni legati da un patto civile … si apportano un aiuto mutuo e materiale Ciascuna delle parti, in ragione della sottoscrizione assume un obbligo di contribuzione, giuridicamente sanzionabile se non rispettato.

32 ITALIA

33 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Rapporti personali e patrimoniali: problematiche

34 Prestazioni eseguite da uno dei due conviventi nei confronti dellaltro Beni acquistati durante la convivenza Diritti successori Obbligo di risarcimento in caso di scioglimento del rapporto

35 Una possibile soluzione alle problematiche… potrebbe essere la stipula…

36 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Il contratto di convivenza

37 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina I conviventi possono regolare i loro rapporti con un contratto di convivenza

38 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina E bene stipulare il contratto per iscritto, in forma di atto pubblico (ossia un atto stilato dal notaio) o di scrittura privata autenticata (in questo caso la coppia stessa predispone il testo del contratto, eventualmente con lassistenza di un legale ed il notaio si limita allautentica delle firme).

39 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Il contratto può riguardare esclusivamente gli aspetti patrimoniali. In particolare, è opportuno regolare alcuni aspetti, sia per il periodo di convivenza sia per leventuale scioglimento della stessa.

40 Abitazione È bene specificare a quale membro della coppia verrà assegnata la casa in caso di separazione. Spese comuni La coppia può aprire un conto corrente bancario cointestato, ove ciascuno verserà nella misura concordata parte dei propri redditi, destinata alle spese comuni.

41 Lavoro nellimpresa familiare Il convivente, a differenza del coniuge, è considerato un terzo estraneo all'impresa familiare del compagno. È quindi consigliabile stipulare un contratto di lavoro subordinato o diventare socio dell'impresa. Trattamento di fine rapporto Il convivente non ha diritto a percepire una quota del TFR del compagno. È possibile, però, mediante contratto, prevedere questo diritto, sottoforma di versamento periodico o una tantum.

42 Diritti di successione Non è possibile fare un contratto che prevede diritti successori (questi accordi sono vietati dalla legge, e, ove stipulati, sono nulli). Lunico strumento per attribuire al convivente dei diritti successori è il testamento, nel rispetto della quota di legittima spettante al coniuge, ai figli e, in assenza di figli, agli ascendenti.

43 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Rilevanza della Famiglia di fatto La l. n. 184 del 1983, prevede che il minore temporaneamente privo di un ambiente familiare idoneo possa essere affidato ad unaltra famiglia, senza distinguere tra famiglia legittima o di fatto

44 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina La stessa legge sulladozione, come modificata dalla l. 28 marzo 2001 n.149, prevede allart. 6 che il requisito della stabilità della coppia degli aspiranti adottanti è soddisfatto altresì quando i coniugi abbiano convissuto in modo stabile e continuativo per un periodo di almeno tre anni

45 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina La l. 149 del 2001 ha modificato gli artt. 330 e 333, comma 2, c. c., disponendo lallontanamento del genitore o convivente che maltratta o abusa del minore Parimenti gli art. 342 bis e 342 ter, c. c., introdotti dalla l. 154 del 2001, in tema di ordini di protezione contro gli abusi familiari, contemplano la condotta del coniuge o di altro convivente

46 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina La l. n. 9 del 2004 sullamministrazione di sostegno, inserisce il CONVIVENTE, al pari del coniuge, tra quei soggetti che possono promuovere istanza di interdizione o inabilitazione

47 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina La l. n. 54 del 2006 allart dispone che le disposizioni della presente legge si applicano anche in caso di scioglimento, di cessazione degli effetti civili o di nullità del matrimonio, nonché ai procedimenti relativi ai figli di genitori non coniugati

48 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina TRAPIANTI (art. 3, comma 2, l. 91/1999) Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti: informazione al convivente sulle opportunità terapeutiche per le persone in attesa di trapianto, nonché sulla natura e sulle circostanze del prelievo CONGEDI PARENTALI (art. 4. l. 53/2000) Disposizioni per il sostegno della maternità e della paternità (Congedi per eventi e cause particolari) purché la stabile convivenza con il lavoratore o la lavoratrice risulti da certificazione anagrafica

49 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA (art. 5 l. n. 194/1978): permette la partecipazione al procedimento di chi è indicato padre del concepito; CONSULTORI FAMILIARI (art. 1 L. n. 405/1975): comprende tra gli aventi diritto alle prestazioni assistenziali anche le coppie; RIFORMA DELLORDINAMENTO PENITENZIARIO, l. n. 354/1975 art. 30 attribuisce un permesso al condannato, in caso di imminente pericolo di vita di un familiare, indicando anche il convivente

50 La TUTELA del coniuge, dei familiari e del CONVIVENTE nello stalking (Atti persecutori)

51 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina L. 23 aprile 2009 n. 38 Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori Art. 9 (Modifiche al codice di procedura penale) stabilisce che con il provvedimento che dispone il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa (art. 282-ter.),il giudice può prescrivere allimputato di non avvicinarsi a luoghi determinati abitualmente frequentati da prossimi congiunti della persona offesa o da persone con questa conviventi o comunque legate da relazione affettiva.

52 Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina L. 10 dicembre 2012 n. 219 (Riforma della filiazione) Riscrive l'art. 315 c. c. affermando il principio ispiratore dellintero provvedimento, ovvero che tutti i figli hanno lo stesso stato giuridico

53 La FAMIGLIA DI FATTO non è solo il CONVIVERE come coniugi, è prima di tutto FAMIGLIA, portatrice di quei valori di solidarietà, per larricchimento e lo sviluppo di ogni persona che la compone. (M. Dogliotti)


Scaricare ppt "La FAMIGLIA DI FATTO tra SOCIETA e DIRITTO. Dott. Mariafrancesca Cocuccio Università di Messina Famiglia legittima Si fonda su un atto giuridico solenne."

Presentazioni simili


Annunci Google