La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INFARTO MIOCARDICO ACUTO CON ST SOPRALIVELLATO (STEMI) STEMI OGGI IN EMILIA-ROMAGNA Pier Camillo Pavesi UTIC - U.O. Cardiologia Ospedale Maggiore Bologna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INFARTO MIOCARDICO ACUTO CON ST SOPRALIVELLATO (STEMI) STEMI OGGI IN EMILIA-ROMAGNA Pier Camillo Pavesi UTIC - U.O. Cardiologia Ospedale Maggiore Bologna."— Transcript della presentazione:

1 INFARTO MIOCARDICO ACUTO CON ST SOPRALIVELLATO (STEMI) STEMI OGGI IN EMILIA-ROMAGNA Pier Camillo Pavesi UTIC - U.O. Cardiologia Ospedale Maggiore Bologna HEARTLINE HSM Genoa Cardiology Meeting Genova, 21 ottobre 2011

2 Criteri generali  Estendere l’erogazione di interventi di efficacia documentata  Equità di accesso e trattamento Tutti i Centri in tutte le Province Tutto il territorio Tutti i pazienti  Rafforzare le relazioni funzionali ed organizzative tra i servizi Agenzia sanitaria regionale Prima RER

3 Obiettivi Specifici di Progetto  Aumento dei pazienti con infarto miocardico ricoverati in Cardiologia dal 70 all’80%  Angioplastica primaria nello shock > 80%  Angioplastica primaria nei pazienti ad alto rischio > 80%  Angioplastica nei pazienti di oltre 75 anni > 50%  Tempo medio di trattamento < 60 min  Riduzione della mortalità dal 18% (2002) al 12% (2005) Prima RER

4 Il progetto regionale  Avviato nel maggio 2003 Presentazione ai Direttori Generali  Articolato in Indicazioni clinico-organizzative generali Costituzione di comitati provinciali (Preparazione di un Documento di Progetto) Progetto senza risorse “dedicate” Agenzia sanitaria regionale Prima RER

5 PRIMA-RER 2 Ospedali con UTIC-PCI (24/24-7/7) 2 Ospedali con UTIC-PCI (24/24-7/7) 2 Ospedali con UTIC No PCI 2 Ospedali con UTIC No PCI HH HH HH 8 Ospedali territoriali (no CCU/CL) Maggio 2003 H H H H H H H H H H H

6 Provincia di Bologna Nel 2002 nessuna rete per lo STEMI

7 Distanze HUB – Periferia 73 km 25 km 34 km 40 km 33 km 64 km 60 km Provincia 48 km Collina Montagna Pianura

8 H H H H H H H H H H H H Tempo < 60 min da Hub Tempo > 60 min dall’HUB 75% della popolazione

9 LIFENET server 10 km Bologna ECG Remote Transmission Network CCU R. Faccioli – C. Picoco – E Gruppioni – L. Capucci – M. Liberti - G. Gordini

10 Regione Emilia-Romagna Progetto PRIMARER Outcome Mortalità intraospedaliera (%) Provincia di Bologna 56% 18% 15% 7% Obiettivi % 50% Indicatore Ricoveri in UTIC PCI pazienti in shock PCI pazienti con infarto ad alto rischio PCI pazienti con età superiore a 75 aa Situazione

11 PRIMA RER: risultati e conseguenze organizzative  Valutare l’impatto del progetto regionale di riorganizzazione della rete di cardiologia per l’infarto miocardico acuto (PRIMARER)  Rilevare il grado di integrazione tra servizi  Offrire argomenti di riflessione sul ruolo delle UTIC Spoke

12 Materiale  Dalla banca dati regionale SDO sono stati valutati, ricostruendo l’intero percorso del paziente, gli episodi di assistenza di pazienti ricoverati in UTIC dal 1/01/2002 al 31/12/2007  Di ogni paziente sono stati valutati:  Dati demografici  Comorbilità (calcolo del Charlson Comorbidity Index)  Procedure eseguite

13 Metodi: classificazione diagnosi Le diagnosi principali sono state classificate in 3 gruppi: STEMI: ICD IX 410, con quarta cifra diversa da 7 SCA noSTEMI: (ICD IX e tutti i codici 411) noSCA: ricoveri non correlati a una SCA per tutti le restanti diagnosi

14 Metodi: classificazione ospedali Gli ospedali della regione sono stati classificati: –Hub: UTIC con laboratorio di emodinamica 24 ore al giorno sette giorni su sette 2002: 11 Utic Hub → 105 posti letto 2007: 12 UTIC Hub → 112 posti letto –Spoke: UTIC senza emodinamica 2002: 17 UTIC Spoke → 80 posti letto 2007: 15 UTIC Spoke → 70 posti letto –Altri Ospedali per acuti: tutti gli ospedali per acuti della Regione non dotati di UTIC

15 1.Hub : un solo ricovero con ammissione e dimissione da una ospedale Hub; 2.Hub vs Hub : due ricoveri in strutture entrambe di tipo Hub 3.Hub vs Spoke : due ricoveri con ammissione in Hub, trasferimento e dimissione da Spoke 4.Spoke : un solo ricovero con ammissione e con dimissione da un ospedale con UTIC Spoke 5.Spoke vs EmoHub : ammissione e dimissione da una struttura Spoke, con codice procedurale correlato a PCI e/o coronarografia 6.Spoke vs Hub : due ricoveri con ammissione in struttura Spoke, trasferimento e dimissione da Hub 7.Spoke vs Hub vs Spoke : tre ricoveri con ammissione in Spoke, transito in Hub, nuovo trasferimento e dimissione da Spoke 8.Hub vs OspRER : due ricoveri con ammissione in struttura Hub, dimissione da un ospedale non dotato di UTIC 9.Altro percorso : tutti gli altri percorsi diversi dai precedenti Metodi: definizione percorso

16 Caratteristiche demografiche N casi Sesso % uomini63,664,062,963,662,0 Età media69,870,070,470,871,070,8 età ,72,82,62,32,52,8 età ,828,9 27,626,827,1 età ,246,044,945,344,243,6 età >7520,322,323,524,626,426,5 Comorbilità Charlson Nessuna comorbilità49,748,049,047,748,147,9 Una comorbilità27,828,127,227,126,927,1 Più di una comorbilità22,523,923,825,324,925,0

17 Attività complessiva UTIC E-R -11% +5% STEMI + 19% SCA noSTEMI TOTALE ATTIVITÀ E-R + 6 % NO SCA

18 Attività complessiva Hub + 17% +15 STEMI SCA noSTEMI TOTALE ATTIVITÀ HUB NO SCA + 19% + 10 %

19 RICOVERI PER STEMI HUB Aumentano gli accessi diretti, non i trasferimenti!

20 SCA in Hub: procedure Totale PCI PCI entro 24 ore Coronarografia STEMISCA noSTEMI % N: 4.080N: 4.944N: 4.837N: 5.667

21 Tempo di attesa per coronarografia in SCA no STEMI in UTIC Hub

22 Attività complessiva Spoke - 51% - 9% + 19% ± 0 % STEMI SCA noSTEMI TOTALE ATTIVITÀ SPOKE NO SCA

23 Ricoveri per STEMI in Spoke

24 SCA in Spoke: procedure Totale PCI PCI entro 24 ore Coronarografia STEMISCA noSTEMI % N: 3.150N: 3.695N: 3.452N: 2.260

25 SCA noSTEMI in Spoke: percorsi % 31%

26 UTIC Spoke: Tempo di attesa per coronarografia in pazienti con SCA no STEMI

27 Mortalità intraospedaliera HubSpoke STEMISCA noSTEMI % ∆ - 20% p<0.001

28 Mortalità a 12 mesi HubSpoke STEMISCA noSTEMI % ∆ - 18% p<0.001

29 Conclusioni  Pur considerando i limiti che spesso le fonti informative di tipo amministrativo presentano nel descrivere la complessità dei percorsi assistenziali, i nostri dati segnalano variazioni nell’attività delle UTIC della regione in seguito all’introduzione della rete integrata per il trattamento dell’IMA STEMI.  La valutazione di questi risultati ha consentito l’avvio di una generale riconsiderazione del ruolo e delle funzioni delle diverse articolazioni della rete assistenziale cardiologica.

30


Scaricare ppt "INFARTO MIOCARDICO ACUTO CON ST SOPRALIVELLATO (STEMI) STEMI OGGI IN EMILIA-ROMAGNA Pier Camillo Pavesi UTIC - U.O. Cardiologia Ospedale Maggiore Bologna."

Presentazioni simili


Annunci Google