La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ELEMENTI DELL’ATTO GIUDIZIARIO. GIUDICE COMPETENTE A DECIDERE LA CAUSA SECONDO LE REGOLE DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE IN MATERIA DI COMPETENZA PER VALORE,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ELEMENTI DELL’ATTO GIUDIZIARIO. GIUDICE COMPETENTE A DECIDERE LA CAUSA SECONDO LE REGOLE DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE IN MATERIA DI COMPETENZA PER VALORE,"— Transcript della presentazione:

1 ELEMENTI DELL’ATTO GIUDIZIARIO

2 GIUDICE COMPETENTE A DECIDERE LA CAUSA SECONDO LE REGOLE DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE IN MATERIA DI COMPETENZA PER VALORE, MATERIA E TERRITORIO ART. 163 III COMMA N. 1 CPC (VALE ANCHE PER IL RICORSO) GIUDICE DI PACE TRIBUNALE CORTE D’APPELLO SUPREMA CORTE DI CASSAZION E

3 INDICAZIONE DEL TIPO DI ATTO GIUDIZIARIO Atto di citazione; Ricorso (per separazione consensuale o giudiziale, per divorzio congiunto o disgiunto, ricorso ex art. 447 bis cpc, ricorso per decreto ingiuntivo ecc..) Intimazione di sfratto per morosità, intimazione di sfratto per finita locazione ecc.. Atto di pignoramento immobiliare. Atto di pignoramento presso terzi.

4 DATI IDENTIFICATIVI DELLA PARTE CHE AGISCE IN GIUDIZIO E DELL’AVVOCATO ART. 163 III COMMA N. 2 E N. 6 CPC VALE ANCHE PER IL RICORSO MARIA ROSSI (C.F.: …), nata ad Alessandria il …, residente a … (AL), Via … n. … ed elettivamente domiciliata in Alessandria, Corso Crimea n. 53, presso lo studio dell'Avv. Andrea Colonna (C.F.: CLNNDR74C14A182S – PEC: che la rappresenta e difende giusta procura alle liti rilasciata a margine del (o in calce al) presente atto

5 DETERMINAZIONE DELLA COSA OGGETTO DELLA DOMANDA (ART. 163 III COMMA N. 3 CPC) PREMESSA IN FATTO E IN DIRITTO (ART. 163 III COMMA N. 4 CPC) VALE ANCHE PER IL RICORSO

6 VOCATIO IN JUS ART. 163 III COMMA N. 7 CPC Quanto sopra premesso la Signora MARIA ROSSI, ut supra rappresentata, difesa e domiciliata CITA il Signor LUCA BIANCHI (CF: ……….), nato a ………. il ………. e residente a ………. (AL), Via ………. n. ………., a comparire avanti a Codesto Ecc.mo Tribunale di Alessandria, Giudice Istruttore designando ai sensi dell’art. 168 bis cpc, all’udienza del ………. (NB. RISPETARE I TERMINI A COMPARIRE DI CUI ALL’ART. 163 bis cpc), invitandolo a costituirsi almeno venti giorni prima della citata udienza ai sensi, per gli effetti e nelle forme di cui all’art. 166 cpc, con l’avvertimento che, nel caso di costituzione oltre i suddetti termini, incorrerà nelle decadenze di cui agli artt. 38 e 167 cpc, ivi compresa la facoltà di proporre domande riconvenzionali ed eccezioni processuali e di merito non rilevabili d’ufficio e che, nel caso di mancata costituzione, si procederà in sua declaranda contumacia; ciò onde pervenire all’accoglimento delle seguenti CONCLUSIONI

7 CITAZIONE AVANTI AL GIUDICE DI PACE Quanto sopra premesso la Signora MARIA ROSSI, ut supra rappresentata, difesa e domiciliata CITA il Signor LUCA BIANCHI (CF: ……….), nato a ………. il ………. e residente a ………. (AL), Via ………. n. ………., a comparire avanti l’Ufficio del Giudice di Pace di Alessandria, Giudice di Pace designando, all’udienza del ………. (NB. RISPETARE I TERMINI A COMPARIRE DI CUI ALL’ART. 163 bis cpc ridotti alla metà ex art. 318 II comma cpc),, invitando la parte a costituirsi nei termini e nelle forme di cui all’art. 319 C.p.c. e con l’avvertimento che, nel caso di mancata costituzione, si procederà dichiarandone la contumacia, al fine di pervenire all’accoglimento delle seguenti CONCLUSIONI

8 DI MERITO ISTRUTTORIE (ART. 163 III COMMA N. 5): mezzi di prova dei quali l’attore intende avvalersi (testimoni, richiesta di consulenza tecnica, ordini di esibizione ex art. 210 cpc ecc). Richiesta di condanna della controparte al pagamento delle spese di lite («Con vittoria delle spese di lite»). Elenco dettagliato dei documenti che si richiamano nella premessa e che si producono in allegato all’atto di citazione.

9 PROCURA ALLE LITI (IN CALCE O A MARGINE DELL’ATTO INTRODUTTIVO) Delego a rappresentarmi e difendermi nel presente giudizio in ogni sua fase e grado sia di merito che di esecuzione, compreso l’eventuale giudizio di opposizione e le procedure cautelari, nonché a chiamare terzi in causa svolgendo nei confronti di questi domande anche autonome, riconvenzionali e non, a transigere e conciliare con promessa di rato e valido e comunque con ogni più ampia facoltà di legge, ivi compresa quella di rinunciare agli atti, l’Avv. Andrea Colonna eleggendo il domicilio presso il suo studio in Alessandria, C.so Crimea n. 53. Dichiaro, ai sensi e per gli effetti di cui al D.L.vo n. 196/2003, di essere stata/o edotta/o che i dati personali e sensibili richiesti direttamente ovvero raccolti presso terzi verranno utilizzati ai soli fini del presente incarico e presto conseguentemente il mio consenso al loro trattamento. Prendo altresì atto del fatto che il trattamento dei dati personali e sensibili avverrà mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle necessità e finalità del presente mandato. Alessandria, lì Maria Rossi ____________________ E’ autentica Avv. Andrea COLONNA

10 RICORSO In cosa si differenzia il ricorso rispetto all’atto di citazione ?

11 Il ricorso viene prima depositato in cancelleria e poi notificato insieme al decreto di fissazione dell’udienza quindi nel ricorso manca la vocatio in jus di cui all’art. 163 III comma n. 7 cpc

12 L’atto di citazione viene invece prima notificato alla controparte e poi iscritto a ruolo (costituzione dell’attore ex art. 165 cpc)

13 QUINDI Il ricorso conterrà la richiesta (rivolta al Giudice) di fissazione: 1)dell’udienza di comparizione delle parti e 2) del termine per la notifica del ricorso e del decreto di fissazione dell’udienza alla controparte.

14 DICHIARAZIONE DI VALORE DELLA CAUSA Occorre indicare il valore della causa al fine della determinazione del c.d. contributo unificato da corrispondere per l’iscrizione a ruolo della causa

15 RELAZIONE DI NOTIFICA ATTENZIONE La relazione di notifica NON E’ un elemento essenziale dell’atto di citazione in quanto è una dichiarazione che viene redatta dall’Ufficiale Giudiziario al quale l’atto giudiziario viene consegnato per la notifica


Scaricare ppt "ELEMENTI DELL’ATTO GIUDIZIARIO. GIUDICE COMPETENTE A DECIDERE LA CAUSA SECONDO LE REGOLE DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE IN MATERIA DI COMPETENZA PER VALORE,"

Presentazioni simili


Annunci Google