La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Autorità Ambientale Regionale Gianluca Gurrieri Elisabetta Pozzoli Gruppo di lavoro dell’Assistenza tecnica Eliot Laniado (coordinamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Autorità Ambientale Regionale Gianluca Gurrieri Elisabetta Pozzoli Gruppo di lavoro dell’Assistenza tecnica Eliot Laniado (coordinamento."— Transcript della presentazione:

1 IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Autorità Ambientale Regionale Gianluca Gurrieri Elisabetta Pozzoli Gruppo di lavoro dell’Assistenza tecnica Eliot Laniado (coordinamento scientifico), Silvia Vaghi, Silvia Pezzoli, Elena Conte, Elena Girola, Carlotta Sigismondi Organismo di Sorveglianza PAR FSC 2007–2013 Regione Lombardia Milano, 25 giugno 2014

2 2 Il processo di monitoraggio ambientale del PAR FSC ha preso il via nel gennaio Gli esiti delle attività di monitoraggio ambientale vengono presentati periodicamente in occasione dell’Organismo di Sorveglianza e attraverso la produzione di report. Il traguardo è rappresentato dal report finale che concluderà le attività di monitoraggio ambientale. Primo report Luglio 2013 Report di aggiornamento Giugno 2014 Report finale Dicembre 2015

3 Linea – Infrastrutture e tecnologie per la sicurezza idraulica Linea – Favorire la crescita complessiva dei giovani attraverso azioni creative ed aggregative con particolare attenzione agli interventi infrastrutturali. Accordo di Programma per gli interventi di salvaguardia idraulica e riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese Bando Rete Ostelli - Nuova Generazione di Idee. Le politiche e le linee di intervento per i giovani di Regione Lombardia Asse 3: assistenza tecnica Asse 1: potenziare le reti e i servizi della mobilità e della sicurezza per lo sviluppo sostenibile Asse 2: accrescere la competitività con lo sviluppo della c onoscenza e del welfare Riduzione deficit infrastrutturale Rinnovo parco rotabile Nuovo sistema tariffario del trasporto pubblico Sicurezza integrata Interventi a sostegno dei giovani, degli anziani e della maternità Superamento del digital divide Valorizzazione del capitale umano Energia innovativa Valorizzazione del territorio, del patrimonio architettonico e degli eventi culturali Obiettivi PAR FSC Monitoraggio ambientale OdS

4 Linea – Infrastrutture e tecnologie per la sicurezza idraulica Linea – Incremento dell’attrattività di Regione Lombardia attraverso la valorizzazione del patrimonio architettonico e la creazione/promozione di eventi culturali Asse 3: assistenza tecnica Asse 1: potenziare le reti e i servizi della mobilità e della sicurezza per lo sviluppo sostenibile Asse 2: accrescere la competitività con lo sviluppo della c onoscenza e del welfare Riduzione deficit infrastrutturale Rinnovo parco rotabile Nuovo sistema tariffario del trasporto pubblico Sicurezza integrata Interventi a sostegno dei giovani, degli anziani e della maternità Superamento del digital divide Valorizzazione del capitale umano Energia innovativa Valorizzazione del territorio, del patrimonio architettonico e degli eventi culturali Obiettivi 4 Linea – Completamento e realizzazione di opere, viarie e ferroviarie, necessarie per lo sviluppo competitivo e sostenibile PAR FSC Monitoraggio ambientale OdS 2014 A G G I O R N A M E N T O X Linea – Potenziamento e miglioramento standard TPL con particolare attenzione a incremento servizio sulle linee ferroviarie

5 Linea Accordo di Programma per gli interventi di Salvaguardia idraulica e riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese Il focus del monitoraggio ambientale riguarda l’ integrazione degli interventi programmati dalla Linea FSC nel più generale quadro delle strategie di riqualificazione ambientale in atto sul territorio regionale. _strategia regionale di riqualificazione fluviale definita dall’AQST Contratti di Fiume; il bacino idrografico Lambro-Seveso-Olona è stato individuato da Regione Lombardia come area prioritaria di intervento. _quadro nazionale per il riassetto idrogeologico definito dall’AdP tra MATTM e Regione Lombardia finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico. _programmazione comunitaria che con i progetti dell’Asse 4 POR FESR attua gli obiettivi di aumento dell’attrattività dei luoghi e di promozione turistica attraverso la valorizzazione delle risorse naturali e culturali del territorio _progetti di compensazione ecologica di Expo rivolti alla riqualificazione di aree boscate, prati stabili, corsi d’acqua e aree umide esistenti e alla realizzazione di nuove unità ambientali, nell’intorno del sito che ospiterà la manifestazione 5

6 Linea Accordo di Programma per gli interventi di Salvaguardia idraulica e riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese DG Ambiente Energia Sviluppo Sostenibile 31 progetti AdP: DG Territorio, Urbanistica e Difesa Suolo 29 progetti AdP: 15 progetti Riqualificazione fluviale presentati a RL: 5 prog. definitivo + 9 prog. preliminare + 1 fattibilità 10 progetti Riqualificazione fluviale presentati a RL: 9 lavori conclusi + 1 in corso di realizzazione DG Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione 5 progetti di Monitoraggio in corso di realizzazione 10 progetti Sicurezza idraulica presentati a RL: 1 lavori conclusi + 2 in corso di realizzazione + 3 prog. definitivo + 2 prog. preliminare + 2 fattibilità Partecipazione al GdL per l’accompagnamento progettuale Monitoraggio ambientale (18 progetti disponibili) Monitoraggio ambientale (14 progetti disponibili) Attività dell’Autorità Ambientale Regionale 6 Stato di avanzamento al 01/06/2014

7 7 _Gli interventi di riqualificazione fluviale sono localizzati principalmente nei bacini idrografici dei fiumi Olona, Lura e Seveso. _Gli interventi di riqualificazione delle sponde si concentrano sull’asta del Lura (58%) e, a seguire, dell’ Olona (27%) _Tutti i progetti comprendono interventi multi-obiettivo e si rivolgono, oltre alla rinaturazione del corso d’acqua in senso stretto, ad obiettivi con valenza sistemica, quali - la volanizzazione delle acque di piena, - la fitodepurazione e il miglioramento della qualità delle acque, - il potenziamento delle fasce tampone, - la mitigazione paesistico-ambientale dei manufatti idraulici. I progetti proposti da enti parco dimostrano una maggior capacità di integrare tra loro interventi di differente tipologia e di considerare la componente fruitiva come elemento di stimolo per una progettazione ambientale e paesistica di qualità. Linea Accordo di Programma per gli interventi di Salvaguardia idraulica e riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese

8 24 PROGETTI DI RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE (10 DG Territorio e 14 DG Ambiente) progetti realizzati = 10% obiettivo FSC sponde riqualificate SPONDE RIQUALIFICATE (m) TIPOLOGIE DI INTERVENTO (come definite dall’AdP) [Indicatore di risultato previsionale] RINATURAZIONE DEL CORSO D'ACQUA SISTEMI DI VOLANIZZAZIONE E TRATTAMENTO DELLE ACQUE DA SFIORATORI DI PIENA CREAZIONE E POTENZIAMENTO DELL'E FFETTO TAMPONE DELLE FASCE VERDI PERIFLUVIALI MITIGAZIONE DELL'IMPATTO PAESAGGISTICO- AMBIENTALE DI MANUFATTI ESISTENTI O PREVISTI RIQUALIFICAZIONE DEL BACINO NELLA SUA VISIONE PIÙ ESTESA, AVENTI RICADUTE SULLA QUALITÀ DEL CORSO D'ACQUA OLONA (7) LURA (6) SEVESO (5) BOZZENTE (2) LANZA (2) GUISA (1) LAMBRO (1) TOTALE (24)

9 9 Linea Accordo di Programma per gli interventi di Salvaguardia idraulica e riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese _Gli interventi di laminazione sono distribuiti lungo i corsi d’acqua del bacino Lambro-Seveso-Olona, in risposta ad un fabbisogno diffuso. _Lungo il fiume Lambro e, a seguire, lungo il Bozzente sono programmati gli interventi di laminazione con maggior capacità di assorbimento (pari a circa il 75% del valore complessivo, rispettivamente e mc) _Si evidenziano elementi di qualità dei progetti che costituiscono una opportunità per la costruzione di progetti territoriali integrati :  Esempi di processi progettuali con forte partecipazione dei soggetti locali nella costruzione dell’idea di riutilizzo delle aree interessate dall’intervento di laminazione (Nerviano e Senago - beneficiario AIPO)  Esempi di masterplan per la riqualificazione paesistico-ambientale su progetti di vasche di laminazione quali occasione di sviluppo delle aree a parco (con finalità anche educative e fruitive, oltre che di riqualificazione ambientale) - i beneficiari maggiormente attenti rispetto a questo tema sono gli enti parco

10 Obiettivo 2002 AdBPo = mc Attuato 10% | In corso di attuazione/progettazione 45% |Programmato FSC 2007/ % Linea Accordo di Programma per gli interventi di Salvaguardia idraulica e riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese 8 PROGETTI DI SICUREZZA IDRAULICA (DG Territorio) CAPACITA' DI ASSORBIMENTO DEI VOLUMI D'ACQUA IN REGIMI DI PIENA - mc TIPOLOGIE DI INTERVENTO (come definite dall’AdP) [Indicatore di risultato previsionale] INTERVENTI DI LAMINAZIONE DELLE PIENE, PER LA LIMITAZIONE DELLE PORTATE DEFLUENTI VERSO VALLE INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA CAPACITA' DI DEFLUSSO DEI CORSI D'ACQUA E REALIZZAZIONE/ADEGUA MENTO CANALI SCOLMATORI BOZZENTE (2) LURA (1) LAMBRO (2) SEVESO (1) SISTEMA LSO (2) TOTALE (8)

11 Linea Accordo di Programma per gli interventi di Salvaguardia idraulica e riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese Dall’analisi del sistema di interventi programmati e realizzati sul sistema paesistico-ambientale emerge che: _il territorio oggetto di intervento dell’FSC rappresenta un ambito particolare sul quale le politiche regionali individuano un’alta priorità di intervento in riferimento al tema delle acque e sul quale si intrecciano molteplici progettualità. _i progetti della linea FSC si integrano nelle politiche di riqualificazione paesaggistico- ambientale e valorizzazione del territorio promosse con gli interventi dell’Asse 4 POR FESR, in un’ottica di complementarietà tematica e valorizzazione delle sinergie. _la capacità di mettere in atto progettazioni complesse multi-obiettivo, evidenziata dai progetti FSC, ha portato ad una valorizzazione e messa in rete di progettualità realizzando un quadro strategico unitario. _il tema dell’assetto idrogeologico non è da considerarsi esaurito  continuità FSC

12 Linea Opere di valorizzazione del Lago d'Idro 12 L’ Accordo di Programma Lago d’Idro comprende interventi di: 1.Ripristino delle idonee condizioni di sicurezza del lago e dell’intero bacino idrografico del fiume Chiese (Traversa di sbarramento e galleria bypass) 2. Valorizzazione del sistema ambientale ed economico del lago anche al fine della tutela e del risanamento delle acque - Ottica complessiva multi-obiettivo che associa finalità di sicurezza idraulica a finalità di tutela e valorizzazione ambientale - Interventi integrati di valorizzazione del lago, con finalità ambientale e culturale, e identificazione di un’azione di promozione turistica a valenza trasversale - Coerenza con strategia regionale interfondo attuata sul POR Competitività asse 4 di riqualificazione e valorizzazione del sistema dei laghi lombardi (es. PIA Ecolarius, PIA Passaggio sull’Adda - da Leonardo ad Expo, PIA Garda Bresciano)

13 13 Linea Opere di valorizzazione del Lago d'Idro I progetti di valorizzazione del Lago d’Idro erano inizialmente programmati all’interno dell’Asse 4 POR Competitività e, in questo ambito, sono stati sottoposti ad un percorso di costruzione e valutazione in cui l’AA ha avuto un ruolo attivo, in particolare in riferimento alla verifica dei requisiti ambientali progettuali. Tale percorso ha contribuito a garantire: -una maggior qualità progettuale -la pronta realizzazione degli interventi

14 14 Numero interventi Quota FSC Costo totale interventi stradali Tangenziali Bergamo e Varese interventi metropolitana Metropolitana M2 Milano-Assago interventi ferroviari Interventi su stazioni e ferrovie Sistema di sicurezza FN Acquisto materiale rotabile 26 treni TOTALE Predomina la spesa per l’acquisto di materiale rotabile  22 Treni TSR - incremento di posti (64% rispetto alla situazione precedente); 4 treni Mendrisio-Varese Fra le stazioni, è da citare il contributo alla nuova fermata Milano Forlanini In campo stradale, il sostegno è a due importanti opere viarie: tangenziali di Varese e Bergamo Linee e Riduzione del deficit infrastrutturale con attenzione ai progetti di nuova infrastrutturazione stradale e ferroviaria e l’acquisto di materiale rotabile

15 15 Focus sul contributo al sistema ferroviario regionale: sinergia PAR FSC/POR Competitività Gli interventi FSC sono sinergici e complementari a quelli finanziati dal POR Competitività, che investe circa 55 M€ realizzando interventi di: Riqualificazione stazioni esistenti Nuove stazioni Potenziamento dei nodi di interscambio Politica regionale unitaria Attuazione della strategia per lo sviluppo del servizio ferroviario regionale, che prevede una strutturazione in linee suburbane (linee S) e linee regionali (linee R), in modo che il sistema ferroviario possa fornire una risposta adeguata (frequenza e tempi di viaggio) ai diversi utenti. Linee e Riduzione del deficit infrastrutturale con attenzione ai progetti di nuova infrastrutturazione stradale e ferroviaria e l’acquisto di materiale rotabile

16 16 Nel ciclo di programmazione l’ FSC si configurerà come il principale strumento a supporto della realizzazione di interventi infrastrutturali, confluenti dagli attuali molteplici strumenti di programmazione comunitaria e regionale. Strategia di riassetto idrogeologico Nell’attuale scenario comunitario e regionale, alla luce delle recenti strategie che fanno propri i concetti di resilienza e di adattamento al cambiamento climatico (OT5), acquistano un ruolo decisivo le strategie infrastrutturali che: -prevedono, oltre alla realizzazione di manufatti idraulici, interventi rivolti alla riqualificazione e valorizzazione paesaggistico-ambientale e al coinvolgimento delle comunità locali (rete ecologica, partecipazione/condivisione comunità locali, …) -individuano scale e metodologie appropriate per la progettazione di interventi complessi, recuperando buone pratiche già sperimentate  in questa ottica hanno lavorato gli interventi attuati con la linea nell’ambito dei Contratti di Fiume (scala di bacino, processi condivisi con i soggetti locali, flessibilità, multiobiettivo) FSC  opportunità per l’attuazione di strategie infrastrutturali integrate in continuità con la programmazione e a completamento di un quadro strategico per la riqualificazione ambientale e il riassetto idrogeologico condiviso a tutti i livelli.

17 17 Infrastrutture per la mobilità e i trasporti Gli interventi in tema di mobilità e trasporti dovranno inquadrarsi nell’ambito del Programma Regionale di Mobilità e Trasporti (PRMT), attualmente in corso di elaborazione. Dovranno essere privilegiati interventi volti a favorire il riequilibrio modale ferro-gomma nei settori: _passeggeri, proseguendo sulla strada percorsa sino ad ora per lo sviluppo del Servizio Ferroviario Regionale, anche con attenzione al riequilibrio della rete, oggi fondamentalmente Milano-centrica e in una logica di potenziamento dell’interscambio. _merci, lavorando per migliorare la scarsa integrazione fra le infrastrutture logistiche, la rete primaria dei trasporti e le aree economico-produttive e la mancanza di interconnessioni fondamentali alla rete primaria. Necessità di accompagnare il processo di programmazione e progettazione per ottenere maggiore qualità del progetto in termini di requisiti di sostenibilità ambientale, performance ambientali, inserimento paesistico-ambientale, …  Ruolo di supporto dell’Autorità Ambientale (cfr. POR FESR ). FSC  opportunità per l’attuazione di strategie per la mobilità e i trasporti con maggiore attenzione alla sostenibilità ambientale, a completamento di uno scenario regionale integrato.

18 Le prossime attività dell’Autorità Ambientale (2014/2015) : 1_Prosecuzione della partecipazione al GdL per l’accompagnamento progettuale della Linea DG AESS. 2_ Monitoraggio ambientale finale volto a valutare gli effetti generali dell’intero programma e il conseguimento degli obiettivi ambientali. 3_ Contributo valutativo relativo al tema della sostenibilità ambientale nei diversi programmi (PAR FSC, POR FESR, PO IT-CH, PSR) che confluirà nella Valutazione Unitaria. 4_ Costruzione della Strategia di sostenibilità ambientale dell’FSC Il documento di descrizione della strategia prenderà avvio mutuando i principi generali della strategia di sostenibilità ambientale dei fondi strutturali FESR e FEASR e approfondendo le tematiche di maggior interesse per il futuro ciclo FSC. 18


Scaricare ppt "IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Autorità Ambientale Regionale Gianluca Gurrieri Elisabetta Pozzoli Gruppo di lavoro dell’Assistenza tecnica Eliot Laniado (coordinamento."

Presentazioni simili


Annunci Google