La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Palermo 29 maggio 2007 VERIFICHE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI Dott. Ing. Carmelo Urzì RSPP - Azienda Ospedaliera Universitaria V. Emanuele - Ferrarotto -

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Palermo 29 maggio 2007 VERIFICHE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI Dott. Ing. Carmelo Urzì RSPP - Azienda Ospedaliera Universitaria V. Emanuele - Ferrarotto -"— Transcript della presentazione:

1 1 Palermo 29 maggio 2007 VERIFICHE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI Dott. Ing. Carmelo Urzì RSPP - Azienda Ospedaliera Universitaria V. Emanuele - Ferrarotto - S. Bambino VERIFICHE

2 2 Legge 46/90 – DPR 447/91 Certificazione rispondenza al progetto e regola d’arte Legge 109/94 – DPR 554/99 Controllo tecnico finalizzato al collaudo dell’opera DPR 462/01 Controllo ispettivo delle ASL/ARPA - OOAA Legge 186/68 – DPR 547/55 D.Lgs 626/94 Controllo manutentivo

3 3 VERIFICA Verifiche per il controllo manutentivo Guida CEI 010 : Guida alla manutenzione degli impianti elettrici Scopo della guida è quello di fornire elementi utili per una corretta gestione della manutenzione degli impianti elettrici; Propone l’evidenziazione di procedure necessarie per rispettare le attività di manutenzione così da rendere sicuro il lavoro degli operatori e garantire, per quanto possibile, la funzionalità dell’impianto elettrico; La guida si propone come strumento che il CEI mette a disposizione di quanti, ai sensi del D.Lgs 626/94, devono effettuare la valutazione dei rischi.

4 4 VERIFICHE IN AMBIENTE ORDINARIO CEI 010 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici; CEI 015 Manutenzione cabine elettriche MT/BT dei clienti utenti finali; CEI 64-8/7 Parte 7 : Locali ad uso medici - Luoghi di pubblico spettacolo; CEI Impianti elettrici negli edifici pregevoli per rilevanza storica e/o artistica; CEI Guida all’esecuzione degli impianti elettrici nei centri commerciali; CEI Guida alla esecuzione degli impianti elettrici negli edifici scolastici;

5 5 VERIFICHE AMBIENTE NON ORDINARIO CEI Costruzioni elettriche per atmosfere esplosive per la presenza di gas; Parte 17 : Verifica e manutenzione degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione per la presenza di gas (diversi dalle miniere); CEI Costruzioni elettriche destinate ad essere utilizzate in presenza do polveri combustibili; Parte 17 : Verifica e manutenzione degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione (diversi dalle miniere);

6 6 VERIFICHE ISPETTIVE CEI 0-14 DPR 22 ottobre 2001, n Guida all’applicazione del DPR 462/01 relativo alla semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra degli impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi Scopo della guida è quello di uniformare e fornire indicazioni sull’interpretazione del DPR 462/01 agli Enti verificatori (ASL,ARPA e Organismi abilitati)

7 7 Guida alle verifiche degli impianti elettrici utilizzatori : la guida si propone di fornire criteri uniformi nel corso delle verifiche degli impianti elettrici utilizzatori al fine di assicurare i requisiti essenziali di sicurezza relativi alla progettazione, installazione e manutenzione. Dicembre 1996; GUIDA CEI - ISPESL ; I° ed. Ottobre 2000; V1 - GUIDA CEI - ISPESL 64-14; Febbraio 2007; GUIDA CEI - ISPESL ; II° ed. GUIDA CEI 64-14

8 8 CEI Giuda alla gestione in qualità delle misure per la verifica degli impianti elettrici ai fini della sicurezza (settembre 2002)..Le misure da effettuare per la verifica degli impianti elettrici ai fini della sicurezza devono essere condotte seguendo metodologie adeguate a fronte degli obiettivi che si vogliono raggiungere e in base a procedure scritte che consentano la riferibilità, ripetitibilità e riproducibiltà….il Rapporto di prova ha lo scopo di portare a conoscenza del cliente e di tutti gli interessati che possono partecipare la processo di verifica, la metodologia utilizzata, la procedura operativa seguita e l’esito delle misurazioni in maniera accurata, chiara ed oggettiva;……il Rapporto di prova deve includere tutte le informazioni che hanno rilievo per la validità e l’utilizzo dei risultati e di tutti i dati richiesti dal metodo usato...

9 9 DEFINIZIONI Verifica : insieme delle operazioni mediante le quali si accerta la rispondenza alle prescrizioni della norma dell’intero impianto elettrico. La verifica comprende un esame a vista, prove e rapporto di verifica. Esame a vista : esame di un impianto elettrico utilizzando i sensi per accertare la corretta scelta e installazione dei componenti elettrici. Prova : effettuazione di misure o di altre operazioni sull’impianto elettrico mediante le quali si accerta l’efficienza dello stesso. Rapporto : registrazione dei risultati dell’esame a vista e della prova.

10 10 DEFINIZIONI Verifica iniziale: insieme di procedure con le quali si accerta la rispondenza dell’impianto alle Norme CEI ed alla documentazione di progetto prima della messa in servizio dell’impianto. Verifica periodica : insieme di procedure con le quali si accerta il permanere dei requisiti tecnici riscontrati all’atto della verifica iniziale. Verifica straordinaria : insieme degli accertamenti eseguiti sugli impianti a seguito di modifiche.

11 11 DOCUMENTAZIONE Per gli impianti soggetti all’obbligo della progettazione ai sensi della legge 46/90 e del suo regolamento di attuazione (DPR 447/91), la documentazione deve essere conforme a quanto richiesto dalla Guida CEI 0-2 “ Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici “

12 12 CAMPIONATURA DELLE PROVE Le verifiche possono prevedere controlli a campione o totali. Normalmente si effettua una verifica a campione quando sono installate apparecchiature elettriche simili in grande quantità, o quando si è notata una corretta conduzione dell’impianto (documentazione aggiornata, manutenzioni appropriate).

13 13 CARATTERISTICHE STRUMENTAZIONE Conformità delle caratteristiche alle norme CEI EN del CT 85 Conformità alle norma di sicurezza CEI EN del CT 66 Calibratura certificata Prestazione e precisione Adeguatezza

14 14 PROCEDURE DI SICUREZZA L’esame a vista, e in modo particolare le prove, possono presentare rischi elettrici e possono configurarsi come “lavori elettrici”. Per l’applicazione delle procedure di sicurezza si fa riferimento alle norme CEI EN (CEI 11-48) e CEI 11-27

15 15 LEGGE Sulla GU n.47 del è stata pubblicata la legge 17/07 che riguarda la conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 dicembre 2006 n.300, tra le modifiche si legge all’art.3 al comma 1, le parole :”31 maggio 2007” sono sostituite dalle seguenti: “31 dicembre 2007” ed è aggiunto, in fine il seguente periodo:”A decorrere dalla data di entrata in vigore di cui al primo periodo del presente comma, sono abrogati il regolamento di cui al DPR , n.447, gli articoli da 107 a 121 del testo unico di cui al DPR , n.380, e la legge ,n.46, ad eccezione degli articoli 8,14,16, le cui sanzioni trovano applicazione i misura raddoppiata per le violazioni degli obblighi previsti dallo stesso regolamento di cui al primo periodo del presente comma”. Dovrebbe accadere che entro la fine del 2007, venga pubblicata una legge che diventerà testo unico impiantistico, il quale abrogherà la legge 46/90 ad eccezione degli articoli , il DPR 447/91 e gli articoli da 107 a 121 del DPR 380/01, testo unico sull’edilizia (mai entrato in vigore)

16 16 VERIFICHE Grazie per l’attenzione Dott. Ing. Carmelo Urzì RSPP - Azienda Ospedaliera Universitaria V. Emanuele - Ferrarotto - S. Bambino


Scaricare ppt "1 Palermo 29 maggio 2007 VERIFICHE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI Dott. Ing. Carmelo Urzì RSPP - Azienda Ospedaliera Universitaria V. Emanuele - Ferrarotto -"

Presentazioni simili


Annunci Google