La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Educare all’amore e alla fecondità. I metodi naturali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Educare all’amore e alla fecondità. I metodi naturali."— Transcript della presentazione:

1 Educare all’amore e alla fecondità. I metodi naturali

2 Sposo "Come son belli i tuoi piedi nei sandali, figlia di principe! Le curve dei tuoi fianchi sono come monili, opera di mani d'artista. Il tuo ombelico è una coppa rotonda che non manca mai di vino drogato. Il tuo ventre è un mucchio di grano, circondato da gigli. I tuoi seni come due cerbiatti gemelli di gazzella.”

3 Sposa " Oh se tu fossi un mio fratello, allattato al seno di mia madre! Trovandoti fuori ti potrei baciare e nessuno potrebbe disprezzarmi. Ti condurrei, ti introdurrei nella casa di mia madre; mi insegneresti l'arte dell'amore. Ti farei bere vino aromatico, del succo del mio melograno. La sua sinistra è sotto il mio capo e la sua destra mi abbraccia." (Cantico dei Cantici)

4 L'incontro sessuale non vissuto nell'ambito di un impegno totale e di un amore fedele, ha l'apparenza di un atto d'amore ma di fatto ne differisce quanto un fiore reciso è diverso da un fiore vivo: il fiore tagliato può sembrare bello e pieno di vita, ma è condannato, lo si voglia o no, ad appassire molto rapidamente. L.J.SUENENS

5 Per mezzo della reciproca DONAZIONE PERSONALE, loro propria ed esclusiva, gli sposi tendono alla COMUNIONE dei loro esseri in vista di un MUTUO PERFEZIONAMENTO personale, per collaborare con Dio alla GENERAZIONE e all’EDUCAZIONE di nuove vite.

6 L’amore coniugale e: Pienamente umano Coinvolge la biologia, la psicologia e la spiritualità. Non è semplice trasporto di sentimento o di istinto ma è atto della volontà. Totale Senza riserve, condividendo ogni cosa senza calcoli egoistici. L’altro è amato per ciò che è e non per ciò che mi da. L’altro è arricchito dal dono di me.

7 Fedele ed esclusivo Frutto di una scelta libera e consapevole.Fedele ed esclusivo Frutto di una scelta libera e consapevole. Fecondo Non si esaurisce alla comunione tra coniugi ma è destinato a continuarsi, suscitando nuove vite.

8 La Chiesa insegna che bisogna essere responsabili nel trasmettere la vita. Cosa significa?

9 Paternità e maternità responsabile significa: Conoscere e rispettare le funzioni biologiche proprie della persona umana Dominio della ragione e della volontà sulle tendenze dell’istinto e della passione Decidere ponderatamente e generosamente, in base alle condizioni fisiche, economiche, psicologiche e sociali se far crescere una famiglia numerosa o se, per gravi motivi e nel rispetto delle leggi morali, evitare temporaneamente una nuova nascita. Conoscere e rispettare le funzioni biologiche proprie della persona umana Dominio della ragione e della volontà sulle tendenze dell’istinto e della passione Decidere ponderatamente e generosamente, in base alle condizioni fisiche, economiche, psicologiche e sociali se far crescere una famiglia numerosa o se, per gravi motivi e nel rispetto delle leggi morali, evitare temporaneamente una nuova nascita.

10 Rispettare il giusto ordine morale oggettivo stabilito da Dio riconoscendo i propri doveri verso Dio, verso se stessi, verso la famiglia e verso la società. Non procedere a proprio arbitrio nelle proprie scelte, ma conformare l’agire all’intenzione creatrice di Dio che si esprime nella natura stessa degli atti propri del matrimonio Rispettare il giusto ordine morale oggettivo stabilito da Dio riconoscendo i propri doveri verso Dio, verso se stessi, verso la famiglia e verso la società. Non procedere a proprio arbitrio nelle proprie scelte, ma conformare l’agire all’intenzione creatrice di Dio che si esprime nella natura stessa degli atti propri del matrimonio

11 E qual’è la natura dell’atto coniugale? Quella di essere un atto UNITIVO e PROCREATIVO insieme. Non si possono scindere i due SIGNIFICATI.

12 E’ la struttura stessa dell’atto coniugale che mentre unisce gli sposi li rende capaci di generare, secondo le leggi iscritte nell’essere stesso dell’uomo e della donna.

13 Non è una questione di fede, ma è RAGIONEVOLE rispettare i due sensi dell’atto coniugale, quello UNITIVO e quello PROCREATIVO affinché esprima in pienezza il MUTUO E VERO AMORE

14 Per fede, invece, siamo chiamati ad essere ministri del disegno stabilito dal Creatore e non arbitri assoluti delle sorgenti della vita umana

15 Aborto Sterilizzazione Contraccezione Rispettano e promuovono l’amore e la vita ?

16 Contraccettivi, intercettivi, contragestativi La mentalità contraccettiva apre alla logica abortiva.

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41 Meccanismo d’azione della spirale Rende il muco cervicale non adeguato al passaggio degli spermatozoi Modifica la struttura dell’endometrio uterino

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

56

57 I METODI NATURALI Sono uno stile di vita in cui la triplice dimensione della sessualità (fisica, psicologica e spirituale) si realizza IN UNA UNITA’ di integrazione nella quale tutta la persona della coppia raggiunge la sua perfezione

58 I metodi: Escludono ogni tipo di contraccezione Comportano la conoscenza del ciclo di fertilità Se c’è una decisione eticamente corretta di non procreare si tratta di astenersi dai rapporti nei giorni fertili Si tratta di dominare la tendenza sessuale dirigendola verso il fine di rendere l’atto coniugale SOLO E VERAMENTE espressivo dell’amore e dell’autodonazione delle persone.

59 Ogni attività umana è tale se…. Conoscenza della musica Conoscenza della musica Abilità tecnica Abilità tecnica Sintonia con l’autore Sintonia con l’autore Leggere il linguaggio del corpo Leggere il linguaggio del corpo Realizzarlo nell’amore come dono totaleRealizzarlo nell’amore come dono totale Amore dei coniugi o carità coniugaleAmore dei coniugi o carità coniugale Suonare il piano Atto coniugale

60 METODI NATURALI METODO DEL RITMO (OGINO – KNAUS) METODO DELLA TEMPERATURA BASALE METODO CICLO – TERMICO METODI SINTO – TERMICI METODO DELLA OVULAZIONE O DI BILLINGS

61 METODO DEL RITMO (OGINO – KNAUS) E’ un metodo poco attendibile a causa della variabilità fisiologica dei cicli. Per aumentare il margine di sicurezza la donna è invitata a prendere nota di 6 – 12 cicli in successione; tuttavia stress psico-fisici, malattie, viaggi, ecc. riducono ancora di più l’attendibilità del metodo, per cui si preferisce associarlo alla misurazione della temperatura basale (Metodo Ciclo- termico) o alla rilevazione di segni e sintomi di fertilità (Metodi Ciclo-Sinto-Termici) In base a questo metodo si considera fertile il periodo che va dal 19° al 12° giorno prima della mestruazione.

62 METODO DELLA TEMPERATURA BASALE Consiste nella misurazione quotidiana della temperatura corporea in condizioni di assoluto riposo, al mattino al risveglio, alla stessa ora e sempre per la stessa via (orale, rettale o vaginale). Perciò tale metodo serve solo a riconoscere il periodo non fertile post-ovulatorio che ha inizio a partire dal 4° giorno di temperatura stabilizzata a livello alto. Nella II fase del ciclo ovarico, con la produzione di progesterone da parte del corpo luteo, si ha aumento della temperatura corporea di almeno 0.2°C. Tale aumento è collegato, quindi, all’ovulazione, cui segue la formazione del corpo luteo. L’ovulazione avviene tra il 4° e il 6 giorno precedente il rialzo termico ed il 2° giorno della stabilizzazione della temperatura a livello più alto. Perciò tale metodo serve solo a riconoscere il periodo non fertile post-ovulatorio che ha inizio a partire dal 4° giorno di temperatura stabilizzata a livello alto. A volte, tuttavia, il rialzo termico può essere difficile da riconoscere perché atipico (graduale, intermittente, ecc.); inoltre malattie febbrili, cambiamento delle abitudini di vita, ingestione di grosse quantità di alcool o uso di farmaci (es. farmaci tiroidei, progesterone, ecc.) possono essere cause aspecifiche di rialzo termico. Durante l’allattamento totale al seno e in premenopausa questo metodo è poco attendibile a causa delle irregolarità del ciclo.

63 METODO CICLO – TERMICO Associa il calcolo, fatto col Metodo del Ritmo, dei giorni non fecondi pre-ovulatori ai giorni non fertili post-ovulatori rilevati col Metodo della Temperatura Basale La sua bassa efficacia è legata al Metodo del Ritmo, essendo il Metodo della Temperatura Basale molto più sicuro.

64 METODI SINTO – TERMICI Sono molto efficaci se ben usati Per la determinazione del periodo fertile associano il Metodo della Temperatura Basale alla rilevazione di sintomi, quali: secrezione del muco cervicale, modificazioni del collo dell’utero, sanguinamento ovulatorio o spotting, dolore ovulatorio, tensione mammaria Possono associarsi altri sintomi soggettivi, quali aumento di peso, modifiche del desiderio sessuale, modifiche dell’umore, modifiche dell’appetito, comparsa di acne, emicrania, aumento della sensibilità agli odori, ecc.

65 METODO DELLA OVULAZIONE O DI BILLINGS Ha un’efficacia sovrapponibile a quella dell’uso della pillola estro- progestinica. Si basa sulla percezione di una sensazione di lubrificazione della vulva in vicinanza dell’ovulazione. giorno del picco L’ultimo giorno in cui viene avvertito il senso di bagnato prende il nome di “giorno del picco” e corrisponde al momento di massima fertilità. Finché persiste il senso di bagnato, anche se il muco si riduce, non c’è ancora il picco, che è riconosciuto solo “a posteriori”, cioè col ritorno del senso di “asciutto” legato alla produzione di muco denso e appiccicoso L’ovulazione si ha di solito un giorno dopo il picco; sempre, comunque, si verifica in un intervallo compreso tra 3 giorni prima e 2 giorni dopo il picco. Quindi il periodo di potenziale fertilità va dall’inizio della sensazione di “bagnato” fino al 3° giorno dopo il picco. In questo periodo è possibile ricercare o evitare una gravidanza.

66 Il muco cervicale Regola la fertilità: Permettendo o negando l’accesso degli spermatozoi in utero Blocca gli spermatozoi non idonei alla fecondazione Nel periodo fertile facilita il cammino degli spermatozoi e li mantiene vivi e mobili Nelle cripte cervicali gli spermatozoi possono sopravvivere fino a tre giorni

67 Gameti Maschili Dalla pubertà in poi sotto lo stimolo continuo proveniente dall’ipofisi i testicoli producono gli SPERMATOZOI L’UOMO E’ POTENZIALMENTE FERTILE SEMPRE (TUTTI I GIORNI)

68 Apparato sessuale femminile

69 Gamete Femminile OVULO L’uscita dell’ovulo dall’ovaio avviene in un unico giorno del ciclo femminile fertile LA DONNA E’ CICLICAMENTE FERTILE

70 IL CERVELLO è IL REGISTA DEL CICLO MESTRUALE L’ipotalamo invia segnali alla IPOFISI ghiandola posta alla base del cervello che stimola l’ OVAIO a far maturare il follicolo fino a giungere alla ovulazione Inoltre l’ovaio invia segnali alla CERVICE UTERINA responsabile della produzione del MUCO CERVICALE

71 CICLO MESTRUALE INIZIA IL PRIMO GIORNO DI FLUSSO MESTRUALE TERMINA IL GIORNO PRECEDENTE IL SUCCESSIVO FLUSSO MESTRUALE

72 FASE PROLIFERATIVA L’ IPOFISI comincia a produrre in quantità crescenti l’ormone follicolo- stimolante F.S.H. L’ F.S.H. stimola un gruppetto di FOLLICOLI oofori presenti nelle OVAIE ad entrare in attività e fa si che uno di questi si avvii alla maturazione completa Il follicolo produce gli ormoni ESTROGENI Gli estrogeni stimolano le CRIPTE del canale cervicale a produrre il MUCO

73 OVULAZIONE L’ IPOFISI produce l’ormone luteinizzante L.H. che provoca lo scoppio del follicolo. La cellula UOVO viene espulsa dall’ovaio Esiste UN SOLO PERIODO OVULATORIO per ogni ciclo mestruale Il MUCO permette il passaggio degli spermatozoi

74 FASE SECRETIVA Dal follicolo scoppiato si forma il CORPO LUTEO che produce ESTROGENI e PROGESTERONE Il MUCO cervicale forma un tappo mucoso che impedisce il passaggio agli spermatozoi

75 MESTRUAZIONE Se la cellula uovo non è stata fecondata il CORPO LUTEO regredisce in breve tempo (11-16 giorni) La brusca riduzione di estrogeni e progesterone provoca lo sfaldamento dell’ ENDOMETRIO ed il SANGUINAMENTO MESTRUALE Perdita del tappo di MUCO cervicale

76 LA MERAVIGLIA DELL’ UNIVERSO Se la cellula uovo viene fecondata inizia una nuova VITA UMANA

77 LUNGHEZZA DEL CICLO

78 SOPRAVVIVENZA DELL’OVULO 24 ORE di cui solo ORE utili per la fecondazione

79 SOPRAVVIVENZA SPERMATOZOI Fino a 5 giorni in presenza di muco idoneo 1-2 ore in assenza di muco idoneo

80 IL MUCO CERVICALE esercita diverse funzioni  ANTIMICROBICA LEUCOCITI  ENERGETICA GLUCOSIO  PROTETTIVA degli spermatozoi dall’ambiente vaginale ostile  FILTRO degli spermatozoi alterati e/o immobili  DEPOSITO e riserva di spermatozoi  VALVOLA BIOLOGICA impedisce (durante il periodo non fertile) il passaggio degli spermatozoi all’interno del canale cervicale oppure lo favorisce (durante il periodo fertile)

81 FERTILITA’ DI COPPIA Condizioni necessarie perché possa verificarsi la fecondazione L’apparato genitale femminile deve essere atto alla procreazione deve avvenire l’ovulazione l’apparato sessuale maschile deve produrre spermatozoi vivi e mobili ed in numero adeguato deve avvenire l’incontro sessuale il muco cervicale deve essere idoneo alla sopravvivenza degli spermatozoi e a favorire il loro accesso all’utero e alle tube

82 METODO BILLINGS


Scaricare ppt "Educare all’amore e alla fecondità. I metodi naturali."

Presentazioni simili


Annunci Google