La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Adolescenzaesessualita. LADOLESCENZA: periodo di transizione tra l'infanzia e l'età adulta, si riferisce tanto alle caratteristiche psicosociali e culturali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Adolescenzaesessualita. LADOLESCENZA: periodo di transizione tra l'infanzia e l'età adulta, si riferisce tanto alle caratteristiche psicosociali e culturali."— Transcript della presentazione:

1 Adolescenzaesessualita

2 LADOLESCENZA: periodo di transizione tra l'infanzia e l'età adulta, si riferisce tanto alle caratteristiche psicosociali e culturali dello sviluppo quanto ai cambiamenti fisici della puberta.

3 La pubertà è un periodo di cambiamenti fisici attraverso i quali il corpo di un bambino diviene un corpo adulto capace di riproduzione. corpo bambinoadultoriproduzionecorpo bambinoadultoriproduzione Con questo processo inizia l'attività delle ghiandole sessuali, che si manifesta nella donna con la prima mestruazione (menarca), nell'uomo con la produzione di sperma (spermarca).

4 Le differenze prima della pubertà sono limitate quasi esclusivamente all'apparato genitale.apparato genitale Durante la pubertà, si sviluppano notevoli differenze di dimensioni, forma, composizione e funzione in varie strutture e sistemi del corpo. Le più evidenti di queste sono chiamate caratteristiche sessuali secondarie.caratteristiche sessuali secondarie

5 Periodo di crescita: Periodo di crescita: - nuove energie - nuove energie - nuove esperienze - nuove esperienze Periodo di tensioni: Periodo di tensioni: - con gli altri - con gli altri - con se stessi - con se stessi - con un mucchio di ostacoli - con un mucchio di ostacoli - con tutto il mondo - con tutto il mondo

6 MENARCA: prima mestruazione MENARCA: prima mestruazione anni, lultimo fenomeno della pubertà anni, lultimo fenomeno della pubertà - ciclo regolare ha una durata di giorni ciclo regolare ha una durata di giorni Dalla prima mestruazione in poi la donna è fertile, sino alla menopausa (in media 50 anni) Dalla prima mestruazione in poi la donna è fertile, sino alla menopausa (in media 50 anni) CAMBIAMENTI GENERALI CAMBIAMENTI GENERALI Aumento del peso corporeo Aumento del peso corporeo Aumento e distribuzione del grasso (seno, fianchi, glutei) Aumento e distribuzione del grasso (seno, fianchi, glutei) Allargamento del bacino Allargamento del bacino Acne Acne Peluria labbro superiore, avambracci, arti inferiori Peluria labbro superiore, avambracci, arti inferiori

7

8 APPARATO GENITALE FEMMINILE ESTERNO

9 IPOTALAMO IPOFISI GnRH OVAIO LH, FSH UTERO Estrogeni, progesterone Ovulazione Sviluppo endometrio

10

11 APPARTO GENITALE FEMMINILE INTERNO

12 fecondazione morula Blastocisti – 5 giorni Annidamento – 7-8 giorni hCG

13 Il ciclo mestruale normale Primo ciclo (menarca): anni Primo ciclo (menarca): anni Menopausa: circa 50 anni Menopausa: circa 50 anni Durata ciclo: giorni (primo giorno: inizio della mestruazione) Durata ciclo: giorni (primo giorno: inizio della mestruazione) Entità della mestruazione: ml, 3-7 giorni Entità della mestruazione: ml, 3-7 giorni ovulazione 14 giorniVariabile (7-21 gg)

14 Spermarca: produzione di sperma:Inizio anni CAMBIAMENTI FISICI GENERALI Aumento dei muscoli e del grasso corporeo Allargamento delle spalle Crescita in altezza Acne PELURIA (pubertà dal latino pubes in quanto la comparsa di peli è uno dei primi segni del cambiamento) Peluria al labbro superiore e basette Peli ascellari Barba VOCE Corde vocali si ispessiscono Voce più grave

15 GENITALI ESTERNI Aumento della peluria genitale Aumento di volume dei testicoli I testicoli devono essere due nello scroto Scroto aumenta di volume e varia di colore, diventa più bruno Aumento delle dimensioni del pene, lunghezza e diametro EIACULAZIONE: emissione di sperma Prima eiaculazione tra 11 – 16 anni Spontanea, notturna (polluzione). Dalla prima eiaculazione in poi luomo è potenzialmente fertile

16 Apparato genitale maschile

17 APPARATO GENITALE MASCHILE ESTERNO

18 APPARATO GENITALE MASCHILE INTERNO

19 Apparato genitale maschile interno

20 APPARATO GENITALE MASCHILE ESTERNO

21 Consultorio Giovani orari settimanali predefiniti orari settimanali predefiniti gli specialisti e gli operatori di consultorio si dedicano totalmente ai giovani. gli specialisti e gli operatori di consultorio si dedicano totalmente ai giovani.

22 CONSULTORIO ADOLESCENTI

23 tipologia delle prestazioni consulenza: attività generale di informazione consulenza: attività generale di informazione trattamento: attività terapeutiche finalizzate al recupero dellequilibrio psico-fisico delladolescente trattamento: attività terapeutiche finalizzate al recupero dellequilibrio psico-fisico delladolescente prevenzione: attività di informazione finalizzata ad evitare comportamenti e stili di vita dannosi alla salute prevenzione: attività di informazione finalizzata ad evitare comportamenti e stili di vita dannosi alla salute Ambito psico-sociale: - disagio familiare e relazionale - devianza - uso di sostanze psicotrope - disordini alimentari (anoressia e bulimia)

24 Ambito sanitario - contraccezione - malattie sessualmente trasmesse - percorso della gravidanza - interruzione volontaria di gravidanza

25 normativa di riferimento L. n. 405/75 Istituzione dei Consultori Familiari L. n. 405/75 Istituzione dei Consultori Familiari L. n. 194/78 Norme per la tutela sociale della maternità L. n. 194/78 Norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza e sull'interruzione volontaria della gravidanza

26 CONTRACCEZIONE - efficacia - sicurezza - accettazione del metodo, - comodità e semplicità d'uso o di applicazione - reversibilità, ossia garantito ritorno alla fertilità - economicità La semplicità duso e leconomicità sono requisiti importanti per gli adolescenti

27 I CONTRACCETTIVI I CONTRACCETTIVI CONTRACCEZIONE ORMONALE CONTRACCEZIONE ORMONALE METODI DI BARRIERA METODI DI BARRIERA METODI MECCANICI METODI MECCANICI METODI NATURALI METODI NATURALI STERILIZZAZIONE VOLONTARIA STERILIZZAZIONE VOLONTARIA

28 COITO INTERROTTO E uno dei metodi più noti e utilizzati Scarsamente efficace Fallimenti imputabili a cattivo controllo e a fuoriuscita di piccole quantità di liquido spermatico che può contenere spermatozoi Assolutamente da sconsigliare

29 CONTRACCEZIONE ORMONALE: 1) pillola combinata con estrogeno e progestinico; 2) pillola con solo progestinico (anche questa poco prescritta in Italia, ad es. Cerazette)

30 LE VIE DI SOMMINISTRAZIONE: - ORALE - INIETTABILI - ASSORBIMENTO (CUTANEO, CERVICALE) CERVICALE)

31 I CONTRACCETTIVI I CONTRACCETTIVI LE VIE DI SOMMINISTRAZIONE: ASSUNZIONE ORALE

32 I CONTRACCETTIVI I CONTRACCETTIVI LE VIE DI SOMMINISTRAZIONE: ASSORBIMENTO CUTANEO= CEROTTO

33 I CONTRACCETTIVI I CONTRACCETTIVI LE VIE DI SOMMINISTRAZIONE: ASSORBIMENTO CERVICALE= ANELLO

34 Il meccanismo d'azione: a) blocco dell'ovulazione a) blocco dell'ovulazione b) alterazione della motilità tubarica b) alterazione della motilità tubarica c) modificazione del muco cervicale, nel senso di una maggiore impenetrabilità agli spermatozoi c) modificazione del muco cervicale, nel senso di una maggiore impenetrabilità agli spermatozoi d) alterazione dell'ambiente uterino ai fini dell'impianto dell'embrione d) alterazione dell'ambiente uterino ai fini dell'impianto dell'embrione

35 La pillola del giorno dopo E' necessario rivolgersi subito ad un medico (di famiglia, del consultorio o del pronto soccorso) per la prescrizione (2 compresse subito in unica dose entro 72 ore, anche se lefficacia cambia in base al tempo intercorso tra rapporto e assunzione).

36 I CONTRACCETTIVI I CONTRACCETTIVI METODI MECCANICI: METODI MECCANICI: DISPOSITIVO INTRAUTERIN (IUD = INTRA UTERINE DEVICE) (IUD = INTRA UTERINE DEVICE) O SPIRALE Sconsigliata alle adolescenti per il maggior rischio di annessiti con conseguente rischio dinfertilità rischio dinfertilità

37 ..metodi di barriera: condom I preservativi odierni sono dei cappucci in lattice, confezionati singolarmente in pacchetti sterili, che devono essere infilati sul pene in erezione prima del rapporto sessuale.

38 - Se il preservativo è di lattice, meglio usare lubrificanti a base d'acqua, che non contengano oli. - Utilizzare un nuovo profilattico per ogni rapporto - Se si è usato un condom per un rapporto per via rettale, non riusarlo mai per un rapporto vaginale - I profilattici vanno conservati in un luogo fresco, asciutto e lontani dalla luce e da fonti di calore. - Se il preservativo è di lattice, meglio usare lubrificanti a base d'acqua, che non contengano oli. - Utilizzare un nuovo profilattico per ogni rapporto - Se si è usato un condom per un rapporto per via rettale, non riusarlo mai per un rapporto vaginale - I profilattici vanno conservati in un luogo fresco, asciutto e lontani dalla luce e da fonti di calore.

39 L. 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternita e sull'interruzione volontaria della gravidanza Il Consultorio deve: accertare la gravidanza accertare la gravidanza effettuare il colloquio (come da legge) effettuare il colloquio (come da legge) provvedere alla certificazione o provvedere alla certificazione o relazione per il giudice tutelare relazione per il giudice tutelare accompagnare e sostenere la minore (appuntamento e accompagnamento in ospedale) accompagnare e sostenere la minore (appuntamento e accompagnamento in ospedale) effettuare la visita post IVG effettuare la visita post IVG impostare la contraccezione post IVG (evitare le recidive) impostare la contraccezione post IVG (evitare le recidive)


Scaricare ppt "Adolescenzaesessualita. LADOLESCENZA: periodo di transizione tra l'infanzia e l'età adulta, si riferisce tanto alle caratteristiche psicosociali e culturali."

Presentazioni simili


Annunci Google