La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GIOVANI E RESISTENZA PANE E PACE. I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE 8 settembre 1943 Armistizio firmato il 3 settembre e reso noto l’8 settembre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GIOVANI E RESISTENZA PANE E PACE. I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE 8 settembre 1943 Armistizio firmato il 3 settembre e reso noto l’8 settembre."— Transcript della presentazione:

1 GIOVANI E RESISTENZA PANE E PACE

2 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE 8 settembre 1943 Armistizio firmato il 3 settembre e reso noto l’8 settembre. mailto:http://www.youtube.com/watch?v=QIb7 OONY8Dc?subject=discorso di badoglio

3 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE mailto:https://encrypted- tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcShik0 m0O11IXXSMoVUw_kySOFHEJ5aAsC5no_Z- D8XZ6v86WY5

4 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE ROTTURA TOTALE CON IL FASCISMO? Badoglio temporeggia dalla fine di luglio all’inizio di settembre I tedeschi intanto si organizzano per contrastare in Italia gli alleati che salgono dalla Sicilia

5 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Che cosa succede dopo l’annuncio? ESERCITO soldati catturati distruzione di una intera divisione a Cefalonia

6 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Italia divisa in due zone: Sud liberato fino alla Linea Gustav (Gaeta- fiume Sangro) Nord occupato dai tedeschi.

7 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE 12 settembre Mussolini viene liberato dai tedeschi Formazione a novembre della Repubblica sociale Italiana (RSI) con sede a Salò che collabora con i tedeschi presenti in nord Italia

8 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE La Monarchia e il governo si rifugiano prima a Brindisi e poi si stabiliscono a Salerno Governo Badoglio il 13 ottobre dichiara guerra alla Germania. L’Italia viene dichiarata Stato cobelligerante Si forma il Comitato di Liberazione Nazionale (PCI, PSIUP, DC, PLI, Pd’A)

9 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Formazioni partigiane nell’Italia occupata Brigate GaribaldiPartito Comunista Brigate MatteottiPSIUP Giustizia e LibertàPartito d’Azione Brigate cattoliche

10 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Hanno tutti i medesimi obiettivi? Tutti agiscono in nome dell’Italia intera Tutti si sentono depositari della volontà degli italiani Tutti vorrebbero presentare la propria azione come azione nazionale

11 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Il governo del Sud ha come obiettivo la cacciata degli occupanti tedeschi. La RSI ha come obiettivo il mantenimento dei patti che prevedevano l’alleanza tra Italia e Germania I partigiani hanno come obiettivo la cacciata dei tedeschi e la creazione di una nuova forma politica in Italia

12 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE marzo 1944 «svolta» di Salerno 24 aprile Governo di Unità nazionale presieduto da Badoglio giugno 1944 liberazione di Roma giugno 1944 Il governo del Sud Italia inizia ad operare in sintonia con il CLN e CLN Alta Italia

13 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE RSI e i tedeschi puntano ad una forma di governo all’inizio «non troppo dura». Anche se spesso si attua una politica di terrore (marzo Fosse Ardeatine) Fino all’autunno del ‘44 puntano sulla possibile collaborazione tra occupanti e occupati Il nemico dichiarato non sono gli italiani ma i partigiani e quanti so oppongono al regime.

14 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE immagine hotel regina In esso, dal 13 settembre 1943 fino alla liberazione di Milano, e fino al 30 aprile 1945, quando giunsero le truppe alleate, ebbero sede il Comando delle SS (Schutzstaffel - Reparti di Difesa - erano un’unità paramilitare d’élite del Partito Nazista) e il quartier generale della Gestapo (Geheime Staatspolizei - Polizia Segreta di Stato - era la polizia politica del Terzo Reich) a Milano. Ne era a capo, sotto la direzione del suo collega colonnello Walter Rauff, il capitano Theodore Saevecke, comandante la polizia segreta nazista a Milano, responsabile dell’importante Aussenkommando (Comando Avanzato) di Milano, da dove dirigeva la repressione antipartigiana e la caccia agli ebrei. Rauff, uno dei più stretti collaboratori del criminale Karl Adolf Eichmann, era invece capo del supercomando interregionale della S.I.P.O. - S.D. (Sicherheitspolizei - Polizia di Sicurezza - la direzione delle tre forze di polizia che si occupavano specificatamente della sicurezza del Reich sotto il profilo politico e criminale: Gestapo, Kripo - Reichskriminalpolizei - Polizia Criminale e S.D. Sicherheitsdienst - Servizio di Sicurezza delle SS) che sovrintendeva a Piemonte, Liguria e Lombardia. Rauff era l’inventore dei Gaswagen, i camion della morte che avevano ucciso con i gas di scarico gli ebrei in essi reclusi; ciò accadeva in Russia e principalmente in Polonia, intorno al piccolo paesino di Chelmno (in tedesco Kulmhof). Uno strumento di sterminio di massa per un numero di persone stimato tra le e le

15 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Forma di sfruttamento del lavoro degli italiani anche in Italia. Amnistie per quanti erano scappati in montagna per non entrare nell’esercito della RSI in aprile e nel novembre 1944 Atteggiamento di totale intransigenza verso gli Ebrei legato alle scelte dirette dei fascisti repubblichini

16 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Partigiani sono divisi al loro interno: Liberazione dell’Italia dall’occupante Creazione di uno stato sul modello sovietico Creazione di uno stato sul modello liberale

17 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE 6 giugno 1944 sbarco in Normandia L’Italia diviene un campo di battaglia secondario Gli alleati si attestano sulla Linea Gotica (Rimini La Spezia) Novembre 1944 Proclama del generale Alexander che invita i partigiani a sospendere le operazioni

18 I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE Scioperi del marzo 1945 che partono da Milano e si diffondono in tutta la parte di Italia occupata dai tedeschi.


Scaricare ppt "GIOVANI E RESISTENZA PANE E PACE. I GIOVANI E LA RESISTENZA PANE E PACE 8 settembre 1943 Armistizio firmato il 3 settembre e reso noto l’8 settembre."

Presentazioni simili


Annunci Google