La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi del bilancio consolidato di Cirio Finanziaria S.p.A. Soluzione per la discussione Analisi della Relazione dei Commissari Giudiziali disponibile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi del bilancio consolidato di Cirio Finanziaria S.p.A. Soluzione per la discussione Analisi della Relazione dei Commissari Giudiziali disponibile."— Transcript della presentazione:

1 Analisi del bilancio consolidato di Cirio Finanziaria S.p.A. Soluzione per la discussione Analisi della Relazione dei Commissari Giudiziali disponibile sul sito a cura di Lorenzo Pozza Chiara Mancini Pierantonio Biasotto

2 2 Obiettivi dell’analisi L’analisi ha come obiettivo la verifica della stato di salute del Gruppo Cirio dal 1994 al Da quando i lettori del bilancio potevano rendersi conto della crisi attraversata dal Gruppo? Quando è iniziata la crisi reddituale? Qual è l’evoluzione del profilo patrimoniale del Gruppo nel periodo in esame? Quando è iniziata la crisi finanziaria?

3 3 I confini dell’analisi L’analisi ha per oggetto il bilancio consolidato della sola Cirio Finanziaria S.p.A. (d’ora innanzi CF) per il periodo L’analisi si fonda sui dati riportati nella relazione dei Commissari Giudiziali.

4 4 La struttura del Gruppo Cirio CIRIO FINANZIARIA

5 5 I principali dati economico-finanziari

6 6 I principali dati patrimoniali

7 7 I principali indici

8 8 Il profilo reddituale: obiettivi dell’analisi a) Da quando la redditività del Gruppo entra in una crisi strutturale? b) Qual è l’andamento della redditività della gestione caratteristica? c) Qual è l’andamento della redditività ordinaria del Gruppo? d) Qual è l’andamento della redditività complessiva del Gruppo?

9 9 Il profilo reddituale: Return on Investment (ROI)

10 10 Il profilo reddituale: Return on Equity (ROE) Il ROE 2002 non è significativo RN e PN sono entrambi negativi

11 11 Il profilo reddituale: Reddito ante componenti straordinari/fatturato

12 12 Il profilo reddituale: considerazioni generali La redditività caratteristica (ebit) diventa negativa nel periodo Il dato positivo del 2002 trova spiegazione nelle politiche di bilancio (svalutaz. di imm.ni e conseguenti riduzioni di amm.ti) come si può rilevare dalla relazione dei commissari (p. 129). La redditività ordinaria (ante componenti straordinari) è negativa per tutto il periodo I redditi netti positivi (1999 e 2001) sono spiegati da cessioni straordinarie (nel 1999 Eurolatte, nel 2001 Lazio).

13 13 Il profilo patrimoniale: obiettivi dell’analisi a) Qual è l’evoluzione del capitale investito? b) Qual è la dinamica del rapporto tra mezzi di terzi e mezzi propri? c) Qual è l’evoluzione della durata del debito? d) Vi è coerenza tra fonti di finanziamento ed investimenti in attività?

14 14 Il profilo patrimoniale: indice di indebitamento (MT/PN)

15 15 Il profilo patrimoniale: dinamica indebitamento a breve e a lungo

16 16 Il profilo patrimoniale: indice di copertura immobilizzazioni

17 17 Il profilo patrimoniale: considerazioni generali Nel periodo considerato il capitale investito cresce in misura molto significativa, soprattutto nel periodo per effetto delle acquisizioni (Lazio, Del Monte, Bombril). L’indebitamento conseguentemente cresce: i mezzi di terzi passano da 400 mln nel 1997 a mln nel Dal 1999 cambia la duration del debito: minore ricorso a fonti a breve e maggior utilizzo di fonti a lungo (bond). La coerenza tra fonti e impieghi migliora dal 1999; gli investimenti a m/l vengono finanziati con fonti a m/l.

18 18 Il profilo finanziario: obiettivi dell’analisi a) Qual è l’andamento del flusso di cassa della gestione caratteristica? b) Qual è l’andamento del flusso di cassa totale? c) Il flusso di cassa della gestione caratteristica è stato in grado di coprire negli anni il costo del debito?

19 19 Il profilo finanziario: cash-flow gestione caratteristica e totale

20 20 Il profilo finanziario: cash-flow gestione caratteristica / oneri finanziari

21 21 Il profilo finanziario: considerazioni generali Il cash-flow totale è negativo in tutto il periodo considerato ( ) salvo negli anni in cui si registrano rilevanti dismissioni (1999 Eurolatte e 2001 Lazio). Il cash-flow della gestione caratteristica è, nel periodo, sempre positivo ed è in grado di coprire gli oneri finanziari.

22 22 Un quadro di sintesi La redditività è in strutturale crisi a partire dal Il cash-flow è in grado di coprire gli oneri finanziari ma non di finanziare il mantenimento e lo sviluppo. La struttura patrimoniale presenta indici di indebitamento estremamente elevati ed in tendenziale crescita. Dal 1999 c’è un miglioramento della duration del debito (+ debito a lungo; - debito a breve). Dal 1999 c’è un recupero di coerenza tra durata degli investimenti e durata delle fonti di finanziamento. Il livello complessivo del debito si riduce nel periodo


Scaricare ppt "Analisi del bilancio consolidato di Cirio Finanziaria S.p.A. Soluzione per la discussione Analisi della Relazione dei Commissari Giudiziali disponibile."

Presentazioni simili


Annunci Google