La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Programma il futuro Presentazione a. s. 2014/2015 Direzione Didattica Statale “Principe di Piemonte” Scuola Primaria plesso di via E. Lanoce Classi terza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Programma il futuro Presentazione a. s. 2014/2015 Direzione Didattica Statale “Principe di Piemonte” Scuola Primaria plesso di via E. Lanoce Classi terza."— Transcript della presentazione:

1 Programma il futuro Presentazione a. s. 2014/2015 Direzione Didattica Statale “Principe di Piemonte” Scuola Primaria plesso di via E. Lanoce Classi terza e quarta

2 CHI Il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, ha avviato questa iniziativa (che fa parte del programma #labuonascuola ) con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell'informatica. #labuonascuola Programma il futuro

3 Partendo da un’esperienza di successo avviata negli USA che ha visto nel 2013 la partecipazione di circa 40 milioni di studenti e insegnanti di tutto il mondo, l’Italia sarà uno dei primi Paesi al mondo a sperimentare l’introduzione strutturale nelle scuole dei concetti di base dell’informatica attraverso la programmazione (coding), usando strumenti di facile utilizzo. Programma il futuro

4 Nel recente passato, un fattore chiave per lo sviluppo della moderna società industriale è stato l'inclusione di discipline quali la matematica, la fisica, la biologia e la chimica come materie obbligatorie nella scuola secondaria, con un'introduzione ad esse già dalla primaria. La società aveva riconosciuto la necessità che ogni cittadino conoscesse i concetti di base di queste scienze. PERCHÉ Programma il futuro

5 Ma adesso è necessaria la conoscenza dei concetti base di un'ulteriore materia scientifica autonoma : l'informatica. Nella società contemporanea, in cui la presenza dei calcolatori (computer) diventa pervasiva, avere familiarità con i concetti di base dell'informatica è un elemento indispensabile del processo di formazione delle persone. materia scientifica autonoma Programma il futuro

6 Il rilevante contributo culturale apportato dall'Informatica alla società contemporanea è definito in modo sintetico dall'espressione “ pensiero computazionale ”, introdotta dalla scienziata informatica Jeannette Wing nel pensiero computazionale Programma il futuro Approccio alla risoluzione dei problemi che aiuta a riformularli in modo da poterli risolvere efficientemente in modo automatico.

7 I benefici del “ pensiero computazionale ” si estendono a tutte le professioni. pensiero computazionale Avvocati, insegnanti, dirigenti di azienda, psicologi, architetti, medici, funzionari di amministrazioni - solo per citare alcune professioni - ogni giorno devono affrontare problemi complessi; ipotizzare soluzioni che prevedono più fasi e la collaborazione con altri colleghi o collaboratori; immaginare una descrizione chiara di cosa fare e quando farlo. Programma il futuro

8 Ci sono due principali categorie di linguaggi di programmazione: quelli testuali e quelli visivi. Linguaggi come Javascript è testuale ma nelle lezioni sul sito di fruizione si usa Blockly, il quale ricorre a dei blocchi visivi che si possono trascinare per scrivere il programma. È più facile imparare a programmare usando un linguaggio visivo piuttosto che un linguaggio testuale perché nei linguaggi di programmazione testuali, si deve ricordare ciò che dicono le istruzioni ed essere molto precisi a digitare, fare attenzione a dove si mette un punto e virgola o a ricordare di inserire un punto esclamativo. Che cosa Programma il futuro

9 Invece, i niziando ad imparare con un linguaggio di programmazione visiva, ci si può focalizzare sulla logica senza dover necessariamente ricordare se si deve mettere una parentesi chiusa oppure no. Successivamente, una volta interiorizzata la logica della programmazione, si può decidere di proseguire l’apprendimento tramite un linguaggio di programmazione testuale. Programma il futuro

10 Nei linguaggi di programmazione visivi, si ha a disposizione un menu delle istruzioni disponibili, che si possono trascinare e collocare accanto ad altre. Programma il futuro

11 Questo tipo di apprendimento progressivo può essere paragonato all’imparare a gattonare prima di imparare a camminare. Ma imparare a programmare con un linguaggio visivo non è affatto una scappatoia, tanto che è il metodo con il quale alcune importanti università, come Harvard e Berkeley, insegnano a programmare all’interno dei loro corsi di laurea in informatica. Programma il futuro

12 Come Il progetto prevede due differenti percorsi: uno di base ed uno avanzato. La modalità base di partecipazione, definita L'Ora del Codice, consiste nel far svolgere agli studenti un'ora di avviamento al pensiero computazionale. Le classi terze e quarte del plesso di via Lanoce vi parteciperanno svolgendo la lezione interattiva “Il labirinto” nella settimana 8-14 dicembre 2014, in concomitanza con analoghe attività in corso in tutto il mondo. Programma il futuro

13 Successivamente le suddette classi proseguiranno con la modalità di partecipazione più avanzata, definita Corso Introduttivo, che consiste nel far seguire a questa prima ora di avviamento un percorso più approfondito che sviluppa i temi del pensiero computazionale con ulteriori 10 lezioni. Le lezioni saranno svolte nel resto dell’anno scolastico e inserite nel curricolo di tecnologia della classe. Programma il futuro

14 Familiarizzare con di concetti base dell’informatica. Finalità Destinatari Alunni della classe terza e quarta del plesso di via Lanoce Programma il futuro

15 De Nicola Tania (insegnante referente e designata per la classe quarta), Torino Carlotta (insegnante designata per la classe terza). Tarantini Adriana (insegnante di Inglese) Le attività saranno svolte nell’aula di appartenenza e nel laboratorio multimediale. Setting tecnologico già presente a scuola: lavagna interattiva multimediale, proiettore, postazione Pc e connessione internet. Laboratorio multimediale. Tablet. Programma il futuro Risorse umane Spazi Risorse e materiali

16 Le competenze acquisite lungo il percorso previsto dal progetto, potranno essere rilevate e valutate attraverso: l’osservazione diretta degli alunni durante le attività ; la ricaduta dei risultati raggiunti nei rapporti interpersonali e nelle dinamiche di classe; la funzione “Cruscotto degli insegnanti” dove appariranno tutti gli esercizi già svolti e quelli da svolgere ancora, permettendo una verifica in itinere dei progressi degli alunni. Programma il futuro Strumenti di valutazione

17 E ora …. Presentiamo il sito di fruizione e mettiamoci alla prova Programma il futuro


Scaricare ppt "Programma il futuro Presentazione a. s. 2014/2015 Direzione Didattica Statale “Principe di Piemonte” Scuola Primaria plesso di via E. Lanoce Classi terza."

Presentazioni simili


Annunci Google