La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FORMAZIONE/SPERIMENTAZIONE NELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA A.S. 2010-2011 Progetto Regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico 0/6 anni Rita Silimbani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FORMAZIONE/SPERIMENTAZIONE NELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA A.S. 2010-2011 Progetto Regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico 0/6 anni Rita Silimbani."— Transcript della presentazione:

1 FORMAZIONE/SPERIMENTAZIONE NELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA A.S Progetto Regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico 0/6 anni Rita Silimbani Forlimpopoli 2 ottobre 2010

2 Lo sfondo del progetto Linee Guida regionali PRI-A Sistema di interventi precoci, intensivi ed integrati (famiglia, scuola e servizi di NPIA) Fascia 0/6 anni = momento cruciale per la strutturazione di intervento precoce con bambini con ASD

3 Analisi del contesto Rilevamento su campione di Nidi e Scuole dell’Infanzia (a.s. 2007/2008) Incontri regionali con tecnici della scuola, CDI, Spoke Autismo Presenza di bambini con ASD Conoscenze delle insegnanti Modalità di raccordo tra servizi educativi e AUSL Rilevazione di bisogni specifici Strutturazione del progetto di formazione/sperimentazione

4 Analisi dei bisogni Scuola fascia 0/3 anni Tratto da: “Bozza proposte di interventi formativi rivolti ai nidi e alle scuole dell’infanzia della RER sul tema ASD” Conoscenza strumenti di osservazione e di indicatori di rischio Conoscenza di strumenti di lavoro con i bambini con ASD Accompagnamento delle famiglie nella fase della diagnosi Sostegno alle famiglie straniere nella “comprensione” della diagnosi e delle proposte di intervento

5 Analisi dei bisogni Scuola fascia 3-6 anni Tratto da: “Bozza proposte di interventi formativi rivolti ai nidi e alle scuole dell’infanzia della RER sul tema ASD” Traduzione operative delle indicazioni date dal PEP in un progetto educativo con obiettivi, azioni e interventi didattici specifici Modalità di integrazione dei bisogni specifici del bambino all’interno del gruppo-sezione

6 Analisi dei bisogni Spoke Autismo Tratto da: “Bozza proposte di interventi formativi rivolti ai nidi e alle scuole dell’infanzia della RER sul tema ASD” Collaborare con una scuola competente sulla conoscenza dell’autismo e delle modalità di intervento (Team esperto nelle scuole) Trovare una continuità, garantita dal team di insegnanti esperti anche in caso di tournover Coerenza comunicativa con la famiglia in una progettualità condivisa e integrata Fare chiarezza sulle varie tecniche per condividere il linguaggio e la scientificità degli interventi

7 Analisi dei bisogni Sistema territoriale Tratto da: “Bozza proposte di interventi formativi rivolti ai nidi e alle scuole dell’infanzia della RER sul tema ASD” Protocollo specifico tra NPIA e scuola dell’infanzia, con coinvolgimento di PLS e PDC Formazione effettuata in loco con operatori del sistema, teorico-pratica con coinvolgimento di pediatri e famiglie Sportello autismo con operatori misti Documentazione di buone prassi (ruolo dei CDI) Coinvolgimento dei coordinatori pedagogici Creazione di un linguaggio comune tra varie discipline e sistema comunicativo agile e fruibile

8 Progetto regionale Coordinamento integrato In collegamento con Livelli di intervento Servizio Politiche Familiari,Infanzia e Adolescenza Servizio Salute mentale, Dipendenze patologiche, Salute nelle carceri Ufficio Scolastico Regionale regionale, provinciale e distrettuale

9 Progetto regionale Obiettivi Tratto da: “Bozza proposte di interventi formativi rivolti ai nidi e alle scuole dell’infanzia della RER sul tema ASD” Reciproca formazione tra operatori Nido e Scuola infanzia ed operatori NPIA Linee di indirizzo comuni (approccio psicoeducativo – educazione strutturata) Collaborazione ed integrazione dei diversi soggetti del “Sistema Curante” Cultura specifica sugli ASD nei servizi educativi per l’infanzia, attraverso raccolta e diffusione di buone prassi (documentazione)

10 Progetto provinciale Struttura CPP – CDI - AUSL USP – PROVINCIA - SCUOLE Coordinamento: Centro Documentazione Apprendimenti - Forlì Gruppo di coordinamento provinciale (cabina di regia): Rappresentanti USP, Team Spoke ASD di Forlì-Cesena, CDA Forlì, CDE Cesena, CPP, Scuole infanzia statali, Provincia Gruppo integrato provinciale (gruppo allargato/monitoraggio): insegnanti sezione, sostegno, educatori,coordinatori pedagogici/referenti scuole, operatori Ausl di riferimento, Team Spoke Autismo, referente CPP, rappresentanti USP, CDI, Famiglie e PDC Équipe educative (formazione/sperimentazione – gruppi di progetto): insegnanti di sezione e di sostegno, educatori, coordinatori pedagogici, operatori Ausl

11 Progetto provinciale Servizi coinvolti 5 servizi individuati in accordo con CPP, USP e Ausl (sperimentazione) 1 servizio (solo formazione) Nido Comunale “Il Bruco” S. Mauro Pascoli Scuola dell’Infanzia Comunale “ Le Margherite” Macerone di Cesena Scuola dell’Infanzia “Santarelli” ASP “Oasi” Forlì Scuola dell’Infanzia Statale “Il Pettirosso” I.C. Predappio Scuola dell’Infanzia Statale “Il Girasole” II Circolo Did. Forlì Nido Aziendale “Il Pulcino di Alice” Cooperativa Acquarello Forlì (uditore)

12 Progetto provinciale Tipologie di intervento Formazione generale Supporto alle équipe (sperimentazione e documentazione) Momenti di scambio e monitoraggio (gruppo allargato) Momenti di coordinamento territoriale (gruppo di coordinamento territoriale)

13 Progetto provinciale Obiettivi della formazione Fornire a docenti ed educatori strategie e strumenti di intervento secondo linee guida regionali Utilizzazione ottimale delle risorse (personale, spazi, materiali didattici…) Accrescere la collaborazione e l’integrazione tra i diversi soggetti del “Sistema Curante”

14 Progetto provinciale Contenuti della formazione Esperti interni: Operatori Team Spoke ASD Forlì e Cesena (M1,2,4); Operatori Hub Area Vasta Romagna (M. 5,6) Esperti esterni (M3) Modulo 1: La sindrome autistica e i DPS Modulo 2: Approccio Cognitivo- Comportamentale, psicoeducativo ed educazione strutturata Modulo 3: Intersoggettività e abilità sociali Modulo 4: Comunicazione e linguaggio Modulo 5: Gestione dei comportamenti problema Modulo 6: Il lavoro con le famiglie e il Sistema

15 Progetto provinciale Punti di attenzione e risultati attesi Definizione di strumenti di osservazione e progettazione a partire da quelli in uso, integrati con attenzioni specifiche per bambini ASD nelle fasce 0/3 e 3/6 anni Prassi di costruzione di PEI condivisi (scuola, Ausl e famiglia) Strutturazione di spazi, tempi, materiali e attività secondo approccio psicoeducativo

16 Progetto provinciale Documentazione Ruolo fondamentale dei CDI Raccolta, diffusione e implementazione di buone prassi Trasferibilità dei percorsi formativi e delle esperienze


Scaricare ppt "FORMAZIONE/SPERIMENTAZIONE NELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA A.S. 2010-2011 Progetto Regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico 0/6 anni Rita Silimbani."

Presentazioni simili


Annunci Google