La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AIQUAV- Istat ‘‘ Qualità della vita in Italia: vent’anni di studi attraverso l’indagine Multiscopo dell’Istat’’ Roma 27-28 Gennaio 2015 La rappresentazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AIQUAV- Istat ‘‘ Qualità della vita in Italia: vent’anni di studi attraverso l’indagine Multiscopo dell’Istat’’ Roma 27-28 Gennaio 2015 La rappresentazione."— Transcript della presentazione:

1 AIQUAV- Istat ‘‘ Qualità della vita in Italia: vent’anni di studi attraverso l’indagine Multiscopo dell’Istat’’ Roma Gennaio 2015 La rappresentazione della pratica sportiva attraverso le indagini statistiche Fabrizio Maria Arosio, Istat Antonio Mussino, Sapienza Università di Roma Luciana Quattrociocchi, Istat

2 Nell’ambito dell’UE, negli ultimi anni, si è accentuata l’attenzione sul fenomeno sportivo e si sono formulate diverse esigenze conoscitive al riguardo:  Libro bianco sullo sport (2007)  Trattato di Lisbona (2009) (Art.165)   Delibera (2012) sulla promozione dell’HEPA (Health enhancing physical activity) “promuovere indagini regolari sull’attività sportiva e fisica, per supportare le politiche di promozione e sviluppo di tali attività” 2

3 L’attività fisica è, infatti, fondamentale per prevenire le patologie della vita sedentaria, conseguenza dell’organizzazione del lavoro e dei tempi di vita della sociatà moderna. Se l’attività fisica è svolta attraverso la pratica di uno sport, i benefici prodotti (educativi, sociali, culturali e ludici) e le ricadute sulla qualità della vita dei cittadini sono maggiori. La possibilità, pertanto, di svolgere un’attività fisica o sportiva deve essere inserita fra i diritti di cittadinanza e deve essere l’obiettivo di specifiche politiche ai vari livelli (locale, nazionale e comunitario). 3

4 In questo contesto, è quindi cruciale il ruolo della statistica ufficiale nel fornire una adeguata descrizione e rappresentazione del fenomeno sportivo, rilevando i dati necessari per orientare le politiche del settore. In Italia solo l’Istat ha prodotto informazioni utili, tramite le indagini Multiscopo, sulla partecipazione dei cittadini! 4

5 Misurare la domanda di Sport: le Indagini Multiscopo Istat Indagine Aspetti della vita quotidiana Indagine I cittadini e il tempo libero Indagine Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari Pratica sportiva Salute Tempo libero L’Istat ha sempre rilevato la pratica sportiva della popolazione focalizzando l’attenzione su due dimensioni: la salute e il tempo libero Unità di rilevazione famiglie e gli individui Praticanti, modalità della pratica sportiva Sport&attività fisica = Fa riferimento al concetto di ”attività fisico-motoria intesa come qualsiasi movimento del corpo prodotto dai muscoli striati, che produce un dispendio energetico superiore a quello ottenuto cioè in una posizione di totale riposo”. (WHO) Pratica Sportiva = Offrono una lettura del fenomeno sportivo inteso come partecipazione dei cittadini alle attività fisiche del tempo libero. Gli indicatori di base volte a rilevare la pratica sportiva (pratica sport, pratica attività fisica) sono identici.

6 Dalla preistoria alla storia: un interesse che inizia alla fine degli anni ’50 con le Olimpiadi di Roma del 1960 AnnoIndagine Numero quesiti Totale SportAttivit à Fisica 1959Indagine speciale su alcuni aspetti delle vacanze e degli sport Indagine sulle vacanze e gli sport degli italiani Indagine sugli sport e sulle vacanze Indagine Multiscopo secondo ciclo Indagine Multiscopo Aspetti della Vita Quotidiana Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari /2000Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari /2005Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari /2013Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari Indagine Multiscopo Cultura cittadini e tempo libero Indagine Multiscopo I cittadini e il tempo libero Indagine Multiscopo I cittadini e il tempo libero Indagine Multiscopo I cittadini e il tempo libero 34943

7 Problemi fino ad oggi: Incomunicabilità fra le due tipologie di indagine, anche per La distinzione concettuale tra Sport e Attività Fisica, con scelta soggettiva dell’intervistato nel definire di che tipo sia la sua attività. Quesiti diversi posti agli intervistati sui due temi. La pratica sportiva viene definita soggettivamente dal rispondente come “continuativa” o “saltuaria”, senza ulteriori indicazioni da parte del rilevatore. Per l’attività fisica viene specificata dal rispondente l’intensità, in termini di cadenza settimanale e mensile della pratica. Esempio «nuoto» 7

8 Indagine del 2015: La nuova indagine raccoglie l’esigenza di una continua ridefinizione di “cosa è sport”; con l’obiettivo di mantenere sempre aggiornati i concetti principali connessi a questi fenomeni sociali estende l’approccio concettuale utilizzato per gli sport alle attività fisiche. Questa strategia permetterà di classificare ciascun cittadino in maniera «oggettiva» rispetto ai livelli di attività (HEPA). 8

9 La classificazione della partecipazione 9 Quanto pratichi sport vs. Quanto pratichi attività fisiche (%) Attività fisica Sport 5 v. e +3-4 v. sett. 1-2 v. sett. 1-3 v. mese Meno spesso Maim.r. 5 volte e v. sett v. sett v. mese-- Meno spesso-- Mai-- m.r.--

10 La classificazione della partecipazione- HEPA Quattro livelli di attività (sportiva o fisica):  regolare (HEPA: 3 o più volte a settimana)  quasi regolare (Sport Equity Index: 1-2 volte a settimana)  irregolare, occasionale (più raramente)  nessuna 10

11 Indagine del 2015: Permetterà altresì di analizzare i profili degli sport e degli sportivi. 11

12 La rilevazione della pratica sportiva: le dimensioni Pratica sportiva e attività fisica Qualità Partecipazione a competizioni ufficiali e/o, competizioni non ufficiali, Attività svolta nel mondo dello sport Sport praticato Tipo Sport praticati; Lista degli sport Organizzazione Luogo della pratica sportiva; Iscrizione tesseramento; Allenatore Quantità Continuità/Saltuarietà; Frequenza della pratica (numero di volte l'anno/settimana, numero di ore a settimana, numero di sport praticati) Motivazioni della pratica sportiva

13 La classificazione delle tipologie: In letteratura si è affrontato questo problema con una classificazione utile ai fini di programmazione di politiche sportive, prevedendo tre tipologie:  Sportivi  Attivi  Sedentari Eventualmente combinate con i livelli di pratica HEPA. 13

14 Il valore aggiunto delle indagini Multiscopo Nei pochi minuti a disposizione possiamo proporre solo alcuni spunti di analisi, possibili per la ricchezza di informazioni disponibili con questo tipo di indagini. 14

15 Il trend e alcune criticità definitorie

16 Tasso di attività sportiva continuativa delle persone di 6 anni e più per titolo di studio – Anni Le determinanti culturali: il titolo di studio

17 Le determinanti culturali: la tradizione sportiva familiare 78,8% 65,1% 45,5%

18 La relazione tra pratica di sport e qualità della vita Livelli di soddisfazione: sportivi e non sportivi a confronto Persone di 14 anni e più che si dichiarano molto o abbastanza soddisfatte della salute, delle relazioni con gli amici e del proprio tempo libero (2012)

19 Ricambio generazionale al contrario 19 Percentuale di persone che dichiara di svolgere pratica sportiva in modo continuativo. Anni La pratica dello sport continuativo: generazioni a confronto Sportivi abituali in migliaia (Anni ) 60 anni e più (+1,1 milione) anni (- 837 mila) Classi di età anni51,454,156,357,554, anni41,044,842,447,446, anni33,634,535,437,035, anni8,110,312,814,913, anni6,18,410,713,112, anni3,94,97,59,88,7 Pop. totale17,919,720,622,821,5

20 Per concludere: La Multiscopo tematica 2015 permetterà di classificare correttamente i cittadini italiani rispetto alle tipologie di partecipazione (HEPA). In prospettiva andrebbero riviste le domande della Multiscopo annuale, integrando la classificazione (sportivi, attivi, sedentari) con quella per livelli di attività (regolare HEPA, quasi regolare, irregolare, nessuna). Andrebbe eliminata (o lasciata solo per fini di comparazione fino al consolidamento della nuova classificazione) la distinzione, meramente soggettiva, fra pratica di sport continuativa e saltuaria. 20

21 Grazie per l’attenzione! 21


Scaricare ppt "AIQUAV- Istat ‘‘ Qualità della vita in Italia: vent’anni di studi attraverso l’indagine Multiscopo dell’Istat’’ Roma 27-28 Gennaio 2015 La rappresentazione."

Presentazioni simili


Annunci Google