La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Modulo del Laboratorio di Riqualificazione Urbanistica e Manutenzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Modulo del Laboratorio di Riqualificazione Urbanistica e Manutenzione."— Transcript della presentazione:

1 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Modulo del Laboratorio di Riqualificazione Urbanistica e Manutenzione Urbana prof. arch. Giuseppe Guida

2 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Il territorio contemporaneo

3 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO

4

5

6

7

8 La città e il territorio contemporanei sono l’esito del superamento della struttura fordista dello spazio urbano, attorno alla quale era organizzata la città moderna. A cominciare dagli anni ’70 sono mutati tempi, modi e forme di crescita delle città: frammentazione, autocostruzione, inefficacia di piani e progetti, abusivismo, nuove dinamiche del mercato immobiliare, stili di vita individuali e dispersione insediativa, ecc., sono i materiali con i quali si confronta il progetto contemporaneo della città e del territorio.

9 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Mentre, fino alla fine degli anni ’70 la città è stata caratterizzata dall’ espansione, per successive addizioni (ampliamenti dei tessuti storici, nuovi quartieri borghesi, rioni popolari, centri direzionali), a partire dagli anni ’80 si innesca un processo, di tipo economico, sociale, culturale, che porta all’“esplosione” della città sul territorio, mentre nella vecchia città consolidata si avviano processi di trasformazione (riconversioni industriali, riqualificazione aree residenziali popolari, riutilizzo di spazi residuali marginali, ecc.).

10 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Città diffusa Città diramata Terrains vagues Exopolis Frammento Edge city La città esplosa Post-metropolis Post-suburia Technoburb Metapolis Rururbanizzazione Periurbanizzazione Ipercittà

11 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO IL TERRITORIO CONTEMPORANEO: MATERIALI E FORME

12 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Infrastrutture

13 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO

14

15

16

17 Spazi residuali

18 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO

19

20

21

22 Nodi

23 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO

24

25

26

27

28 Dispersione

29 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO

30

31

32

33

34

35

36 SGUARDI ZENITALI

37 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO

38

39

40

41 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO

42 L’URBANISTICA

43 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Dal punto di vista dell’urbanista e dell’urbanistica il territorio va esaminato sotto due aspetti: come insieme di risorse fisiche come sede di attività antropiche L’operazione a cui è finalizzata l’urbanistica è sostanzialmente la ricerca di coerenza tra questi due aspetti. Questa coerenza può essere correttamente perseguita utilizzando diversi parametri qualificanti: la sostenibilità degli interventi, la perequazione (controllo della rendita fondiaria), qualità del disegno urbano, l’ascolto di cittadini e “attori”, il corretto dimensionamento degli standard, ecc.

44 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO INNOVAZIONE E LEGISLAZIONI REGIONALI Crisi del modello attuale di piano 1.Carattere “generale” del piano; 2.dall’espansione alla “trasformazione” della città 3.rigidità (difficoltà di varianti, prescrittivo, poca partecipazione e concertazione nella sua formazione, utilizzo della tecnica dello zoning, ecc.); 4.pensato con un modello “espropriativo” per acquisire la aree necessarie per i servizi pubblici e per l’espansione della città; 5.iniquo. In particolare per quanto riguarda il cosidetto “doppio regime dei suoli”, tra aree da destinare ad uso pubblico (penalizzate) e aree da destinare ad uso privato. Con la sentenza 55/1968 la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità della durata illimitata dei vincoli urbanistici, il cui termine fu fissato in cinque anni da un legge successiva.

45 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO INNOVAZIONE E LEGISLAZIONI REGIONALI Le tre vie del piano: 1.piani che si pongono nel solco della tradizione e fanno riferimento alla legge 1150/42; 2.piani di “riforma” redatti in base ad alcune leggi regionali che hanno fatto propri gli assunti avanzati dall’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) e che fanno riferimento anche ad altre, e più mature, esperienze europee; 3.la via della sostituzione dei piani o della deroga con altri strumenti e “programmi”.

46 Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Bibliografia Edoardo Salzano (1998) Fondamenti di urbanistica, Laterza, Bari Mirko Zardini (a cura di) (1999) Paesaggi ibridi. Highway, Multiplicity, Skira, Milano Peppe Lanzetta (1993) Figli di un Bronx minore, Feltrinelli, Milano


Scaricare ppt "Facoltà di Architettura - Corso di PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO PROGETTAZIONE DEL TERRITORIO Modulo del Laboratorio di Riqualificazione Urbanistica e Manutenzione."

Presentazioni simili


Annunci Google