La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO SCUOLE IN RETE “ Io persona… io cittadino” Misure di accompagnamento alle Nuove Indicazioni Nazionali Durata biennale La vita è… anche quella.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO SCUOLE IN RETE “ Io persona… io cittadino” Misure di accompagnamento alle Nuove Indicazioni Nazionali Durata biennale La vita è… anche quella."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO SCUOLE IN RETE “ Io persona… io cittadino” Misure di accompagnamento alle Nuove Indicazioni Nazionali Durata biennale La vita è… anche quella che si ricorda e come si ricorda per raccontarla! “ QUATTRO PASSI NELLA STORIA ” Gruppo di lavoro: I. C. Citt à dei Bambini - Mentana Anno Scolastico: 2013/14

2 STRUTTURA DEL PROGETTO PremessaPag. 3 FinalitàPag. 5 Programmazione biennalePag. 8 Itinerari didattici – Itinerario didattico di storiaPag. 9 – Itinerario didattico di matematicaPag.11 Schede di rilevazione delle competenze disciplinari – Storia: scheda n.1Pag.14 – Matematica: scheda n.2 Pag.15 Schede di rilevazione delle competenze socio-relazionaliPag.16 Conclusioni Pag.21 2Quattro passi nella storia

3 PREMESSA Il progetto si propone la conoscenza della realtà circostante del nostro territorio partendo dalle tracce lasciate dal passato. Esso ha lo scopo di promuovere sia la conoscenza di sé, l’autonomia, potenziare il senso d’identità e di appartenenza, sia di scoprire le ragioni storiche di fatti ed eventi. A partire dalla storia personale e dai rapporti che legano la vita di ciascuno al proprio territorio, si cercherà di fare un viaggio a ritroso nel tempo per scoprire come esso si sia trasformato nel corso degli anni. Questo percorso ha forti valenze didattiche perché contribuirà a sviluppare atteggiamenti di ricerca e sperimentazione del metodo storico, inteso come ricostruzione del passato attraverso fonti e documenti per meglio comprendere il presente. Le domande che guidano questo viaggio, saranno legate all’esperienza diretta degli alunni. Saranno valorizzati gli aspetti legati al folklore, alle tradizioni e agli usi mantenuti nel tempo per scoprirne l’origine e la motivazione. Esso si sviluppa secondo una linea di unitarietà e di continuità verticale. 3Quattro passi nella storia VALORE FORMATIVO DEL PROGETTO

4 Le classi coinvolte sono tutte le quarte della scuola primaria dell’I. C. Città dei Bambini di Mentana. 4Quattro passi nella storia CLASSI COINVOLTE NEL PROGETTO METODOLOGIE Il Laboratorio e il Cooperative Learning saranno le metodologie utilizzate, perché consentono di sviluppare interdipendenza positiva, interazione promozionale faccia a faccia, responsabilità individuale e abilità sociali. Saranno effettuate uscite sul territorio per conoscere la realtà circostante. Le attività proposte saranno adeguate all’età e al grado di maturazione degli alunni. PRODOTTO FINALE Il prodotto finale sarà diversificato in base alle tematiche affrontate nelle diverse classi coinvolte.

5 FINALITA’ Le finalità, sulla base delle Indicazioni Nazionali, si prefiggono di: rendere più efficace l’intervento formativo; promuovere la ricerca; capire che lo studio del passato contribuisce alla realizzazione del presente; fornire all’alunno gli strumenti/mezzi per ricercare – elaborare – scoprire; realizzare un lavoro cooperativo non solo per gli alunni ma anche per i docenti; costruire un’identità della scuola attraverso la documentazione del lavoro svolto; diffondere il prodotto finale degli alunni; arricchire l’offerta formativa della scuola coinvolgendo Enti Locali, associazioni culturali e le famiglie degli alunni. 5Quattro passi nella storia

6 6 Definiscono il piano di lavoro Condividono gli obiettivi da raggiungere Formano gruppi di lavoro Controllano le attività del gruppo Registrano le attività del gruppo Stabiliscono le attività di ricerca Individuano strategie metodologiche per la ricercazione Stabiliscono i prodotti intermedi e finali I DOCENTI

7 Quattro passi nella storia7 Mette in comune esperienza e strategie didattiche e organizzative RICERCA - AZIONE Facilita la comunicazione fra contesti diversi Permette di affrontare e valorizzare elementi comuni DAL PROGETTO ALLA REALIZZAZIONE

8 PROGRAMMAZIONE BIENNALE 8Quattro passi nella storia COMPETENZEABILITA’CONOSCENZE METODOLOGIA E STRUMENTI  L’alunno riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita.  Riconosce ed esplora le tracce storiche presenti nel territorio e ne comprende l’importanza.  Comprende aspetti fondamentali del passato.  Ricerca dati per ricavare informazioni e costruisce rappresentazioni (tabelle e grafici).  Ricava informazioni da dati rappresentati in tabelle e grafici.  Riconosce e utilizza scale di riduzione.  Ricavare da fonti di tipo diverso informazioni e conoscenze su aspetti del passato.  Usare fonti di diverso tipo (documenti, foto, interviste, racconti orali, digitali, ecc.) per produrre conoscenze su temi definiti.  Selezionare e organizzare le informazioni.  Acquisire e interpretare le informazioni.  Leggere e rappresentare relazioni e dati con diagrammi, schemi e tabelle.  Riprodurre in scala una figura assegnata.  Riprodurre semplici modelli o rappresentazioni grafiche del proprio operato utilizzando elementi del disegno tecnico o strumenti multimediali.  Cambiamenti del territorio  Usi, costumi e tradizioni locali  Trasformazioni dell’edificio scolastico  Modifiche dell’organizzazione scolastica  Interviste  Questionari  Ricerche  Documenti  Foto, ecc.  Lavori di gruppo

9 ITINERARIO DIDATTICO STORIA A.S. 2013/14 9Quattro passi nella storia FASE 1 L’insegnante:Gli alunni: pone domande-stimolo sulla conoscenza della storia della propria scuola. rispondono formulando ipotesi. FASE 6 FASE 5 FASE 4 FASE 3 FASE 2 L’insegnante:Gli alunni: declina le risposte raccolte.registrano il lavoro in tabelle. L’insegnante:Gli alunni: propone l’uscita per riprodurre graficamente parti dell’edificio scolastico. realizzano il lavoro richiesto. L’insegnante:Gli alunni: chiede di descrivere la parte illustrata.producono un testo descrittivo. L’insegnante:Gli alunni: chiede come sia possibile trovare informazioni sul passato della scuola. propongono una ricerca di documenti scritti, orali, iconografici. L’insegnante:Gli alunni: propone l’elezione di due rappresentanti per ciascuna classe coinvolta, allo scopo di formare il gruppo di ricerca delle classi quarte. eleggono a maggioranza assoluta i rappresentanti.

10 ITINERARIO DIDATTICO STORIA A.S. 2013/14 10Quattro passi nella storia FASE 7 FASE 11 FASE 10 FASE 9 FASE 8 L’insegnante:Gli alunni: consiglia di scrivere una richiesta alla Preside per una ricerca nell’archivio della scuola. il gruppo di ricerca si riunisce, elabora la richiesta e la consegna. L’insegnante:Gli alunni: ricevuta l’autorizzazione, incarica il gruppo rappresentante a recarsi nell’archivio. consultano documenti e appuntano le informazioni utili allo scopo. L’insegnante:Gli alunni: chiede ai rappresentanti di classe di relazionare su quanto trovato.espongono le informazioni ai compagni che le registrano per iscritto. L’insegnante:Gli alunni: chiede ai rappresentanti di approfondire le ricerche in altri archivi disponibili sul territorio. propongono di consultare l’archivio comunale e di intervistare adulti originari del terrItorio. L’insegnante:Gli alunni: effettua un reporting su partecipazione ed interesse.nella fase di intergruppo, socializzano quanto prodotto.

11 ITINERARIO DIDATTICO MATEMATICA A.S. 2013/14 11Quattro passi nella storia FASE 1 FASE 5 FASE 4 FASE 3 FASE 2 L’insegnante:Gli alunni: presenta il Progetto e pone domande stimolo sulla conoscenza della pianta dell’edificio scolastico; verifica le conoscenze possedute e rileva l’esigenza di riorganizzarle ed approfondirle. dopo essere stati sensibilizzati al Progetto, espongono le loro conoscenze. L’insegnante:Gli alunni: propone l’uscita per osservare gli spazi da rappresentare.riflettono e discutono su come rappresentare lo spazio. L’insegnante:Gli alunni: illustra le mappe fornite dalla scuola e valuta l’orientamento degli alunni. effettuano un sopralluogo degli ambienti visionati su carta. L’insegnante:Gli alunni: pone alla classe domande per aiutare la riflessione sul concetto di “ingrandimento e riduzione in scala”. provano a rispondere agli interrogativi posti dal docente. L’insegnante:Gli alunni: propone di ridurre in scala la mappa fornita.rappresentano su carta quadrettata, con la guida dell’insegnante, le parti dell’edificio scolastico osservate.

12 ITINERARIO DIDATTICO MATEMATICA A.S. 2013/14 12Quattro passi nella storia FASE 6 FASE 9 FASE 8 FASE 7 L’insegnante:Gli alunni: consegna la fotocopia della pianta della propria aula e propone di riprodurla. discutono su come realizzare il lavoro e decidono di dividersi in gruppi. L’insegnante:Gli alunni: aiuta gli alunni a riprodurre su carta quadrettata la planimetria dell’aula. sulla base delle informazioni raccolte, riproducono la pianta della classe. L’insegnante:Gli alunni: effettua un reporting su partecipazione ed interesse.i gruppi socializzano quanto prodotto sulla piantina. L’insegnante:Gli alunni: pone domande per aiutare a riepilogare quanto appreso.partecipano positivamente alla discussione, dando ognuno il proprio contributo, interagendo con gli altri e con l’insegnante.

13 SCHEDE DI RILEVAZIONE 13Quattro passi nella storia

14 14Quattro passi nella storia RILEVAZIONE DELLE MODALITA’ DI APPROCCIO AD UNA RICERCA STORICA NOME ALUNNORicerca fonti Interpreta fonti Seleziona fontiCataloga fontiRielabora fonti Legenda: 0 = MAI 1 = A VOLTE 2 = QUASI SEMPRE 3 = SEMPRE SCHEDA 1

15 15Quattro passi nella storia RILEVAZIONE DELLE MODALITA’ DELLA RIPRODUZIONE DI UNA PIANTA IN SCALA Legenda: 0 = MAI 1 = A VOLTE 2 = QUASI SEMPRE 3 = SEMPRE SCHEDA 2 NOME ALUNNO Osserva lo spazio da rappresentare Effettua una misurazione arbitraria Stima la grandezza della scala da utilizzare Riproduce in scala

16 16Quattro passi nella storia RILEVAZIONE DELL’ATTEGGIAMENTO ASSUNTO DURANTE LO SVOLGIMENTO DI UN COMPITO SCHEDA 3 Lista descrittivaSempre quasi sempre a voltemai E’ passivo di fronte alla difficoltà Si scoraggia di fronte alle difficoltà Cerca di superarle da solo Ricorre ai compagni Ricorre all’insegnante Supera autonomamente la difficoltà

17 17Quattro passi nella storia RILEVAZIONE DEGLI ASPETTI EMOZIONALI DI FRONTE ALL’INSUCCESSO SCHEDA 4 Lista descrittivaSempre quasi sempre a voltemai Manca di autostima Mostra aggressività Mostra indifferenza Disturba gli altri Accetta l’insuccesso Cerca di correggersi

18 18Quattro passi nella storia Osservare gli interventi individuali nel gruppo SCHEDA 5 Lista descrittivaSempre quasi sempre a voltemai Esegue le consegne Rispetta i tempi Partecipa con interesse al lavoro Esprime le proprie idee e rispetta quelle degli altri Collabora nel gruppo Chiede suggerimenti Apporta contributi personali Accetta le critiche Contribuisce al risultato finale

19 19Quattro passi nella storia Osservare il lavoro di gruppo SCHEDA 6 Oggetti di osservazioneValori positiviValori negativi Metodo di lavoro Rispetto dei tempi Rispetto dei ruoli Capacità di discussione Capacità di partecipazione Capacità di esecuzione Risultato ottenuto

20 20Quattro passi nella storia Debriefing SCHEDA 7 SINO Hanno partecipato tutti La comunicazione è stata facilitata I tempi sono stati rispettati Sono state originate idee E’ stato condiviso il materiale C’è stata negoziazione E’ stato portato a termine il lavoro E’ stato trovato un accordo soddisfacente per tutti

21 21Quattro passi nella storia Punti di forzaPunti di debolezza  Approccio di un nuovo modo di lavorare in verticale e in rete, nonostante le difficoltà che ciò comporta.  Trovare una competenza comune per i tre ordini di scuola.  Rendere più efficace l’intervento educativo.  Saper interagire tra alunni e docenti diversi.  Scarsa verticalità e scarso confronto con i docenti di altri ordini e/o scuole.  Poco tempo per lavoro di gruppo.  Poca chiarezza su come strutturare il lavoro. CONCLUSIONI


Scaricare ppt "PROGETTO SCUOLE IN RETE “ Io persona… io cittadino” Misure di accompagnamento alle Nuove Indicazioni Nazionali Durata biennale La vita è… anche quella."

Presentazioni simili


Annunci Google