La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Liceo A. Rosmini di Trento Progetto partecipazione studentesca Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Liceo A. Rosmini di Trento Progetto partecipazione studentesca Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro."— Transcript della presentazione:

1 Liceo A. Rosmini di Trento Progetto partecipazione studentesca Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

2 SISTEMA TRENTINO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE DPR 405 del 1998 prerogative della Provincia Autonoma di Trento Legge Provinciale 5 del 2006 legge sulla scuola Provincia favorisce la partecipazione degli studenti: Istituzione consulte: -Provinciale -di istituto (scuole secondarie 2°) Presenza di studenti nel nucleo di autovalutazione di istituto Presenza rappresentanza di studenti nel Consiglio del sistema educativo Provinciale Tener conto delle proposte delle consulte nel Progetto di Istituto Statuto delle istituzioni scolastiche Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

3 Mission e vision del Liceo Rosmini Formazione integrale degli studenti (istruzione e formazione) Centralità della persona Apertura ai processi di cambiamento e al territorio Obiettivi: sviluppo di capacità critiche e senso di cittadinanza competenze relazionali e comunicative Strategie: attenzione all’individuo e ai suoi bisogni ( progetto accoglienza, orientamento, tutoring) Punti di forza : disponibilità dei docenti a mettersi in gioco, disponibilità all’innovazione e alla ricerca, accoglienza, attenzione alla persona Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

4 Principi che hanno ispirato la scelta di sviluppo del progetto di partecipazione studentesca  Formare il cittadino di domani e abituare lo studente ad esercitare la cittadinanza attiva  Sviluppare le capacità critiche e le competenze relazionali  Individuare nuove modalità per promuovere i diritti e la partecipazione a scuola  Attivare percorsi di formazione trasversali per condividere esperienze e potenziare proposte di partecipazione  Coinvolgere altre componenti della scuola nell’ottica della comunità che cresce Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

5 Articolazione del percorso svolto in 7 (8) anni, puntando a:  Riflettere sui concetti di rappresentanza e di partecipazione in ambito scolastico  Sperimentare alcuni strumenti per una gestione più efficace degli organi di rappresentanza nell’istituto  Sperimentare modalità e definire stabilmente caratteristiche per una efficace organizzazione delle assemblee di istituto  Coinvolgere le varie componenti della scuola per costruire un’alleanza educativa sui temi della partecipazione  Far crescere le autonomie degli studenti in un percorso progressivo di supporto che “viene meno”  Migliorare la qualità delle assemblee di istituto e favorire l’aumento di partecipazione degli studenti Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

6 Percorso sperimentato dal Liceo: Processo di definizione nel contesto istituzionale stesura partecipata dello statuto Stesura partecipata del regolamento degli studenti Presenza rappresentanza studenti nel nucleo di autoanalisi di istituto e di studenti corsi serali in consiglio di istituto e nel nucleo Legame con progetto cittadinanza per una cittadinanza consapevole (tematiche di cittadinanza attiva) Raccordo e integrazione con progetto accoglienza per i nuovi studenti (studenti tutor delle classi prime) Preparazione alla candidatura per le elezioni dei rappresentanti di istituto (presentazione e tavola rotonda) Qualificazione del rapporto con il territorio nei momenti assembleari (tematica scelta, intervento esperti, attività “in esterno”..) Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

7 Formazione Formazione degli studenti rappresentanti di classe Formazione degli studenti rappresentanti di istituto Formazione degli studenti rappresentanti della consulta provinciale e del presidente della consulta di istituto Formazione degli studenti tutor Formazione in rete con altri istituti Formazione della security di istituto (staff di sicurezza) Monitoraggio dell’attività formativa rivolta ai rappresentanti e allo staff della sicurezza Modello della peer education – attività di simulazione – giochi di ruolo – riletture metodologiche – metodi decisionali Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

8 Elementi di supporto integranti del processo Supporto all’avvio del comitato studentesco per gestione assemblee Predisposizione di uno strumentario per facilitare l’organizzazione e la gestione delle assemblee e funzionale all’espletamento del ruolo di rappresentante (cassetta degli attrezzi e passaporto) Passaggio dal docente incaricato alla funzione strumentale al progetto di istituto per coordinamento del progetto Confronto con genitori rappresentanti della consulta genitori per individuare strategie comuni di partecipazione Istituzione di una commissione mista docenti, studenti e genitori Sportello di consulenza del docente funzione strumentale Presenza di un esperto facilitatore in varie fasi in annualità diverse secondo passaggi in progress Disponibilità di dirigente e docenti e ad interagire e collaborare Comunicazione principale strumento di lavoro Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

9 Attività della funzione strumentale di :  progettazione  Accompagnamento  Supporto  Monitoraggio  Valutazione del percorso e degli esiti Attività del formatore: formare all’acquisizione di strategie di coinvolgimento tra pari aiutare ad assumere consapevolezza dei ruoli supportare nell’istituzione del collettivo formare all’assunzione del ruolo di staff accompagnare nella fase di auto valutazione Commissione: ha ridefinito ruoli e compiti dei rappresentanti di classe, condiviso percorso e regole per gruppo della sicurezza Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

10 Strumenti: Cassetta degli attrezzi per rappresentnati contiene: Indicazioni su comunicazione efficace e gestione della classe Breve strumentario Modulistica da utilizzare nelle varie fasi di rappresentanza Passaporto legato ai ruoli Regolamenti di riferimento Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

11 Organizzazione durante l’anno scolastico : Incontro fra ragazzi eletti e consulta dei genitori 7 consulte degli studenti Percorso formativo per staff della sicurezza (25 studenti) Percorso formativo per i nuovi rappresentanti di classe prima (20 studenti) 2 assemblee di istituto (900 studenti) 1 cogestione di 2 giorni (900 studenti) Incontri di valutazione iniziali, in itinere e finali (12 studenti per 7 incontri ) Incontri di commissione mista (10 componenti in 5 incontri) Collettivi studenteschi (20 studenti per 7 incontri) Sportello sia in orario scolastico che durante attività del collettivo (16 sportelli) Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

12 Interventi degli studenti tutor nelle classi prime all’inizio e durante l’anno scolastico in momenti definiti e al bisogno (8 incontri per classe e uscite di socializzazione) Punto informativo degli studenti nelle giornate di accoglienza e nelle giornate di scuola aperta Preparazione alle elezioni Incontro fra rappresentanti degli studenti e rappresentanti dei genitori della consulta ( 2 incontri) Coinvolgimento testimonial territoriali nelle assemblee (nella cogestione intervenuti più di 30 testimonial) Coinvolgimento di studenti e insegnanti di altri istituti nelle attività di cogestione (25 studenti e docenti) Autonomia organizzativa degli studenti nell’organizzazione delle assemblee Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

13 Esiti nella qualità delle assemblee e nell’organizzazione:  Aumento della percentuale di frequentanti durante le assemblee e la cogestione del 30% circa rispetto ai primi anni (miglioramento presenza anche nel 2° giorno di assemblea)  Miglioramento nella scelta delle tematiche e degli interventi esterni ( dalla giocoleria e attività varie a riflessione a tema, a tematiche nella cogestione quali: “Il viaggio”, “La comunicazione”, Giornata della memoria, “La mafia”, “La violenza sulle donne”, “I mitici anni ‘60-’70-’80-’90”)  Miglioramento nella consapevolezza dell’importanza di acquisizione di metodo nell’organizzazione e nella gestione  Organizzazione strutturale acquisita e riconoscimento operativo dei ruoli  Passaggio di consegne codificato ogni anno  Condivisione con docenti della commissione e coinvolgimento di docenti  Consolidamento del sistema e condivisione con altri istituti  Attenzione dei media sulle attività svolte in assemblea per specifiche tematiche  Livello di gradimento elevato nei questionari studenti e genitori alle voci clima e partecipazione (più dell’80% sia studenti che genitori) Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti

14 Prospettive – buoni propositi: ulteriore integrazione con attività comuni fra Liceo Rosmini e altre istituzioni scolastiche (laboratorio di partecipazione) Definire meglio e arricchire percorso di coinvolgimento componenti genitori Mantenere alto il livello di crescita culturale e di integrazione all’interno dell’istituto e nei rapporti con il territorio Monitorare risultati sul piano organizzativo di sistema “Cassetta delle segnalazioni” Progetto «L’ufficio delle cose perdute» (progetto di cittadinanza attiva sulle fasi di cambiamento della città e strategie di lettura dei mutamenti sociali) per piccolo gruppo Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro Educazione degli Adulti


Scaricare ppt "Liceo A. Rosmini di Trento Progetto partecipazione studentesca Liceo “Antonio Rosmini” - Trento Liceo delle scienze umane - Liceo economico sociale – Centro."

Presentazioni simili


Annunci Google