La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE AZIONI DELLO PSICOLOGO E DELLO PSICHIATRA NELLA SELEZIONE PREOPERATORIA E NEL FOLLOW UP ALL’INTERNO DEL TEAM MULTIDISCIPLINARE La funzione della psicodiagnostica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE AZIONI DELLO PSICOLOGO E DELLO PSICHIATRA NELLA SELEZIONE PREOPERATORIA E NEL FOLLOW UP ALL’INTERNO DEL TEAM MULTIDISCIPLINARE La funzione della psicodiagnostica."— Transcript della presentazione:

1 LE AZIONI DELLO PSICOLOGO E DELLO PSICHIATRA NELLA SELEZIONE PREOPERATORIA E NEL FOLLOW UP ALL’INTERNO DEL TEAM MULTIDISCIPLINARE La funzione della psicodiagnostica nel processo decisionale all’interno del team multidisciplinare CONGRESSO NAZIONALE SICOB CAGLIARI APRILE 2013 Maura Levi. Ospedale Multimedica (Milano) Meri Madeo. Ospedale Regionale Umberto Parini (Aosta)

2 QoL COMORBILITÀ ESCLUSIONE SOCIALE INABILITÀ LAVORATIVA DISAGIO PSICHICO + DISABILITÀ IL PAZIENTE CHE RICHIEDE L’INTERVENTO CHIRURGICO HA UNA PRECISA INTENZIONE: RISOLVERE UN PROBLEMA FISICO

3 LA NECESSITÀ DI DIMAGRIRE ESPRESSA COME INTENZIONE NON COINCIDE CON LA CONSAPEVOLEZZA DEL DISAGIO PSICHICO LA REGOLAZIONE EMOTIVA SI SPOSTA SUL CORPO IL CIBO RAPPRESENTA UNA MODALITÀ DI ESPRIMERE LE PROPRIE EMOZIONI IL CORPO VIENE CONSIDERATO COME UNICA FONTE DI DISTURBO SCISSIONE TRA DISAGIO FISICO E DISAGIO PSICHICO LA DIFFICOLTOSA REGOLAZIONE DELLA FAME NEL PAZIENTE OBESO DIPENDE DA UN ALTERATO SVILUPPO DEL LEGAME AFFETTIVO

4 SCISSIONE TRA DISAGIO FISICO E DISAGIO PSICHICO “VERSANTE CORPO” “VERSANTE MENTE” LA NECESSITÀ DI DIMAGRIRE ESPRESSA COME INTENZIONE NON COINCIDE CON LA CONSAPEVOLEZZA DEL DISAGIO PSICHICO

5 LO PSICOLOGO/PSICHIATRA DEVE PROPORRE UN MESSAGGIO DI INTEGRAZIONE ATTRAVERSO UN LINGUAGGIO COMUNE “VERSANTE CORPO” “VERSANTE MENTE”

6 GLI STRUMENTI PSICODIAGNOSTICI POSSONO RAPPRESENTARE “UN OGGETTO INTERMEDIO” TRA LO PSICOLOGO/PSICHIATRA E IL PAZIENTE -DIAGNOSI CON CRITERI DEFINITI -DECISIONE OGGETTIVA DI IDONEITÀ E/O PER LA SCELTA DEL PERCORSO PSICOTERAPEUTICO X

7 GLI STRUMENTI PSICODIAGNOSTICI POSSONO RAPPRESENTARE “UN OGGETTO INTERMEDIO” TRA LO PSICOLOGO/PSICHIATRA E GLI ALTRI MEMBRI DELL’ÈQUIPE -UTILIZZO DI STRUMENTI FACILMENTE INTERPRETABILI -COSTRUZIONE DI UN LINGUAGGIO COMUNE -SEMPLIFICAZIONE DELLA COMUNICAZIONE INTERDISCIPLINARE X

8 GLI STRUMENTI PSICODIAGNOSTICI POSSONO COSTRUIRE UNA TRACCIA RIPRODUCIBILE NELLA PROCESSUALITÀ INDOTTA DALLA CHIRURGIA BARIATRICA PRE-INTERVENTO -Identificare attitudini psicologiche e comportamentali che possano giocare un ruolo nel determinare l’outcome -Costruire una rete di individuazione di eventuali elementi di rischio per fornire la base della programmazione di trattamenti mirati pre-operatori

9 GLI STRUMENTI PSICODIAGNOSTICI POSSONO COSTRUIRE UNA TRACCIA RIPRODUCIBILE NELLA PROCESSUALITÀ INDOTTA DALLA CHIRURGIA BARIATRICA POST-INTERVENTO -Riconoscere le modifiche indotte dall’intervento dal punto di vista qualitativo e quantitativo nel breve e lungo termine -Valutare se il raggiungimento e il mantenimento di un peso adeguato è correlato al cambiamento psichico del paziente -Mettere in luce markers dei livelli trasformativi indotti dalla chirurgia bariatrica in maniera RIPRODUCIBILE, OBIETTIVABILE E TRACCIABILE (rappresentando in campo psicodiagnostico l’unico strumento utile a condurre progetti di ricerca )

10 MARKERS DEL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE IMPULSIVITÀ IMPULSIVITÀ IMMAGINE CORPOREA IMMAGINE CORPOREA TONO DELL’UMORE TONO DELL’UMORE ANSIA ANSIA

11 MARKERS DEL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE IMPULSIVITÀ IMPULSIVITÀ IMMAGINE CORPOREA IMMAGINE CORPOREA TONO DELL’UMORE TONO DELL’UMORE ANSIA ANSIA Si configura attraverso uno spettro di comportamenti alimentari che vanno dal gorging al binge. Importante la sua valutazione per: - individuare la capacità di regolazione fame-sazietà, allo scopo di attuare programmi terapeutici mirati nel pre-operatorio -individuare BED nel pre-operatorio -monitorare i cambiamenti comportamentali nel post- operatorio

12 MARKERS DEL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE IMPULSIVITÀ IMPULSIVITÀ IMMAGINE CORPOREA IMMAGINE CORPOREA TONO DELL’UMORE TONO DELL’UMORE ANSIA ANSIA Si configura attraverso uno spettro che va dall’insoddisfazione per il proprio corpo a preoccupazioni ossessive per il proprio aspetto (in questo caso correlate spesso ad aspettative irrealistiche sulla perdita di peso) Importante la sua valutazione: -nel pre-intervento in quanto i disturbi in quest’area possono rappresentare un fattore predisponente allo sviluppo di comportamenti alimentari patologici -nel post-intervento per individuare se il cambiamento del corpo indotto dal dimagrimento si traduca anche in un miglioramento dello stato mentale

13 MARKERS DEL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE IMPULSIVITÀ IMPULSIVITÀ IMMAGINE CORPOREA IMMAGINE CORPOREA TONO DELL’UMORE TONO DELL’UMORE ANSIA ANSIA Ancora questione controversa se depressione causi l’obesità o se è secondaria alla scarsa qualità di vita. Importante la sua valutazione: -nel pre-interventoin quanto una franca depressione potrebbe compromettere l’adesione al trattamento chirurgico -nel pre-intervento in quanto una franca depressione potrebbe compromettere l’adesione al trattamento chirurgico -nel post-intervento rappresenta un marker del miglioramento attraverso la chirurgia dell’obesità

14 MARKERS DEL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE IMPULSIVITÀ IMPULSIVITÀ IMMAGINE CORPOREA IMMAGINE CORPOREA TONO DELL’UMORE TONO DELL’UMORE ANSIA ANSIA Importante la sua valutazione: -nel pre-interventoin quanto ha strette correlazioni con l’impulsività comportamento alimentare -nel pre-intervento in quanto ha strette correlazioni con l’impulsività comportamento alimentare -nel post-intervento rappresenta un marker del miglioramento attraverso la chirurgia dell’obesità

15 Gruppo di studio: “Qualità delle trasformazioni indotte dalla Chirurgia Bariatrica nel paziente obeso” Gruppo di studio: “Qualità delle trasformazioni indotte dalla Chirurgia Bariatrica nel paziente obeso” Coordinatrice: Dr.ssa Fausta Micanti (Napoli) Coordinatrice: Dr.ssa Fausta Micanti (Napoli) Dr.ssa Maura Levi (Milano) Dr.ssa Maura Levi (Milano) Dr.ssa Meri Madeo (Aosta) Dr.ssa Meri Madeo (Aosta) Dr.ssa Maria Rosaria Cerbone (Casoria, Napoli) Dr.ssa Maria Rosaria Cerbone (Casoria, Napoli) Dr.ssa Cinzia Livi (Rimini) Dr.ssa Cinzia Livi (Rimini) Dr.ssa Emanuela Paone (Roma) Dr.ssa Emanuela Paone (Roma) Dr.ssa Diana Galletta (Napoli) Dr.ssa Diana Galletta (Napoli)


Scaricare ppt "LE AZIONI DELLO PSICOLOGO E DELLO PSICHIATRA NELLA SELEZIONE PREOPERATORIA E NEL FOLLOW UP ALL’INTERNO DEL TEAM MULTIDISCIPLINARE La funzione della psicodiagnostica."

Presentazioni simili


Annunci Google