La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Oltrepò Pavese Alimenti tipici e storia Medioevo SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Oltrepò Pavese Alimenti tipici e storia Medioevo SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)"— Transcript della presentazione:

1 Oltrepò Pavese Alimenti tipici e storia Medioevo SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

2 Alimenti tipici Gli alimenti tipici dell’Oltrepò sono i vini, formaggi, frutta e miele; sono gli ingredienti per una vacanza a stretto contatto con la natura ricca di paesaggi e una buona cucina! Questi alimenti erano tra i più usati nel medioevo. SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

3 Storia: Castello di Oramala Castello di Oramala: La prima attestazione fu scritta è dell'anno 1029, fu dei potenti marchesi Malaspina, che ne fecero il fulcro di uno dei più importanti marchesati del nord Italia. Ciò che ne rimane è solo una parte del grande complesso e nel 1986 iniziò la lunga e complessa campagna di ricostruzione, il paesaggio intorno è caratterizzato da una vasta distesa di campi, boschi e vigneti. SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

4 CENA DELL’ANTIVIGILIA DI NATALE SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

5 CENA DELLE SETTE CENE “Sette erano le portate che componevano il menù, come i peccati capitali, i giorni della creazione, le ore di luce in inverno.” Antipasti Crema di zucca con saracca (arringa affumicata) Crostini di pane nero ai cereali e aceto balsamico Cipolla con ripieno di magro alle castagne Crema di lenticchie e salsa di barbabietole SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

6 Primo piatto Reginette di pasta fresca con funghi porcini secchi e salsa al pomodoro Secondo piatto Baccalà in umido con cipolla e uvetta Formaggio Gorgonzola naturale stagionato nel mosto di Moscato di Volpara e mostarda di frutta di Voghera. SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV) L’Oltrepò e i suoi vini, Cena dell’antivigilia di Natale, nota qui in Oltrepò come “Cena delle Sette Cene”, tradizione che risale al Medioevo ricostruita dalla signora Piera Selvatico nel 1987.

7 Pavia capitale del riso Pavia è la principale zona di produzione del riso in Europa. Grazie alle fatiche di secoli, il territorio pavese è stato plasmato e trasformato in un paradiso dell’agricoltura e, in particolare, della risicoltura. Risaie in Lomellina Le varietà di riso coltivate sono molte, quello della provincia di Pavia è la varietà di riso più consumata in Italia, ed è nato proprio nell’ Oltrepo’ Pavese SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

8 Frutta, verdura e loro alchimie Data la vocazione agricola della provincia, non potevano certo mancare una serie di cibi e preparati da vegetariani e non solo! Per citarne solo alcuni, troviamo l’asparago rosa, la cipolla rossa, cugina di quella dorata della nostra Voghera. Sempre a Voghera assai rinomata è la mostarda, preparata con frutta intera candita, mentre in Oltrepò trionfa il tartufo e la zucca. Dolci, paste e pani In quest’ultima tappa di questo volo calorico raccogliamo un po’ di cose sparse, prima di concludere. Agnolotti di stufato, fra i dolci citiamo solo le nostre ciambelle e torta Paradiso, e per il pane l’umile barra di pane detta “micca” gli snelli grissini dolci e il caratteristico pane di riso. SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

9 Il Rinascimento SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

10 Panunto con provatura fresca Rosolate nel burro già caldo le fette di pane, precedentemente arrostito. mettete su ognuna una fetta di mozzarella e grigliate. Quando il formaggio è fuso e dorato, spolverate i crostini con una miscela di zucchero e cannella tritata, spruzzateli di acqua di rose e serviteli ben caldi. SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)

11 Pasticcio di erbe "Prendi erbe buone e aromatiche, come prezzemolo, maggiorana, ruta, menta o salvia e simili, e pestale in un mortaio. Poi prendi uova crude e formaggio fresco e mischiali con uva passa; aggiungi zafferano, zenzero e altre spezie dolci assieme a burro fresco. Poi fai la pasta, stendila in un tegame unto, aggiungi l'impasto con altro burro e ricopri con altra pasta. Quando sarà cotto, cospargilo con zucchero e pinoli interi. E sarà ottimo per i cortigiani e le loro mogli". SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV) Ricetta di Giovanni Bockenheym cuoco di Papa Martino V

12 La verdura del medioevo Nel medioevo i contadini coltivavano cereali, verdure e frutta, che poi vendevano oppure le tenevano per loro. Nel medioevo la verdura era anche usata come modello per dipingere, un esempio molto conosciuto è il pittore Arcimboldo che metteva la frutta in modo da formare una faccia

13 Cosa mangiavano I contadini si cibavano di ciò che producevano ovvero di pane, ortaggi e frutta. Mentre le persone di città dovevano comprare il cibo e i beni di cui avevano bisogno.

14 La carne del medioevo Nel Medioevo per procurarsi la carne bisognava avere un allevamento oppure bisognava andare a caccia. La carne una volta presa veniva macellata e poi venduta


Scaricare ppt "Oltrepò Pavese Alimenti tipici e storia Medioevo SCUOLA MEDIA IC VIA DANTE VOGHERA 3, 3^C, (PV)"

Presentazioni simili


Annunci Google