La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2 BEST PRACTICES NELLA GESTIONE DEI SINISTRI (Polizze All Risk) DATAUBICAZIONEUNITA'GARANZIAIMPORTO DANNO (€) 2006UsaShowroomIncendio6.000.000 2007UsaShowroom.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2 BEST PRACTICES NELLA GESTIONE DEI SINISTRI (Polizze All Risk) DATAUBICAZIONEUNITA'GARANZIAIMPORTO DANNO (€) 2006UsaShowroomIncendio6.000.000 2007UsaShowroom."— Transcript della presentazione:

1

2 2 BEST PRACTICES NELLA GESTIONE DEI SINISTRI (Polizze All Risk) DATAUBICAZIONEUNITA'GARANZIAIMPORTO DANNO (€) 2006UsaShowroomIncendio UsaShowroom Acqua condotta/guasti impianto caldaia UsaMagazzinoFurto con scasso ItaliaFactory Outlet Responsabilità civile verso terzi ItaliaPunto venditaFurto con scasso FranciaBoutiqueFurto con destrezza ItaliaOutletFurto con scasso ItaliaBoutiqueFurto con scasso Cina Punto venditaIncendio GermaniaUnità produttivaIncendio SpagnaPunto venditaFurto (ripetuto 2 volte) USAPunto venditaAllagamento ItaliaMagazzinoFurto

3 3 Ubicazione Famosa casa di moda italiana fondata all’inizio del ‘900. Showroom negli USA, un'area di mq disegnata dall'architetto olandese Rem Koolhaas, del valore stimato di 40 milioni di dollari. Una struttura particolare, con pavimenti fluorescenti, ascensori-vetrine, superfici rivestite di immagini-video, gabbie mobili in maglia di alluminio sospese al soffitto. I camerini high-tech, dotati di una serie di telecamere e schermi a cristalli liquidi che filmano i clienti mentre provano gli abiti, in modo tale che i clienti possono guardarsi da diverse angolazioni e con un replay istantaneo. Uno scenario suggestivo grazie a un mix di gusto esotico ed alta tecnologia: dal pavimento di legno zebra importato dall'Africa, alla sofisticata apparecchiatura IT e audio-video, dalla carta da parati in vinile che cambia stagionalmente per adattarsi alle nuove collezioni, alle proiezioni video a muro, ai pannelli del soffitto in policarbonato traslucido. INCENDIO, 2006 Showroom, USA Intervento della RSA RSA negli USA si è attivata, confrontandosi per le procedure e per la copertura assicurativa con la sede della casa madre RSA in UK, e con l'Ufficio Produced in Italia, che ha emesso la polizza Master. E' stata coinvolta una società di Assicurazione in loco per indagare le cause dell'incendio. Su incarico di RSA, è stato incaricato un team di periti: un perito fiduciario ha effettuato i sopralluoghi e ha formulato le prime stime del danno; un esperto era addetto alla valutazione dell'eventuale recupero merce; consulenti per valutare l'ammontare delle riparazioni relative alla costruzione, all'arredamento e alla tecnologia; consulenti per analizzare l'inventario del pre-esistente e di ciò che è stato danneggiato. Interventi di emergenza affidati a tecnici esperti per mitigare le conseguenze del sinistro: rimozione della merce dalla boutique e sistemazione nel magazzino; insabbiatura e deumidificazione del pavimento in legno zebra; asciugatura, deumidificazione, pulizia degli ambienti; riparazioni per riattivare l'apparecchiatura elettronica. Costante monitoraggio da parte dei periti del work in progress, esame dei preventivi e delle fatture. Per migliorare l'efficienza dei costi, l'approccio dei periti è a favore delle riparazioni e di alcune sostituzioni solo dove necessario.

4 4 Descrizione evento Incendio scaturito da un esercizio confinante allo showroom dell'Assicurato. Le fiamme sono divampate nel seminterrato, raggiungendo il primo piano della boutique. L'interno della boutique ha subito danni da infiltrazione d'acqua, in conseguenza dell'attività di estinzione dell'incendio. Danni riportati al pavimento di legno zebra, all'apparecchiatura IT e audio-video, alla carta da parati in vinile, alle proiezioni video sul muro, al sistema di riscaldamento e condizionatore, ai pannelli del soffitto. Crollati i camerini high-tech. Danni diretti STIME DEI DANNI MATERIALI. Per il fabbricato: danni di € ; mobilia e riparazioni: € ; apparecchiature IT: € ; merci manifatturate: € (merce al prezzo di vendita). Danni indiretti Perdita di profitto derivante da fermo attività: € INCENDIO, 2006 Showroom, USA Liquidazione L’ammontare totale del danno indennizzato (danni diretti e di business Interruption) pari a di euro. RSA ha attivato una stretta collaborazione tra tutte le parti coinvolte, dal broker, all'Assicurato, dai periti, agli ingegneri, ai contabili per consentire l'apertura dello showroom entro il 1° aprile 2006, e minimizzare i costi da business interruption. Apertura del famoso showroom all'inizio di aprile, che per l'occasione ha anche ospitato una mostra delle gonne più rappresentative dal RSA ha garantito la copertura assicurativa per la durata della mostra. Domande per lettore  Un’azienda teme in misura maggiore i danni derivanti da un fermo attività, anziché i danni da incendio, eppure solo il 10% delle aziende italiane risulta assicurato per i danni derivanti da interruzione di esercizio, contro il 95% delle aziende tedesche. Il vostro programma assicurativo prevede la copertura relativa ai danni di business interruption?  Il criterio di valutazione del danno indiretto, adottato dalla vostra Compagnia di Assicurazione, contempla le peculiarità dell’attività d’impresa, ad esempio, le eventuali variazioni stagionali nella produzione?  La vostra azienda ha attuato un disaster recovery plan con l’ausilio della vostra società di Assicurazione?  RSA “keep you moving”.  RSA è al vostro fianco: grazie a un intervento repentino, la vostra azienda torna subito ad essere operativa.

5 5 FOTO DI PERIZIA - Incendio

6 6 Ubicazione Famosa azienda tessile che produce e commercializza prodotti e accessori per l'abbigliamento (incluso intimo e mare) e per la cura della persona, inclusi prodotti cosmetici. Showroom negli USA. L' Assicurato occupa un edificio storico di 6 piani. Al 4° e al 5° piano hanno sede gli uffici, al terzo piano ha sede un magazzino per la distribuzione all'ingrosso, i punti vendita si trovano al primo e al secondo piano. Descrizione evento A causa del deterioramento di una valvola, è esploso un tubo della caldaia a vapore al 6° piano dell'edificio. Il vapore ha provocato l'esplosione dell'impianto antincendio a sprinkler. In seguito, si è verificato l'allagamento di tutti i locali dello stabile. I pompieri, intervenuti sul luogo, hanno chiuso lo stabile per motivi precauzionali. ACQUA CONDOTTA/GUASTI ALL’IMPIANTO DELLA CALDAIA, 2007 Showroom, USA Intervento della RSA Un team di periti fiduciari della RSA è intervenuto per i sopralluoghi, collaborando con un perito contattato direttamente dall'Assicurato. Per conto della RSA, sono stati coinvolti altri esperti nella risoluzione del sinistro, ingegneri e contabili. Verifica della copertura della garanzia nel certificato locale e nella polizza Master sulla base delle disposizioni DIC e DIL (different in conditions e different in limits). Decisione di far riferimento alla polizza Master per la copertura, perché nella polizza locale non è prevista la garanzia per i danni dovuti alla rottura di un tubo della caldaia a vapore. Una ditta si è occupata dell'asciugatura e della pulizia dei locali, è stato incaricato un esperto addetto al recupero della merce, uno studio contabile per esaminare l'inventario di un anno antecedente il sinistro e quantificare i danni da business interruption e le spese extra. In particolare, i contabili hanno esaminato i trends di vendita divisi per stagione, quindi i dati di vendita relativi alla collezione autunno/inverno e alla collezione primavera/estate Sinergia di forze e collaborazione con il cliente, che ha fornito la documentazione probatoria per la parte dei danni da business interruption.

7 7 Danni diretti Secondo il rapporto dei periti, i danni relarivi al fabbricato, tenendo conto delle modifiche di miglioria apportate, e incluse le riparazioni degli ascensori, dell'apparecchiatura telefonica, dei sistemi di cassa elettronica e dei sistemi informatici, ammontano a euro. L'ammontare del danno relativo alla merce danneggiata corrisponde a euro al netto della percentuale del 25% di merce recuperata. Al totale dei danni che rientrano nelle partite fabbricato e merci, è necessario aggiungere le spese extra (relative all'installazione di un sistema antifurto, di sorveglianza a circuito chiuso, di allarme antincendio, nonché i costi di rimozione di quanto è destinato al macero) per un importo complessivo di euro. Danni indiretti I danni da business interruption dovuti al fermo attività di 4 mesi ammontano a euro. L’ammontare totale dei danni diretti e indiretti è pari a euro. ACQUA CONDOTTA/GUASTI ALL’IMPIANTO DELLA CALDAIA, 2007 Showroom, USA Liquidazione Decisione di anticipare un indennizzo parziale all'Assicurato in due tranches pari a euro (un milione di dollari) e un'altra tranche di euro, in modo da compensare parzialmente l'esborso sostenuto per le varie spese di riparazione. Apertura del punto vendita a fine maggio E' ripresa con successo l'attività di vendita ai livelli precedenti il sinistro. RSA ha offerto una buona copertura assicurativa per l'evento "sfilata dei pezzi unici della collezione" che ha avuto luogo nello showroom subito dopo la riapertura dei locali. Domande per il lettore  Quale sarebbe stato l’ammontare dei danni, se un tale sinistro fosse accaduto presso il vostro flagship store all’arrivo della collezione primavera/estate?  Il vostro programma assicurativo tutela un asset strategico per il vostro business in Italia e nel resto del mondo, nell’ottica di prevenire o ridurre i danni da business interruption?  RSA “Keep you moving”  RSA vi aiuta a ripristinare la situazione preesistente al sinistro nel più breve tempo possibile.

8 8 FOTO DI PERIZIA - Acqua condotta

9 9 Ubicazione Holding italiana leader nel mondo nel campo della moda. Il gruppo produce e distribuisce abiti, accessori, profumi, cosmetici e complementi di arredo. Sinistro avvenuto in un magazzino utilizzato come deposito di capi d'abbigliamento e centro di distribuzione per i punti vendita dell'Assicurato negli USA. Descrizione evento Furto di circa capi stoccati in magazzino in attesa di essere distribuiti ai negozi. Rubato anche un carico di merci di circa 600 unità proveniente dall'Italia. Sistemi di allarme distrutti; tagliate le linee telefoniche; disattivati gli impianti di riscaldamento/condizionatori. Dalle indagini effettuate, sembra che i ladri abbiano usato i carrelli elevatori nel magazzino per prendere la merce dalle scaffalature in alto e caricarla su un camion. FURTO CON SCASSO, 2005 Azienda di logistica, USA Intervento della RSA Una task force, costituita da agenti della polizia locale e da agenti FBI, si è occupata delle indagini del caso in stretta collaborazione con il cliente, con lo Studio legale e i periti incaricati dalla RSA. La task force, nel tentativo di scovare il deposito merci e risalire ai ladri, ha acquistato capi di abbigliamento del noto brand al 25% del prezzo di vendita. La Task Force, i periti e lo Studio Legale che ha assistito la polizia durante le indagini, sono concordi nel muoversi velocemente per evitare che i ladri utilizzano canali di vendita alternativi, come internet. A seguito di un blitz della polizia locale presso un magazzino degli USA, è stata recuperata con successo parte della merce rubata pari a 7000 capi per un valore di euro. A seguito dello smistamento tra capi in buono stato e unità danneggiate, il danno stimato è di euro. I periti locali, su incarico della RSA, hanno preso in esame l'inventario della merce stoccata nel magazzino prima del sinistro, l'inventario della merce rubata e recuperata, nonché l'inventario mensile dalla fine del 2004 alla fine di febbraio L’Assicurato si è costituito in giudizio nei confronti dell’azienda di logistica e della rispettiva società di assicurazione, e della ditta che ha installato l’impianto d’allarme presso l’azienda.

10 10 Danni diretti Secondo quanto si rileva, il danno, al prezzo di vendita, ammonta a circa euro. Danni indiretti Danni indiretti pari a un importo stimato di ,00 euro dovuti all’aumento dei costi di esercizio, ad es. i costi sostenuti per la manifattura e il trasporto dall'Italia di abiti in sostituzione della merce rubata. L’ammontare totale dei danni è pari a ,00 euro, escluso il valore della merce recuperata dai ladri. FURTO CON SCASSO, 2005 Azienda di logistica, USA Liquidazione RSA ha effettuato un pagamento anticipato a titolo d'indennizzo parziale di una tranche di euro e di una di euro in base alle disposizioni del certificato locale che assicura l'ubicazione negli USA. Inoltre, è stata pagata un'altra tranche di euro per le spese della task force. Pagamenti iniziali versati per dare respiro a un'azienda che, a causa del furto, ha subito una notevole riduzione del volume di affari, e la conseguente perdita di profitto lordo. La gestione di un sinistro complesso, caratterizzato da diversi attori coinvolti, dai periti, ai legali, alla Task Force, all’agenzia FBI, richiede una notevole capacità di coordinamento. RSA ha realizzato con successo una tale sinergia di forze e, tramite un legale di fiducia, si è fatta carico del contenzioso tra l’Assicurato e l’azienda di logistica. Domande per il lettore  La vostra Compagnia di Assicurazione è in grado di manlevare la vostra azienda e/o le funzioni competenti dai costi amministrativi e dall’onere di tempo richiesto per la risoluzione di un controversia legale?  I risk manager delle aziende di moda prestano maggiore attenzione al rischio “consequenziale”, derivante dal furto; nel caso in cui i capi originali, una volta rubati, vengono immessi sul mercato ad un costo diverso. Il vostro programma assicurativo copre i danni all’immagine del brand, dovuti alla presenza di merce rubata sui canali distributivi tradizionali, di fatto “inquinandoli”?  RSA “keep you moving”  RSA è all’avanguardia nella copertura dei nuovi rischi.

11 11 FOTO DI PERIZIA – Furto con scasso

12 12 Ubicazione Griffe italiana famosa a livello mondiale. Factory outlet ubicato in Italia. Descrizione evento Una cliente è scivolata all'ingresso dello spaccio. Il giorno in cui è avvenuto il fatto pioveva, e il pavimento all'ingresso dell'outlet è in pendenza ed è realizzato in ciottolato, un materiale che, se bagnato ed eccessivamente levigato per usura, diventa particolarmente scivoloso. L'azienda ha riconosciuto la propria responsabilità relativamente al sinistro, in quanto non c'erano tappeti, strisce antiscivolo, o cartelli con segnalazioni di pericolo. Danni diretti La cliente ha riportato lesioni personali con danno biologico permanente del 4% e temporaneo del 50%. RESPONSABILITA’ CIVILE, 2005 Outlet, Italia Intervento della RSA RSA ha dato l'incarico a un medico fiduciario per sottoporre a visita medico-legale la controparte che ha subito l'infortunio, assumendosi l'onere delle spese mediche. Dalla relazione medico-legale, risulta la durata dell'inabilità lavorativa temporanea e la percentuale di danno permanente (limitato al danno biologico). Liquidazione RSA ha quantificato l'importo da indennizzare all'infortunata con riferimento alle tabelle numeriche aggiornate stilate dal Tribunale di Roma/Milano, a seconda del luogo di accadimento del sinistro. Risarcimento del sinistro per un importo di euro. Risoluzione del sinistro a tempo record, nel giro di due settimane. Domande per il lettore  Il vostro programma assicurativo copre la garanzia responsabilità civile in tutto il mondo?  La vostra società di Assicurazione può garantire tempestività e velocità di reazione?  RSA – “Keep you moving” RSA vi aiuta a fidelizzare i clienti

13 13 Ubicazione Famosa impresa multinazionale leader nell'abbigliamento di lusso. Punto vendita ubicato in Italia. Descrizione evento Durante la notte, la ditta responsabile del controllo di sicurezza dei negozi dell'Assicurato è stata allertata da un allarme. Dalle videocamere collegate risultava che ignoti si erano introdotti nel negozio. Danni diretti I danni materiali cagionati dai ladri ammontano a euro : lo scardinamento e la rottura della porta d'ingresso principale completa di vetri blindati, posta sul retro dello stabile; lo sfondamento della relativa saracinesca in metallo zingato; distrutto il sistema antitaccheggio; danneggiati i sensori del sistema d'allarme posti sul telaio della porta principale. Gli stand di esposizione posti in diverse aree del negozio sono stati scaraventati al centro della sala. I capi rubati ammontano a un totale di 250 unità per un importo di euro,. Danni indiretti Danni stimati pari a circa euro derivanti da 4 giorni di fermo attività per riparare i guasti cagionati dai ladri. Furto con scasso, 2007 Punto vendita, Italia Intervento della RSA RSA ha dato l'incarico a un perito per eseguire il sopralluogo presso il punto vendita, per procedere alla stima e all'accertamento dei relativi danni. Eseguiti controlli ed accertamenti relativi ai costi della merce rubata e ai guasti provocati dai ladri. Il perito ha esaminato l'inventario fisico (elenco della merce rubata) e l'inventario contabile, ossia il valore della merce al prezzo d'acquisto e al prezzo di vendita. La garanzia furto è prestata a “primo rischio assoluto” Liquidazione Cliente molto soddisfatto della gestione del sinistro. Il processo liquidativo si è concluso nell’ordine 20 giorni dalla data di pervenimento della denuncia di sinistro. Domande per il lettore  Quale sarebbe l’impatto finanziario/economico se un tale furto avvenisse pochi giorni prima di Natale?  La vostra polizza prevede anche la copertura relativa a danni indiretti derivanti da un eventuale fermo attività?  RSA “keep you moving”  RSA vi sostiene nei momenti più critici.

14 14 Ubicazione Importante Gruppo italiano proprietario di diversi marchi di alta moda. Boutique ubicata in Francia. Descrizione evento Furto con destrezza in una boutique in Francia. Sono entrati due clienti nella boutique, chiedendo di provare dei vestiti. La direttrice della boutique si è allontanata per andare in magazzino e prendere i capi della loro taglia, mentre la commessa è rimasta con i clienti. Al ritorno della direttrice, c'era solo un cliente che ha provato un capo in pelle, ha chiesto il prezzo, e in seguito è uscito dalla boutique per cambiare i soldi. A fine giornata, la responsabile si è accorta che mancavano due giacche di pelle da donna rispettivamente del valore di euro e di euro. Danni diretti L'ammontare totale del danno al prezzo di vendita della merce è di 3.245,00 euro. Furto con destrezza, 2008 Boutique, Francia Intervento della RSA RSA, dopo aver esaminato la denuncia del sinistro alle Autorità locali, e le fatture dei capi rubati, ha indennizzato il sinistro. Liquidazione Copertura del furto, in deroga a quanto previsto in polizza, secondo cui la denuncia alle Autorità locali deve avvenire massimo entro le 24 ore dalla data di accadimento del sinistro. Risoluzione del sinistro a tempo record, nel giro di due settimane. Domande per il lettore  La vostra società di assicurazione è orientata alle esigenze del cliente?  La vostra compagnia di assicurazione è altrettanto solerte e reattiva nella definizione dei sinistri avvenuti oltre i confini del territorio italiano?  RSA “Keep you moving”  RSA è customer oriented.

15 15 Ubicazione Famoso brand italiano che produce e commercializza abbigliamento di lusso e accessori dal Outlet ubicato in Italia. Descrizione evento Furto e guasti cagionati dai ladri. Nella fattispecie trattasi di furto e di danni materiali effettuati all'immobile di proprietà dell'Assicurato. Quattro ignoti malfattori hanno scardinato la saracinesca dell'outlet che permette l'accesso ai negozi tramite una fune ancorata a un veicolo. Una volta all'interno, hanno demolito la ringhiera della scala, infranto il cristallo della vetrina, e previa effrazione della porta d'ingresso, hanno derubato la merce nel negozio di ottica. Danni diretti L’ammontare del danno è pari a un importo di euro. FURTO CON SCASSO, 2007 Outlet, Italia Intervento della RSA RSA ha dato l’incarico a un perito di fiducia. Intervenuto per il sopralluogo, il perito ha esaminato le fatture relative ai costi di riparazione, le disposizioni della polizza in merito alle somme assicurate, limiti d'indennizzo, franchigie, per indicare la riserva d'apertura per il sinistro e formulare una stima del danno. Liquidazione RSA, come di consueto, a fronte di un sinistro privo di complessità, ha concluso il processo liquidativo nell’arco di 15 giorni. Il cliente ha apprezzato il lavoro del perito RSA, che ha offerto la propria consulenza per un veloce ripristino dei danni cagionati dai ladri, in modo da rendere operativo l’outlet in tempi molto brevi, dopo appena mezza giornata di fermo, senza incorrere in ulteriori danni economici. Domande per il lettore  Avete un piano assicurativo che tuteli il vostro patrimonio aziendale in modo altrettanto efficiente?  RSA – “Keep you moving” RSA vi aiuta a salvaguardare il vostro business.

16 16 FOTO DI PERIZIA – Furto con scasso

17 17 Ubicazione Griffe italiana di prestigio internazionale. Negozio di abbigliamento, pelletteria ed accessori, che si occupa della vendita al dettaglio di articoli del famoso brand. L’esercizio commerciale si sviluppa su due piani: il piano terreno è destinato alla vendita, mentre quello interrato è adibito a magazzino. Descrizione evento Furto con scasso. Ignoti si sono introdotti all’interno del punto vendita, forzando la serratura della porta vetrina. Il furto è stato ripreso dalle telecamere all’interno dell’esercizio assicurato. Gli autori del furto si sono impossessati in poco più di un minuto della merce all’interno della boutique: capi d’abbigliamento, accessori e borse. Danni diretti Merce sottratta per un valore pari a euro. Guasti cagionati dai ladri per un ammontare pari a euro: 2 mensole espositori danneggiate, effrazioni riscontrate alla porta d’ingresso costituita da vetrine con vetri antisfondamento su intelaiatura metallica. FURTO CON SCASSO, 2008 boutique, Italia Intervento della RSA Un perito di fiducia della RSA ha effettuato un sopralluogo, ha esaminato l’inventario della merce rubata, le fatture di acquisto della merce fornite dall’Assicurato, e le fatture relative alle spese di riparazione dei danni cagionati dai ladri. Il perito ha formulato una stima dettagliata dei danni. L'Ufficio Sinistri RSA ha esaminato il rapporto del perito e le disposizioni della polizza relative alla garanzia furto con scasso. Liquidazione Indennizzo del sinistro. Il cliente ha apprezzato il processo liquidativo veloce e la competenza degli operatori. I lavori di riparazione e sostituzione sono terminati in giornata, senza incorrere in un fermo attività. Le aspettative dell’Assicurato risultano soddisfatte. Domande per il lettore  In un minuto è stata depredata tutta la ricchezza della catena del valore di un brand, dal fashion design, alla produzione, dalla commercializzazione, alla consegna al cliente finale. Il vostro programma assicurativo risponde alle vostre attese? La vostra Compagnia di Assicurazione vi consente di recuperare valore in tempi brevi per preservare il vantaggio competitivo della vostra azienda sul mercato globale?  RSA “keep you moving”  RSA vi aiuta a ricostruire la catena del valore della vostra impresa a seguito di un sinistro.

18 18 FOTO DI PERIZIA – Furto con scasso

19 19 Famosa azienda italiana leader nell'abbigliamento di lusso e relativi accessori. Punto vendita ubicato nella Provincia cinese di Zhejiang, a Wenhzou, area industriale della Cina. Il punto vendita fa parte di un Gruppo che si è costituito a seguito di una joint venture tra la casa di moda italiana e l’azienda di moda cinese. L’area destinata all’esercizio commerciale riguarda due stabili indipendenti adibiti rispettivamente alla vendita al dettaglio e al magazzino di merci. Descrizione evento Un corto circuito agli impianti elettrici ha provocato un incendio all’esercizio adiacente che produce e commercializza fiori di carta e di plastica. A causa della quantità di materiale infiammabile, le fiamme e il fumo hanno raggiunto velocemente i fabbricati adiacenti, incluso il punto vendita e il magazzino. Più di 270 Vigili del Fuoco coinvolti nelle operazioni di estinzione dell’incendio. Incendio, 2007 Punto vendita, Cina Ubicazione Intervento della RSA Su incarico della RSA, un team di periti è intervenuto per i sopralluoghi al fine di valutare i danni. Confronto tra la Compagnia di Assicurazioni RSA e il partner della RSA in Cina, China Pacific Insurance Company (CPIC) relativamente alla copertura asicurativa prevista dalla polizza Master e dal certificato di assicurazione locale. Il sinistro relativo alla partita macchinari e la copertura dei capitali addizionali “automatic capital additional cover” (lavori di ammodernamento che hanno incrementato il valore dell’ubicazione) trovano adeguata copertura nella polizza Master. I danni relativi alle merci sono coperti dal certificato di assicurazione locale e in parte dalla polizza Master. Al fine di garantire una ripresa dell’attività commerciale in tempi molto brevi ed evitare i danni economici legati alla business interruption, si è messa in moto una collaborazione stringente tra RSA, il team di periti, e l’azienda di risanamento in loco per il ripristino dei locali, degli impianti elettrici, dei macchinari,

20 20 Incendio, 2007 Punto vendita, Cina Danni diretti Partita fabbricati: danni pari a euro. Riportati danni alla tinteggiatura, alla carta da parati, agli impianti elettrici. Partita macchinari ed attrezzature: danni di euro. Partita merci: danneggiate 4000 unità per un importo di euro. Sono risultati vani i tentativi di rimuovere I depositi di polvere e di fumo dai capi griffati, e impossibile, pertanto, recuperare anche una minima percentuale della merce. Liquidazione Gestione del sinistro:  incarico al perito e sopralluogo entro 3 giorni dalla data di accadimento dell’evento.  consegna del rapporto del perito dopo una settimana.  report di aggiornamenti sullo stato del sinistro entro 20 giorni dalla data del primo sopralluogo.  Sinistro liquidato in quattro mesi: una tranche di euro indennizzata al punto vendita in loco da parte della compagnia di Assicurazioni cinese, il resto dell’importo pari a euro a favore della Holding in Italia. Domande per il lettore: Molti danni causati da incendio sono reversibili, se i lavori di risanamento iniziano nell’arco di ore dall’evento.  La vostra Compagnia di Assicurazione è in grado di attivarsi con i vertici dell’azienda e il team di periti per affrontare le criticità che comporta un incendio e ridurre al minimo i danni da business interruption? Secondo una ricerca realizzata dall’Economist Intelligence Unit, in occasione del Global Risk Forum del 2008, l’80% dei top managers ritiene che la propria azienda sia esposta a rischi da incendio o naturali, ma solo il 36% ritiene che questi siano affrontati in maniera appropriata.  La vostra società di Assicurazione vi offre un’adeguata consulenza per prevenire o limitare lo stato di rischio, dal risk assessment all’elaborazione di un contingency plan?  Il vostro programma assicurativo può ofrire un know how internazionale e competenze locali per proteggere il capitale della vostra azienda? RSA “keep you moving” RSA protegge il vostro brand in tutto il mondo.

21 21 FOTO DI PERIZIA - Incendio

22 22 Holding francese multinazionale specializzata in beni di lusso. L’Assicurato è leader nel mercato internazionale della cosmesi e fa parte della Divisione Cosmesi della holding. Incendio presso uno stabilimento produttivo ubicato in Germania, specializzato in materiali e componenti ottici avanzati. L’azienda tedesca, in qualità di sub-fornitore, ha partecipato al processo produttivo del nuovo profumo lanciato dal brand. Descrizione evento Il brand francese ha lanciato a fine 2004 un nuovo profumo in tutto il mondo, e ha affidato la realizzazione del flacone di vetro grezzo al suo fornitore abituale, leader nel packaging di profumi. A sua volta, l’azienda si è rivolta ad una società tedesca, specializzata nella lavorazione del vetro all’iride, per completare il processo produttivo. L’incendio, che ha colpito lo stabilimernto produttivo, ha avuto origine da un fenomeno elettrico (una scarica elettrica su un’insegna luminosa). Il primo piano della fabbrica è stato distrutto, le linee di produzione al pianterreno, due delle quali relative alla realizzazione dei flaconi di profumo, sono state gravemente danneggiate. Incendio, 2005 Unità produttiva, Germania Ubicazione Intervento della RSA La garanzia copre i danni indiretti dovuti a inadempienza del sub- fornitore. Su incarico della RSA, un team di periti e contabili è intervenuto per i sopralluoghi, in aiuto a una società di consulenza, al fine di quantificare i danni. Su richiesta delle parti coinvolte nella gestione del sinistro, l’Assicurato ha fornito la seguente documentazione: il contratto con il proprio fornitore, ed in particolare, il capitolato d’oneri che definisce le specificità del prodotto e fissa i tempi di realizzazione; la messa a punto del processo di elaborazione dei flaconi; stock di prodotto finito a fine dicembre 2004 e a gennaio 2005, volume di vendita realizzato nel secondo quadrimestre del 2005; ed infine il contratto di sub-fornitura. Si contabilizzano perdite di profitto a partire dal secondo trimestre, più allarmanti dall’autunno A seguito di una concertazione tra i periti, i vertici della casa di moda francese, e i responsabili della produzione dell’azienda tedesca, è stato elaborato un business continuity plan che prevedeva le seguenti azioni: ripresa di due linee di produzione alla fine del primo trimestre; creare altre due linee di produzione nell’autunno del 2005 per far fronte alle vendite di Natale e fine anno. La strategia era quella d’incorrere in perdite in corso d’anno per organizzare le vendite e recuperare profitto a fine anno (previsione di oltre bauletti regalo).

23 23 Incendio, 2005 Unità produttiva, Germania Danni indiretti Il flacone del nuovo profumo coniuga un design elegante con un elevato contenuto tecnologico, ha una tonalità bianco perla, dai riflessi olografici e iridescenti. La boccetta è un manufatto complesso, punta di diamante e chiave di successo del profumo. Il lancio del profumo si è rivelato un successo immediato, determinato dal volume di vendite senza precedenti e l’assenza di stock di magazzino. Le vendite erano all’apice, quando l’incendio ha distrutto l’unità produttiva della società tedesca. A causa del fermo attività, il brand francese non è stato in grado di fornire le quantità richieste ai diversi distributori per la vendita al dettaglio. Si registrano di conseguenza ingenti danni economici per un periodo di business interruption di 15 mesi: una notevole riduzione del volume di vendite, in prossimità della feste (festa della Mamma, di S. Valentino, di Natale, di fine anno), e quindi, perdita del margine di contribuzione lordo pari a € ; i costi di una nuova campagna pubblicitaria per il rilancio del prodotto pari a € ; i costi di trasporto supplementari per la consegna del prodotto ai distributori in tempi brevi pari a € Danni quantificati per un importo di € Ai costi summenzionati, da aggiungere i danni all’immagine del brand. Liquidazione La gestione del sinistro e del processo liquidativo si collocava in un quadro giuridico complesso, a causa dei rapporti contrattuali in essere tra le aziende coinvolte. Da una parte, un contratto di fornitura tra la casa di moda francese e il proprio fornitore, che prevedeva una clausola “penalità causa ritardo”, secondo la quale, “il fornitore s’impegna a proprie spese a utilizzare tutti i mezzi a disposizione per compensare tale ritardo, e il committente si riserva il diritto di chiedere il risarcimento dei danni subiti, a causa del suddetto ritardo”. Dall’altra, invece, non esisteva alcun contratto tra la casa di moda e il sub-fornitore relativo alla prestazione di lavoro. Inoltre, dopo un lavoro di otto mesi, la società tedesca decise di brevettare la tecnica di lavorazione, e a seguito del sinistro, non era disponibile a divulgare il processo lavorativo a un terzo sub-fornitore. Non era neanche disposta a dedicarsi alla fabbricazione dei flaconi in via preferenziale, trascurando il suo business principale, la creazione di lampade particolari. D’altro canto, la casa di moda non era intenzionata a rinunciare a un prodotto rivelatosi strategico per il successo del profumo. Intanto, l’azienda di moda citava in giudizio il fornitore e la relativa società di Assicurazione per far valere i propri diritti al risarcimento. In tale contesto, le trattative tra le parti in causa per raggiungere un accordo sulla ripresa della produzione, erano delicate e richiedevano una notevole capacità di negoziazione. Domande per il lettore:  Il vostro programma assicurativo copre anche i sinistri legati ai canali di distribuzione e ai sub-fornitori?  La vostra Compagnia di Assicurazione vi tutela contro i danni all’immagine del brand e da business interruption in qualsiasi parte del mondo?  RSA “keep you moving”  RSA prevede l’imprevisto: vi assicura anche contro i sub-fornitori inadempienti.

24 24 Ubicazione Brand italiano protagonista nel settore della moda e del lusso con una ricca offerta di prodotti di abbigliamento, calzature ed accessori. Punto vendita ubicato in Spagna – 6 Maggio - 8 Maggio 2008 Descrizione evento Furti di abiti e guasti cagionati dai ladri presso un punto vendita in Spagna il 6 e 8 Maggio Danni diretti Nel punto vendita in Spagna, si sono succeduti due furti nello stesso mese. 6 Maggio 2008: abiti rubati al valore di costo per un importo di euro danni causati da effrazione per perpetrare il furto pari a euro. 8 Maggio 2008: oltre 30 capi rubati al valore di costo pari a euro Guasti cagionati dai ladri per un importo di euro FURTO CON SCASSO, 2008 Punto vendita, Spagna Intervento della RSA RSA ha dato l’incarico a un perito di fiducia. Intervenuto il perito RSA, in occasione dei due sinistri, per la valutazione del danno al prezzo di costo (previa disamina dei documenti di trasporto, fatture di acquisto, dati contabili e di magazzino), per esaminare l’inventario della merce sottratta, analizzare la documentazione relativa al sistema anti- intrusione e visionare il funzionamento dell’impianto di allarme. Liquidazione Indennizzati i due sinistri avvenuti presso il punto vendita in Spagna. L’indennizzo dei sinistri è avvenuto in tempo “reale”, in modo da compensare la perdita di profitto derivante dalle mancate vendite della merce rubata. Il cliente ha apprezzato i tempi veloci del processo liquidativo e il fatto di ricevere informazioni e aggiornamenti costanti sullo stato della pratica. Domande per il lettore  La fase della liquidazione è parte integrante del prodotto assicurativo. La vostra Compagnia di assicurazioni vi offre una gestione del sinistro trasparente?  Da uno studio commissionato da Check point Systems, multinazionale specializzata nella produzione di sistemi per la sicurezza, risulta che “i ladri preferiscono l’abbigliamento”. La vostra azienda è dotata di sistemi di allarme anti-intrusione e di dispositivi antifurto, in linea con i più elevati standard di sicurezza nazionali ed europei? La vostra società di assicurazione vi garantisce supporto tecnico in materia di sicurezza?  RSA – “Keep you moving”  RSA non è solo una Compagnia di Assicurazione: vi assicura e vi offre una consulenza su misura.

25 25 Ubicazione Casa di moda italiana di prestigio internazionale. Punto vendita in un centro commerciale danneggiato da Infiltrazioni d’acqua. Descrizione evento L’infiltrazione d’acqua ha avuto origine da un esercizio commerciale adiacente al punto vendita, a causa della rottura di una tubatura sottostante la pavimentazione. L’intasamento del condotto che consente la raccolta delle acque ha provocato l’allagamento del negozio, arrecando danni rilevanti alla merce, alla mobilia e alle strutture dell’immobile. Sono stati danneggiati i divani, le poltrone, i tappeti e le lampade decorative. L’infiltrazione d’acqua non ha risparmiato le strutture dell’immobile, penetrando nel massetto al di sotto del piano di calpestio, così come nella mutatura perimetrale e nei tramezzi in cartongesso. ALLAGAMENTO, 2006 Punto vendita, USA - Hawaii Intervento della RSA Diversi attori erano coinvolti nella gestione del sinistro: dalla Compagnia di Assicurazione, a un team di periti impegnato nei sopralluoghi e nella consulenza per un veloce risanamento dell’immobile, dai contabili impegnati nell’analisi della differenza inventariale (merce pre-esistente e merce danneggiata a seguito del sinistro), a un legale incaricato dalla RSA per l’azione di rivalsa nei confronti della società di Assicurazione dell’esercizio commerciale adiacente. In fase di sopralluogo, i periti incaricati dalla RSA, in collaborazione con il manager del punto vendita, e responsabili della sicurezza, e gli addetti al recupero dei beni, hanno identificato le misure di salvataggio e ripristino volte ad un rapido riavviamento dell’attività. Sono iniziate immediatamente operazioni di asciugatura e di deumidificazione. Molte delle parti in legno bagnate e gran parte della mobilia sono state recuperate come all’origine, solo grazie ad un’assistenza tecnica specialistica e ad un coordinamento efficace della RSA.

26 26 Danni diretti Secondo la relazione dei periti, i danni materiali alla mobilia ammontano a euro; i danni riportati alle strutture dell’immobile sono pari a euro; i danni alla merce sono pari a euro al valore di costo. Danni indiretti Sono stati stimati i danni dovuti ad un giorno di fermo attività per un importo di euro. L’ammontare totale dei danni diretti e da business interruption è di euro. ALLAGAMENTO, 2006 Punto vendita, USA - Hawaii Liquidazione Indennizzo del sinistro. Grazie ad un intervento tempestivo della Compagnia di Assicurazione e del team di periti incaricato, i danni diretti sono stati immediatamente arginati e il fermo attività è stato ridotto ad una sola giornata lavorativa. Domande per il lettore  Se un tale sinistro si verificasse durante la settimana della moda, i danni derivanti dalle mancate vendite a causa di un fermo attività sarebbero ingenti. La vostra Compagnia di Assicurazione vi aiuta a ridurre al minimo la business interruption?  S all’immagine del brand, dovuti alla presenza di merce rubata sui canali distributivi tradizionali, di fatto “inquinandoli”?  RSA “keep you moving”  RSA vi sostiene nella customer retention e vi aiuta a non perdere quote di mercato.

27 27 Ubicazione Casa di moda tedesca di grande prestigio fondata nel Settore di produzione: abbigliamento, calzature, cosmetici, profumi, occhialeria. Presente sui mercati dei beni di lusso con 16 negozi a gestione diretta e una vasta rete di clienti indipendenti. Dal 2005, la casa di moda tedesca aveva dato in appalto le operazioni di logistica ad una società esterna: dal controllo della qualità della merce stoccata, alla preparazione degli ordini di spedizione ai clienti in Italia e all’estero. Furto presso il magazzino di logistica, in cui avviene la movimentazione e la spedizione di merci di proprietà dell’azienda di moda. Il magazzino occupa due stabili indipendenti, e l’area destinata alla merce dell’Assicurato copre un’area di circa 4000 mq. Descrizione evento Furto di capi d’abbigliamento relativi sia alla stagione corrente, sia alle collezioni precedenti, di proprietà della filiale italiana e dell’azienda tedesca. Ignoti malfattori hanno infranto i vetri delle finestre del magazzino al piano superiore, e una volta penetrati all’interno, hanno asportato diversi capi d’abbigliamento. Durante il furto, l’impianto di allarme all’interno del magazzino, non è entrato in funzione. Quindi, l’istituto di vigilanza privata con la quale l’Assicurato ha un regolare contratto, non è stata allertata dall’allarme. FURTO CON SCASSO, 2006 Magazzino, Italia Intervento della RSA Un team di periti è stato incaricato dalla RSA per il sopralluogo al fine di analizzare l’inventario della merce preesistente, la differenza inventariale, e quantificare il danno subito. Al fine di ricostruire la dinamica del sinistro, procedevano le indagini sul malfunzionamento dell’impianto di allarme antintrusione con una ditta esterna addetta alla manutenzione, mentre i periti della RSA hanno richiesto la stampa degli eventi alla centrale dell’Istituto di Vigilanza. Si è messa in moto una stretta collaborazione tra la RSA, i vertici aziendali (azienda di logistica), i periti fiduciari della RSA, e i vertici della casa di moda per procedere con sollecitudine alla definizione del sinistro.

28 28 Danni diretti In base all’inventario della stagione autunno/inverno, risultava un ammanco di circa 800 capi per un valore al prezzo di vendita di euro. FURTO CON SCASSO, 2006 Magazzino, Italia Liquidazione Il cliente si è ritenuto soddisfatto della gestione del sinistro. L’indennizzo è avvenuto in tempi celeri, ed inoltre, ha ricevuto costante aggiornamento sulla pratica di sinistro. Domande per il lettore:  Cccc  RSA: “Keep you moving”


Scaricare ppt "2 BEST PRACTICES NELLA GESTIONE DEI SINISTRI (Polizze All Risk) DATAUBICAZIONEUNITA'GARANZIAIMPORTO DANNO (€) 2006UsaShowroomIncendio6.000.000 2007UsaShowroom."

Presentazioni simili


Annunci Google