La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura del prof. F. Caccioppo SISSIS – VII CICLO Gli organi collegiali della scuola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura del prof. F. Caccioppo SISSIS – VII CICLO Gli organi collegiali della scuola."— Transcript della presentazione:

1 a cura del prof. F. Caccioppo SISSIS – VII CICLO Gli organi collegiali della scuola

2 a cura del prof. F. Caccioppo Consiglio di classe Composizione: nelle scuole secondarie di II grado, il CdC è costituito dai docenti della classe, da due rappresentanti dei genitori e da due rappresentati degli alunni. I docenti di sostegno partecipano a tutte le fasi del CdC. AL CdC partecipano a pieno titolo anche i docenti delle attività alternative destinate agli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica. Il CdC dura in carica un anno. Presidente, Segretario e Coordinatore: il CdC è presieduto dal Capo d’Istituto, oppure da un docente, membro del Consiglio, suo delegato; le funzioni di segretario del Consiglio sono attribuite dal capo d’istituto ad un docente membro del Consiglio stesso. Le funzioni di Presidente e Segretario sono autonome e pertanto non possono essere esercitate congiuntamente da un solo componente del CdC.

3 a cura del prof. F. Caccioppo Il Coordinamento tra le attività dei docenti può essere effettuato dallo stesso presidente del CdC ovvero affidato ad un docente (coordinatore) o al segretario. Competenze: Le competenze relative alla realizzazione del coordinamento didattico e dei rapporti interdisciplinari nonché alla valutazione periodica e finale degli alunni spettano al CdC con la sola presenza dei docenti. Inoltre il CdC: Formula al Collegio proposte in ordine all’azione educativa e didattica, ad iniziative di sperimentazione ed alle iniziative di integrazione e di sostegno; Esprime un parere in ordine alle iniziative di sperimentazione che interessano la classe; Agevola ed estende i rapporti reciproci fra docenti, genitori, alunni.

4 a cura del prof. F. Caccioppo Altri compiti: Valutazione ed accettazione delle domande di trasferimento di alunni da una scuola ad altra nel corso dell’anno scolastico (tale decisione è inappellabile); Valutazione e approvazione di iniziative riservate agli alunni, proposte da enti ed associazione pubbliche o private; Concessione dell’iscrizione per la terza volta alla medesima classe di alunni non scrutinati nel precedente anno scolastico; Formulazione di un parere al Collegio in ordine alla scelta tecnica dei sussidi didattici e in merito alle proposte di adozione dei libri di testo.

5 a cura del prof. F. Caccioppo Collegio dei docenti Composizione: Il Collegio dei docenti è composto dal capo d’Istituto che lo presiede e dal personale insegnante in servizio nella scuola; le funzioni di segretario sono attribuite dal capo d’istituto ad uno dei docenti, eletto dallo stesso Collegio. Fanno parte del Collegio anche i docenti a tempo determinato. I docenti in servizio in più scuole appartengono al Collegio di tutte le scuole in cui prestano servizio.

6 a cura del prof. F. Caccioppo Competenze: - elabora il POF; regolamenta lo svolgimento delle attività inerenti all’ampliamento dell’offerta formativa; Identifica le funzioni strumentali al P.O.F.; Approva gli accordi con altre scuole; Ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico della scuola; Formula proposte al capo d’istituto per la formazione e composizione delle classi; per la formulazione dell’orario delle lezioni; Valuta periodicamente l’andamento complessivo dell’azione didattica; Provvede all’adozione dei libri di testo; Delibera il piano annuale delle attività di aggiornamento o formazione dei docenti; Delibera le attività aggiuntive d’insegnamento e quelle funzionali all’insegnamento; Elegge i docenti che fanno parte del comitato di valutazione del servizio;

7 a cura del prof. F. Caccioppo Delibera per tutte le classi la suddivisione dell’a.s. in periodi (trimestri o quadrimestri); Individua le modalità e i criteri di valutazione degli alunni; Determina i criteri da seguire per lo svolgimento degli scrutini per assicurare omogeneità nelle decisioni dei CdC; Stabilisce, d’intesa con il D.S., le modalità più opportune di assegnazione delle cattedre; Propone le modalità di utilizzazione dei docenti tenuti al completamento d’orario.

8 a cura del prof. F. Caccioppo Consiglio d’Istituto Composizione: nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni da 19 componenti (8 insegnanti, 2 non docenti; 4 genitori; 4 alunni e il capo d’istituto). Il CdI dura in carica tre anni. Il presidente deve essere un genitore; Competenze: elabora e adotta gli indirizzi generali e definisce le scelte generali di gestione e amministrazione della scuola; Adotta il piano dell’Offerta Formativa elaborato dal C.d.D. In particolare, su proposta della Giunta esecutiva, il C.d.I. ha potere deliberante per quanto riguarda l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti della disponibilità di bilancio, nelle seguenti materie:

9 a cura del prof. F. Caccioppo –Adozione del regolamento interno d’istituto; –Adattamento del calendario scolastico alle esigenze derivanti dal POF, nel rispetto del calendario scolastico regionale; –Criteri generali per la programmazione educativa e criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche con particolare riferimento ai corsi di recupero e di sostegno, alle visite guidate e ai viaggi d’istruzione; –Promozione di contatti con le altre scuole; –Partecipazione dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo; –Delibera, acquisendo la delibera del collegio, le indennità ed i compensi a carico del fondo d’istituto; –Esprime il suo assenso per l’utilizzazione degli edifici e delle attrezzature fuori dell’orario del servizio scolastico.

10 a cura del prof. F. Caccioppo Giunta esecutiva Il Consiglio d’istituto elegge nel suo seno una Giunta esecutiva composta da un docente, di un rappresentante del personale ATA e da due genitori. Della Giunta fanno parte di diritto il capo s’istituto che la presiede ed il capo dei servizi di segreteria che svolge anche funzioni di segretario. La

11 a cura del prof. F. Caccioppo Giunta esecutiva Il Consiglio d’istituto elegge nel suo seno una Giunta esecutiva composta da un docente, di un rappresentante del personale ATA e da due genitori. Della Giunta fanno parte di diritto il capo s’istituto che la presiede ed il capo dei servizi di segreteria che svolge anche funzioni di segretario. La Giunta, entro il 31 ottobre propone al Consiglio d’istituto, con apposita relazione e con il parere di regolarità contabile del Collegio dei revisori, il programma annuale predisposto dal dirigente scolastico, prepara i lavori del Consiglio e cura l’esecuzione delle deliberazioni dello stesso. La Giunta esecutiva, come il C.d.I., dura in carica tre anni.

12 a cura del prof. F. Caccioppo Comitato per la valutazione del servizio degli insegnanti È formato dal capo d’istituto, che ne è il presidente, da 2 o 4 docenti quali membri effettivi e da 1 o 2 docenti quali membri supplenti a seconda che la scuola abbia sino a 50 oppure più di 50 docenti. I componenti del Comitato sono eletti dal Collegio dei docenti, in esso devono comunque essere presenti docenti appartenenti a ciascuno degli ordini di scuola compresi nell’istituzione. Esso dura in carica un anno.

13 a cura del prof. F. Caccioppo Competenze Il Comitato provvede alla valutazione del servizio dei docenti che ne facciano richiesta ed esprime un parere obbligatorio sul periodo di prova dei docenti a tempo indeterminato. Esprime anche un giudizio sulla condotta del docente che chiede la riabilitazione.


Scaricare ppt "A cura del prof. F. Caccioppo SISSIS – VII CICLO Gli organi collegiali della scuola."

Presentazioni simili


Annunci Google