La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 1 Percepire i gruppi: dalla categorizzazione alla stereotipizzazione

2 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 2 La categorizzazione sociale L’essere umano ha la capacità di suddividere il mondo in categorie, ovvero di raggruppare le persone sulla base della loro similarità rispetto a determinate caratteristiche. I criteri che fungono da base per la categorizzazione sono guidati dalla salienza dello stimolo

3 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 3 Perché categorizziamo? Funzione adattiva della categorizzazione Sotto l’aspetto cognitivo Sotto l’aspetto motivazionale Minore sforzoNe deriva una buona visione di sé (l’autostima derivante dall’appartenenza a un gruppo è valutata positivamente)

4 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 4 A che cosa andiamo incontro quando ragioniamo in termini di gruppi? Effetto di omogeneità del gruppo esterno Ipotesi della familiarità Favoritismo nei confronti dell’ingroup

5 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Effetto di omogeneità del gruppo esterno 5 In uno studio, Tajfel e Turner (1963) dimostrarono come… la categorizzazione di stimoli fisici all’interno di classi produce una sovrastima delle somiglianze all’interno di una stessa categoria e delle differenze tra categorie diverse. I membri di un gruppo vengono percepiti più simili di quanto effettivamente sono; mentre i membri di gruppi diversi sono considerati ancora più differenti.

6 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Quali potrebbero essere le spiegazioni? 6 Ipotesi della familiarità Più conosciamo i membri di un gruppo più iniziano a sembrarci diversi l’uno dall’altro. Un’ipotesi alternativa afferma che i comportamenti dei membri dell’ingroup vengono codificati attraverso categorie specifiche e quelli dei membri dell’outgroup attraverso categorie generali (Park e Rothbarth, 1982)

7 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Favoritismo nei confronti dell’ingroup 7 È la tendenza a distorcere le informazioni in modo che risultino a favore del proprio gruppo (Tajfel e Turner, 1979) Esempio: Se provate ad assistere a una partita di calcio della squadra per cui tifate insieme ad un vostro amico, che tifa per la squadra avversaria, probabilmente ciascuno di voi metterà in risalto i torti subiti e i favori fatti dall’arbitro all’altra squadra, finendo per trovarvi in disaccordo su numerosi episodi.

8 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Impatto sulla modalità di elaborazione 8 Essa influenza:  i giudizi emessi in relazione alla causa di un comportamento (Pettigrew, 1979);  la probabilità che una persona sconosciuta venga percepita come appartenente a un certo gruppo (Park e Hastie, 1987);  la messa in atto di comportamenti discriminatori (Tajfel, Billig, Bundy e Flament, 1971);

9 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Sembrerebbe che la categorizzazione sia il precursore di stereotipizzazione, pregiudizio e discriminazione… 9 DISCRIMINAZIONE CATEGORIZZAZIONE STEREOTIPO PREGIUDIZIO DISCRIMINAZIONE

10 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE La formazione degli stereotipi 10 Secondo la teoria di Hamilton e Trolier (1986) uno stereotipo è una struttura cognitiva che contiene la conoscenza, le credenze e le aspettative possedute da un soggetto a proposito di un certo gruppo umano. Questi contenuti possono essere positivi o negativi: si acquisiscono sia attraverso l’esperienza personale sia in seguito al processo di apprendimento sociale.

11 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Esperienza personale 11 È la tendenza a inferire tratti di personalità sulla base del comportamento osservato, anche quando quel comportamento potrebbe essere spiegato da fattori situazionali. Un fenomeno che contribuisce in maniera determinante alla formazione di stereotipi distorti: l’Errore fondamentale di attribuzione

12 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 12 Altro fenomeno è la correlazione illusoria La gente presta più attenzione agli stimoli che in un certo contesto risultano insoliti, distintivi. Ad esempio: un comportamento negativo, a causa della sua minor frequenza, è più saliente di uno positivo e verrà notato con più facilità. Tendenza a percepire l’associazione tra due variabili che in realtà non sono connesse.

13 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Apprendimento sociale 13 Non sempre lo stereotipo viene acquisito direttamente, anzi spesso viene trasmesso come bagaglio culturale preconfezionato. Ad esempio, le emozioni altrui provocano reazioni stereotipiche: Se i genitori di un bambino hanno una reazione sistematica di insofferenza al solo sentire nominare i turchi, questi svilupperà sicuramente un atteggiamento di repulsione verso questo gruppo.

14 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE I media hanno grande peso nel creare e mantenere stereotipi: tra questi soprattutto la televisione. 14 Ad esempio, i programmi per bambini veicolano in alcuni paesi (tra cui il nostro) un’immagine maschile aggressiva contro una femminile sottomessa. I contenuti di questi messaggi variano a seconda del paese che li trasmette.

15 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE I vantaggi della stereotipizzazione  Colma le lacune: fornisce cioè informazioni supplementari quando servono;  Semplifica l’elaborazione, facendo risparmiare risorse cognitive;  Difende il sé dagli attacchi esterni;  Aumenta la probabilità di essere accettati dagli altri membri dell’ingroup; 15

16 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE È possibile sopprimere gli stereotipi? 16 Wegner afferma che la decisione di ribellarsi ad uno stereotipo dà via al seguente processo: MONITORAGGIO FASE OPERATIVA Ha il compito di ispezionare i contenuti dei pensieri, per scovare gli stereotipi. Processo automatico che necessita di pochissime risorse cognitive. Il suo compito è rimuovere gli stereotipi trovati attraverso i distrattori mentali. Processo non automatico che richiede una certa quantità di risorse cognitive. Elementi in grado di distogliere l’attenzione dai pensieri indesiderati.

17 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE La fase di monitoraggio, essendo automatica, continuerà a funzionare normalmente, quella operativa invece non potrà essere attivata. Paradossalmente i contenuti di pensiero spiacevoli saranno iperaccessibili in memoria perché non sostituiti dai distrattori. 17 Questo fenomeno, noto come effetto rimbalzo, fu messo in evidenza da Macrae e collaboratori (1994). Cosa succede se queste risorse non sono disponibili?

18 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 18 Altra variabile per sopprimere gli stereotipi è l’assunzione di prospettiva Alcuni studiosi, quali Galinsky e Gillian (2004) misero in evidenza che l’assunzione di prospettiva faceva diminuire: stereotipizzazione favoritismo nei confronti del proprio gruppo

19 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Se è possibile sopprimere gli stereotipi… Wegner afferma che è possibile farlo attraverso 19 l’esercizio prolungato del processo operativo: In alternativa si può sempre portare questi stereotipi alla luce, ragionarci su e capire quanto in effetti sono verosimili. Probabilmente così perderanno potere. Questo con il trascorrere del tempo dovrebbe divenire automatico e lavorare autonomamente.

20 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE Lo stereotipo dal punto di vista di chi lo subisce 20 La teoria della minaccia indotta dallo stereotipo Quando ci si rende conto che uno stereotipo negativo relativo al proprio gruppo è applicabile a se stessi in un particolare contesto, verrà sperimentata una sensazione di minaccia indotta dal timore di confermare tale credenza negativa. Questa condizione, associate alle difficoltà della prova, genera un’inefficienza elaborativa che finirà per compromettere la prestazione della persona. Possibile fuga dalla minaccia: la disidentificazione

21 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 21 Il processo di disidentificazione, però, è un’arma a doppio taglio:  Se da un lato protegge l’autostima dei membri di gruppi stigmatizzati;  Dall’altro influisce negativamente sulla motivazione, sull’interesse e sul rendimento di questi soggetti in uno o più ambiti. Gli stereotipi non si limitano dunque a riflettere delle differenze comportamentali tra gruppi, ma contribuiscono a crearle. Questo effetto, denominato innalzamento da stereotipo, si pensa abbia alla base il processo del confronto sociale al ribasso.

22 Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE 22 COME SI MISURANO GLI STEREOTIPI? In passato gli stereotipi sono stati studiati utilizzando solo il metodo del self-report. Gli psicologi sociali hanno dedicato, nel corso degli ultimi anni, allo sviluppo di strumenti che valutassero in maniera indiretta gli stereotipi, mettendo a punto metodi di indagine: Bogus pipeline «priming» semantico «Implicit Association Test»


Scaricare ppt "Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla psicologia sociale, Il Mulino, 2010 Capitolo VII. PERCEPIRE I GRUPPI: DALLA CATEGORIZZAZIONE ALLA STEREOTIPIZZAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google